lunedì 23 aprile 2007

Comune di Catania, VERGOGNA!



Ieri ho assistito all'ennesimo schifo nella mia città, andando alla passeggiata in bici organizzata dal Comune di Catania in occasione della domenica ecologica.
Lo scopo di queste domeniche teoricamente dovrebbero essere di sensibilizzare le persone ad inquinare meno invece mi sa che alla fine il risultato sia solo aver inquinato più del normale. Fortuna che ci siamo noi della critical mass che sfruttiamo queste domeniche per arruolare "ciclisti critici" per protestare contro l' inquinamento e sensibilizzare davvero le persone al problema. La cosa veramente assurda che mi ha portato a scrivere questo post è stato che durante la passeggiata si sono distribuiti cappellini con lo sponsor di una concessionaria di automobili!!!
Quindi molte persone in sella alla bici giravano alla passeggiata della domenica ecologica con un cappellino con scritto a caratteri cubitali "Auto più", sfortunatamente non sono riuscito a prenderlo anch' io altrimenti con un pennarello avrei fatto qualche aggiunta modificando la scritta in "Più Auto più Smog".
Tutto il gruppo di biciclette era inoltre scortato da un auto con tanto di scritta "IO SONO ECOLOGICA" quando era una semplicissima auto a GPL (Gas di Petrolio liquefatto) e da una normale moto della polizia a motore a scoppio che inquinava alla grande. Inoltre la cosa pazzesca è stata che il centro di Catania non era assolutamente chiuso al traffico ma solo una piccolissima parte. In ogni caso parte questa passeggiata tra il traffico cittadino che era molto presente nonostante la domenica e saliamo tutta la via Etnea fino ad arrivare al parco Gioeni, ovvero facendo una lunghissima salita. Magari una trovata per scoraggiare l'utilizzo della bicicletta? Arrivati la, dopo un giro nel parco, si doveva andare fino al lungomare e fare ancora molti chilometri ma gli organizzatori con la scusa dell' intenso traffico hanno deciso di farci riscendere nuovamente da via Etnea e concludere il giro (praticamente molti hanno percorso una sola via di un paio di Km, alla faccia del ciclo tour!). Nel frattempo io ed alcuni miei amici parlavamo con la gente ed informavamo della critical mass.
Alla fine del giro, dato che era durato molto poco, riusciamo a far venire 30 delle circa 50-60 persone presenti all'inizio fino al porto e quasi una ventina al boschetto della playa senza nessun organizzatore e nessuna scorta. Una bella soddisfazione, finalmente liberi da finte auto ecologiche, vincoli e rumorose moto a scoppio della polizia.

Adesso mi chiedo, come mai non siamo stati scortati da un' auto elettrica che il comune ne ha parecchie?
Secondo me il motivo è per far comprare le automobili (non elettriche) da quella concessionaria che sponsorizzava l' evento. Che schifo.

A proposito di auto ecologiche vorrei anche parlare un attimo dell' illusione degli eco incentivi e delle auto Euro 4. Spesso mi dicono "sai io ho un auto euro 4 quindi è ecologica", le auto Euro 4 sono semplicemente tutte le auto attualmente in vendita, di ecologico non hanno un tubo, sono solo un po meno inquinanti di quelle prodotte 5 anni fa come è normale che sia. Non a caso tra qualche anno le auto euro 4 verranno considerate inquinanti mentre le euro 5 ecologiche e via nuovamente con gli incentivi per far acquistare queste nuove auto ed alimentare petrolieri, case automobilistiche, aumentando i rifiuti da smaltire, le materie prime utilizzate e l'inquinamento prodotto per produrre i veicoli!

BASTAAAAA!!!
RESET!!!


VIVA LA BICI!

UNICO MEZZO VERAMENTE EFFICIENTE, ECOLOGICO ED ECOCOMPATIBILE!

14 commenti:

Simone ha detto...

Beh, pensa che a Milano la cm è scortata da un'auto a benzina dei vigili...

Alessio ha detto...

Si l'avevo notato nell'intervista di Piero Ricca alla critical mass milanese. Bisognerebbe chiedere di essere scortati da un auto elettrica

Anonimo ha detto...

potevate giocare a pallone visto che eravate in pochi.. magari un bel torneo a 5 squadre.. vi sareste divertiti di più e non rompevate le scatole a nessuno...

Simone ha detto...

Mi han raccontato che una volta provarono a chieder loro di venire in bici ma, ovviamente, non lo fecero. Il bello sarebbe provare a seminarli, ma la massa milanese è piena di vecchietti che si metton d'accordo con i vigili. Ma voi di solito non siete scortati da nessuno?

Gaetano ha detto...

No, e se lo facessero, noi CAMBEREMMO GIORNO!!! O percorso.
E' uno dei punti cardini della critical mass!!
"non ci sono celerini manganellati di guardia".
Sinceramente penso sia un GROSSO FRENO al messaggio di libertà che la CM porta.
Spero che alla CIEMMONA di quest'anno i vigili siano talmente storditi dalla quantità di bici da non poter far niente.
L'anno scorso è stato così.

