mercoledì 11 novembre 2015

Signora sprofonda in un tombino a Catania in viale Fleming!




Pochi minuti fa ho ricevuto questo drammatico messaggio da un'amica:

Ciao Alessio. Desidero che pubblichi del materiale riguardante un tombino scoperto che si trova in viale fleming, tutt'ora al buio pesto, dove l'altro ieri sera mia cugina, è precipitata e che è per forti traumi è necessitato l'intervento dell'ambulanza! 
Catania e' nel baratro, chiedo a te di parlare nel tuo blog di questo grande problema del buio in città e di questi tombini che attentano alla vita della gente! È un miracolo che mia cugina sia ancora viva! Grazie!


Da tempo segnalo questo problema ma a quanto pare non è prioritario per questa amministrazione ed ecco le conseguenze!

In alto potete vedere la foto dov'è sprofondata la nostra cittadina...viene da piangere. 

Vi prego di diffondere il più possibile questa notizia, grazie.

sabato 7 novembre 2015

Il primo evento in ricordo del vecchietto Orazio di Grazia. Catania-Nicolosi spingendo la bici.



In queste settimane, mi sono adoperato per omaggiare un personaggio conosciuto praticamente da tutti i catanesi, il contadino Orazio di Grazia, morto ad 85 anni, che tutti i giorni spingeva una bici (probabilmente più pesante di lui), da Catania fino a Nicolosi per coltivare e curare il suo terreno.

Con l'aiuto di varie testimonianze ed amici, siamo riusciti ad arrivare nella casa in cui viveva insieme al fratello a cui abbiamo consegnato un omaggio floreale a 7 anni esatti dalla sua scomparsa, il 4 Novembre.


L'idea per ricordarlo è di percorrere la stessa strada che faceva solitamente per andare da casa sua a Catania fino al suo terreno di Nicolosi.

Questo il programma:

- Ore 11
Raduno in Piazza Duomo con la presenza del regista Alessandro Marinaro che ha realizzato il film “La bici sotto il Vulcano“, il quale intervisterà i presenti per un prossimo eventuale film su Orazio di Grazia.

- Ore 11.30
Partenza in bici da Piazza Duomo verso la casa di Orazio a Catania in cui vive ancora suo fratello, nei pressi di Via Nuovalucello.

Questo il tragitto: Piazza Duomo, Via Umberto, Viale Libertà, Corso Italia, Viale Ruggero di Lauria, Viale Artale Alagona, Viale Ulisse, Via Bernardo Colnago, Via Vescovo Maurizio, Via Nuovalucello.-

- Ore 12 circa 
Arrivo nella casa di Orazio e possibile saluto del fratello.

- Ore 12.30 circa
Partenza dalla casa di Catania verso il suo terreno di Nicolosi (o rientro a Catania per chi non riesce a proseguire fino a Nicolosi scendendo da Viale Vittorio Veneto).
Durante il tragitto si faranno varie soste nei BAR e pause riposo per mangiare frutta come faceva Orazio (si consiglia di portarne da casa insieme ad una buona scorta d’acqua).

- Ore 16 circa
Arrivo nella Casa-Terreno di Nicolosi (nei pressi del cimitero) in cui andava Orazio tutti i giorni, foto di rito e sosta nella piazza di Nicolosi centro.

- Ore 16.30 circa: partenza per Catania
- Ore 17.15 circa: arrivo a Catania Centro

Qui l'altimetria e la mappa:




Mi auguro che questo evento possa sensibilizzare molte persone a quanto sia importante la sicurezza nelle strade e che non è per forza indispensabile l'auto per fare un po di salita.

Orazio è stato investito diverse volte perchè in quella strada spesso non esiste alcun marciapiede, banchina e nessuna pista ciclabile. Questo scoraggia la mobilità sostenibile peggiorando le nostre vite tra caos, pericoli ed inquinamento.

