sabato 16 febbraio 2008

Email a catena su Silvio Berlusconi



Le elezioni hanno scatenato un movimento di email a catena per evitare che Berlusconi torni al potere veramente notevole.
Dopo quella su Forza Italia che ho ricevuto la settimana scorsa eccone un' altra molto simpatica che mi è arrivata, evidentemente deve essere molto vecchia in quanto Berlusconi ancora era etichettato come premier:

Un giorno Berlusconi si reca dal parroco della propria comunità e gli dice: - buon giorno signor parroco, mi vorrei confessare! - Certo figliolo, qual è il tuo nome?- Silvio Berlusconi, padre.- Ah! Il Presidente del Consiglio. Ascolta figliolo, mi pare proprio che il tuo caso richiede una competenza superiore. Credo sia meglio che tu ti rechi dal Vescovo. Cosi Berlusconi sei presenta dal Vescovo chiedendogli se lo poteva confessare.- certo figliolo, come ti chiami? - Silvio Berlusconi.- Il Presidente del Consiglio? No mio caro, non ti posso confessare perché il tuo è un caso difficile, è meglio che tu vada in Vaticano. Berlusconi va dal Papa:- sua santità, voglio confessarmi!- Caro figliolo mio, come ti chiami?- Silvio Berlusconi. - Ahi, ahi, ahi, figliolo, il tuo caso è molto difficile anche per me. Guarda, qui, sul lato del Vaticano, c´è una piccola cappella. Al suo interno troverai una croce, il Signore ti potrà ascoltare.Berlusconi giunto nella cappella, si rivolge alla croce:- Signore, vengo a confessarmi.- Certo figliolo mio, come ti chiami?- Silvio Berlusconi.- Ma chi il Presidente del Consiglio? Il presidente del Milan? Il presidente di Mediset? L´amico di Craxi? L´amico di Previti? L´amico di Dell´Utri? Tu sei quello condannato a 28 mesi di carcere per finanziamento illecito ai partiti e mai andato in galera perché il reato andò in prescrizione? Sei quello con il fratello che se la cava grazie al patteggiamento? Tu sei quello che viene in chiesa ma è divorziato? Sei l´operaio, o quello con dei processi in corso di conclusione: associazione a delinquere, corruzione, falso in bilancio, abigeato?- Ehm... sono sempre io, Signore. - Figlio mio, non hai bisogno di confessare, tu devi solamente ringraziare. - Ringraziare? E a chi? - I Romani per avermi inchiodato qui, altrimenti scendevo e ti facevo un culo cosi ! ! ! !


Un tempo si usavano solo le email per simile operazioni, ma adesso che quasi tutti abbiamo un blog è ancora più facile che queste cose si diffondano in tutta la rete, quindi se sostenete quanto scritto sopra non vi resta che pubblicarla anche sul vostro blog o mandarla ai vostri amici per email :)

47 commenti:

Gianluca Pistore ha detto...

mi spiace, ma qui non ci troviamo d'accordo, usare Gesù Cristo solo per fare campagna elettorale contraria non mi sta bene, il fatto della crocifissione non mi è piaciuto.
comunque, ci vediamo al prossimo post. ciao :)

marcouk76 ha detto...

Se qualcosa non piace basta non leggerlo.
Ancora una volta, anche nel micro-modo dei blog, i Cattolici si devono intromettere e dettare legge!
Io trovo inquietante che genitori mandino i figli a catechismo perchè gli vengano insegnate tutte le favolette della Bibbia quando sono ancora troppo piccoli per decidere con la propria testa.
Questo si chiama lavaggio del cervello!
Buona Domenica.

tommi ha detto...

ci siamo, ci siamo... anche io ne sto ricevendo molte. spero solo che la realtà più che l'informatica aprano gli occhi agli italiani.
io ho già in testa la soluzione migliore per il voto di aprile...
tommi - www.bloginternazionale.com

Gianca ha detto...

uotissimo marcouk76 sul discorso del catechismo....
E poi chi li fa crescere vegetariani passa per un pirla...

Lloyd ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lloyd ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lloyd ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anto e Umbe ha detto...

non sono daccordo sul fatto che ci sia sempre tanta indignazione quando si parla di Gesù.
con lo schifo che succede nel mondo...3000bambini morti al giorno solo in Africa, il tutto per colpa nostra, ci scandalizziamo per una barzelletta su Gesù??
forza, smettiamola per una volta di fare i moralisti forzati!
anzi, credo che se Gesù fosse vivo, quella sarebbe la sua opinione al riguardo di Berlusconi!!
e scommetto anche che se al posto di Gesù nella barzelletta, ci fossero stati Maometto, Buddha, o Bahá'u'lláh, sareste tutti a ridere qui...
MA CRIBIOOO!

Gianluca Pistore ha detto...

