sabato 13 maggio 2006

Chi ha ucciso l'auto elettrica?

E' in uscito in America un film documentario che parla del mistero delle auto elettriche ad alta efficienza che nel 1996 iniziarono a comparire in California che furono messe al macero dopo qualche anno.
Il film presenta inquietanti retroscena che svelano come le grandi compagnie petrolifere abbiano incentivato fortemente i successivi governi per impedire che avvenisse il temuto passaggio da benzina a elettricità. Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale o vedere il trailer del film.
Inoltre vi do anche un sito utilissimo dove potete monitorare il prezzo della benzina.
Ho visto che negli ultimi 5 mesi il prezzo è aumentato di oltre il 10%. Continuando di questo passo alla fine del 2006 il prezzo dovrebbe superare 1,50 euro al litro. Io intanto continuo ad utilizzare la bicicletta come sempre che non consuma nulla, mi mantiene in forma, si muove più velocemente in città, non inquina l'aria che respiro e mi permette di trovare subito il parcheggio.

9 commenti:

TOYO ha detto...

http://video.google.it/videoplay?docid=7352118104883452737&q=eletric+car

ho inserito il link di questo video ovunque ,per dimostrare che siamo dei coglioni !
uccidiamo per il petrolio ,paghiamo per il petrolio e moriamo (pm10) per il petrolio! se questo non e' da coglione, allora guardate il video e avrete tutti ma proprio tutti me compreso (che non ho auto da 6 anni) il vago desiderio di sputarvi in faccia!

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=PFGiWiXMHn0
http://www.youtube.com/watch?v=uHh5AqQ4_xw&mode=related&search=
non è morta ... ma non interessa a nessuno.

100 MILIONI DI TONNELLATE ha detto...

I PRINCIPI DELLA TERMODINAMICA, UNA IMBARAZZANTE AMENITA' DEL TERZO MILLENNIO

Molti motori free energy vengono negati perchè in contraddizione con i principi della termodinamica

Ormai da più di 2000 anni, si applica il concetto di overrunnity, cioè se un motore produce più energia di quanta vi sia immessa, viene considerato motore free energy, o moto per,petuo

con poca energia si possono innescare forze naturali (la pressione dell'acqua, il magnetismo, il vento, il calore terrestre, i raggi solari, la forza di gravità)

Un pannello solare è un motore free energy che innesca i raggi solari

Un pezzo di legno secco è un motore free enrgy innescato da un cerino

un candelotto di dinamite è un motore free energy innescato da una scintilla

un motore di Sch,ietti è un motore free energy innescato con della semplice aria che esplode e corre verso la superficie di un cilindro di acqua

una centrale a vento magnetico sfrutta il magnetismo del neodimio innescato da una semplice spinta manuale

in base ai principi della termodinamica tutti questi esempi sono delle strana amenità

ci sono vari metodi anche per estrarre idrogeno dall'acqua con overrunity maggiore a uno, ed è una cosa abbastanza normale

con overrunity maggiore a uno si riesce anche a produrre termite che è una miscela incendiaria in grado di generare un calore tale da far fondere il ferro

i principi della termodinamica nel terzo millennio sono una singolare amenità esperimentalmente confutati miliardi di volte ogni momento della nostra giornata

però in università si continua ad insegnare che un pezzo di legno secco non è possibile che possa generare tutta quell'energia innescato da un semplice fiammiferino

I motori free energy innescano delle forze naturali già esistenti con una quantità di energia inferiore a quella che poi verrà prodotta.

SCUOLA DELLO SFRUTTAMENTO RAZIONALE DELLE FORESTE
http://100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/2007/09/trasformare-il-bosco-in-un-parco-scuola.html

Anonimo ha detto...

Per il post di "100 milioni di tonnellate": te di termodinamica o non sai nulla o non hai capito nulla.
Fidati.
Riccardo

brian ha detto...

se si diffondessero le macchine ad elettricità il petrolio servirebbe lo stesso..per produrla!
Non ci fossilizziamo su stereotipi per favore!
Anche il fatto di andare in bici..
secondo me è inutile che te ne vanti,Alessio. E te lo dico giusto perchè ti ammiro quanto meno perchè esprimi le tue opinioni senza paura.
Tornando a quello che stavo dicendo, è inutile che dici sempre questo fatto della bici, non è vero che non hai mai comprato benzina. La compri ogni volta che accendi una lampadina e la compri per tenere questo blog in vita. La compri se chiami il 118 perchè un tuo caro sta male e penso che t'incazzeresti se i medici venissero a prendere il malato con delle biciclette.
Il petrolio e i suoi derivati sono un cancro, innegabile , ma nessuno di noi, nessuno, può permetersi il lusso di dire che si dovrebbe eliminarne l'uso, tantomeno adducendo come possibilee poco passabile motivazione il fatto che ci si sposta in bici!
questa è una delle cose(poche!) che dici che m'infastidisce ogni volta che la leggo e ho trovato giusto parlartene.
A proposito avrei il link di una petizione contro l'uso di sacchetti e imballaggi di plastica.
Ti scrivo il link,http://www.petitiononline.com/plastici/petition.html, magari potresti metterla sul tuo blog.. io l'ho letta e la trovo giusta..
spero mi risponderai, magari venendo sul mio blog.
Io comunque continuerò a passare cercando una tua risposta...
saluti,
brian

Rey85 ha detto...

Ragazzi è uno scandalo questa situazione.Le macchine elettriche avrebbero portato al mondo una rivoluzione immensa dove, se le compaglie petrolifere e busch(balordo) non avessero messo le loro manacce, avrebbe risolto un mare di probl nel mondo.
Ma ce di più: qui in italia nacque una casa che produceva EOLO una macchina ad aria compressa che usava addririttura l aria stessa per la climatizzazione durante l'estate. ebbene immediatamente gli operai di quella ditta vennero messi in cassaintegrazione e l'igeniere non espresse una parola(pagato).era una macchina che aveva la manutenzione di una bici... niente cambi olio, cuscinetti da riparaere, perdite ecc..
cercatela su internet la troverete anche se con un po di fatica.TUTTO QUESTO IN ITALIA NON IN AMERICA

Anonimo ha detto...

A pechino ho visto un po di auto elettriche che puoi vedere al seguente link http://www.youtube.com/watch?v=2xR05zdL0zY

Anonimo ha detto...

Cari amici, avete tutti (in parte) ragione!
Come può giustificarsi una guerra senza uno scopo specifico? l'Iraq è stato, oltre il pretesto di appropriarsi di pozzi petroliferi, la scusante originaria dell'aumento dei prezzi.
L'altra variabile se l'è giocata la Lobby dei petrolieri finanziando industriali e politici per bloccare la produzione delle auto elettriche (le ultime presenti nei listini delle principali ditte europee datano del 2003, scomparse dopo questa data).
Come potranno giustificare le ditte produttrici di auto elettriche, dal 2010/2011 un prezzo di vendita altissimo (>20000Euro), se il prezzo della benzina non supererà i 2 Euro al litro? Inoltre questo processo aiuterà poi il finanziamento di ingenti commesse in armamento per le guerre che si innescheranno nei paesi dell'OPEC quando la domanda di petrolio si ridurrà drasticamente fra una decina d'anni.
Questo è solo il primo passo. La prossima generazione conoscerà una simile situazione per il fattore acqua (una volta bene universale, oggi multinazionale).
Un cordiale saluto a tutti.

andy77 ha detto...

articolo interessante.
per altri articoli relativi alle energie alternative applicate soprattutto ai mezzi di trasporto vi segnalo il blog che sto curando:
http://www.energie-nuove.blogspot.com

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.