mercoledì 10 gennaio 2007

Greenpeace contro Apple e iPod



Steve Jobs fondatore di Apple ha tenuto una conferenza dove annuncia il lancio del primo iPod senza materiali tossici, alimentato a energia cinetica (prodotta dai naturali movimenti suo proprietario) e solare grazie a dei piccoli pannelli!

Non c'avrete mica creduto!? Ancora simili conferenze sono solo un illusione, il video riportato sopra è una bella creazione di Greenpeace.

Ieri al TG5 e oggi su Punto-Informatico hanno parlato di Apple (riguardo al nuovo iPhone) ma naturalmente non hanno detto nulla sul problema ambientale che quest'azienda crea.
Apple, infatti, è famosa per essere una tra le aziende High-tech meno ambientaliste; non ha un buon sistema di riciclaggio dei proprio prodotti che vengono anche creati utilizzando molte sostanze inquinanti. Se l'opinione pubblica e la blogosfera si mobilitano contro quest'azienda, Apple potrebbe finalmente rendersi conto che rispettare l'ambiente conviene. Fate circolare queste informazioni e se tenete alla vostra salute consiglio di non comperare i prodotti della Apple. Io fortunatamente non l'ho mai fatto.

Ulteriori dettagli li trovate nel sito dedicato di Greenpeace, Green my Apple.
Guardate anche la classifica dell' elettronica verde.

Rispettare l'ambiente significa rispettare la propria vita.

1 commento:

Francesco - ChaZ ha detto...

Dal punto di vista tecnologico, Apple è l'azienda che senza'altro detta da qualche anno l'innovazione, su computer da molti più anni e ultimamente con Ipod etc.
Devo dire che i Mac sono davvero dei grandi computer e tra i lettori mp3 gli ipod sono davvero geniali.
Questo sotto il punto di vista dell'innovazione.

Dal punto di vista della sostenibilità sapevo qualcosa ma adesso ho letto questa cosa e ho avuto conferma.
E' strano che una ditta che ha sede nella silicon valley, da sempre orientata a una coscienza più verde e aperta all'innovazione, non tenga conto del "ciclo di vita" dei suoi prodotti.

Per ciclo di vita (LCA, Life Cycle Assesment) s'intende l'analisi di tutte le fasi dalla realizzazione del prodotto fino alla sua "morte".
Molte imprese in ogni settore fanno l'LCA perchè sanno che aiuta loro nel risparmio a lungo termine edanno una migliore immagine sul mercato. Nel caso di Apple è attualmente indietro rispetto ai concorrenti.

Il problema più grosso di Apple adesso non è questo, quanto le magagne finanziarie che hanno avuto nell'ultimo anno, truffe e bilanci taroccati, in cui sono stati coinvolti molti manager e si sa che in USA quando si gioca coi soldi le cose finiscono male.
Questo sul mercato può avere davvero più influsso immediato che non la mobilitazione dei consumatori.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.