venerdì 7 aprile 2006

Faccia a faccia con Pecoraro Scanio



Ieri pomeriggio l'onorevole Pecoraro Scanio, presidente dei verdi era in diretta sul sito del suo partito per rispondere alle domande dei cittadini. Sono riuscito anch'io a chiedergli qualcosa.
Riporto parte gran parte dell'intervista (le mie domande l'ho evidenziate in rosso).


Quale sarà l'atteggiamento dei Verdi in materia di lotta alla pirateria? Grazie
inviata da: michela fossa

La pirateria è cosa diversa dal diritto dei cittadini al pieno uso delle tecnologie di comunicazione. L'uso di software open source permette a tutti, senza distinzione, il pieno accesso alle risorse della rete. In questo senso noi abbiamo distribuito gratis nelle piazze italiane un cd-rom contente il sistema operativo Linux e una serie di applicativi (tutti free) necessari. O come il nostro sito che gira su una piattaforma open source. Diverso ovviamente è il discorso, ovviamente, di chi specula o lucra attraverso la pirateria dei software cosiddetti proprietari.

Salve onorevole. Volevo sapere se avete già delle proposte concrete riguardo alla questione del conflitto d'interessi
inviata da: alessios4.blogspot.com


Certo. La nostra Tana De Zulueta è la prima firmataria della proposta di legge popolare per un'altra tv. Una legge sul conflitto d'interessi è prioritaria e proporremo lei come relatrice della legge in parlamento.

Ciao Alfonso, ti rivolgo una domanda:cosa pensate di fare voi verdi in tema di bollette luce e gas? Grazie
inviata da: Claudia

Abbiamo candidato Elio Lannutti, presidente Adusbef e paladino dei consumatori perchè metta fine ai soprusi di Eni ed Enel ma anche a quelli delle assicurazioni e del sistema bancario.

Sono Roberto da Roma. Che ricetta avete contro il lavoro precario, soprattutto dei lavoratori giovani che non godono di alcuna rappresentanza sindacale? Grazie
inviata da: Roberto

Vogliamo abrogare la legge trenta ed abbiamo ottenuto di inserire nel programma della coalizione il reddito di cittadinanza per cui ci battiamo da tempo. Occorre realizzarlo nella prossima legislatura d'intesa con le tante realtà sociali che insistono su questi argomenti e queste battaglie sociali.

Sono una studentessa in farmacia, non avendo alle spalle una famiglia avviata in questa professione, mi chiedo quali siano le mie prospettive di lavoro.Qual è la posizione dei Verdi in merito a questo argomento?é giusto mantenere questo privilegio di pochi?
inviata da: MARA

Le associazioni a tutela delle nuove professioni hanno deciso si sostenere i Verdi perché siamo gli unici impegnati ad allargare gli spazi di vera meritocrazia e peraltro abbiamo sostenuto molte iniziative dei farmacisti non titolari. Siamo anche il partito che ha candidato più giovani e donne nelle liste.

In questi cinque anni, grazie al decreto Gasparri, ci siamo ritrovati ad attuare delle vere e proprie guerre con i proprietari delle antenne di telefonia mobile e comuni che hanno concesso le autorizzazioni alle installazioni all'interno del centro abitato. Ci sarà garanzia in caso di vittoria del centro-sinistra che vengano attuate delle leggi per una regolamentazione più ortodossa e per il trasferimento di quelle esistenti fuori dal centro abitato?
inviata da: Marco Cianci

I Verdi hanno ottenuto che nel programma dell'Unione ci sia l'abrogazione del decreto Gasparri.

Forse perchè sono un addetto ai lavori, ma penso che il Turismo sia un volano fondamentale per il rilancio dell'economia del nostro paese.
Perchè non ipotizzate un gruppo di lavoro che affianchi le imprese nello sviluppo ecocompatibile delle loro opportunità in modo finalmente da sfatare li luogo comune del partito dei no e contro lo sviluppo e mostrare alle imprese che siete un'opportunità e non una minaccia. Grazie
inviata da: Marco

Il turismo è una grande risorsa per il Paese. L'Italia sta diventando ogni anno più sensibile al turismo sostenibile e servono incentivi per valorizzare le nostre risorse ed il nostro patrimonio.

