venerdì 21 novembre 2008

Aiutiamo a finanziare le nostre morti!


In questi giorni si sta parlando spessissimo di finanziamenti alle case automobilistiche perchè sono in crisi. Reputo veramente morbosa l'idea di aiutare chi con i loro prodotti distrugge l' ambiente, rende uno schifo le nostre città e solo in Italia provoca più morti e feriti rispetto alla guerra in Iraq! Ci sono tantissimi settori in crisi ed andiamo ad aiutare forse proprio quello più dannoso? Inoltre è veramente disgustosa l'idea che gli utili siano privati mentre i loro debiti pubblici. L'auto com' è concepita oggi è un errore.

Ecco un incredibile grafico che dimostra quanto i consumi totali dei beni sono diminuiti quest' anno negli Stati Uniti:

Il pianeta, sta iniziando a prendersi un po di respiro e ci ha indicato la strada da seguire, ci dice cosa funziona e cosa no, ci da segnali e noi imperterriti facciamo di tutto per continuare a sbagliare continuando a finanziare i nostri errori fino al collasso.

Quindi io dico un no assoluto a qualsiasi forma di aiuto alle case automobilistiche.

In alto vedete una distesa di automobili che vista la crisi si sono accumulate ed attendono di essere vendute negli Stati Uniti.

P.S. Inizialmente pensavo che le vendite di automobili fossero diminuite per il prezzo della benzina alle stelle ma adesso nonostante sia tornato su valori normali, le vendite continuano ad essere inferiori all' anno precedente, è evidente che la crisi è ben più profonda di quanto immaginassi.

9 commenti:

Michele Lan ha detto...

La crisi si sta facendo sentire, basta guardare i dati delle vendite delle auto.. La General Motors è davvero messa male finanziariamente..

reverso_2007 ha detto...

Ciao Alessio...hai perfettamente ragione...speriamo che i potenti della terra incentivino finalmente qualche risorsa alternativa...
http://archimede2008.blogspot.com

CoCoSAuRo ha detto...

Alessio concordo pienamente con te!

XPX ha detto...

Auto elettriche!

Danx ha detto...

Dovrebbero finanziare le ditte di bici, siccome quelle italiane sono un po provincialotte se parliamo di MTB (ad esclusione di Sintesi forse ed Mde).
E dovrebbero finanziare piste ciclabili.
Basta con ste auto.
Se chiudessero le fabbriche di auto ne aprirebbero altre di bici e scooter.
Tutti li a preoccuparsi per le auto...mah, son tutti vecchi.
Anche Obama...uno crede al cambiamento...tutte cazzate!!!
SIAMO TUTTI SCHIAVI DI UN MONDO DI VECCHI CAZZARI!

Rufus86 ha detto...

Concordo sul mondo di vecchi che decidono per tutti. Per le auto bah, rimango dell'idea che ogniuno abbia il diritto di utilizzare il mezzo di trasporto che preferisce. Usare la macchina è effettivamente comodo in molti casi - tanto per farti un esempio, per arrivare in facoltà con la macchina impiego 1/3 del tempo che impiego prendendo il bus (20-25 minuti contro i 60 con l'autobus) - e non vedo perchè si dovrebbe vietarne l'uso. Forse per le brevi tratte si, bisognerebbe disincentivare gli automobilisti all'uso della macchina per 2-3 km, ma per il resto non vedo problemi...
Io non penso il problema macchina sia legato al costo della benzina,ne ora e ne prima, quanto al costo di mantenimento del veicolo, tra cui tasse,assicurazioni,bollo,revisioni ecc...
Per il resto: pienamente a favore dei motori ad idrogeno ed elettrici.

Anonimo ha detto...

potresti citare la fonte del grafico?
Inoltre non ho capito se è riferito al mercato automobilistico o ai consumi in generale

Nicola

Alessio ha detto...

Ciao Nicola, il grafico si riferisce a tutti i consumi e l'ho preso da qui:

http://crisis.blogosfere.it/2008/11/la-fine-del-consumismo.html

Genesis ha detto...

Bravo Alessio, bel blog, ottime idee. Se serve, come tanti sono convinti, una nuova generazione di politici, perché non ci proviamo noi? Qui trovi un'ideuzza (in fase di strutturazione) per un futuro migliore.

http://generazionedomani.blogspot.com/

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.