lunedì 17 dicembre 2007

Canapa legale? Si ma solo qualche piantina



Qualche settimana fa, la Cassazione, con una sentenza sulla detenzione della pianta di canapa che ha fatto discutere molto, ha ribadito che la mini coltivazione domestica di cannabis non costituisce reato se essa "non si sostanzia nella coltivazione in senso tecnico-agrario ovvero imprenditoriale".

In questo modo la Sesta sezione penale, ha respinto il ricorso del procuratore generale di Genova che chiedeva di annullare l'assoluzione accordata ad un genovese che sul balcone di casa coltivava alcune piantine di canapa indiana "a scopo ornamentale".

La vice presidente dei deputati di Forza Italia, Isabella Bertolini ha dichiarato sulla vicenda quanto segue:

''a dir poco sconcertante, purtroppo non è il primo pronunciamento in tal senso di un tribunale italiano. Già il tribunale di Cagliari, qualche tempo fa, aveva assolto un ragazzo che coltivava questa droga nel terrazzo. Nel nostro Paese comincia ad attecchire un filone giurisprudenziale, intriso di quel dannoso relativismo propugnato dalla maggioranza di governo di sinistra, il quale auspica e persegue una completa liberalizzazione delle canne".

Di tutt' altro tenore il commento di Gianpaolo Silvestri, senatore del gruppo Verdi-Pdci:

"E' bello sapere che anche la Cassazione ama la natura, il bello e le virtù terapeutiche del mondo vegetale, non possiamo che apprezzare il via libera da parte della Corte alla coltivazione della canapa indiana per uso ornamentale, le foglie della canapa indiana sono davvero belle e siamo certi che gli italiani sapranno rendere più piacevoli i momenti passati in casa coltivando queste piante con passione".

E voi cosa ne pensate? da che parte state? Io sono daccordo con Silvestri.
Qui sotto potete vedere un video dove Beppe Grillo ci spiega il motivo per cui la canapa è diventata illegale, a quanto pare c' entra il petrolio.



Tengo a precisare che io non ho mai fumato sigarette, canne, spinelli e robaccie simili.
Sono felice per la sentenza in quanto trovo assurdo vietare la detenzione e coltivazione di una pianta così bella ed utile.

Concludo con una curiosità: il termine marijuana, di cui sentiamo spesso parlare, si riferisce alle infiorescenze femminili essiccate e conciate delle piante appartenenti al genotipo THCAS (volgarmente "canapa indica"), li sono contenute diverse sostanze stupefacenti psicoattive, tra cui la principale è il Δ9-tetraidrocannabinolo.

34 commenti:

Umbe e Anto ha detto...

è assurdo, e allo stesso tempo ovvio(vedendo la situazione mondale) che al giorno d'oggi ci sia gente che con tanta ipocrisia demonizza la canapa (leggasi, in parlamento si tirano su le striscie di coca, e noi non possiamo La farci una canna??).
ritengo ancora più assurdo che il governo continui la sua battaglia contro le droghe persa in partenza.
se non ci fosse questo assurdo proibizionismo la MAFIA srl perderebbe il 90% degli introiti, la storia insegna con il proibizionismo dell'alcohol in america e le tasche piene di Al Capone.
La Canapa potrebbe essere la salvezza di questo mondo ormai in panne...beppe lo spiega bene, con la canapa puoi fare tutto, con la canapa puoi dimenticarti il petrolio, ed è risaputo che sia stata bandita negli anni 30 sotto pressione dei petrolieri...consiglio la visione del film-documentario "l'erba proibita", non abbiate paura di guardare un documentario che spiega un po tutto riguardo alla canapa.

Anonimo ha detto...

mmm alessio, ma quanti anni hai?

Alessio ha detto...

23

tommi ha detto...

ciao alessio, per quanto riguarda il post sono d'accordo anche io con te e silvestri, ma ti consiglio di non prendere una posizione per partito preso. visto che, come dici, sei d'accordo perchè è una pianta bella e utile. si rischia di peccare di ingenuità.
volevo chiederti un favore: potresti sostituire al mio link "Internazionale." l'indirizzo www.bloginternazionale.com?
grazie
tommi.

tommi ha detto...

Grazie per la tempestività, cmq l'intestazione "Internazionale." puoi tenerla! era solo l'indirizzo da cambiare.
a presto.
cmq sempre belli i video di beppe..

Andrew ha detto...

