giovedì 22 maggio 2008

La crisi per il petrolio si avvicina



Solo due mesi e mezzo fa scrivevo in un post che tra un anno il petrolio avrebbe superato i 140 dollari al barile ma il prezzo sta aumentando addirittura più del previsto, già oggi l'oro nero ha raggiunto e superato l' incredibile quotazione di 134 dollari al barile (85 euro al cambio attuale) con una previsione di oltre 175 dollari tra un anno.

Le pubblicità continuano a "consigliarci" di comperare mezzi azionati a petrolio ma dati alla mano è abbastanza evidente che siamo arrivati al picco dell' estrazione e nei prossimi anni arriverà una crisi energetica da non sottovalutare, io la vedo molto imminente, il prezzo del petrolio raggiungerà livelli insostenibili, già l'anno prossimo la benzina ed il gasolio potrebbero costare oltre 2 euro al litro (ben 4 mila lire!) prezzo che inizia a diventare proibitivo per le famiglie più disagiate, pensate che solo nel 2004 il gasolio in Italia costava 0,8 euro al litro, oggi ne costa 1,5 ma ancora non eravamo al picco, quindi nei prossimi mesi sono certo che il prezzo dei carburanti raddoppierà in meno di quattro anni, secondo le mie previsioni arriveremo a 3 euro al litro a fine 2010 - inizio 2011. In quanti saranno disposti a spendere 100 - 200 - 300 euro per fare il pieno di benzina alla propria auto?

Quindi già tra un paio di anni potremmo entrare in questo periodo di profonda crisi ma che porterà ad un vantaggio ovvero quello ambientale, ad esempio le città inizieranno ad essere popolate nuovamente da tante biciclette e l'aria diventerà più pulita.

Probabilmente non si parla molto di questo problema per non incutere preoccupazione alle persone e far continuare a comprare cose inutili ma vi assicuro che siamo ben vicini ad un punto di non ritorno ed un profondo cambiamento della società.
Investite i vostri risparmi non comprando prodotti energivori soprattutto a benzina ma comprando qualcosa che non brucia petrolio o che l' energia la crea (pale eoliche, fotovoltaico...), solo così fregherete questa assurda società che ci vuole sfruttare fino all' osso.

In alto ed in basso due rari eventi televisivi che parlano del problema del picco del petrolio.

15 commenti:

Imperfezioni ha detto...

Ciao fianlmente qualcuno che parla di Eugenio Benetazzo.

Ti consiglio il suo sito internet
http://www.eugeniobenetazzo.com/
e lo spettacolo "Blek Gek" scaricabile con il mulo.

Sul suo sito sono inoltre presenti numerosi articoli e video di assoluto interesse.

Forse parlando del problema sui nostri blog qualcosa potrebbe cambiare.

acar ha detto...

Alessio non ti illudere...
stamattina c'era la fila al distributore che aveva aperto con un litro di super a 1,5 euro...

acar ha detto...

Alessio non ti illudere...
stamattina c'era la fila al distributore che aveva aperto con un litro di super a 1,5 euro...

Crocieristi ha detto...

la situazione credo che non migliorerà, resterà costante finche chissà...

brian ha detto...

nella mia famiglia dovremmo comprare un'auto..
Oddio, non è che per forza dobbiamo avere una macchina che fa a petrolio ma comunque abbiamo bisogno di un mezzo di trasporto motorizzato...

Tuttavia io non sono propenso a comprare qualcosa che inquina ma purtroppo l'unica alternativa è il metano o il gpl...che poi inquinano lo stesso!

Non so veramente che fare...
Qualche idea?

Antonio G. ha detto...

ale!!
dopo quest'estate anch'io sarò un bicicloide!
prima col motorino, mettevo 3€ e camminavo una settimana....ora devo mettere 3€ ogni 2giorni...e mo bbasta veramente però!(in stile maccio capatonda).
avrò la mia brava bicicletta per fare sali e scendi dalla facoltà! e magari vengo pure alla CM e ci si becca! ogni tanto ti vedo in giro sfrecciare con la tua bici rossa, e non sai quanto t'invidio! eheheh....PRESTO ANCH'IO!!!

Antonio G. ha detto...

ovviamente l'ipotesi bicicletta va bene in piccolo...ma su larga scala sarebbe necessaria una vera rivoluzione sul sistema trasporti,ad iniziare da quelli pubblici. su quelli privati poi, l'idrogeno e l'elettrico sono le "uniche" alternative BIO. ma per produrre idrogeno ed elettricità ovviamente bisogna lasciare a casa il petrolio sfruttando l'inesauribile stella, sennò non si conclude nulla!...ma anche li i farabutti troveranno il modo di specularci...
e intanto al tg berlusconi mi parla di nucleare, di discariche, di inceneritori...e per chi protesta cè la galera!

Alessio ha detto...

@Acar: certo che ci stava la fila, la gente mette 10-20 euro ma la benzina finisce subito perchè ne mettono poca visto l'alto prezzo e quindi vanno più spesso a rifornire :)

@Antonio, si dai vieni anche tu che ultimamente siamo in tanti, quasi una cinquantina ed aumenteremo ancora nelle prossime settimane.

@Brian, beh si Gpl o Metano, per adesso le "alternative" sono queste però proprio adesso sono finiti gli incentivi, l'unica cosa che mi sento di dirti è di comprare un mezzo che consuma il meno possibile.

giulio ha detto...

tanto ormai mi sa ke alle crisi in italia siamo abbituati no????
ma peggio di così come può andare?????
se qualcuno lo sa me lo faccia sapere

tommi ha detto...

chissà che tra qualche mese si inizierà a sentire di auto alimentata in maniera alternativa. nel frattempo esiste solo la toyota prius, ma è ancora un modello insufficiente.
tommi - www.bloginternazionale.com

lidia la suora maldestra ha detto...

voglio trovare una nuova benzina a base di SBORRO!!!!! sarà prodotto da don manuelo in persona!!!!
pace a voi nei cieli di Dio santissimo!

germano mosconi ha detto...

ma non possono sbattere le porte!!! eoooooh!!! zio pane! qui non si riesce a capire un ca**o!!! meglio se finisce il petrolio cosi la finiscono di sbattere le porte!!!

Andrew ha detto...

la benzina è alle stelle!!!!!!!

scrittrice75 ha detto...

si bisognerebbe non andare in auto,,, ma le abitudini sono dure a morire e poi in italia potrebbero portarla a 3 euro al litro che nessuno direbbe nulla ed accetterebbe l'inevitabile ciao da angela

DrSplatter ha detto...

Io lavoro in un distributore di benzina, sapete quanto guadagna il gestore su 50 euro di benzina? 1.16E avete capito bene un euro e sedici centesimi!!!!il resto va allo stato e petrolieri.

esistono fonti alternative com il metano e il gpl. Esistono macchine a idrogeno chiuse nei musei, Grillo ci ha fatto l'aereosol cin una macchina a idrogeno!!!

Siamo andati sulla luna, e non riusciamo a trovare fonti alternative? Le fonti alternative ci sono, ma il potere è in mano ai petrolieri, e a chi fabbrica armi, e per il petrolio si fanno le guerre.

Noi comuni mortali difficlmente riusciremo a fare qualcosa purtoppo. Scusate l'arrabbiatura.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.