Di Grazia non è mai voluto entrare nel folle mondo moderno che criticava su ogni fronte...noi dobbiamo cercare d'invertire questa follia ed anche grazie a lui, che ci lascia una grande eredità, cercare di migliorarlo giorno dopo giorno e renderlo un mondo poetico, emozionale, pulito, sicuro e felice.

lunedì 2 novembre 2015

Volkswagen Italia regala le auto...e gli italiani ci cascano! Gli analfabeti funzionali e l'INC. COOL.8



E' veramente incredibile quello che è successo poche ore fa!

Decine di migliaia di persone hanno condiviso un post chiaramente fasullo dove si diceva che sarebbero state regalate 800 mila auto Volkswagen per San Valentino semplicemente condividendo il post e scrivendo il colore dell'auto. Il post si concludeva con tanto di firma finale della persona che solitamente fa queste bufale, Ermes Maiolica

Il post è stato condiviso circa 100 mila volte, arrivando nelle bacheche di mezza Italia!

Questa vicenda dimostra chiaramente come siamo uno dei paesi con più analfabeti funzionali del pianeta e come mai al potere in questi anni ci sono finiti sempre delle persone che pensavano ai loro interessi e non al popolo portando il paese sull'orlo del fallimento

Ecco la drammatica situazione:


In molti naturalmente se ne approfittano, a partire dalle multinazionali con truffe di ogni genere: tariffe che aumentano da un giorno all'altro (vedi quelle telefoniche passate da 30 a 28 giorni), telefonate continue con proposte varie, aziende che ci attivano sul cellulare servizi a pagamento con il consenso dei nostri politici (il Movimento 5 Stelle ha proposto di bloccarli con una legge ma gli altri partiti l'hanno bocciata) e tantissime altre assurdità ed ingiustizie che in paese intelligente verrebbero annientate sul nascere.

Adesso bisogna lavorare molto per informare le persone e trasformarle da Zombie della società di massa lobotomizzate dalla TV e calcio a persone attente, intelligenti ed attive. 

Non sarà semplice ma grazie alla nuova era di internet non sarà un impresa impossibile.

Crozza ha pensato anche di farci una rubrica nel suo spettacolo su tutte le "inculate" presenti nel nostro paese ecco l' INC. COOL.8:

martedì 13 ottobre 2015

Beppe Grillo e l'automobile. Vietiamo la pubblicità di questi mezzi dannosi per l'umanità!



"Grazie" allo scandalo delle emissioni truccate della Volkswagen, finalmente le case automobilistiche  sono state seriamente accusate di nuocere alla salute.

Non è facile rendersi conto di quanto l'auto sia nociva, parliamo di 6 milioni di morti all'anno, praticamente in 10 anni, tutta la popolazione italiana viene sterminata!

Personalmente ho iniziato a capire quanto sia assurdo questo mezzo guardando 10 anni fa uno spettacolo di Beppe Grillo in cui ne parlava come fa oggi.

Penso che i tempi siano maturi per vietare le pubblicità delle automobili come già avviene per le sigarette.

La stampa e le televisioni spingono inevitabilmente l'utilizzo di questo mezzo in quanto sono pagate proprio dalle case automobilistiche tramite le pubblicità...e la maggior parte sono proprio di auto!

Nell'attesa possiamo sempre evitare di utilizzarle...il potere è tutto nelle nostre mani.

In alto, potete vedere le ultime dichiarazioni al riguardo di Beppe Grillo andate in onda su LA7, sotto un suo spettacolo del 2007.

 

sabato 10 ottobre 2015

La Polizia bloccata dalle auto in sosta vietata a Catania


Qualche giorno fa, in Via Teatro Massimo a Catania, una macchina parcheggiata proprio al termine dell'area pedonale, ha impedito la Polizia Cinofila di uscire dalla via restando bloccata per quasi un ora in attesa che arrivasse il carro attrezzi a rimuovere l'auto in sosta vietata.

E' incredibile come si sia potuti arrivare a parcheggiare in questo modo ostruendo addirittura una via e senza che il proprietario fosse nei paraggi per rimuoverla immediatamente. 

Questo la dice lunga come a Catania, soprattutto di sera, regni la totale anarchia

Qui un piccolo video dell'accaduto:

        


Inoltre, sempre pochi giorni fa, proprio nei pressi dove l'auto è rimasta bloccata, hanno dovuto bloccare ed arrestare un violento parcheggiatore abusivo il quale ha anche cercato di corrompere gli agenti.