@ marcouk76
1 io ciò che non mi piace lo affronto, i commenti non servono solo a dire: bravo, bravo, bravo, ma ad esprimere il proprio pensiero.
2 io non detto legge.
3 ho deciso io di andare a catechismo, la Bibbia, prima di reputarla una favoleta leggila, ma forse non ne sei all'altezza.
4 sono capace di intendere e di volere.
5 ricordo che credo in Dio non nella chiesa, ma forse tu non puoi capire neanche questo. ma ricorda che l'uomo senza Dio non è nulla!
@ gianca, l'uomo è l'unico animale che uccide senza motivo, gli animali, si ammazzano per la sopravvivenza, noi ammaziamo per abbellirci. cercare di non commettere "animalicidi" mangiando, credo sia una cosa buona. chi uccide per abbellirsi, passa per pirla.
P.S. in famiglia mia, nessuno è vegetariano.
P.S.S. ricordo che voi quando non volevate il papa alla sapienza (concordo) vi siete fatti sentire, perché noi oggi non ci dovremmo far sentire?

Dell'Atti Antonio ha detto...

Ciao sto pubblicizzando il mio blog aperto da poco! Se ti va possiamo scambiarci il favore di mettere i rispettivi links sui nostri blog! Ovviamente, per fare questo devi condividere i contenuti del mio blog, per questo ti consiglio prima di visionarlo! http://freenetlog.blogspot.com , fammi sapere via mail.
Saluti

Lloyd ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Terra Marique ha detto...

Scusate, ma conoscete un politico corretto?

LaCapa ha detto...

Bhè, io direi che fra tutti i politici [scorretti] Berlusconi è quello che meglio si presta alle prese in giro ed alle critiche.
Sono dell'opinione che se le cerca.
Ho appena pubblicato sul mio blog quella farsa intitolata "Menomale che Silvio c'è".
Se la smettesse di atteggiarsi a Dio sceso in terra [e mi ricollego alla battuta del post], probabilmente le cronache smetterebbero di parlare per la maggior parte dei suoi giochetti sporchi e darebbero altrettanto spazio a quelli di altri.
E' una questione di visibilità, oltre che di dimensioni delle vaccate che dice, ovviamente.

marcouk76 ha detto...

per Gianluca:
Hai deciso tu di andare a catechismo.. tu ha 6, 7 anni eri abbastanza maturo per decidere se volevi farti lavare il cervello da personaggi (spesso senza qualifiche) che ti inculcano storielle questionabili più volte a settimana, ma per favore!
Tu puoi credere in Dio e io posso credere alla Fata Turchina, ma questo non mi dà il diritto di criticare chi la vuole prendere in giro.
Gli studenti si facevano (giustamente) sentire perchè il Papa è libero di raccontare le sue favolette a chi lo vuole ascoltare, non ha alcun diritto di andare a predicare in luoghi dove si tratta di cose serie. Se si ostina a volerci andare accetti il confronto.
Si scrive P.P.S. e non P.S.S. ;-)

Per anto e umbe:
Concordo pienamente, e c'è anche da dire che se la chiesa iniziasse ad accettare che, insieme agli aiuti umanitari in Africa sarebbe opportuno iniziare a mandare anche dei profilattici, ci sarebbero meno bambini che muoiono di fame e di altre epidemie.

Gianluca Pistore ha detto...

@ marcouk 76, se mi vuoi correggere la grammatica, allora vedi di rileggere il tuo commento dato che hai detto che "ha 6-7 anni" con l'h
ma tralasciando queste fesserie, io ho 14 anni, i catechisti devono seguire dei corsi per esserlo, non si improvvisano predicatori, il catechismo si fa una volta a settimana, infatti, C.V.D. non sei informato e sperli di una cosa che non conosci. non mi hanno mai inculcato storielle.
beh, io crederò in Dio senza avere il diritto di prendere in giro chi crede alla fata turchina, e tu ce l'hai il diritto di criticare chi va a catechismo? chi crede in uno che ha vinto la morte?
a te la risposta.
comunque, a pensarici bene, se P.S. vuol dire post scriptum, allora è più logico dopo dopo lo scritto o dopo lo scritto dello scritto?
rifletti se hai un po' di tempo, forse il Signore ti aiuterà a trovare la retta via

LaCapa ha detto...

E mi intrometto. Scusatemi.
Le regole grammaticali latine non sono soggette a possibili cambiamenti in corsa: si scrive P.P.S. E Scriptum è participio passato, non sostantivo. Per cui: scritto dopo. Con il doppio "post" significa: scritto ancora dopo.
Dopo cinque anni di liceo classico, almeno queste cose le conosco. =)
In quanto al catechismo: sono atea ma sono battezzata, ho fatto la comunione e pure la cresima.
Ero troppo piccola per capire realmente quello che mi dicevano e per oppormi ad insegnamenti che mi sembravano giusti perchè non conoscevo altro.
A sei anni, cresciuto in una famiglia cattolica, pensi che credere in Dio sia giusto. Non ti chiedi "perchè?".
Adesso di anni ne ho diciotto ed il "perchè?" me lo sono chiesta più volte. Il dramma è che non ho trovato una risposta valida.
Chiunque è libero di ironizzare su Dio o sulla Fata Turchina, se preferisce.
Se a chi crede in loro dà fastidio, passi avanti e non cerchi di redimere altri, istigandoli a cercare una retta via che, a mio parere, non esiste.
Amen.

marcouk76 ha detto...

