mercoledì 13 giugno 2007

Ciemmona 2007...Catania Roma in bici e ritorno



Come promesso nel post: cortometraggio bici al popolo, ecco il report del mio viaggetto a Roma in occasione della Ciemmona 2007...era la prima volta che andavo, è stato stupendo:

Mercoledi, 23 maggio 2007, ore 3.15 (mattina). Qui inizia il mio viaggio verso la Ciemmona di Sabato 26. Parto insieme a due amici, decidiamo di andarci con le nostre bici al seguito utilizzando i servizi di trenitalia.
La partenza avviene così presto per arrivare a Roma in giornata. Alle 3.10 carichiamo gratuitamente le bici nel pulman di trenitalia che ci porta a Messina, l'autista correva come un pazzo tanto che un signore anziano si alza per chiedere di rallentare ma senza alcun esito, subito dopo, sempre questo signore ci chiede dove scendevamo ed il mio amico Gaetano risponde prontamente "mah...non lo so, dipende quando ribaltiamo" eheh...
Arriviamo puntualissimi (o forse addirittura in anticipo) a Messina e, dopo aver prelevato le bici dall'autobus, andiamo in stazione a fare i biglietti per il traghetto; qui la prima sorpresa, il biglietto di trenitalia che permette di trasportare le bici per 24 ore dopo la convalida non ha valità sul "traghetto delle ferrovie" (che adesso è gestito da un azienda a parte) quindi paghiamo il supplemento bici anche per trasportarle sulla nave per arrivare a Villa San Giovanni, costo biglietto pedonale un euro, supplemento bici 3,20! Costo totale 4,20. Bene abbiamo pagato più del triplo rispetto ad una persona per trasportare un mezzo ecologico che pesa 5-10 volte meno del nostro peso e tutto questo nonostante avessimo già speso 3.50 per il biglietto di trenitalia che permette di trasportare le bici nei treni regionali per 24 ore dopo la convalida.
Arrivati a Villa scopriamo che ci sta un treno regionale in partenza che va dritto a Napoli ma su questo non è possibile trasportare le biciclette, quindi aspettiamo le 7.22 dove prendiamo il regionale che ci porta alla stazione di Paola. Li ci facciamo un giro in quanto il prossimo treno in grado di trasportare le bici passa dopo oltre due ore e mezza. Alle 11.55 prendiamo il regionale per Napoli, completamente vuoto o quasi, non ci stavano posti dedicati alle bici ma non era un problema in quanto il treno era molto grande e per niente affollato. Ecco le nostre bici su quel treno:

Arrivati a Napoli io mi saluto un attimo con la mia amica Vegetina e subito dopo prendo con i miei amici il treno che ci porta a Roma alle ore 19.15. Fortunatamente qui esisteva il vano per le bici...eccole:

Riepilogo andata:

Autobus, Catania - Messina: euro 5.20(ore 3.15 - 5.05)
Traghetto con supplemento bici: euro 4.20 (ore 5.40 - 6.15)
Treni:
Villa San Giovanni - Paola: euro 9.50 (ore 7.22 - 9.20)
Paola - Napoli Centrale: euro 12.90 (ore 11.55 - 16.16)
Napoli Centrale - Roma Termini: euro 10.50 (ore 16.30 - 19.15)
Biglietto supplemento bici valido 24 ore: euro 3.50

Totale 45,8 euro
Partenza ore 3.15 arrivo ore 19.15, tempo di percorrenza totale: 16 ore.

Arrivati a Roma ognuno di noi va nella sua sistemazione, io e Gaetano a casa di parenti ed il terzo componente Alessandro in tenda al CSOA EX snia dove è insidiata la ciclofficina popolare Don Chisciotte dove sono presenti tantissime altre persone accampate provenienti da tutto il mondo, principalmente spagnoli.

Ecco una delle tante tende presenti la...


Il venerdì pomeriggio mi reco proprio li dove trovo tantissime persone in attesa di recarsi al piazzale ostiense per la Critical Mass di Roma (che si tiene appunto l'ultimo venerdì del mese), partiamo tutti insieme dal centro EX Snia, siamo almeno 200 e dopo una mezz'ora ci uniamo con tutti i ciclisti presenti già in piazza, questo momento è stato veramente commovente. Parte la Critical Mass, i ciclisti sono adesso circa 500 (li ho contati personalmente dal primo all'ultimo).

Durante la "sfilata" mi ha colpito moltissimo un singolare episodio che vi racconterò: molti di noi distribuivano i volantini alle persone per far capire di che evento si trattasse, una ragazza sorridente che si trovava dentro un autobus con accanto il suo ragazzo (presumo) riceve il foglietto informativo e appena lo avvicina al volto per leggerlo il ragazzo glielo strappa dalle mani, lo accartoccia e lo butta fuori dal finestrino dell'autobus, la ragazza s'incavola di brutto e inizia a sgridarlo...questo è quanto ho visto durante il mio passaggio, non mi sono fermato a vedere il proseguimento della scena.

