mercoledì 22 novembre 2006

Psicofarmaci e psichiatria gli orrori dell'umanità



Oggi mentre tornavo da una lezione universitaria si è messo a piovere e cercando riparo mi sono fermato davanti ad un edificio dove ci stava una mostra. Incuriosito entro e mi ritrovo dentro ad un interessantissima esposizione. La mostra si chiamava "Psichiatria, un viaggio senza ritorno. Passato e presente degli errori psichiatrici" organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus, ente internazionale per la tutela dei diritti umani. Cercando su internet ho scoperto che prima si trovava presso la facoltà d'ingegneria a Catania ma successivamente è stata spostata al Palazzo del Comune in via Salvatore Tommaselli, 29 (di fronte a villa Bellini) e starà aperta fino a giovedì 23 novembre dalle 9 alle 19.

Per comprendere meglio i motivi di questo trasferimento riporto integralmente il post che ha rilasciato in questa discussione un membro dello staff del comitato organizzatore della mostra:

"quel giorno ero sul posto quando ci è stata recapitata la lettera della revoca da parte del preside della facoltà che ci ospitava.

Quello che ho notato nei due giorni in cui sono stato li con i miei colleghi è che la mostra è stata visitata da molti studenti, e che la maggior parte sono rimasti si scioccati, ma anche molto incuriositi e interessati. Ovvio, una mostra di denuncia di questo tipo non può lasciare indifferente nessuno, e siamo abituati a critiche, che rispettiamo.
Vorrei quindi chiarire che, in due giorni di mostra con circa 1000 visitatori totali tra studenti, sono arrivate lamentele da 3 ragazzi. Uno dei tre anche in modo abbastanza "acceso". Abbiamo ricevuto invece complimenti e riconoscimenti per il lavoro di sensibilizzazione da tantissimi ragazzi, molti dei quali hanno anche firmato la petizione per far cessare gli abusi di psicofarmaci ai bambini .
Le cause della immediata chiusura della mostra dopo solo due giorni, a parer mio, non è dovuta alle lamentele di due o tre ragazzi. Credo invece che le immagini della mostra, molto forti e crude che documentano fatti reali, abbiano scosso un po' gli animi e "dato fastidio" a chi magari è implicato direttamente in quel tipo di "pratiche". Questo è quello che ho potuto dedurre io. Mi risulta difficile da pensare che il preside e il rettore, che sapevano bene l'argomento della mostra, dopo soli due giorni abbiano fatto smobilitare la mostra rischiando cosi di mettere anche in cattiva luce l'immagine dell'università a causa di qualche "voce di corridoio" di qualche ragazzo."

Tralasciando quest' episodio abbastanza triste la mostra sarà ancora visibile per tutta la giornata di domani, ne consiglio assolutamente la visione è parecchio interessante, la parte finale si occupa di tutte le truffe che girano attorno al mercato degli psicofarmaci. Il tutto viene illustrato tramite enormi pannelli fotografici e televisori dove viene visualizzato un DVD in inglese sottotitolato in italiano.
Attualmente negli Stati Uniti la situazione è molto preoccupante, li tantissimi bambini vengono imbottiti di psicofarmaci per disturbi che non esistono, come l'essere vivaci o il non essere bravi in algebra...simili "sintomi" vengono considerati disturbi mentali che bisogna curare con delle medicine!
Queste problematiche sono state trattate anche in una puntata dei Simpsons, e da Beppe Grillo.

ATTENZIONE AGLI PSICOFARMACI!

13 commenti:

Hikari ha detto...

Sarà sicuramente interessante...domani verificheremo ^_^

Ciao ciao

Helvete ha detto...

trovi il complotto in qualsiasi cosa.. anche nelle cose normali

Valérie ha detto...

Ciao Alessio!

Mi fa piacere vedere quanto ti sta à cuore il problema psicofarmaci/pericolo rosso per i nostri bambini. Fai bene davvero. La psichatria è la piagha di questa nostra società. Ho visto la mostra io stessa, e ci vuole un stomaco tosto per stare di fronte a quei orrori!

Anonimo ha detto...

Per chi fosse interessato a sapere di più sugli abusi della psichiatria e ad avere il DVD PSICHIATRIA UNA INDUSTRIA DI MORTE
visiti questo sito
http://it.geocities.com/ccdumonza

socioweb ha detto...

DATTI UNA MOSSA, SE HAI UN MINIMO DI STILE E CERVELLO. CLICCA E LEGGI!

Anonimo ha detto...

http://www.enricodaly.blogspot.com/

Questo è il mio blog contro la psichiatria.

Dateci un'occhiata

Anonimo ha detto...

io ho partecipato all organizzazione di una di quelle mostre per Reggio E. ed e´stato scioccante...psichiatri in persona si sono decisi a smettere la professione per che non vogliono fare piu parte di quel gruppo.
Un Ex psichiatra ha perfino tenuto una conferenza dicendo che non ci sono prove sulle malattie mentali, non si puo fare la diagnosi, ma solo sentire i sintomi del paziente...questo non e´rassicurante!!!

Anonimo ha detto...

Il Dr. Vincenzo Giuffré, psichiatra presso il centro d'igiene mentale di Pomigliano D'Arco (Na), è stato denunciato per molestie sessuali plurime ai danni di minori di 14 anni. Si prega, pertanto, di diffidare di tale soggetto, sia per motivi professionali che non.

Cordiali saluti
Dario Belli

Anonimo ha detto...

LA MALATTIA MENTALE NON ESISTE...I COSIDETTTI MALATI SONO SONO DEI PARASSITI. A ROMA LI CHIAMAREBBERO PARAC.....

Anonimo ha detto...

scusate per il precedente commento ma ho scoperto sulla mia pelle che c'è gente che gioca con la malattia mentale solo per ferire le persone...per giocare con i loro sentimenti e con le loro vite.....

piergiulio ha detto...

in qualche momento servono; l'industria del farmaco va riformata

saverio4680 ha detto...

Ciao a tutti.
Far assumere gli psicofarmaci ai bambini è quantomeno pericoloso ed immorale. Si stanno facendo diversi studi su questo tema e io spero che le case farmaceutiche non interferiscano sui risultati di questi studi.
Comunque occhio ad affermare che la malattia mentale non esiste, che chi ha un disturbo psichiatrico è un paraculo o un parassita. Invito a lor signori che hanno questo pensiero di farsi un giro nei Centri di Salute Mentale per rendersi conto di come è la situazione attuale.
Precisato questo credo che mostre o documentari che ricordino a tutti che cosa era la psichiatria del passato sono molto utili per non commettere più quegli errori/orrori che hanno caratterizzato gran parte della storia della psichiatria.
Oggi è tutto diverso, ma se non mi credete andate a vedere con i vostri occhi.

linked85 ha detto...

Quoto saverio! Se non avete mai avuto a che fare con una persona che ha dei problemi mentali non potete capire, ne soprattutto giudicare il valore o meno della psichiatria, e soprattutto degli psichiatri, che sono dei medici specialisti...e come ogni medico ogni giorno lotta contro tutto e tutti per il bene della persona che sta curando..sia essa affetta da ipertensione, da insufficienza renale oppure da schizofrenia, disturbo bipolare, o depressione....informatevi e non parlate per sentito dire...

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.