Ok, ok, hai ragione e ti chiedo scusa. Puntualizzare sull'uso del post-scriptum è stato un colpo basso e ti chiedo scusa.
Solo per una curiosità comunque, si scrive PPS, poiche è lo scriptum dopo al post scriptum, ossia POST post scriptum (se provi a dare un'occhiata su Google avrai la conferma.
Lo spero proprio che i catechisti seguano un corso, quello che intendevo è che una laurea non è richiesta.
Forse i tempi sono cambiati, ma quando ero bambino io, alcuni amici a catechismo ci iniziavano ad andare a partire dai 6-7 anni in su...
Non critico affatto chi va a catechismo, critico i genitori che spingono dei bambini ancora troppo piccoli per potere giudicare con la propria testa!
Quando parli di "uno che ha vinto la morte" a chi ti riferisci?!? Se stai ancora parlando di religione, ti ho già detto che io alle favolette non credo perciò è fiato sprecato.
Secondo me qualunque individuo ha il diritto di decidere per conto suo se studiare la Bibbia o no quando è abbastanza maturo per farlo; se così fosse sono sicuro che il Cattolicesimo in Italia avrebbe un peso ben minore di quello che ha ogi, come succede nel resto d'Europa dove i bamibini non sono costretti al lavaggio del cervello dai genitori e catechisti.

marcouk76 ha detto...

per lacapa: AMEN!!!

Alessio ha detto...

Io sono sempre andato controcorrente fin da piccolo, mi hanno battezzato e volevano farmi fare il catechismo ma io sono riuscito ad oppormi in quanto non credevo già a quell'età in queste cose quindi non ho ne comunione ne cresima

Gianluca Pistore ha detto...

per il P.S.S. non mi interessa, sto in primo scientifica, non è questo il latino che mi serve e poi ogni termine italianizzato può essere adattato.
la laurea non è richiesta perché spesso sono persone che credono in Dio, conoscono la sua parola, la applicano e testimoniano il tutto ai ragazzi.
il cat. per la comunione si fa a 10 anni, quello per la cresima, quando si vuole, ma si può iniziare da 13.
i bambini vengono mandati in chiesa perché, forse non sai, che i genitori quando battezzano il proprio figlio giurano di educarlo e farlo crescere secondo la fede cristiana.
andare o meno a cat. è una scelta come ha testimoniato Alessio.
no, parlavo di storia, una cosa realmente accaduta.
ognuno è libero di leggere i topolino che vuole, ma nessuno può criticare una cosa che non ha letto, come fai a dire quel libro non mi piace se non lo hai letto, come faccio a dire sono cristiano senza aver letto almeno in parte la Bibbia?
se per oltre 2000 anni ci sono state persone che credevano a quella che tu definisci favoletta della Bibbia,che stranamente è il libro più venduto al mondo, beh, direi che già questo è un miracolo.

Gianluca Pistore ha detto...

per Alessio, anche io vado quasi sempre contro corrente, ma non deve essere una scelta a priori, bisogna valutare caso per caso, come sono sicuro tu faccia, per poi decidere nella propria libertà. ciao a presto

LaCapa ha detto...

"Per il P.S.S. non mi interessa, sto in primo scientifica, non è questo il latino che mi serve e poi ogni termine italianizzato può essere adattato."

Come la matematica non è un'opinione, non lo sono neanche l'italiano ed il latino con il loro corretto utilizzo. Se ogni termine italianizzato può essere adattato, prepariamoci a non essere più in grado di parlare e scrivere correttamente.

"I bambini vengono mandati in chiesa perché, forse non sai, che i genitori quando battezzano il proprio figlio giurano di educarlo e farlo crescere secondo la fede cristiana."

E' proprio quello il problema! Si battezzano i bambini a pochi mesi, si prende per loro una decisione che, in teoria, dovrebbe segnarli per la vita. Con quale diritto? Le Fede non dovrebbe essere una libera scelta operata con raziocinio?

"andare o meno a cat. è una scelta"

E a quell'età ti sembra che possa essere una scelta cosciente? Alessio è riuscito ad esimersi. Io no. Come me molti altri.
Io non sono una di quelle persone che criticano la Chiesa per partito preso, però ho delle idee ben chiare in testa ed una di queste è che tutti devono essere messi nelle condizioni di scegliere per sè.
Quando non ci sono le condizioni, la scelta presa da terzi non dovrebbe essere valida.

