mercoledì 22 marzo 2006

Il Codice di Chilbolton


Il codice di Chilbolton è una formazione apparsa su un campo di grano domenica 19 agosto 2001, molto simile al messaggio di Arecibo inviato tramite onde radio da noi umani nello spazio durante l'anno 1974.
Il contenuto del nostro messaggio forniva alcune informazioni sulla vita dell’uomo sulla Terra tra le quali:

1 Su quale pianeta del sistema solare viviamo.
2 Come generalmente appariamo.
3 Il tipo di strumento con cui abbiamo trasmesso il messaggio.
4 Gli elementi chimici di base della nostra genetica.
5 La struttura a spirale del nostro DNA.


La formazione apparsa a Chilbolton (vedi immagine in alto a sinistra) invece rappresenta uno schema simile al messaggio di Arecibo ma con delle modifiche sul piano dei contenuti:


1 Lo strumento per trasmettere il messaggio è stato sostituito con un disegno completamente diverso.
2 La figura umana è stata modificata da una buffa figura che ha una testa molto più grande.
3 Il diagramma che descrive il nostro sistema solare è stato sostituito con un’altro che continua ad avere nove pianeti, ma i pianeti dal terzo al quinto sono alzati e l’ultimo è disegnato più largo degli altri.

Si tratta di una bufala o pensate che altre forme di vita abbiano realmente comunicato con noi?
Lascio a voi le conclusioni. Per ulteriori informazioni cliccate qui.
Io tendenzialmente credo che tutto ciò sia stato fatto dagli esseri umani ma in ogni caso sono sicuro che nell'universo esistano altre forme di vita "intelligenti" oltre a noi.
Lasciate pure dei commenti e fatemi sapere cosa ne pensate.

7 commenti:

Eleonora ha detto...

Molto interessante il pezzo in cui dici che il codice potrebbe mostrare come ci vedono "gli altri".

Alessio ha detto...

La prossima volta che lasci un commento ti consiglio di inserire il tuo blog...così capisco anche quale eleonora sei

little_Valan ha detto...

oddio ç_ç me ha paura

La Compiuta Donzella del 2000 ha detto...

Hmmm...questo post è davvero interessante!
Non posso che essere d'accordo con te: se fosse stato davvero lasciato da alieni, perché imprimerlo su un campo e non spedirlo attraverso onde radio?
Infatti, se fossi un'aliena (cosa che non escluderei a priori. :P ), dopo aver ricevuto e decriptato il messaggio "umano", avrei creato un messaggio "alieno" e l'avrei spedito con le stesse modalità usate dall'altra forma di vita.
D'altra parte si forma sempre un notevole "mercato" nelle zone interessate da questi "inspiegabili fenomeni".
Tuttavia, sarebbe da stolti negare l'esistenza di altri esseri viventi nell'universo: la sua infinità sbriciola tranquillamente l'idea egoistica dell'uomo di essere l'unico essere senziente esistente tra tutte le stelle del firmamento. :P

ciao ha detto...

Altre forme di vita, amici e nemici del genere umano e colonizzazione dell'universo

Le scoperte di Schietti aprono le porte dell'universo al genere umano. Sarà possibile alimentare le astronavi con le centrali a vento magnetico, avere energia su ogni pianeta sfruttando la forza di gravità, riciclare sempre la stessa acqua attraverso sistemi di deumidificazione e produrre tutti gli oggetti necessari alla sopravvivenza attraverso le fibre vegetali.

Schietti spesso parlava di altre forme di vita ed esprimeva più o meno questo concetto.

@"Nella stessa maniera che abbiamo imparato a confinare alcune forme di vita animale e vegetale in riserve e parchi naturali preservando la vita selvaggia, andando alla conquista dell'universo dovremo imparare a conservare grandi zone dello spazio libere dalla presenza umana.

Dovremo imparare ad autoconfinarci per evitare di essere confinati in zone protette come esempi di vita selvaggia da preservare.

Vaste zone dello spazio non dovranno essere colonizzate e tantomeno essere scandagliate a fondo. Credo che il concetto sia chiaro.

Se fosse che sono gli umani la piaga dell'universo, il possibile fattore autodistruttivo della vita, dobbiamo prendere coscienza di questa eventualità ed autocontrollarci nello spazio, nel tempo ed in ogni altra dimensione possibile."

raffaele ha detto...

Carissimi
per maggiori chiarimenti vi invito a prelevare dal sito www.edicolaweb.net nella voce books
i libri scritti dal Dott. Orazio Valenti e da tanti seri ricercatori
Ciao
Raffaele

virginio ha detto...

Come sempre, molto esaurienti ed interessanti, i tuoi post.
Secondo me è normale che esistano altre forme di vita nell'universo, nelle altre galassie sicuramente, nella nostra non so; dopotutto lo dicono anche molti scienziati che si occupano di queste cose.
Per quanto riguarda i krop circles invece mi sembra di aver sentito(non ricordo dove, però forse in un documentario sugli ufo) che si tratta di semplici tecnologie laser adottate dalla sezione segreta dell'area 51. In pratica con dei raggi laser si possono creare questi tipi di disegni e altri anche molto più complessi in pochi secondi(sempre secondo il documentario).
Lasciamo stare quei due vecchietti americani che dicono di averli fatti loro nelle varie parti della terra, c'è un video dimostrativo che è veramente ridicolo, come del resto quello che ritengono essi.
Comunque non penso assolutamente che si tratti di interventi alieni o extraterrestri, anche perchè per una forma di vita diversa dalla nostra arrivare nel nostro pianeta è cosa alquanto dura e difficile non so bene quanto tempo debba passare ma è veramente fuori dalla portata.
In più, dopo un viaggio assurdo un essere vivente dotato di intelligenza superiore fa il disegnino complicato e poi che fa? Torna zitto e tranquillo sul suo pianeta come se niente fosse? Bhà chissà, ma non mi convince proprio, e si che io ci credo veramente ad altre forma di vita.
Mi sembra che con i cerchi nel grano ci vogliano far credere qualcosa che in realtà non è, come ad esempio quando nel 67 o 68 ci hanno fatto credere di essere andati sulla luna. Che spasso, un megaviaggio, due saltelli sciocchi, una finta bandierina che sventola in assenza di vento, e poi come nulla fosse tutti a casa! Evviva che bello! ... Ma per favore siamo seri, smettiamo di farci prendere in giro dalle corporazioni i potenti e le multinazionali.
Vorrei citare anche la beffa delle torri gemelle, ma mi sono già dilungato abbastanza.
Cordiali saluti ad Alessio e a tutti i suoi lettori.
Virgi

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.