Cosa intenderete fare per la legge Urbani che il Sen Cortiana ha tanto combattuto nella scorsa legislazione?
inviata da: Giovanni

La abrogheremo.

Cosa pensate di fare per rilanciare il solare in Italia?
inviata da: Alessio

Seguire il modello tedesco che ha permesso di realizzare in quel Paese la migliore performance di energia prodotta dal sole. Dobbiamo finanziare in modo stabile e credibile i cittadini che intendono installare impianti fotovoltaici.

Ciao Alfonso, sono il giovane di floridia prov. Sr, come vedi mi trovo dappertutto, e quindi, penso ti stia facendo un'immagine dell'organizzazione operante nel territorio di floridia e non della prov. di sr.
inviata da: Marco Cianci

Bene. Datevi da fare e soprattutto estendete le iniziative a tutta la sicilia. L' isola ha bisogno di più verdi

Qual'è la vostra posizione in materia di droghe? Come intendete affrontare la nuova legge? Grazie.
inviata da: Lorenzo

Questa brutta legge manifesto va abrogata. La nuova legge dovrà combattere non i giovani, ma i trafficanti.

perchè nessun politico in tv e in radio non dice CHIARAMENTE e più volte quali partiti ospitano condannati ???
inviata da: Francesco M.

Noi l'abbiamo detto più volte perché come è noto siamo estremamente rigorosi nella scelta dei candidati.

Buonasera Alfonso, sono una studentessa di Sassari e ho quasi 27 anni. Mi dispiace che a Sassari non ci sia una vera e propria sede perchè avrei frequentato con piacere. Come si pongono i verdi nella nostra isola...così tremendamente maltrattata e presa in giro dal governo?
inviata da: Cristina

Ci sono molti gruppi dei Verdi anche in Sardegna e c'è una presenza anche a Sassari. Se contatti il numero verde ( 800148875) puoi metterti in contatto con i Verdi di Sassari.
Recentemente sono stato a Cagliari a presentare le proposte dei Verdi per la Sardegna a partire dal rilancio dell'occupazione giovanile, la denuclearizzazione dell'isola, l'elettrificazione della linea ferroviaria Cagliari-Sassari e molti interventi per l'agricoltura biologica e per l'energia solare.

Quanti sono gli elettori del partito al momento?
inviata da: Maurizio

I sondaggi sono positivi e per tutelare meglio l'ambiente e la pace serve anche l'impegno di tutti. Molti elettori sono sensibili ai temi dei Verdi ma non sempre se ne ricordano in cabina elettorale. Fà un giro di telefonate tra i tuoi amici e ricordagli di votare pensando al futuro.


Onorevole, premesso che condivido quasi tutti i valori rappresentati dal suo partito, ho una perplessità sul tema delle terapie alternative: è innegabile che discipline come l'omeopatia non hanno nessun valido fondamento scientifico, come risulta dagli studi apparsi sulle principali pubblicazioni scientifiche. Fermo restando il diritto della persona alla scelta delle terapie (e la validità in certi casi di alcune terapie alternative, come l'agopuntura), non capisco e non condivido la volontà di far carico alla sanità pubblica dei costi dei farmaci omeopatici di provata inefficacia. Mi sembra in contraddizione con la volontà di promozione della ricerca scientifica: mi pare che se si crede nel valore della scienza si debba anche accettarne le motivate indicazioni. Come spiega questa contraddizione? Grazie.
inviata da: Franco Rimoldi