Gianluca Pistore ha detto...

la tua poca fede in Dio ti fa essere una persona vuota, perché solo una persona vuota si mette a dibattere per un P.S. che oramai, si è tramutato in P= palle e S= stupidagini.
il fatto che sia un errore battezzare, beh, credo che se è legale uccidere un bambino nella pancia della mamma, allora è legale anche indirizzarlo verso la propria fede, come un padre comunista, sicuramente parlerà male al figlio del PDL.... poi il figlio da grande sceglierà.
comiunque il fatto che tu abbia fatto catechismo e poi abbia deciso di non credere dimostra quanto il catechismo non è decisivo sulle persone, può rafforzare la fede se fatto bene, può essere neutro in persone come te, che non definisco forti perché hanno saputo dire: perché credere in Dio? boh, allora non credo, ma definirei persone deboli che hanno seguito la massa, perché oggi credere e professare la propria fede vuol dire andare contro corrente, oggi sempre meno persone vanno in chiesa (se andate a messa e trovate un ragazzo dategli una targa da parte mia).
è molto più difficile trovare una risposta alla domanda che arrendersi al primo tentativo, tu come hai cercato la risposta alla domanda?
hai letto la Bibbia?
hai mai chiesto aiuto a Dio?
lo hai mai incontrato?
se non lo hai mai incontrato, vai in ospedale, reparto neonatologia, guarda i bambini nelle culle, guardali negli occhi e lo troverai, lo troverai anche nel reparto geriatria, dove ci sono i vecchi sofferenti, guardali negli occhi, lo troverai...
fallo e troverai il mio motivo di fede religiosa.
ciao

Lloyd ha detto...

sinceramente non vedo il problema,..
ognuno di noi vive in una famiglia/comunità/società (in ordine di grandezza) ed in ognuna di queste vige una morale, un modo di vivere, un modo di pensare che tende naturalmente a riflettersi sui suoi individui.
Chi vive in una famiglia cattolica verrà indirizzato verso un modo di vivere cattolico (con annesse funzioni religiose e di insegnamento), cosi come chi vive in una famiglia musulmana viene indirizzato verso un insegnamento islamici, chi nasce in famiglie "rosse" viene indirizzato a pensarla in un altro modo ancora, e chi vive in QUALSIASI tipo di comunità/famiglia/società è indirizzato a vivere e pensare in un determinato modo..
questo non è casuale se ci pensi, avviene perchè chi ci cresce, nella vita, nel bene o nel male ha maturato delle esperienze, delle riflessioni ecc.. che condivide o cerca di condividere con chi deve far crescere..
Chi manda a catechismo i figli li indirizza a crescere in un determinato modo, cosi come chi fa leggere al proprio figlio come primo giornale liberazione o l'unità, cosi come chi non indirizza a niente di niente!!
Questo non solo è una cosa normale, ma è giusto, xche se non fosse cosi vorrebbe dire escludere l'esperienza di chi viene prima di noi dalla nostra vita...
poi tanto prima o poi arriva un momento in cui i bambini crescono e sono in grado di ragionare per conto loro..e dunque li possono scegliere e capire!! e questo vale per tutto..
se anche un bambino viene battezzato, cresimato e fa catechismo e poi arriva a 15 anni a capire che non crede in Dio potrà comunque far tesoro in altro modo delle esperienze e per lui il battesimo rimarrà semplicemente un giorno come un altro in cui gli hanno versato dell'acqua sulla testa (se non ci crede non può dargli piu che questo significato) e le altre esperienze rimarranno semplicemente dei momenti di aggregazione e cultura ma niente di piu..

non vedo il problema..soprattutto posto da chi cattolico non lo è..

Lloyd ha detto...

Poi vorrei chiarire una cosa,..che una persona differentemente da quanto credete voi che sparate a 0 sui cattolici come me, senza nemmeno aver mai letto attentamente mezzo verso della bibbia o del vangelo,non sceglie di essere cattolico il giorno del battesimo/cresima/comunione,...lo deve scegliere ogni giorno, dunque se anche uno riceve queste funzioni ma poi scegli di non essere più cattolico...bhe..spero che ci arriviate da soli..

e ultimissima cosa..x markouk..
uno è liberissimo di non credere in nessun tipo di Dio...ma cioè in cui credono gli altri (compreso il tuo non credere che io rispetto)deve sempre essere rispettato...
anche perchè..se tu pensi che il fatto che Dio ci ha creati sia una favoletta..beh..allora illuminaci..perchè questo è l'argomento in cui è talmente tutto cosi un mistero in cui anche le favole possono essere vere..(eh eh eh)..anche perchè nessuno ha trovato ancora oggi..dopo 30000 anni e più di homo sapiens sapiens un'alternativa e una spiegazione più valida di quella di quelle che tu chiami favolette..