Ciao Alessio, anche io come te sto dalla parte di Silvestri.
Ti diro di più: sono anche favorevole alla completa legalizzazione delle droghe leggere.

Ps: bello il video di Beppe

Un saluto Alessio

www.diegogarciablog.blogspot.com

Harlock ha detto...

Visto che si può coltivare qualche piantina, io amante della natura vorrei provare a seminarla, ma dove cavolo posso trovare i semi?
E' assurdo rendere illegale una pianta e allo stesso tempo rendere legale l'estrazione del petrolio altrettanto dannoso.

Alessio ha detto...

Beh direi che il petrolio è decisamente molto più dannoso della canapa...la natura infatti ha pensato bene di sotterrarlo a chilometri di profondità ma noi umani furbacchioni vietiamo una pianta meravogliosa e tiriamo su quel veleno...

Kostia ha detto...

Ah guarda, io ho smesso di fumare quando mi sono reso conto che il mio livello di produttività calava in maniera vergognosa.

Mi piacerebbe vivere in un paese in cui ognuno è libero di ammazzarsi come preferisce, senza sputasentenze che pretendano di insegnarti il giusto e sbagliato a colpi di galera.

Comunque, se liberalizzassero la canapa, vedrei di buon occhio che i datori di lavoro potessero controllare la qquantità di sostanza nel sangue dei loro dipendenti e se eccessiva che questa sia motivo di licenziamento per giusta causa.

Se uno è ubriaco lo vedi ( e lo annusi ) se uno è fumato, è più difficile.

Se fossi un impresario edile, non avrei piacere che il mio staff salisse sulle impalcature dopo un bel cannone...ne muoiono già abbastanza di suo...cmq credo di essermi spiegato no?

Nel vivere sociale, ad ogni diritto corrisponde un dovere.

Purtroppo è così.

gianluca ha detto...

Alè, ma io dovrò studiare allo scientifico roba come quella che hai detto alla fine del post?? non perché se così è io mi dimetto! :))) ciao

Alessio ha detto...

No non lo devi studiare al liceo

Gaetano ha detto...

Tenere la canna fuorilegge è incentivare la delinquenza.
Le sigarette creano dipendenza, e l'effetto non è tanto lontano da quello della canna, ha il vantaggio di non farti respirare il catrame.

Se scoprissero che i filamenti di banana essiccati sono allucinogeni, vieterebbero le banane?

Alessio ha detto...

Nl tabacco è presente la nicotina, un composto organico, alcaloide. Sebbene si trovi in tutte le parti della pianta, è particolarmente concentrata nelle foglie, di cui costituisce circa il 0.3 - 5% del peso secco. La sua biosintesi viene effettuata nelle radici ed essa viene poi accumulata nelle foglie.

La nicotina pura è un liquido incolore, che all'aria imbrunisce, acquisendo l'odore del tabacco. È un potente veleno neurale ed era inclusa nella formulazione di vari insetticidi (usati in agricoltura).

Quindi il tabacco crea dipendenza

Valerio Novelli ha detto...

Ciao Alessio, beh, effettivamente concordo sia con te sia con kostia =) Appena puoi accedi su msn...

silvio ha detto...

Io sono completamente contrario all'uso e alla coltivazione delle droghe.
Come sono contrario all'alcool, alle macchine che superano i 130 km, agli psicofarmaci che creano dipendenza, e a tutto ciò che danneggia l'uomo.
A coltivare una piantina di canapa di per sè non c'è niente di male, ma se lasciamo questa libertà cosa succede??
Non è la piantina di canapa a far male, ma l'uso che se ne fa.
Ma potremmo dire la stessa cosa della coca, che se ben utilizzata è una pianta dalle mille virtù.
Purtroppo, alla fine il problema è sempre lo stesso: L'UOMO !E la sua imbecillità.............

Umbe e Anto ha detto...

silvio, non mi trovo molto daccordo con te...
credo che la repressione sia la peggiore soluzione, che tra l'altro, non risolve proprio niente.
quello che mi domando è:
perchè in olanda vivono bene, lavorano, fanno di tutto, nonostante l'erba sia legale, e invece in italia non si può??
perchè in germania non esistono limiti di velocità e nonostante ciò, ci sono meno incidenti che in italia?

il libero arbitrio è alla base di tutto, dobbiamo avere il diritto di scelta nelle cose che ci riguardano personalmente, compresa la salute.
daccordo con Kostia infatti(non in tutto). sei libero di scegliere, basta che non danneggi gli altri.

silvio ha detto...

ciao Alessio; ho pubblicato questo tuo bel post sul mio blog;
se vuoi facci un salto

www.silviopistore.blogspot.com

ros@ ha detto...

