venerdì 7 marzo 2008

Acqua del rubinetto nei locali? Si può! Imbrocchiamola



Da molto tempo esiste una straordinaria iniziativa, un sito si batte contro l' acqua in bottiglia ed ha un form per segnalare se un locale serve o meno acqua in brocca.

Il sito in questione è www.imbrocchiamola.org (che alcuni lettori del blog conoscono molto bene), da li è possibile consultare queste testimonianze cercando i locali recensiti regione per regione.

Qui trovate tutti i luoghi in cui è possibile sapere se servono o meno l'acqua in brocca:

Trentino Alto Adige
83 locali
Veneto
79 locali
Lombardia
71 locali
Piemonte
62 locali
Emilia Romagna
44 locali
Toscana
44 locali
Lazio
41 locali
Marche
25 locali
Friuli Venezia Giulia
14 locali
Liguria
11 locali
Campania
11 locali
Sardegna
9 locali
Basilicata
6 locali
Calabria
5 locali
Puglia
5 locali
Abruzzo
4 locali
Umbria
4 locali
Valle Aosta
4 locali
Sicilia
2 locali

Ovviamente una simile iniziativa oltre a far risparmiare denaro, riduce tantissimo i rifiuti e l'inquinamento, inoltre, avere la possibilità di bere acqua gratuita al ristorante non solo evita di comprare quella in bottiglia (in un bar/ristorante a Lucca ho pagato 3 euro per una bottiglietta da mezzo litro!) ma ci induce a non comperare altre stupide bevande che oltre a far male creano inquinamento, ad esempio potete guardare questo video di Beppe Grillo mettendolo a 3 minuti e 30 secondi dove spiega cosa ci sta dietro una lattina di Coca Cola (ieri è stato trasmesso pure da Anno Zero).

Quindi con l'acqua gratuita molti preferiranno bere essa invece di una costosa birra o Coca Cola con tutti i vantaggi che comporta a noi ed all' ambiente...

Insomma sarebbe veramente utile chiedere al ristorante se è possibile avere l' acqua in brocca e subito dopo andare nel sito a riportarlo, è un' iniziativa veramente costruttiva ed utile!

Grazie internet, grazie imbrocchiamola.org

16 commenti:

Artemisia ha detto...

L'iniziativa e' stata inventata da una piccola associazione fiorentina i Consumattori. Fammi essere campanilista per una volta! ;-)

Matteo L. ha detto...

Aperto un sondaggio nel mio blog.. Vai a votare, ti aspetto! Grazie

Andrew ha detto...

bellissima iniziativa!!!

tommi ha detto...

complimenti per la segnalazione! credo che appena andrò a mangiare fuori mi attiverò per contribuire all'iniziativa! anche io appena tornato da madrid, ho dovuto spendere 3 euro per un litro d'acqua in un ristorante. inconcepibile!
tommi - www.bloginternazionale.com

èrri ha detto...

E' una iniziativa valida e positiva.
Avevo già trovato questa associazione scrivendo un articolo contro le acque in bottiglia.
Hai fatto bene a segnalarla cosa che non ho fatto io. Mea culpa.

Gianluca Pistore ha detto...

bellissimo post!

Leonora ha detto...

In Ticino (Svizzera) lo fanno TUTTI i locali :)
..poi ti spennano sul panino ma questa è un'altra storia.. :P

sarmigezetusa ha detto...

ottima iniziativa.

Luca ha detto...

Mi sembra una buona idea!

Anonimo ha detto...

evviva! una bella pizza con acqua liscia del rubinetto!

evviva la tircheria!

Anonimo ha detto...

Speriamo che quei balordi dei ristoratori non facciano pagare l'acqua del rubinetto come acqua imbottigliata guadagnandoci di più. Alessio, prima di pensare all'ambiente, pensa al portafogli.

Anonimo ha detto...

Io sono contro le grandi industrie che vogliono il monopolio di tutto, però c'è da dire che l'acqua del rubinetto anche se provine da una sorgente di ottima qualità, durante il corso per arrivare nei nostri rubinetti o nelle fontane, attraversa tubi, cisterne e tanto altro, trasportando con se molte impurità, per non parlare dei prodotti che mettono nelle cisterne per no fargli fare la muffa, ainoi contrariamente l'acqua comprata viene analizzata in laboratorio prima di essere impottigliata(una legge decreta questo passaggio), quindi non capisco come tu possa consigliare di bere acqua del rubinetto(non uscirtene con il depuratore che costa un bel po di soldi quello buono).

Artemisia ha detto...

Grazie per il link Alessio. Me ne sono accorta solo ora!

Danx ha detto...

@l'ultimo Anonimo: se non ti convince l'acqua del rubinetto fai un test comparativo, no?

Anonimo ha detto...

SASCREA
l'ARGOMENTO è molto complesso,in primis i valori al rubinetto sono molto più severi,in realtà beviamo per deroga,148 comuni italiani condannati,< vedi avvelenamento da arsenico o altro ricerca wikipedia >
Bisogna poi valutare che in 50 anni nell'acqua è finito di tutto: diuron,simazina ecc,il controllo sulle minerali è di gran lunga più permissivo,noi sopratutto per il cucinare siamo nell'incerto,se poi si valutano le ricerche sulla memoria dell'acqua i problemi si complicano,su questo argomento si potrebbe aprire una discussione o meglio un vero forum,io conoscendo le problematiche uso un purificatore a 0,1 micron,elimina batteri pesticidi ecc,consiglierei a chi ne avesse la voglia di fare ricerche più accurate,scoprirete cose molto utili su un elemento vitale,grazie per lo spazio,Piero.

Anonimo ha detto...

SASCREA
l'ARGOMENTO è molto complesso,in primis i valori al rubinetto sono molto più severi,in realtà beviamo per deroga,148 comuni italiani condannati,< vedi avvelenamento da arsenico o altro ricerca wikipedia >
Bisogna poi valutare che in 50 anni nell'acqua è finito di tutto: diuron,simazina ecc,il controllo sulle minerali è di gran lunga più permissivo,noi sopratutto per il cucinare siamo nell'incerto,se poi si valutano le ricerche sulla memoria dell'acqua i problemi si complicano,su questo argomento si potrebbe aprire una discussione o meglio un vero forum,io conoscendo le problematiche uso un purificatore a 0,1 micron,elimina batteri pesticidi ecc,consiglierei a chi ne avesse la voglia di fare ricerche più accurate,scoprirete cose molto utili su un elemento vitale,grazie per lo spazio,Piero.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.