però non so..se tu sai qualcosa in più di tutti noi esseri umani facci un fischio.. ;-)

marcouk76 ha detto...

per Lloyd
Eh no, invece il problema c'è ed è proprio questo!
Il problema è che un bambino di 6, 7 o 10 anni crede in quello che gli viene detto e costringerlo ad andare a catechismo dove ti fanno il lavaggio del cervello vuole dire distorgere la sua crescita intellettuale cosicchè poi cresce dicendo che vede Dio nel reparto geraitria di un ospedale...!
L'educazione giusta secondo me, sarebbe quella neutra, lasciando che il proprio figlio legga tutti i giornali, ascolti tutte le campane e non costrignedolo ad andare in nessun posto ma seguendo le sue inclinazioni.

Saretta ha detto...

anche io sono battezzata, "comunionata" e cresimata.... però non l'ho fatto perchè ci credevo, perchè sapevo le cose, perchè conoscevo.
l'ho fatto perchè me lo dicevano i miei genitori.
si, ho letto la bibbia, si, ho pregato per la maggior parte della mia vita, si, faccio stage in ospizi e asili nido....
come la mettiamo?
amen, in quella barzelletta non c'era niente di così scandaloso, niente di "blasfemo".... troppi pacchi, una risata e via...
anche perchè non offende nessuno, sfotte solo berlusoni....

marcouk76 ha detto...

x Lloyd (ancora):

"nessuno ha trovato ancora oggi..dopo 30000 anni e più di homo sapiens sapiens un'alternativa e una spiegazione più valida di quella di quelle che tu chiami favolette.."

Stai scherzando vero?!? Mai sentito parlare del Big Bang, Darwin, le teoria dell'evoluzione, l'uomo sapiens, ... nulla eh?

Gianluca Pistore ha detto...

1 alla volta; allora, per lloyd, ti ha mandato il Signore e ti ringrazio per questo.

per marcouk76, a questo punto non è giusto neanche dire ad un bambino di fare sport, perché deve arrivare a 20 anni e decidere, non deve andare a scuola, perché se vuole fare lo spazzino beh, allora è inutile andare a scuola.
educarlo, dirgli di non toccare il fuoco, inutile, se da grande vuole fare il pompiere, deve essere libero di poterlo fare, ma andate a farvi benedire....
per le teorie, sono teorie e ce ne sono più di una, quindi sono ipotesi.
il fatto che tu dici che io vedo Dio in un malato perché ho subito un lavaggio del cervello, dimostra quanto sei vuoto, HAI MAI GUARDATO UN MABINO DI 1 GIORNO NEGLI OCCHI????????
rispondi!!!
per Saretta, ti manca l'estrema unzione... :)) scherzo, come hai letto la Bibbia?
io non ho detto di pregare, io ho detto di chiedere aiuto a Dio, a Gesù... e come lo hai fatto? dire il Padre nostro con le labbra o con il cervello per il lavoro mnemonico è inutile, dillo col cuore.
che Dio vi benedica +

LaCapa ha detto...

Non credo di averti offeso in alcuna maniera, quindi sei pregato di comportarti di conseguenza. I toni da me utilizzati sono sempre stati molto pacati e cordiali [almeno, non era nelle mie intenzioni sembrare aggressiva nelle mie affermazioni].

Non stavo dibattendo su un P.S., mi sono limitata a due osservazioni, delle quali la prima era una risposta ad una questione grammaticale tirata fuori da altri, la seconda una più vaga considerazione sulla lingua italiana.

Riguardo al discorso sul battesimo: abbiamo opinioni discordanti e, soprattutto, mi trovi assolutamente in disaccordo col paragone da te fatto. Imporre il battesimo in rapporto con l'aborto? Spero tu stessi scherzando.
E probabilmente, dopo questa mia affermazione, confermerai in te l'idea che io sia una persona vuota {che poi, un piccolo appunto un po' fuori tema: il mio blog parla di quello in cui credo e delle mie idee, le stesse che ho espresso in questi commenti. Se hai pensato, leggendomi qui, che sono una persona vuota, dovresti averlo pensato anche leggendo il mio blog. Allora perchè, per ben due volte, mi hai proposto uno scambio di link [l'avevo accettato già una volta e avevo anche verificato che tu mi linkassi, ma poi sei tornato a chiedermelo]? Potrei pensare che fosse solo spam...}.
Comunque, la mia non voleva essere una critica alla Chiesa, ma anche e soprattutto ai genitori che spingono i figli in una determinata direzione. Credo sia giusto lasciare una certa libertà di pensiero, che sia politico o religioso. Dare testimonianza della propria esperienza? Giustissimo. Imporre quell'esperienza quasi come una "legge"? Niente di più sbagliato [e così rispondo anche a Lloyd]. Ma, ribadisco, è solo un mio parere.