Ragazzi, fate bene a non fumare
L'aria che respiriamo è sufficiente a rovinarci la salute.
umbre e anto:sei libero di scegliere, basta che non danneggi gli altri?
Il fumo danneggia non solo te, ma anche gli altri
http://www.gea2000.org/multimedia/nosmoke.mpe
http://www.floriterapia.com/bachitalian/manifesto.htm
http://www.floriterapia.com/images/dannidafumo.htm
E per finire le sigarette vengono testate sugli animali

valentina ha detto...

Certo che sto con Silvestri... mi sono informata molto in questi ultimi anni ed è scandaloso come sia ancora illegale!
LEGALIZE

valentina ha detto...

@harlock: i semi li trovi negli Emporium...
http://www.hemporium.it/file/dove.php

Umbe e Anto ha detto...

x ros@
le sigarette le puoi fumare solo in luoghi all'aperto e areati, mi sembra giustissimo il divieto di fumare in luoghi pubblici chiusi, tutti hanno il diritto a non respirare la merda che fumiamo.
in olanda per esempio, si può fumare erba solo nei coffeeshop o il luoghi privati.
...e anche i trucchi che spesso le donne usano vengono testati sugli animali...e tante altre robacce!

Gianluca ha detto...

e se iniziassimo a diminuire i test con il fumo che non ha utilità sociale???

Anonimo ha detto...

Purtroppo nel vostro paese non c'è modo di ragionare di cannabis serenamente, e adesso l'orientamentoi è cambiato di nuovo i senso proibizionista. Buona ffortuna che ne avrete bisogno. Saluti dal Ministry of Cannabis, una Banca dei semi di marijuana con sede ad Amsterdam, Olanda, creatore dei semi di northern lights femminili.

Kalewa ha detto...

Ho trovato questo blog per caso, complimenti Alessio, è fatto molto bene. Per quanto riguarda la questione sono completamente favorevole alla legalizzazione. Le piante sono bellissime, e mi pare che di demoniaco abbiamo ben poco. Ma come hanno già scritto altri troppe persone perderebbero valanghe di soldi se ognuno si potesse coltivare una piccola pianta di canapa. Per chi pensa che legalizzare ci farebbe sprofondare nel caos consiglio di fare il prossimo viaggio ad Amsterdam, o Olanda in generale. L'aria è pulita, la gente sembra sempre gentile e rilassata, e ci sono più biciclette che abitanti. Un bell'esempio di civiltà, che forse dovremmo seguire.

Anonimo ha detto...

certo che te lo pari bene il culo.... secondo me, ti sfondi fino a morire!!!

Mayo ha detto...

le droghe non si devono liberalizzare sarebbe come liberalizzare il suicidio ho' l'omicidio secondo me' beppe grillo sbaglia di banalizzare la canapa indiana?..... allora perche' non liberalizzare l'oppio. La cocaina.LSD. Il crak.il cristallo. L'eroina e non so quando ancora di queste?.....dire questo nei suoi spettacoli in TV e da delinguente inrensponsabile secondo me'!!!? esiste anche un'ipocresia politica europea anche perche' tutti sanno bene?.... che in olanda L'HASHISH e in vendita libera e che in marocco e coltivato in quantita' astronomiche .ecc. ecc. questa e la mia opinione certo!!!.... sicuramente io che sono genitore e che ho' una famiglia non sarei contento che uno dei miei figli si drogasse?...e voi?.......pensateci bene?.....ciao a tutti ;-) Mayo http://shaka.myblog.it

Anonimo ha detto...

ciao alessio avevo gia' letto del caso del ragazzo di cagliari assolto con la stessa motivazione e qui leggo con piacere che la cassazione ha fatto il bis! bravi allora forse una giustizia c'e' anche se la destra sta facendo di tutto per farla scomparire!
quello che mi chiedo pero' e' se nonostante l'assoluzione ci siano altri provvedimenti come il saluto alla patente, che non sarebbe male per il pianeta e, egoisticamente,per il portafoglio, ma c'e' chi ci lavora, o come la frequenza obbligatoria a sert e a fare costosi esami delle urine,del sangue,o del capello cose tutte alquanto antipatiche.
qualcuno sa dare una risposta a questo dilemma? potete farlo su an-af@hotmail.com
ah alessio sono finito per caso sul tuo blog ed e' subito finito tra i miei preferiti!
complimenti e continua cosi' ah mi chiamo andrea se ti va scrivimi in mail

Anonimo ha detto...

brava cassazione! ma se come giudice mi trovo un fascistone finisco dentro? e se si come funziona la giustizia?

p.s. lottare per legalizzare!

