martedì 13 febbraio 2007

Pedopornografia sbagliata ma fino a che punto?



Sappiamo tutti che giustamente esistono serverissime norme per evitare la diffusione di contenuti pedopornografici che permettono di tutelare i minori ma a volte mi sembra proprio che si esageri, l'altro ieri ho letto una notizia che mi ha lasciato abbastanza perplesso. Una coppia di fidanzati sedicenni ha scattato alcune foto durante i loro rapporti sessuali, la ragazza ha scaricato le immagini sul suo pc e le ha inviate al suo ragazzo attraverso internet tramite la posta elettronica.

Risultato?

I due ragazzi sono stati arrestati per diffusione di pornografia infantile, le foto non sono state divulgate a terzi infatti non è chiaro come la polizia abbia avuto notizia dell'esistenza di quelle foto. Secondo i giudici i PC sono craccabili e le email intercettabili quindi nel trasmettere quelle foto potevano favorire la diffusione di immagini pedopornografiche su internet e quindi vanno condannati. Non trovate che sia assurda questa vicenda?

Si fa di tutto per tutelare i minori e poi per queste stesse norme sono loro stessi a venirne danneggiati.

SEMPLICEMENTE RIDICOLO

2 commenti:

Francesco - ChaZ ha detto...

Mettiamo che i 2 si mollino..Uno dei 2 per vendetta decide di condividere un po' di foto dell'altro con i suoi amici o le mette su internet.Come la mettiamo? Il fatto e' che e' gia' successo recentemente.Una ragazza si e' quasi uccisa per questo.Andrei cauto nel dire che la legge e' troppo fiscale.Ognuno e' libero di fare cio' che vuole e la legge e' preventiva in questo senso,cioe' c'e' perche' non si vengano a creare situazioni simili a quella che e' accaduta.Vi piacerebbe che un filmino piccante con la vostra lei finisse su Youtube?

Morrigan ha detto...

Lolita è un libro molto bello.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.