sabato 1 agosto 2009

Pillola Ru486 e la scomunica del vaticano



E' finalmente arrivata anche in Italia la famosa pillola Ru486 che ha fatto tanto discutere.

Le donne adesso potranno abortire senza eccessivi stress (per l'aborto chirurgico) come quasi tutte le altre donne europee. Il vaticano ovviamente ha subito pensato che ciò non fosse giusto ed ha dichiarato:

"L'uso della pillola in questione comporta la scomunica per le donne che vi fanno ricorso così come per i medici che l’hanno prescritta perché la sua assunzione è analoga a tutti gli effetti dell’aborto chirurgico".

Sfortunatamente per loro siamo nel 2009 e non possono più chiedere la pena di morte come facevano un tempo per chi si ribellava alle loro volontà...inoltre è assurdo che per i loro preti pedofili che violentano i bambini non ci stanno scomuniche ma solo trasferimenti (dove possono violentare altri bambini), ne per chi uccide persone.

Non essendo una donna riporto un bel commento rilasciato nell' articolo del corriere proprio di una ragazza cristiana che sicuramente meglio di me può sentire cosa si prova a sentire tali dichiarazioni:

Aris82
Sono una donna e sono cristiana. Vorrei soltanto dire a tutti coloro che parlano di scomunica che, anche rispettando il loro pensiero, ritengo invece che la pillola abortiva sia un passo avanti per tutti. Innanzi tutto, Uomini di chiesa, sapete cosa significa portare avanti una gravidanza dovuta ad uno stupro e successivamente abortire in maniera chirurgica? Operazione che implica ancora una volta la violenza per una donna? Sapete cosa significa mettere al mondo un bambino non voluto e sapere di non potergli dare niente, neanche da mangiare? Vi chiedo di fare pace con le vostre idee! I contraccettivi non possiamo usarli, l'aborto neanche... ma mi dite dove è scritto nel vangelo che si può fare l'AMORE soltanto per concepire figli???? Io capisco che in questa società ci siano donne che utilizzano l'aborto senza pensarci due volte. Ma vi garantisco anche che ci sono la maggior parte delle donne che non vi ricorrono a cuor leggero e prima di arrivare ad una scelta simile ne soffrono immensamente, e dopo che l'hanno fatto non stanno di sicuro meglio. Sono uomini quelli che stuprano le donne! Siete uomini Voi che dettate queste stupide regole: non potete capire il nostro stato e, non potendo capire, sarebbe meglio che vi chiudeste in un rispettoso silenzio! Le scelte sono solo nostre come pure le conseguenze che da esse derivano!

5 commenti:

Paolo ha detto...

Ma ti rendi conto di cos'è un aborto?

Rispondo io per te: NO!

Anonimo ha detto...

IO per il mio cane (sotto consiglio del veterinario ovviamente) ho usato il Cytotec (si trova in farmacia e' usato per il mal di stomaco)

Glielo ho dato alla mattina... per sera aveva sparato fuori 5 aborti 2 erano ancora vivi ... ho pigliato e buttato tutto nella spazzatura, il giorno dopo correva e saltava come prima...... la mia TERESINA....


si puo' usare anche per le donne mi ha assicurato il veterinario.....

Anonimo ha detto...

Quella donna che parla di aborto non può dichiararsi cristiana se è favorevole all'aborto. Parli di pena di morte tu che scrivi in questo blog, bene allora quel bimbo in pancia che muore cosa è? Non è un omicidio?
lui che colpa ha? Deve pagare l'errore della madre che non si prende le sue responsabilità?
E' incinta, ci potevi pensare prima?
Non è essere cristiani essere contro l'aborto. E non autorizzare un omicidio. per di più fatto contro un essere indifeso e senza alcuna colpa

SempreinBici ha detto...

Se una donna vuole abortire credo che della scomunica della chiesa non le interessi poi molto, quindi che cambia? Se fosse credente non penso proprio che abortirebbe, quindi la scomunica colpirà solo donne non religiose secondo me.
Comunque la scomunica esisteva anche prima, non è una novità, l'aborto per la chiesa è sempre stato motivo di scomunica automatica. Di cosa stupirsi che lo sia anche per questa pillola che "semplifica le cose"?

Anche se fosse nato per causa di una violenza sessuale quell'esserino lo si uccide, lui che colpa ne ha?? Ricevi una violenza sessuale e compi un omicidio... Mi pare anche un po' normale che si passino dei brutti momenti nel farlo, e non ci sarà mai una pillola magica che toglierà quel dolore dalle coscienze.

Io non sono religiosa, sono felicemente incinta e sento il mio pupetto muoversi dentro di me, ucciderlo sarebbe come uccidere un collega in ufficio o qualsiasi altro essere vivente.

Nonostante tutto ritengo che l'aborto debba essere una scelta libera e che possa esistere per chi ritiene di volerlo praticare. Però la scomunica te la becchi e basta, non mi pare una cosa così scandalosa. Non si può avere tutto!

liili ha detto...

anonimo delle 3.38... fai davvero schifo

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.