venerdì 29 dicembre 2006

Come risparmiare benzina

E' semplicissimo

USA LA BICI!


Ma se proprio hai bisogno di un' auto (io ne faccio tranquillamente a meno) riporto una buona guida per inquinare meno l' aria che respiri e risparmiare parecchia benzina, infatti con dei piccoli accorgimenti al volante è possibile evitare sprechi energetici che alla fine dell' anno consentono di risparmiare centinaia o migliaia di euro.
Ovviamente il primo consiglio è sempre di usare l' auto solo quando è realmente necessaria, non per fare solo 2-5 Km in città, dove bastano ed avanzano le vostre gambe risparmiando spesso anche tempo. E' stato dimostrato inoltre che la bici in città è molto più veloce dell' auto. Se non potete optare per simili soluzioni l' ideale sarebbe spostarsi con uno scooter elettrico o tramite i mezzi pubblici, mentre se proprio dovete usare l' auto sarebbe meglio averne una elettrica che consuma all' incirca solo un centesimo per chilometro ed inoltre non si paga il bollo mentre l' assicurazione è dimezzata.
Anche le auto con impianti a gas Gpl o a Metano, permettono un buon margine di risparmio, con il Gpl si consuma il 40% rispetto alla benzina, con il metano si può arrivare addirittura fino al 70%!
Inoltre conviene sempre privilegiare auto piccole. Consumano meno per via della cilindrata e del peso minore permettendo anche di trovare più velocemente il parcheggio, pagano meno bollo e meno assicurazione. Inoltre sapete già che le auto diesel consumano meno rispetto a quelle alimentate a benzina.
La Smart fortwo 800 cdi è l' auto diesel attualmente in commercio con il più basso consumo di carburante e di emissioni di anidride carbonica, rispettivamente 3,4 litri per 100 km e 90g di CO2 prodotti per ogni chilometro percorso. Ricordo che ridurre le emissioni di CO2 significa anche risparmiare soldi in quanto l' Italia dovrà pagare delle sanzioni qualora entro alcuni anni non riuscirà a ridurre le proprie emissioni di questo gas per via del protocollo di Kyoto.
Ovviamente ridurre l' anidride carbonica immessa nell' atmosfera significa ridurre le catastrofi ambientali per via dell' effetto serra.

Ecco altri consigli da mettere in pratica per risparmiare soldi ed inquinare meno il pianeta e l' aria che respirate.

Accelerare senza esagerare, non superate mai i 3500 giri del motore, cercate di viaggiare a velocità costante, non frenate bruscamente. Non accelerate per poi frenare subito dopo. In città, tra due semafori, avviene continuamente. Un' andatura più dolce riduce i consumi del 10%.

Spegnete i fari di giorno nelle strade urbane, contribuiscono ad un maggiore consumo di carburante. Anche l' uso del condizionatore fa consumare parecchia benzina. Spegnendolo si può risparmiare fino al 30%.

Mantenete l' auto in perfetta efficienza, curando in particolare la pulizia e la taratura del carburatore, la pulizia del filtro d' aria e delle candele. Cambiate l' olio ogni 25.000 km. Una messa a punto periodica vi consentirà di risparmiare dal 10 al 20% di carburante.

Andate sempre nei distributori più convenienti, anche solo 5 centesimi al litro in meno nell' arco di un anno possono farvi risparmiare decine di euro.

Mantenete la pressione dei pneumatici sempre alla corretta pressione, oltre ad una questione di sicurezza risparmierete sul carburante. Per ogni 0,2 Bar di differenza dalla pressione ottimale si consumerà circa il 2% di benzina in più.

Tenete chiusi i finestrini se viaggiate ad alte velocità, facendolo aumenterete l' efficienza aerodinamica del vostro veicolo riducendo quindi la resistenza allo spostamento.

Anche il portabagagli influisce molto sulle caratteristiche aerodinamiche del veicolo. Quando non serve conviene toglierlo in modo da risparmiare circa il 5% del carburante.

Tenete l' auto sempre il più leggera possibile. Più l' auto è pesante più consuma: ogni 30 Kg di peso aggiuntivo comporta l'1,5% in più di spesa quindi vi conviene togliere dal bagagliaio tutte le cose inutili per il viaggio.

