sabato 13 dicembre 2008

La rinascita di Detroit?



Ecco la fine che ha fatto Detroit, una città messa in piedi dall' industria automobilistica (video in alto).

I 1.900.000 abitanti degli anni 50 oggi si sono ridotti a 850.000, una città praticamente fallita con tantissimi palazzi abbandonati ed un altissimo degrado.

Fortunatamente però stanno nascendo tantissimi orti urbani ed un gruppo di persone ha pensato di fondare una associazione per il loro sviluppo ed organizzazione. Insomma la città sta passando da uno sviluppo assolutamente insostenibile ad uno sostenibile.

Qui un video su queste urban farming:




Ricordo a tutti che anche noi abbiamo una città che in buona percentuale si basa sull' industria automobilistica ovvero Torino, per adesso non è successo nulla è "grazie" a Marchionne che è riuscito a risollevare la Fiat dal baratro ma se non usciranno presto modelli sostenibili la fine per la casa automobilistica torinese sarà inevitabile.

Fonte.

6 commenti:

Ale ha detto...

850000??? ma sono pochissimi..

Antonio G. ha detto...

impressionante come città!
però molte di quelle case, almeno quelle del video, potrebbero essere riciclate...sono tutte in legno!

Danx ha detto...

Ciao, io sono di Torino.
Molte industrie legate alla Fiat sono in crisi e molti si troveranno senza un lavoro.
Sarebbe bello creare dalle masse grigie degli agglomerati urbani di periferia tanti bei orticelli.
In questo modo potremmo essere liberi, ovvero, siccome la cosa più importante è mangiare, non dovremmo più rischiare la vita nelle fabbriche, ecc
Molti operai ed ex operai provengono dal Sud, dove hanno lasciato il lavoro agricolo, ma io penso che rimpiangono quegli spazi naturali. Diciamo che hanno lasciato quel che conoscevano sperando di trovare qualcosa di migliore, ma secondo me han trovato solo una prigione.
TORNIAMO TUTTI A ZAPPARE!!!

AmosGitai ha detto...

Minkia... non immaginavo una situazione del genere. Però non paragonerei Detroit a Torino, una cosa simile non potrà mai accadere. Torino ha una sua storia e poi la FIAT non potrà mai fallire dato che fallirebbe anche il sistema Italia.

Antonio G. ha detto...

..."e poi la FIAT non potrà mai fallire dato che fallirebbe anche il sistema Italia."...guarda che noi italiani siamo gli unici a non renderci conto di essere con le pezze al culo! ci crediamo come i portabandiera, il simbolo, i migliori, in ogni cosa...ma la verità è che siamo ormai un popolo con il destino segnato, a meno che non ci sia una rivoluzione dei valori e delle idee

Baltic Man ha detto...

...per fortuna Torino ha saputo riciclarsi e prevedere il declino FIAT, investendo sulla cultura e sull'arte...

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.