Verso le 21 la Critical Mass finisce all' EX SNIA dove troviamo un' atmosfera fantastica, tavoli allestiti, servizio ristorante (stile festa dell'unità) e concerto.

Arriviamo a sabato, il grande giorno, mi reco in Piazza del Popolo alle ore 16, siamo ancora pochissimi, mi preoccupo un po data la bassa affluenza ma pian piano arrivano tanti ciclisti ed alla fine la riempiamo tutta. Parte finalmente la Ciemmona verso le ore 17.30...siamo quasi 2000...in alto potete vedere un video che ho realizzato includendo anche il nostro viaggio da Catania a Roma, qui sotto invece solo la parte della Ciemmona (con qualche piccola modifica rispetto la seconda parte del filmato sopra):



La domenica si va tutti al mare ad Ostia ma le previsioni danno fortissimi temporali nell'area interessata quindi resto a casa ma alla fine non piove!...mai fidarsi!
Per il ritorno abbiamo preso il treno fino a Napoli e successivamente la nave delle 21 che ci porta direttamente a Catania alle ore 9.00.
Qui il supplemento per la bici era di 12 euro, circa 3 volte meno rispetto alla persona.


Qui sotto trovate altri video presi da YouTube su questo splendido raduno festoso di biciclette:

Un Bel Video Musicale



La Ciemmona vista da una recumbent



Si suona...e si balla!



Qui trovate una bellissima cronaca dei tre giorni della Ciemmona nel dettaglio a cura di Marco Pierfranceschi.

E' stata un'esperienza fantastica che ripeterò sicuramente l'anno prossimo...imprevisti permettendo.

12 commenti:

Rodrigo ha detto...

Oi, achei teu blog pelo google tá bem interessante gostei desse post. Quando der dá uma passada pelo meu blog, é sobre camisetas personalizadas, mostra passo a passo como criar uma camiseta personalizada bem maneira. Até mais.

terronista ha detto...

Mi affascina il mondo della Critical Mass, purtroppo la mia asma non mi permette di andare sulle 2 ruote. Un bel resoconto.

momuzza ha detto...

che invidia... grrr.. spero di poter venire anche io il prossimo anno

Pierfranco ha detto...

Ciao Alessio, grazie per il link, ricambierò. Certo che da Catania è stato veramente un viaggio!!! (ma credo ne sia valsa la pena).

P.s.: conosci per caso un bizzarro individuo che risponde al nome di Giampaolo Schillaci?
Se sì, salutamelo!
:-)

Anonimo ha detto...

..madonna che minchiata! Terribilmente ridicola la canzone tipo punk assolutamente priva di costrutto.. un po' di buon gusto per dio! Ma leggi un po', fatti una cultura prima di rivendicare subdolamente un ruoletto da scrittore novello! Ciao, non te la prendere!

Artemisia ha detto...

Che delusione: dal titolo avevo capito che eri andato a Roma pedalando!! ;-)

Alessio ha detto...

Eheh spero di fare anche quello un giorno

Gaetano ha detto...

Vabè alessio io me la sarei accollata quest'anno, lo sai... :D

Anonimo ha detto...

La celebre sexystar è l’ospite più attesa della nota kermesse canora

Loredana Bontempi al “Festival Show”
La manifestazione, condotta da Paolo Baruzzo affiancato da Barbara Chiappini ed Ela Weber, vedrà anche la partecipazione della regina del porno Eva Henger come ospite fissa. La Bontempi canterà “Esta noche se baila”, scritta dal direttore di Italymedia.it e noto conduttore di Radio Roma Antonello De Pierro