Usate la quinta marcia (qualora ci sia..), alcuni la mettono solo in autostrada. L' inserimento di un rapporto superiore consente, mediamente, di risparmiare il 10 per cento del carburante. In autostrada, inserendo subito la quinta, si risparmia dal 30% al 40%.

Sempre in autostrada andando a 110 chilometri orari invece di 130 è possibile risparmiare oltre il 20% di carburante, inoltre riducete la possibilità di avere incidenti.

Chi va piano va sano e va lontano!

Vedi anche la classifica delle auto che consumano meno benzina.

Foto Flickr Una pompa di benzina nel cuore del Madagascar.

16 commenti:

Francesco - elchaski ha detto...

D'accordosu tutto, tranne la questione dei fari spenti di giorno.
Sarò controcorrente ma trovo che se accesi anche in città siano un' aiuto seppur minimo alla sicurezza stradale.

Helvete ha detto...

usare la 5° in città a bassa velocità rovini un motore..

marieb64 ha detto...

per sommi capi alcuni indicazioni sono corrette.Desidero informare che che per ridurre al minimo i consumi il regime di rotazione non deve superare i 2000 g/m e non 3500 g/m basta leggere testi di tecnica automobilistica,al mattino non far mai scaldare il motore a vettura ferma con qualunque alimentazione ma bensi' avviarsi non accellerando mai oltre i 2000 g/m poi appena il motore si è riscaldato si può correre.Quando si è in prossimità di un semaforo rilasciare l'accelleratore in rilascio non viene introdotta benzina nelle camere di scoppio per poi ripartire con la 2° o 3° marcia.In citta la 5° marcia si puo usare senza problemi a meno che non si intenta mettere in discussione quali sono le basi ed i concetti motoristici fondamentali, al contrario sono i sottoregimi (quando il contagiri e sotto i 950-1000 g/m e si sente il motorre che gira male )che creano dei pericolosi battiti di punterie con conseguenti possibili nel tempo problemi ai vari organi della distribuzione.Grazie

Anonimo ha detto...

Dal Blog di Beppe Grillo parte
> un'altra
> iniziativa...(quella
> precedente era abolire il costo di
> ricarica delle
> schede telefoniche
> prepagate......con ottima
> riuscita!!!!)
> Provare non costa nulla!!!!!!!!!!!!
> Giratela ognuno ad
> almeno 10 contatti, grazie
> mille!!!!
> _______________________________________________
> COME AVERE LA BENZINA A
> META'PREZZO?
>
> Anche se non hai la macchina, per favore fai circolare
> il
> messaggio
> agli amici.
>
> Benzina a metà prezzo?
>
> Diamoci da fare...
>
> Siamo venuti a sapere di un'azione comune per
> esercitare il nostro
> potere nei confronti delle compagnie petrolifere.
>
> Si sente dire che la
> benzina aumenterà ancora fino a
> 1.50 Euro al
> litro.
>
> UNITI possiamo far
> abbassare il prezzo muovendoci
> insieme, in modo
> intelligente e
> solidale.
>
> Ecco come....
>
> La parola d'ordine è "colpire il portafoglio
> delle
> compagnie senza
> lederci da soli".
>
> Posta l'idea che non comprare
> la benzina in un
> determinato giorno ha
> fatto ridere le compagnie (sanno
> benissimo che, per
> noi,si tratta solo
> di un pieno differito, perché
> alla fine ne abbiamo
> bisogno!), c'è un
> sistema che invece li farà
> ridere pochissimo, purché
> si agisca in
> tanti.
>
> Petrolieri e l'OPEC ci
> hanno condizionati a credere
> che un prezzo che
> varia da 0,95 e 1 Euro
> al litro sia un buon prezzo,
> ma noi possiamo
> far loro scoprire che un
> prezzo ragionevole anche
> per loro è circa la
> metà.
>
> I consumatori
> possono incidere moltissimo sulle
> politiche delle
> aziende: bisogna
> usare il potere che abbiamo.
>
> La proposta è che da qui alla fine
> dell'anno non si
> compri più benzina
> dalle 2 più grosse compagnie, SHELL
> ed ESSO, che
> peraltro ormai
> formano un'unica compagnia.
>
> Se non
> venderanno più benzina (o ne venderanno molta
> meno), saranno
> obbligate
> a calare i prezzi.
>
> Se queste due compagnie caleranno i prezzi, le
> altre
> dovranno per
> forza adeguarsi.
>
> Per farcela, però dobbiamo essere
> milioni di
> NON-clienti di Esso e
> Shell, in tutto il mondo.
>
> Questo
> messaggio proviene dalla Francia, è stato
> inviato ad una
> trentina di
> persone; se ciascuna di queste aderisce e
> a sua volta lo
> trasmette a,
> diciamo, una decina di amici, siamo a
> trecento.
>
> Se questi fanno
> altrettanto, siamo a tremila, e così
> via..................
>
> Di questo
> passo, quando questo messaggio sarà arrivato
> alla "settima
> generazione", avremo raggiunto e informato 30 milioni
> di consumatori!
>
> Inviate dunque questo messaggio a dieci persone
> chiedendo loro di fare
> altrettanto.
>
> Se tutti sono abbastanza veloci nell'agire, potremmo
> sensibilizzare
> circa trecento milioni di persone in otto giorni! E'
> certo che, ad agire
> così, non abbiamo niente da perdere, non vi pare?
>
> Chi se ne frega per un po' di bollini e regali e
> baggianate che ci
> vincolano a queste compagnie.
>
> Coraggio, diamoci da fare!!!
>
>
> PS: NON
> FARE INOLTRA
> ma copia e incolla questa mail per mantenerla
> ordinata e
> permettere
una migliore lettura.
>
> Cordiali Saluti

