lunedì 26 maggio 2008

Fiat Phylla, l'auto del futuro, gita in bici e colata dell' Etna


Si chiama Fiat Phylla la meraviglia tecnologica sfornata da Fiat per contrastare il caro petrolio che tra pochi anni porterà il mercato delle auto alimentate a petrolio in crisi.
La soluzione per non veder crollare le vendite di Fiat non si è fatta attendere, Phylla è stata presentata recentemente dalla regione Piemonte che sarà la prima a sperimentare una flotta di questi esemplari pronti tra circa due anni. Le caratteristiche sono straordinarie, l'auto è totalmente indipendente energicamente in quanto possiede molti pannelli fotovoltaici che in situazioni ottimali di luce le permettono di percorrere fino a 18km al giorno ma possiede anche una presa per la ricarica da fonti esterne.
Le batterie agli ioni o polimeri di litio, quando totalmente cariche, le permettono di avere un autonomia complessiva rispettivamente di 145 e 220 km, esse vengono ricaricate anche in frenata, la trazione è integrale, lunga meno di 3 metri, 2+2 i posti, costruita con materiali ecologici e riciclabili, insomma cosa vogliamo di più da un automobile? Questa vettura è incredibilmente evoluta rispetto a quelle in circolazione, sono sicuro che tra 5 anni inizieranno a diffondersi in quanto quelle alimentate a petrolio sono destinate ad un lento inesorabile declino per il caro del greggio di cui ho parlato molto nei giorni scorsi. In ogni caso per gli spostamenti la migliore scelta da un punto di vista ecologico, di costi, di tempo risparmiato (nel caso di brevi distanze), per la vostra forma fisica ed anche altro resta la bicicletta ma in alcuni casi naturalmente l' auto più essere utile se non indispensabile.

A proposito di bici ieri mi sono fatto una bella gita in solitaria di 84Km (fonte contachilometri bici) toccando tantissimi comuni alle pendici dell' Etna tra cui in ordine di marcia: Sant'Agata li Battiati, San Giovanni la Punta, Viagrande, Zafferana Etnea, Milo, Fornazzo, Sant' Alfio dove ho potuto ammirare il bellissimo castagno dei cento cavalli, San Giovanni Montebello, Macchia, Dagala del Re, Santa Venerina, Linera, Piano Api, Aci Catena, Aci San Filippo, San Nicolò, Ficarazzi, Cerza, Canalicchio, sono partito alle 11.10 da casa e sono rientrato alle 16.20, me la sono presa con calma fermandomi in tutte le piazze principali dei paesi toccati, ecco anche uno schema del percorso:


Qui sotto invece trovate un video che ho registrato sempre ieri nei pressi di Fornazzo (a circa 850 metri sul livello del mare), si vede l' ultima colata dell' Etna attualmente in corso:



Consiglio a tutti di fare simili uscite in bici fanno bene al corpo ed alla mente, ovviamente se non siete allenati iniziate con meno chilometri :D

P.S. Vi ricordo che oggi alle 14 potrete seguire la diretta di Marco Travaglio direttamente su questo blog.

7 commenti:

Ciccio ha detto...

Ciao Alessio volevo informarti che Domenica 22 giugno stiamo
organizzando una giornata di pulizia e bonifica nel territorio
antistante la pineta di Monti rossi a Nicolosi.
Siamo un paio di ragazzi armati di buona volontà, e stiamo
coinvolgendo nell'iniziativa un nutrito gruppo di scout e il
Comune di Nicolosi.
Saremo onorati se prendessi parte all'iniziativa, o magari riuscissi ad organizzare per lo stesso giorno
un altra squadra di bonifica in un altra parte del nostro amato vulcano.
RIPULIAMO IL MONDO ...NOI COMINCIAMO DALL'ETNA
Saluti Ciccio
chi fosse interessato a partecipare può scrivermi a
ciccio@vulkanukasona.net
wwww.vulkanukasona,net

Melina2811 ha detto...

Possono inventarsi quello che vogliono ma il carburante anche se consentirà di fare qualche chilometro in più, resta sempre il fatto che aumente sempre di più il prezzo. Io uso il gpl ed è l'unico che consente ancora di poter circolare. Ciao da Maria

tommi ha detto...

molto presto questo tipo di veicoli ci sommergerà, vedrai :)

Michele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Antonio G. ha detto...

probabilmente, quando verrà lanciata ques'auto, se la dovrà vedere con la Tesla Motor...la Roadster è molto meglio come prestazioni e consumi....ma penso costi 4 volte una fiat...ma sempre la Tesla Motor, potrebbe fare un modello con le stesse caratteristiche, magari meno veloce e con più autonomia, a un prezzo competitivo!
io ci credo al futuro elettrico! devo crederci!!

Michele ha detto...

Ciao Alessio, riposto che non c'è entrato il link prima, dai un'occhiata qua se hai tempo:

(lo metto su più righe)
http://www.youtube.com/results?search
_query=Who+killed+the+electric+car+
ita&search_type=

manuele ha detto...

era ora !

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.