E’ partito anche quest’anno il “Festival Show”, la prestigiosa kermesse canora itinerante, giunta ormai alla 8^ edizione, che si snoda tra le più belle località del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e dell’Emilia Romagna. La manifestazione, che fa capo alle seguitissime Radio Birikina e Radio Bella e Monella del gruppo del noto imprenditore Roberto Zanella, è diventata nel corso degli anni un fondamentale punto di riferimento nel panorama musicale italiano, riversando nelle piazze del nordest peninsulare un fiume di appassionati, a godere delle impeccabili esibizioni di personaggi tra i più popolari del momento. Ancora una volta, come consueto il nastro di partenza è stato tagliato a Castelfranco Veneto, con una serata che ha visto una piazza debordante di oltre trentamila persone, e vedrà srotolarsi il previsto percorso nelle tappe di Comacchio (FE), Jesolo Lido (VE), Pordenone, Zevio (VR), Vicenza, Caorle (VE), Bibione (VE), Abano Terme (PD) tra le più importanti, fino a giungere alla finalissima di Marostica, in provincia di Vicenza, nella notissima Piazza degli Scacchi. Nutrito di volti noti, come al solito, il gruppo degli ospiti, che si alterneranno nei vari appuntamenti e distribuiranno al pubblico bella musica e trascinanti emozioni, intervallati dai 12 giovani in gara, tutti molto bravi, che hanno superato brillantemente le dure selezioni preliminari.. Tra i vip che saliranno sul palco campeggiano i nomi delle due conduttrici, che affiancheranno il conduttore storico del festival e nota voce di Radio Birikina Paolo Baruzzo, la bella ed effervescente Barbara Chiappini, che col suo charme mediterraneo ed il suo talento indiscutibile, saprà certamente riscaldare il già esplosivo pubblico, e la fredda ed inespressiva bellezza nordica di Ela Weber, che dopo essere inclementemente sparita dalla scena televisiva, che aveva frequentato con alcune apparizioni, quasi comparsate, ma comunque di poco conto, tenta un improbabile rilancio proprio dal prestigioso trampolino della corte di patron Zanella. Guest star sarà la conturbante soubrette calabrese Elisabetta Gregoraci, che dopo essersi scrollata di dosso l’eco degli scandali legati alle ultime vicende che hanno scosso il jet-set italiano, si è tuffata a capofitto nel lavoro, strappando proficui contratti a destra e a manca, con encomiabile impegno professionale e artistico, a dimostrare intelligentemente il suo spessore ai frettolosi e cinici inquisitori mediatici italiani, demolendo a colpi di talento la loro sterile vocazione. Ospite fissa in tutte le tappe sarà l’ormai consacrata regina del porno Eva Henger, puledra di razza della scuderia del decano dell’hard e suo ex marito Riccardo Schicchi, che dopo aver raggiunto le vette dell’Olimpo delle pornostar, si è cimentata in qualche breve esperienza televisiva: al festival canterà in coppia col cantante Mal, tentando una nuova esperienza, dopo il consolidato successo costruito nel campo delle luci rosse, tra spettacoli e pellicole mozzafiato, in cui ormai da anni esprime il suo indubbio talento, abilmente sfruttato dal suo esperto pigmalione. Tra gli altri tanti nomi presenti spiccano Al Bano, i Righeira, Giucas Casella, Franco dei Califfi, Marcella e Gianni Bella, Andrea Mingardi, Ana Laura Ribas, Mario Rosini, Paolo Mengoli, Giuliano dei Notturni, i Gemelli Diversi, i PQuadro, Stefano Centomo, i Khorakhané, Louiselle, Drupi, Simone Cristicchi, Gianni Togni, Mariangela, gli Audio 2, Daniele Stefani, Sandro Giacobbe, Marco Carena, Ivana Spagna, i Flaminio Maphia, le 2 Black, Renato dei Profeti, Gian Pieretti, Donatello, Umberto Tozzi, Annalisa Minetti, i Corvi, i Krisma, Paola e Chiara, Silvia Salemi, i New Trolls, Francesco Baccini, Federico Salvatore, Luca Sardella, Massimo Bubola, Amanda Lear, i Milk & Coffee, Bobby Solo, Michele Zarrillo, Stefania Orlando. Ma l’ospite più attesa, dal pubblico e dagli addetti ai lavori, per ovvii e svariati motivi, è la celebre sexystar romana Loredana Bontempi, che da alcune settimane si gode il successo che sta riscuotendo il suo singolo estivo “Esta noche se baila”, che imperversa nelle radio, nei villaggi, nelle discoteche, nelle scuole di danza dell’intera penisola. L’eclettica artista, diplomata al conservatorio romano di “S. Cecilia” e con quasi due lauree all’attivo, con il brano dal ritmo brioso e salsero, scritto dal noto giornalista Antonello De Pierro direttore di Italymedia.it e storica voce di Radio Roma, farà sognare e ballare il pubblico di Jesolo Lido e di Caorle, località in cui si esibirà nell’ambito del Festival Show, accompagnata dalle suggestive immagini che scorreranno alle sue spalle del video musicale realizzato dal bravo regista Dario Domenici, che ha curato insieme ad Antonello De Pierro la produzione artistica del disco stesso. Il video è fruibile on line all’indirizzo ufficiale http://it.youtube.com/italymedia , ma è già praticamente presente su tutto il web.

Anonimo ha detto...

il bizzarro individuo ricambia i saluti!
Giampaolo
Ps Bellissime giornate, resoconto simpatico, sembra di esserci leggendolo. A proposito, per portare la bici sui treni... bisogna combattere! però alcune battaglie sono state già vinte, soprattutto sulle reti regionali, come in Sicilia, dove in verità combattere non è stato necessario, ma parlare un po' ed incontrarsi è stato sufficiente

annunci roa ha detto...

certo sarà stato anche bello, ma anche faticoso.

roma ha detto...

bravo. sei in gamba continua cosi

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.