Mi hai anche detto che, a tuo parere, sono debole.
"Perchè credere in Dio?"
La risposta non è stata un "Boh, allora non credo". Almeno in me c'è un discorso ben più profondo che è inutile io scriva.
Che poi, anche se la risposta fosse stata quella, sarei stata agnostica, e non vedo niente di male nell'esserlo.
Ah, comunque, ho un bel po' di targhe da consegnare: conosco ragazzi che frequentano la Chiesa quotidianamente, anche al di fuori degli orari delle celebrazioni. Giovani come me che fanno volontariato ed insegnano catechismo. Non è una moda non credere in un dio, ma lo è dire che lo sia.

Giusto perchè tu lo sappia: ho letto il Vecchio Testamento ed i Vangeli. E non ho trovato quei motivi che spingono te a credere. E' soggettivo. E' Fede, no? Ognuno deve sentirsela.

ventiseitre ha detto...

Ahah! Io conoscevo la stessa barzelletta con protagonista Prodi.
Bel blog!

Gianluca Pistore ha detto...

ti chiedo scusa se ho alzato i toni della voce.
ti assicuro che di critiche alla chiesa ne faccio tantissime anche io, ma in questione c'è una critica a Dio ed a chi crede.
per il fatto che conosci tutti sti ragazzi, mi fa paicere, ma fai un paragone tra i ragazzi che lo fanno bene e quelli che lo fanno e basta, per vedere la differenza, vedi quanti bestemmiano e quanti no.
(parlo di ragazzi della mia età)
per il fatto che ti ho definito vuota, lo intendevo nel senso che se Dio non dimora in te, per me hai un vuoto di amore. questo è un mio pensiero, ma il tuo blog mi piace, il fatto che uno sul suo blog dica io non credo non vuol dire che ha un brutto blog, se uno dice i credenti sono stronzi allora è diverso, ma tu non mi sembri appartenere a questa categoria.
per il tuo ragionamento, non so, ma da quello che ho letto quello ho capito. ciao

Lloyd ha detto...

oddio..ecco..se il livello è questo questo qua è l'ultimo post a riguardo..
dunque markouk..non so se hai capito il mio discorso...ma se l'hai capito la tua puntualizzazione è inutile xche da genitore/educatore/ ecc.. anche tu "condizionerai" a tuo modo le persone che ti stanno a fianco..(non vale solo per il catechismo..) le condizioni anche in questo momento..ma evidentemente è difficile da capire..

infine..l'ultima affermazione è di una superficialità struggente..
vuol dire che non hai mai riflettuto seriamente mezzo minuto sulla faccenda..e la cosa è triste..,
a parte il fatto che teoria dell'evoluzione di darwin e homo sapiens sapiens non c'entrano nulla con l'argomento della creazione dell'universo, che è il vero grande e inspiegabile misterò che ha posto mille domande a miliardi di uomini, e a parte che queste 2 non vanno contro il cattolicesimo perchè se ti permetti di parlare della bibbia spero che tu sappia che non è da leggere in senso letterale, ma da interpretare..e dunque non credere che noi cattolici crediamo che Dio ha creato adamo dal fango ed eva da una costola di adamo (è un'allegoria..)..
ma a parte questo.. la teoria del Big beng spiega COME potrebbe essere stato creato l'universo..e nemmeno questa va conto il cattolicesimo, perchè potrebbe essere il modo in cui Dio ha creato l'universo,...
ma se rifletti mezzo secondo..il big beng non spiega il mistero,...cioè ci dicono che l'universo è nato da un'esplosione..BENE..vai avanti col ragionamento, dico vai avanti a porti le domande!!..un'esplosione di che cosa?? già li nessuno lo sa..se anche ipotizzassero di cosa è l'esplosione (si dice che sia creato dalla forza del vuoto..) ma anche li..il vuoto è sempre un qualcosa...come mai c'era li il vuoto?..cioè..non so se riesci a capire.. ma immagine l'universo come il files di un pc.. (a parte che un files del pc non salta fuori a caso, cioè non si crea a caso,..) comunque non è solo che non c'era il file prima..non c'era proprio il pc!! e la scrivania su cui c'è il pc, ne la stanza ne la casa ne..capito?? anche il vuoto è sempre un qualcosa, mentre il nulla è INIMMAGINABILE!!, non ti ci sta nella testa, cosi come a nessuno sta nella testa la rappresentazione dell'infinito,..nessuno è mai riuscito a spiegare questo..QUESTO è il mistero della crazione, non se c'è stata un'esplosione o no..
capisci?
cioè è talmente inimmaginabile che si potrebbe andare a ritroso all'infinito con le domande..

vabbè..cmq spero che tu sappia che chi ha proposto il modello del big bang sa benissimo di non aver risolto il problema della creazione, ma solo di come questa sia avvenuta, che è molto diverso!!!

vabbè..ci devi arrivare da solo...io ci sono arrvato anni fa..