PS x anonimo: ma ci vieni qualche volta anche tu alla CM o simili??? giuro che non ti pikkiamo.
Cmq quando sei in coda a 1Km da casa e sai che dovrai attendere un'altra ora per arrivare.. pensa a cos'è che davvero rompe le palle.

Anonimo ha detto...

mi rompe le palle vedere vecchi idioti o ancor piu stupidi ragazzi che corrono (vabbe diciamo pedalano) , emulando nella loro testa Pantani o Armstrong, camminare in mezzo la strada e non permettendo il flusso regolare del traffico.. xkè loro sono troppo impegnato a raggiungere i 20 km/h cn le loro bici e decine di auto in fila che vorrebbero linciarlo... per non dire che vedo che camminano di notte buia al senza faretti o giubbotti catarinfrangenti o luci varie, x poco uno non li butta sotto..

Anonimo ha detto...

e poi.. essere picchiato da un biciclettista.. sarebbe una vergogna tremenda.. ma penso che le buscheresti di brutto..

Marco ha detto...

x ANOnimo: sei il solito rompipalle! Mi sa che a te rompe proprio campare....
Noi nn emuliamo nessuno.....tu invece vedo che emuli spesso i martelli pneumatici, visto che nn fai altro che trapanarci i cogl...i con queste stronzate da bambino viziato, asociale e piagnucolante.

Poi se per te è una vergogna essere picchiato da ciclista, figuriamoci che soddisfazione per noi poter picchiare un frocetto di automobilista come te!

Trovati uno scopo per vivere, va....e nn scassare più!!!

Gaetano ha detto...

LA STRADA E' DI TUTTI.
Dietro il traffico di macchine non ci stai?? E stai anche dietro le bici, che sono MEZZI COME TANTI ALTRI.
(solo con molti vantaggi in più).

Ah complimenti per il neologismo BICICLETTISTA.

Ma cmq non ho detto che voglio picchiarti io.. non spaventarti!!... ;)
E poi, uno che già ha il culo così sfondato dopo ogni volta che fa benzina o paga l'assicurazione non si puo' ulteriormente far soffrire!!!

Godo di più ogni volta che (e sicuramente è successo) ti passo al semaforo mentre sei incolonnato.

Simone ha detto...

Il problema è che a Milano molta gente prende la cm com un modo per divertirsi o per passare la serata. Una specie di scampagnata urbana senza troppa valenza critica.

Alessio ha detto...

Ricordo all'anonimo che noi rompendo le scatole e sensibilizzando la gente ad usare la bici riduciamo il traffico di automobili e aumentiamo i posti disponibili per i parcheggi. Quindi grazie a noi caro anonimo trovi parcheggio prima, arrivi prima e respiri aria più pulita.

Artemisia ha detto...

Caro Alessio, capisco il tuo degno per i cappellini sponsorizzati. Purtroppo c'e' sempre chi cerca di fare un business su tutto alla faccia della coerenza.
Per gli altri: io abbasserei un po' i toni. L'aria pulita e la vivibilita' della citta' e' interesse di tutti con qualunque mezzo si giri. Non ne facciamo un discorso di biciclettisti contro automobilisti, contro scooteristi, contro pedoni, ecc. Cosi' non si arriva da nessuna parte!

Gaetano ha detto...

Sbagliato: l'automobile sarebbe anche una bella invenzione, utile e indispensabile per alcune persone. ALCUNE!
Ma per ogni 10 utilizzi "utili", ce ne sono almeno 8 che si potrebbero evitare.
Gente che lavora a 2Km e prende l'auto.
Che accompagna i bambini a scuola con l'auto. (e poi si lamentano dell'obesità infantile crescente)
Famiglie dove c'è un auto A PERSONA.
Avete fatto caso a QUANTE AUTO (durante le ore di traffico) trasportano PIU' di una persona?? Pochissime.
Somma tutte le città del mondo dove avviene questo, e penso che il nostro ecosistema si ritroverebbe con almeno 100 anni di vita prevista in +.
E sinceramente, 100 anni mi fanno comodo.

L'accanimento contro le auto e contro i decelebrati che SI FANNO COMPRARE dalle auto, è + che giusto, sopratutto quando questi potrebbero benissimo prendere in considerazione l'idea che in città è decisamente meglio muoversi in bici.

E se non lo fanno per l'umanità, che almeno lo facciano per le loro tasche.
Che ultimamente in italia piangono parecchio.
E se hanno le tasche piene e i loro bei SUV con tanto di superbollo, spero di non vederli in un letto di ospedale insieme agli ALTRI 3500 che OGNI ANNO IN ITALIA muoiono per cause dovute alle polveri sottili (PM10)

starlett ha detto...

abitando in una città relativamente piccola (60.000 abitanti) e in pianura io vado ovunque in bici se non a piedi. ho 32 e non ho la patente e pensa: sono ancora viva! :D
complimenti per il blog e per il tuo impegno!

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.