domenica 1 febbraio 2009

Morto Giuseppe Gati' il contestatore di Sgarbi



Questa domenica sono in lutto quindi niente video divertenti.

Ho saputo che ieri è morto Giuseppe Gatì il contestatore di Sgarbi di cui avevo parlato qualche tempo fa in questo post.

In alto trovate il video della sua contestazione, qui la notizia del tragico decesso:

(AGI) - Agrigento, 31 gen. - Un ragazzo di 24 anni, Giuseppe Gati' di Campobello di Licata (Agrigento), e' morto folgorato nel primo pomeriggio di oggi in un caseificio di proprieta' del padre in contrada Rocca di Mendola in territorio di Naro. Il giovane e' stato trovato nei pressi di un recipiente di metallo e il cadavere presentava i polpastrelli delle dita di una mano completamente carbonizzati. Sul posto sono giunti i carabinieri di Naro e della Compagnia di Licata che hanno effettuato i primi rilievi. L'indagine e' condotta dal sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Gemma Miliani. Giuseppe Gati' alcune settimane fa si era protagonista di una vivace contestazione a Vittorio Sgarbi che era stato invitato ad Agrigento per presentare un libro. Il giovane, attivista del Partito democratico, aveva duramente contestato Sgarbi che aveva reagito tentando di sottrargli la videocamera.

(Repubblica) Un ragazzo di 24 anni, Giuseppe Gatì, è morto questo pomeriggio a Campobello di Licata, in provincia di Agrigento, dopo essere stato folgorato da una scarica elettrica. L'incidente è avvenuto nel caseificio di proprietà del padre della vittima, coordinatore cittadino del Pd.
Il ragazzo, che lavorava con il padre, non si è accorto che c'era un filo scoperto, inavvertitamente l'ha toccato ed è morto folgorato. I carabinieri hanno aperto un'inchiesta. Nelle settimane scorse Giuseppe Gatì si era reso protagonista di una accesa contestazione al sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi durante la presentazione dell'ultimo libro del critico d'arte ad Agrigento.


Qui la nota di Sonia Alfano e di tutta l’ Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia per la morte di Giuseppe Gatì.

“E’ con immenso dolore che vogliamo unirci alla tragedia della famiglia di uno dei più valorosi ragazzi conosciuti nel nostro cammino: Giuseppe Gatì. Avevamo offerto a lui il nostro sostegno quando, preoccupato per le reazioni che le sue grida “Viva Caselli, viva il pool antimafia” davanti al Sindaco di Salemi avevano suscitato, si era rivolto a noi.
E’ morto questa mattina, a poco più di vent’anni.
Il dolore per la sua morte è qualcosa di difficilmente spiegabile in parole perchè Giuseppe era diventato parte del nostro mondo e delle nostre battaglie e per questo si era conquistato la nostra stima ed il nostro affetto. Ci ha seguito ovunque e sostenuto sempre, spesso incontrando difficoltà ed ostacoli davanti ai quali non si è mai fermato. Ha condotto le sue battaglie investendo risorse ed energie fino al limite delle proprie possibilità dimostrando un valore ed una tenacia difficili da trovare.
Per questo ci eravamo affezionati a lui ed avevamo deciso di sorreggerlo e difenderlo dagli attacchi, fisici e verbali, che aveva ricevuto.
Sappiamo che il dolore della sua famiglia e dei suoi affetti più cari è inconsolabile ed insanabile ma vorremmo invitarli a lasciare che la fierezza per aver cresciuto un ragazzo con i sani valori che ha dimostrato avere prevalga sul dolore.
Di Giuseppe noi ricorderemo il coraggio, la fierezza e la forza delle sue idee”.


Ciao Giuseppe ci mancherai tanto, l'Italia aveva bisogno di tanti giovani come te!

P.S. In questo caso mi auguro proprio che sia davvero un tragico incidente sul lavoro...

11 commenti:

mirco ha detto...

ciao giuseppe.speriamo trovino i colpevoli.ancora grazie per il tuo coraggio

Danx ha detto...

Se ne vanno sempre i migliori!
Sgarbi e il vigile IN GALERA!!!!!

lacate ha detto...

GIUSEPPE SEI STATO GRANDE! ABBASSO IL PREGIUDICATO ODIOSO SGARBI

Staff ha detto...

Coincidenze?
Morto mentre apriva il rubinetto per prendere il latte... C'è qualcosa che non quadra...

Anonimo ha detto...

le ultime 2 righe sono giustissime "P.S. In questo caso mi auguro proprio che sia davvero un tragico incidente sul lavoro..."

io segnalerei la questione a questo forum che ho scoperto di recente

http://poteriocculti.mastertopforum.net/index.php

Ale ha detto...

proprio ieri ci stavo pensando nuovamente...
che peccato...
riposa in pace

raffa ha detto...

giuseppe era un ragazzo con la voglia di lottare e denunciare le ingiustizie. pieno di coraggio, come lo aveva dimostrato la sua presa di posizione contro sgarbi. Tanti sono quelli che hanno belle idee, ma non tutti li mettono in pratica; lui invece si.

Gianluca Pistore ha detto...

Mi spiace tanto! Se muore una persona è un gran dispiacere umano, se muore un ragazzo del genere è un dispiacere umano e patriottico!

bkom ha detto...

Grazie GIUSEPPE.......

collage ha detto...

Non credo all'incidente. Giuseppe era un ragazzo molto attivo nella realtà delle sue zone. Youtube ha avuto il merito di farlo arrivare nella sua genuina voglia di libertà anche qui a Udine. Ma a quanto so,appunto, dava "fastidio" a tanti con i suoi giornalini e le sue attività per la legalità. Visto che adesso in Italia si muore di lavoro... completate voi la frase, vah..

silvana parlagreco ha detto...

Non c'è una volta che vedo questo filmato senza cedere al pianto dirotto. Penso a Giuseppe e a tutti i Giuseppe della mia Sicilia i cui problemi nessuno può capire se non vivendoci! La mafia è una montagna di merda! Ciao Giuseppe

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.