Lloyd ha detto...

cmq..vabbè ragazzi finiamola qui, non vedo perchè cattolici e non debbano sempre criticarsi l'un l'altro, cerchiamo di dare il buon esempio anche noi nel nostro piccolo,(sempre se volgiamo darlo), e cerchiamo anche di farci gli affari nostri di tanto in tanto,..io nn vado a criticare i mangiapreti perchè fan crescere i loro figli dicendogli che Dio non esiste e la chiesa fa schifo, cosi come dovrebbero fare gli altri nei nostri confronti..

ognuno ha le sue opinioni, e in ogni argomento prima o poi sarà NECESSARIAMENTE condizionato, anche perchè il non dare opinioni (cosa che suggerisce lacapa) è anche questo un condizionamento,..però arriva un momento in cui si spera (detto ironicamente) che ognuno sia in grado di ragionare per conto suo e duqnue capire se per lui catechismo e co erano tt cazzate o se invece erano tt cazzate quelle scritte dall'unità, o quelle dette dai mangiapreti, oppure una via di mezzo di tutti...
..io penso che gli esseri umani ad un certo punto siano ancora in grado di decidere con la propria testa,..se non è cosi,...beh..ragazzi..i problemi sarebbero ben altri!!!

marcouk76 ha detto...

vabbè è chiaro che a questo non c'è una risposta, ma non c'è una risposta perchè l'uomo non c'è ancora arrivato, e forse non ci arriverà mai. Un tempo si pensava che la terra fosse piatta (e se fosse per la Chiesa probabilmente lo crederemmo ancora...), oggi si sa che non è così. Magari un giorno scopriremo le risposte alle domande che poni, ma trovo un po' semplicistico attribuire a Dio tutto ciò che non riusciamo ancora a spiegare!
Seguendo questa teoria allora è inutile continuare a porsi domande, tanto quando non sappiamo la risposta possiamo sempre dire "è opera di Dio"!

Secondo punto: è chiaro che come genitore un condizionamento c'è sempre ma un conto è se il condizionamento è involontario (il figlio sente il padre parlare di politica con amici e cresce con le stesse idee), un conto è costringere bambini ad avere il cervello riempito di favolette.
Perchè in Italia la religione principale è il cattolicesimo? Te lo sei mai chiesto? Se ognuno fosse libero di scegliere, magari arrivato ai 20 anni, potrebbe studiare varie religioni ed accorgersi che magari l'Islam o il Buddismo è più logico del Cattolicesimo. Questo non accade perchè ai bambini costretti dai genitori ad andare a catechismo non è permesso di porsi domande, perchè sin da piccoli viene loro insegnato che quello che c'è scritto sulla Bibbia è la verità.

x Gianluca: in un bambino di un giorno vedo un bambino di un giorno, non certo Dio.

La scuola ti dà (o dovrebbe) gli strumenti per crescere e farti le tue idee. Insegnare la matematica, l'Italiano o la storia è ben diverso dall'insegnare che gli omosessuali fanno schifo (come scrivi nel tuo blog), che l'aborto è un omicidio (come scrivi nel tuo blog), che l'eutanasia è sbagliata (come scrivi nel tuo blog), etc.

Gianluca Pistore ha detto...

ecco, ora ti devo fare alcuni appunti: proviamo a ragionare. prima, però, se in un bambino vedi un bambino, vuol dire che guardi con gli occhi e ti fermi alla pelle, passa dalla pelle al cuore, canta Venditti.
tornando al ragionamento, connetti un attimo le sinapsi, il fatto che l'aborto sia un omicidio è più che chiaro, come si abortisce? uccidendo un essere vivo nel proprio ventre, se tu conosci un modo alternativo, fammelo sapere. ma la logica si ferma qui.
per gli omosessuali, è una mia opinione, mi fa schifo il fatto che vogliano far sembrare che loro sono normale e noi siamo i diversi, ma se fosse per loro ci saremmo già estinti. mi fanno schifo soprattutto perché quelli come D&G fanno delle atrocita... che sicuramente avrai letto nel mio blog :)
per l'eutanasia, ti giro la domanda: hai scelto tu quando nascere? no! ed allora perché devi decidere quando morire?
la vita è tua? l'hai comprata o creata tu?
no! ti è stata donata da Dio o se non credi da i tuoi genitori, ma non è tua!
pensa, e che il signore ti assista.

marcouk76 ha detto...

Perfetto Gianluca, la nostra conversazione finisce qui.

Penso che il tuo ultimo intervento e le tue opinioni bigotte e omofobiche si commentino da sole.

Spero che crescendo maturerai un pochino. Ne hai tanto bisogno.

Buona serata.