Anonimo ha detto...

BAAAASTA!! Non ne posso piu degli ipocriti che limitano la mia libertà! Se voglio coltivare una pianta di canapa e fumarmela alla sera, che diritto hanno lorsignori di impedirmelo?? La mia libertà deve arrivare fino a quando non sovrasta quella altrui. BAAASTA VOGLIO FUMARE LIBERAMENTE A CASA MIA. A C A S A M I A nessuno mi puo dire cosa fare o non!

bambola ha detto...

Scusate, ma io penso che a forza di fumare canne vi siate fumati il cervello! Chi vi ha detto che la cannabis è innocua? Forse va di moda? Andate a leggervi in Internet gli studi scientifici, ne esistano a migliaia. Oggi, come tutto gli alimenti che mangiamo, come l'aria che respiriamo ecc. è tutto "manipolato", anche le canne (OGM).Quindi a buon intenditor poche parole. Sul fatto di usarla per scopi terapeutici, togliendo il THC non ho nulla da ridire. Ma questo è un altro discorso, perchè si toglierebbero introiti alle industrie del farmaco orientate alla malattia, più che alla salute!

Mauro P. ha detto...

Tornando agli usi non stupefacenti, ti posso dire che, chiedi pure ai nonni, la canapa era veramente molto diffusa in passato. Tuttavia la scoperta delle proprietà allucinogene ne ha LIMITATO la diffusione. Tanto per intenderci, è possibile coltivare canapa tenendo un registro e sottostando a controlli della finanza (o qualcosa di simile). Esistono comunque prodotti di canapa. Le mie scarpe sono fatte in parte di canapa (alla faccia della nike): http://www.adbusters.org/campaigns/blackspot

Anonimo ha detto...

sono stato appena scarcerato..per aver piantato 4 piante di marijuana.....ora attendo il processo finale ..per adesso apparte l'articolo sul giornale e il fatto che nn posso uscire dal mio comune di appartenenza ...con obbligo di dimora...diciamo che mi è andata bene in quanto nn ho mai venduto ne regalato il prodotto a nessuno..ma per una canna la sera senza andare in giro a reperirla mi ritrovo con la fedina penale sporcha e con un mukkio di casini.......NON è GIUSTO...è INCONCEPIBILE CHE QUESTO AVVENGA NEL 2010....DOVE UNO STATO DI MERDA DOVE LAVORI TUTTO IL GIORNO ..E NN SOLO NN SI POSSA FARE USO IN MANIERA PONDERATA DI TALE SOSTANZA..E SOPRATUTTO IN QUANTO AUTOPRODOTTA ..SENZA ALIMENTARE IL TRAFFICO ILLEGALE DI TALE SOSTANZA...SPERO CHE IL FUTURO SIA PIU ROSEO...ANKE SE NN VEDO NULLA AL DI FUORI DEL BUIO!!!

Anonimo ha detto...

vabè non dimentichiamo ci esistono cose legali ben peggiori come la coca-cola che ha un ph acidissimo per il nostro stomaco (mi sembra del 2.5) e pure i bambini la bevono senza parlare di guanto sia zuccherina.. se proprio si vuole parlare di droghe anche il caffe fa male e un eccesso porta pure a danni al fegato (se si eccede nel tempo). Nonostante cio sta a noi decidere nelle quantita e nei modi in cui dobbiamo abusare di QUALSIASI COSA non vedo perchè debba essere lo stato a decidere cosa devo fumare o bere (alcool e tabacco) io faccio a meno di tutto ciò e ogni tanto mi fumo uno spinello :) e sono felice così.
Lo sarei ancor di più se non dovessi procurarmi la ganja illegalmente ma coltivandola e evitando rischi di tagli fatti male (vedi ammoniaca o altri pesticidi). Chi la ritiene un danno non la fuma come già succede per il tabacco e l'acol easy :D

Anonimo ha detto...

le ROBACCE sono quelle che scrivi te altrochè!

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.