Anonimo ha detto...

Tutto molto interessante!
Posto un link dove ho trovato utili consigli per risparmiare sulle bollette di casa. E il più completo che ho trovato.
www.diapasonconsulenze.com/Casa_A+.htm

Viviamo sostenibile

Auto elettriche ha detto...

La schiavitù alla quale siamo sottoposti dalla società del petrolio non è dura a morire. Le auto elettriche però rappresentano l'unica alternativa credibile e sulla quale bisogna investire a occhi chiusi.

fabio ha detto...

la tua è un ottima idea usare la bici, sono pienamente d'accordo, infatti d'estate uso pure io la bicicletta, ma se propio serve l'auto io ho sperimentato un dispositivo da applicare all'auto do il fai da te gratis sul blog risparmiarebenzina.blogspot.com chi è interessato può provare. buona giornata a tutti

Eurorisparmio benzina ha detto...

Come si sa il risparmio e un lusso! purtroppo siamo finiti in un vicolo cieco la benzina anche questa estate avra siucuramente un ciosto elevato a discapito dei consumatori dire che non cè speculazione delle compagnie e come dire che nonj si mangia alle 12:00 e non si cena la sera tutti lo sanno e ne parlano ma nessuno sene prende carico dovre andremo a finire di questo passo?

Daniela Cerri ha detto...

Sono con te uso solo la bici!!!

Anonimo ha detto...

meglio questo:
http://comerisparmiarecarburante.blogspot.com

visto che senza auto non c'l'ha facciamo.

Anonimo ha detto...

i fari non richiedono benzina, mi sembra

pompebianche.info ha detto...

controllate dove risparmiare sul www.pompebianche.info

Aurelian ha detto...

Ciao a tutti, sempra sul tema del risparmio riguardo all'auto in generale, segnalo il nuovo portale www.riparautonline.com dove si possono confrontare i preventivi delle officine nella propria zona, scegliendo la più conveniente. Tra i servizi principali: tagliando, pneumatici, impianti gpl e metano, freni, carrozzeria e tanti altri. Un saluto.

Anonimo ha detto...

d+:
http://comerisparmiarecarburante.blogspot.com

chiara ha detto...

Viaggiare in auto sta diventando un lusso.
Per ridurre i costi dobbiamo diffondere l’uso del carpooling come nel resto d’Europa.
Carpooling significa condividere l’auto, in pratica dare un passaggio in cambio di un contributo spese.

Provate a iscrivervi su questo sito:
www.avacar.it
Si viaggia insieme, si condivide il proprio passaggio in auto e si dividono le spese di viaggio (es. benzina, parcheggi e pedaggi).
Io lo uso e mi trovo benissimo!!!

Scooter Elettrici Avellino ha detto...

I defiantly use this bike. Thanks for a very useful post.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.