Lloyd ha detto...

ultimissssimo appunto..
il mio credere in Dio non è rifiutare le domande,..ma anzi, come ti ho appena dimostrato prima è pormene più che posso.. solo che più me ne pongo più si rafforza in me questa convinzione..
se un giorno qualcuno dovesse dimostrare il contrario mi sarò sbagliato, ma dubito proprio che questo possa accadere,..perchè se non possiamo immaginare l'infinito e non possiamo comprendere il nulla forse è perchè certe cose non serve se le capiamo o non le capiamo, ma serve che ci poniamo le domande...

io la penso cosi,ognuno è libero di pensarla come crede.
vado a nanna che ho mal di schiena..buonanotte!! :-)

Gianluca Pistore ha detto...

per marcouk76, concludiamo anche qui il tutto però, credo che sia facile attaccare finché si riesce e poi, avanti l'ovvio, come quello che dico sull'omicidio, cioé sull'aborto, dire ora basta, cresci e non riuscire a contrastare. ma fai come vuoi, però, se ti può interessare domani pubblicherò un post sull'aborto, se lo vorrai criticare bene bene, sei il ben venuto.
dato che come hai detto questa conversazione è chiusa, con l'augurio di non diver più tornare a lasciare commenti a questo post, chiedo scusa ad Alessio per aver scatenato questa discussione, ma d'altronde, a che serve lo spazio commenti se non a questo?
ciao

Anonimo ha detto...

Berlusconi vuole comprare una Ferrari. Si reca a maranello e dopo averne viste molte, dicide di provarne una. Parte a razzo ma alla prima curva va fuori strada e finisce in un campo dove c'è un contadino che zappa la terra. Arriva l'ambulanza e chiedono al contadino "Beh dov'è Berlusconi!?!?"
e il contadino: mah, Berlusconi dice tante di quelle bugie! che quando è uscito dalla macchina diceva "non mi sono fatto niente" ma io lo seppellito so stesso.

Anonimo ha detto...

Berlusconi vuole comprare una Ferrari. Si reca a maranello e dopo averne viste molte, dicide di provarne una. Parte a razzo ma alla prima curva va fuori strada e finisce in un campo dove c'è un contadino che zappa la terra. Arriva l'ambulanza e chiedono al contadino "Beh dov'è Berlusconi!?!?"
e il contadino: mah, Berlusconi dice tante di quelle bugie! che quando è uscito dalla macchina diceva "non mi sono fatto niente" ma io lo seppellito lo stesso.

Henry Calvino ha detto...

E' fantastico vedere Bush che tira per il culo Silviuccio.

Sergio ha detto...

Anche io trovo simpatica la storia, però ammetto che spesso si usa il nome di Dio "invano"..mi rivolgo a tutti quelli che mettono in dubbio la Sua esistenza:
1) Dove ti trovavi tu quando è stato creato il mondo?
2) Lo "stolto" dice non c'è Dio!

Anonimo ha detto...

Berlusconi, l'imprenditore di successo che vuole cambiare l'Italia!

Leggete questo bell'articolo sul nostro Silvio nazionale e su quello che ha fatto per lo sport a Milano. Imprenditore etico, niente dubbi!

http://rugby1823.blogosfere.it/2008/01/milan-rugby-creare-una-leggenda-e-distruggerla-in-un-attimo-esempio-positivo-e-negativo-di-imprendit.html

Alessio ha detto...

Scusate, ho visto che il link non funziona. L'ho messo adesso come mia url...

ciao
Alessio

@Rai ha detto...

La bellezza e la filosofia di internet è che chi lo usa, mette al servizio di tutti gli utenti, il suo sapere. Non scadiamo in qualunquistici post pro-contro religione. Vi siete mai chiesti come mai i primi uomini sulla terra usassero già loro i primi riti per aver invocare i favori dei loro dei dell'epoca? Avete mai sentito parlare di scaramanzia? Vi siete mai chiesti cosa frulla nel cervello di una persona che si fa saltare in aria per raggiungere il paradiso, uccidendo delle persone innocenti? Avete mai letto un libro di Marx?
E potrei continuare per ore...
Ebbene sappiate che malgrado vi sforziate, o meglio ci sforziamo, di cercare una soluzione al tormentone mediatico Fede-Ragione non ne verremo mai a capo...
Infine una considerazione personale: che palle la vita se tutti noi la pensassimo allo stesso modo e avessimo tutti lo stesso cammino ...professionale...
da suicidio!
Un saluto da Raimondo

masterblasted ha detto...

Berlusconi è un grande statista.
Andate su questo indirizzo e scegliete, nei "VIDEO CORRELATI", a sinistra, quello che si chiama "FILMATO INEDITO BERLUSCONI".
http://video.google.com/videoplay?docid=-9003995234721807718
Se non è un sosia siamo proprio rappresentati a meraviglia da questo grande statista.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.