martedì 9 gennaio 2007

La vendetta, spesso complice di tanti mali



L'uomo è un animale molto vendicativo, spesso per colpa del desiderio di vendetta, partendo da vicende stupide, arriva a danneggiarsi molto più rispetto al primo danno subito solo per causarne all'altro uno pari o superiore.

Esempio: un automobilista non da la precedenza ad un altro che ne ha diritto, l'autista che ha ragione suona il clacson e lo manda a quel paese, il "criminale della strada" scende dall'auto, inizia un diverbio che finisce in una bella scazzottata.

Spesso con mia incredulità vedo liti iniziare per semplici scambi di opinioni o per insulti stupidi.

In Iraq e Afghanistan oggi sono morti più americani rispetto all' 11 settembre.

Il mio consiglio è sempre e comunque di evitare di reagire alle provocazioni, se qualcuno sbaglia farglielo capire nella maniera più educata e tranquilla possibile. Se sentite parlare male di voi non fateci caso, in fondo ognuno è libero di pensare qualsiasi cosa e se riteniate che stia sbagliando un buon modo per potervi vendicare (se proprio volete) è proprio di lasciarlo nell' ignoranza.

Non bisogna mai perdere la calma!

Guardate il video in alto e riflettete.

1 commento:

Eloisa ha detto...

E se proprio volete vendetta, sietetevi sulla riva del fiume ed aspettate che il cadavere del vostro nemico passi trasportato dalle acque ;)

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.