lunedì 23 febbraio 2009

Primi effetti dei tagli alla scuola e maestro unico



A quanto pare uno degli effetti della riduzione dei fondi alla scuola e del maestro unico sarà la cancellazione di una delle tre "i" della riforma Moratti (internet-informatica, inglese, impresa).

Nel sito del ministero dell'istruzione un genitore ha posto la seguente domanda:

"Con il taglio delle compresenze, mio figlio potrà continuare a fare il laboratorio di Informatica?

E la risposta è stata:

"La riduzione delle ore di compresenza comporterà qualche riassetto organizzativo (...) Ci auguriamo che anche il laboratorio di informatica possa trovare spazio tra le attività, anche se vorrà convenire che esso non costituisce, soprattutto nella scuola primaria, un insegnamento prioritario".

Insomma l'informatica non è più una materia prioritaria. Se eravamo già un paese arretrato, grazie a Berlusconi lo diventeremo ancora di più.

La ricetta per uscire dalla crisi del nostro governo sono incentivi alle automobili ed ignoranza per le nuove generazioni...voglio vedere come potremo mai uscirne in questo modo.

Che schifo.

In alto un video dove Massimo Donadi (IDV) ci parla del tentativo di oscurare internet da parte del governo di cui avevo parlato l' altro ieri.

5 commenti:

magu ha detto...

E dire che nell'università di Udine si è tanto parlato dell'importanza del computer e di internet nella scuola primaria di oggi. Ciò significa che ministero e scuola sono sue due lunghezze d'onda diverse. Ciò significa che c'è sordità da parte del ministero.Ciò significa che il ministero fa di testa sua. E la catena dei ciò significa potrebbe continuare ancora a lungo.. Lo dico io che faccio questo lavoro..

luly ha detto...

Insegno da 12 anni nella scuola primaria e credo sia fondamentale, ora più che mai, l'insegnamento dell'informatica nelle scuole.
Questo governo malsano che ci ritroviamo ( e che in molti hanno voluto e vogliono tutt'ora) sta smantellando la scuola pubblica, sta buttando giù quello che è stato costruito in anni ed anni di duro lavoro.....e questo perchè si spera in una società futura piena di imprenditorucci da quattro soldi, ignoranti e imbroglioni, e veline da spupazzare.
Che vergogna!
Quella dell'informatica è solo la prima di una lunga serie di usurpazioni alle quali andranno incontro i nostri figli.
Facciamo qualcosa!

Mauro P. ha detto...

Come ho già commentato nel video dell'altro ieri (ed evito di ripetermi), la causa è sacrosanta ma l'esposizione è inesatta. Giusto che si prendano provvedimenti contro certi movimenti fuori legge in modo tempestivo (se si seguisse l'iter legislativo, quanti anni ci vorrebbero per bloccare un sito a favore del fascismo, ad esempio?), sbagliatissimo però se questo può arrecare danni agli utenti innocenti. Cioè, ok oscurare un sito, ma è sbagliato oscurare una piattaforma quale youtube, splinder, wordpress o blogger.

Andrew ha detto...

che schifo, hai detto bene alessio

nuNce ha detto...

E la Francia risponde così: http://www.ossblog.it/post/4689/la-francia-fornisce-un-laptop-agli-studenti-delle-scuole

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.