Innanzitutto noi tuteliamo la salute dei cittadini in tutti suoi aspetti. Dal miglioramento della qualità della vita ad una sanità pubblica che garantisca buone prestazioni a tutti, non solo ai più ricchi. Ci siamo opposti allo smantellamento del sistema sanitario portato avanti dalla destra e se andremo al governo lavoreremo per una sanità migliore per tutti. Quanto alle medicine non convenzionali vi sono ormai numerosi studi che ne certificano al validità ed è utile riconoscerle per tutelare il diritto alla libertà di cura.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Come si fa a ricoprire tutti gli incarichi che ricopre la piccola oligarchia di Alfonso (faccio ancora prima :), prendendo solo l'1% di voti? Restando ben fermi, osservando gli errori degli altri per poterli ben ricattare. Solo in Campania i Verdi (fake) detengono il record di democrazia rappresentativa, piazzando nella varie giunte amici di alfonso che non hanno preso un solo voto!!! be sul caso Marco, il fratello, stendo un velo pietoso, si commenta da solo. Poi hanno questi piccoli colpi di genio che servono a sedare l'immensa voglia di giustizia che ha la gente, operazioni demagogiche e di facciata. Ma la sostanza è molto più scaltra di quella dei partiti di destra (almeno li non ti prendono per il culo).

Pecoraro Scanio smentito da Prodi ha detto...

Non si può commentare come funziona la Federazione dei verdi che grazie a Berlusconi il signorotto di via Salandra ha messo in politica tutti i suoi amici e mai gente competente,gli unici che si salvano sono Tana De Zelueta, Paolo Cento e la Francescato. Dopo il convegno sull'ambiente mi viene da piangere sul terrorismo usato dal presidente dei Verdi, tutte menzogne, lo dice Prodi.

100 MILIONI DI TONNELLATE ha detto...

IL CONFRONTO LEGNA ECOLOGICA e PANNELLI FOTOVOLTAICI

-PRO FOTOVOLTAICI-

Facendo crescere biomasse adatte all'uso energetico e bruciandole in un impianto dedicato si possono ottenere al più 1,84 kWh/m²/anno. Utilizzando un pannello fotovoltaico si possono invece ottenere almeno 120 kWh/m²/anno. Il rapporto tra le produzioni di energia è di 65 a 1. Ne segue che non ha senso perseguire l'obiettivo di usare la biomassa per produrre energia elettrica; è opportuno installare pannelli fotovoltaici dovunque ciò sia possibile---

-PRO BIOMASSA-

I tuoi dati sono poco scientifici e non spiegano il tipo di biomassa coltivato e con quale tipo di sfruttamento

Comunque dell'efficienza non interessa a nessuno, il problema è il costo e lo spazio

Un seme non costa nulla, un pannello fotovoltaico mille euro

Io quest'anno raccolgo biomassa secca dal mio bosco grosso come 200 campi di calcio costatomi 10 mila euro, per l'equivalemte di 10.000 pannelli solari, e l'anno venturo pure, e l'anno venturo pure

Il costo di diecimila pannelli solari è di circa 10 milioni di euro, quindi smettiamola di dire cazzate per favore

Investendo dieci milioni di euro per l'acquisto di una foresta mi compro un pezzo di Amazzonia grosso come una provincia italiana che sfruttato razionalmente mi renderebbe energia per 10 milioni di persone

Basta cazzate, siete oltre il ridicolo, un terreno agricolo per impiantare diecimila pannelli solari costa centinaia di migliaia di euro e sarebbe molto meglio coltivare frumento o legumi

Se invece il discorso è quello di metttersi un pannello sul tetto per farsi un po' di acqua calda o caricare la batteria del computer, allora è un altro discorso, va benissimo il pannello fotovoltaico

La legna ecologica è ottima per riscaldamento e per questo scopo in assoluto è il metodo più economico ed ecologico

SCUOLA DELLO SFRUTTAMENTO RAZIONALE DELLE FORESTE
http://100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/2007/09/trasformare-il-bosco-in-un-parco-scuola.html

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.