La città sta andando verso la totale distruzione...bisogna fare il possibile affinchè questo non avvenga!

martedì 6 ottobre 2015

Infranto il record! La bici più veloce del mondo supera 139 km/h!



Da pochi giorni, si è svolto il World Human Powered Speed Challenge, una competizione in cui si è provato ad infrangere il record di velocità a propulsione umana.
Nell'impresa è riuscito Todd Reichert, che a bordo di una particolare bicicletta reclinata, ha raggiunto l'incredibile velocità di 139,45 Km/h!

Purtroppo in questo secolo si è puntato tutto su inquinamento, morti, guerre e disastri ambientali per l'uso del petrolio e delle auto. 

Con bici reclinate elettriche si potrebbe andare più veloci di un' utilitaria a benzina consumando una quantità infinitesimale di energia!

Le infrastrutture per le bici e le normative per le biciclette elettriche sono assolutamente ridicole in Italia, quindi molti preferiscono l'automobile.
In quanti rinuncerebbero all'auto se le bici a pedalata assistita potessero raggiungere 40 km/h e potessero pedalare in sicurezza in tante ampie piste ciclabili, aree 30 o ZTL?

La tecnologia lo permette, la legge ed i nostri politici no.
.
Ma in un futuro le cose sicuramente cambieranno...questione di tempo.

Vi lascio con i video di questa grande impresa.

giovedì 1 ottobre 2015

Dai tombini di Catania crescono gli alberi...e la città si allaga...


A Catania continua a piovere e purtroppo molti tombini vengono utilizzati come "aiuole", "trappole mortali" o cestini della spazzatura!
In alto ed in basso potete due foto delle incredibili condizioni di due tombini in via Bianchi nei pressi dell'incrocio con Via Vittorio Emanuele.
La sporcizia, il sole battete all'interno, per via dell'assenza delle grate (probabilmente rubate e mai sostituite), hanno permesso nelle scorse settimane la crescita di una grossa pianta al suo interno.

Ma i tombini non dovrebbero prevenire gli allagamenti? 

Se è così, perchè i cittadini li continuano a scambiare per cestini della spazzatura? 

Perchè sono tenuti in queste condizioni dal Comune di Catania conoscendo gli enormi rischi in caso di pioggia? 

Come mai sono così scoperchiati da molti mesi senza che nessuno li abbia sistemati?

Servirebbe anche un' indagine per fermare i ladri di tombini e chi li smaltisce, stanno saccheggiando la città rendendola al tempo stesso estremamente pericolosa.

E' veramente triste vedere Catania in queste condizioni...


Qui potete vedere anche le incredibili condizioni del tombino in Via Gozzano che si è trasformato in un aiuola...

Ed intanto a Catania ogni volta che piove forte accade questo...

Quando cambieranno le cose?

mercoledì 30 settembre 2015

Dieselgate ed il Pianeta Verde. I grandi processi in arrivo?

Il recente scandalo delle emissioni truccate e le relative conseguenze legali nei confronti delle case automobilistiche coinvolte non poteva che farmi riaffiorare in mente il film "Il pianeta verde" in cui si afferma che in un futuro prossimo i costruttori di automobili sarebbero stati processati per genocidio e crimini contro i pianeta:

"Chi fabbricava prodotti nocivi per la salute degli umani, degli animali e delle piante è stato accusato di genocidio e crimini contro il pianeta. Le industrie agroalimentari e chimiche, i fabbricanti di armi, tabacco e alcol, le industrie farmaceutiche e nucleari, i costruttori di automobili, gli architetti. Medici e politici che si erano arricchiti lasciando fare."

Forse tutto ciò accadrà davvero e non siamo neanche così lontani da quando questo accadrà?

Qui potete vedere l'intero film, ve lo consiglio.
Il virgolettato si trova ad un ora e dodici minuti.


Il pianeta verde (italiano) from Matteo Gracis on Vimeo.
Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.