sabato 30 agosto 2008

Obama accetta la nomination alla presidenza. Il discorso



In alto trovate tutto il discorso di Barack Obama che ha fatto dopo aver accettato la nomination democratica per la presidenza degli Stati Uniti d'America.

Un bel discorso che tra qualche anno potrebbe già entrare nella storia.

Senza internet Obama non sarebbe mai riuscito a strappare la nomination ad Hillary Clinton, sul suo sito ha ricevuto tantissime donazioni che gli hanno permesso di arrivare fino a tanto. Adesso vedremo se internet riuscirà anche a farlo eleggere presidente.

Il 4 novembre giorno delle elezioni, potrebbe essere una svolta importante per il mondo intero, non ci resta che sperare.

7 commenti:

Leandro Perrotta ha detto...

Obama sarebbe un bel passo avanti, ma non sarebbe la rivoluzione! Insomma convinciamoci che è sempre il candidato del partito democratico, non corre da solo con un movimento per i diritti civili, ma è espressione dell'establishment americano. Per quanto "meglio" di MaCain dal mio punto di vista perchè certamente progressista e non stupidamente conservatore, ma sarà sempre un presidente americano. NOn leviamocelo dalla testa. Quando lui sarà presidente e gli USA bombarderanno qualche "stato canaglia" la delusone potrebbe essere troppo forte riponendo in Obama troppe speranze. Ovviamente qualche speranza c'è, legata anche alla partcipazione popolare,anche economica il che significa che forse potrebbe anche esser epiù libero nelle scelte... Ma la speranza è proporzionata al ruolo di compromesso che ricopre

Ale ha detto...

anche io spero come te..

Marcella ha detto...

Anch'io sono assolutamente concorde con te, Leandro. In più, ricordiamolo, Obama sta acquisendo consensi da quella fetta di popolazione fortemente religiosa incarnando in tal senso un proseguo di Bush. Tutto il contrario di Mc Caine il quale, in materia di fede, in pubblico non è mai stato molto prolisso.
Ricordo inoltre che lo stesso Obama, durante l'ultima convention ha citato, inneggiandolo, l'abate Gioacchino da Fiore, ispiratore del modello ternario, legato ai tre periodi storici o età in cui si muovono indissolubilmente Padre ( vecchio testamento), figlio ( periodo evangelico) e spirito santo ( ossia sino a quando l'essere umano troverà la grazia divina).
Vedremo cosa porterà e cosa comporterà realmente l'eventuale carica alla presidenza degli Stati Uniti da parte di Obama. Attendiamo.

Nico ha detto...

Secondo me se Obama diventasse presidente ci sarebbe una bella svolta e mi riferisco ai vari temi da lui trattati. Quello che attira di più la mia attenzione è la promozione di una migliore condizione ambientale e punta di fatti alla produzione di energia elettrica attraverso le fonti alternative.

P.S.: Questa è la prima volta che scrivo qui...complimenti bel blog.

Melina2811 ha detto...

Non so se indovino o sbaglio ma a me ispira fiducia più di qualcha suo predecessore anche se non sono assolutamente filoamericana. Maria

Andrew ha detto...

Obama lo vedo bene per gli USA. Che gran discorso che ha fatto.

Ciao Alessio

Anonimo ha detto...

Si si...e' qualcosa di pazzesco ma comunque gli americani sono arrivati anche a questo.
Date un'occhiata qui sotto...

--> http://chat-and-cash.com

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.