martedì 2 dicembre 2008

Terra! a Milano e Fiat Phylla



I ragazzi dell'associazione Terra! Onlus ieri hanno compiuto l'ennesima impresa facendo risvegliare Milano con tanti cartelli anti smog ed auto molto inquinanti.

La notizia di oggi invece è che il prototipo di auto elettrica della Fiat ad emissioni zero e ricaricabile con i pannelli fotovoltaici chiamata Phylla di cui avevo parlato tempo fa, è stata finalmente messa in prova e se tutto va bene dovrebbe essere commercializzata entro il 2010 anche se non credo che ci riusciranno.

Non ritengo che l'auto sia il mezzo ideale per spostarsi (soprattutto in città) in quanto anche risolvendo il problema delle emissioni rimane quello dello spazio occupato, degli incidenti, dei grandi costi e danni ambientali per realizzarle, ma comunque rispetto ai modelli che ci sono adesso in circolazione Phylla è un grandissimo passo in avanti.

Fortunatamente il mondo è sempre più sensibile ai problemi ambientali anche se negli ultimi anni le automobili nelle strade italiane sono aumentate ma forse finalmente quest' anno anche grazie alla "crisi" per la prima volta il parco circolante si ridurrà.

Pian piano l'auto sta diventando un simbolo negativo nonostante ancora passiamo circa 10 minuti al giorno a guardare spot di automobili (tra internet, televisione, cinema, giornali, cartelloni pubblicitari ed altro), l'unica cosa che poteva salvarci da questo lavaggio del cervello era la crisi, avremo meno soldi ma sicuramente i polmoni più puliti e le città più sicure e vivibili.

In alto ed in basso due video dei ragazzi di Terra! Onlus a lavoro.

2 commenti:

manuele varese ha detto...

veramente sia il primo che il secondo video mostrano Roma, non Milano.. cmq va bè, non capisco il perchè deturpare i monumenti !
posso capire i segnali (provvisori!) ai varchi della ztl o lungo le arterie di maggior traffico, ma sti pasticci e le mascherine su statue e monumenti proprio non posso tollerarli !
è alquanto DISEDUCATIVO !

Alessio ha detto...

Si lo so che sono a Roma, infatti non ho specificato che il video era di Milano. Comunque per quanto riguarda le statue i cartelloni e le maschere sono rimasti nelle statue pochissimo tempo, giusto quello per far parlare dell'azione ai media, anche l'homepage di repubblica ne parlava con tanto di foto. A mali estremi estremi rimedi. Terra vuole sensibilizzare il parlamento europeo a non rivedere le attuali reistrizioni sulle emissioni delle auto che a causa delle pressioni delle case costruttrici sta facendo vacillare i limiti prestabiliti (120g/km a partire dal 2012 sulle nuove autovetture costruite).

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.