giovedì 29 maggio 2008

Chi ha ucciso l'auto elettrica. Il film completo

Continuo questa carrellata di post dedicati alla mobilità sostenibile essendo la settimana in cui si terrà la Ciemmona (stasera parto per la capitale).

Fortunatamente qualcuno ha caricato il bellissimo film documentario Chi ha ucciso l'auto elettrica? (Who killed The Electric Car?) con tanto di sottotitoli in italiano, lo propongo anche sul blog e ne consiglio assolutamente la visione, eccolo:

Prima parte



Seconda parte



Terza parte



Quarta parte



Quinta parte



Sesta parte



Settima parte



Ottava parte



Nona ed ultima parte



Purtroppo sono riusciti a fare in modo da non far decollare il mercato di auto elettriche il più possibile, tecnologia che potevamo già ben utilizzare oltre 100 anni fa e chissà oggi con la ricerca in quel campo che vetture avremmo, in ogni caso adesso, se vorranno continuare a vendere auto, dovranno per forza adeguarsi in quanto tra pochi anni la benzina costerà troppo quindi finalmente i costruttori dovranno per forza costruire vetture elettriche e finalmente ci sbarazzeremo di questi mostri sputa smog. Questione di pochi anni.

P.S. Ciemmona -2

13 commenti:

Anonimo ha detto...

ottima notizia, se sopravviveremo allo sciogliemento dei ghiacchi che sta subendo una accelerazione non prevista. Purtroppo credo che le auto elettriche saranno l'ultimo dei nostri pensieri.
Arianna

Francesco e Zara ha detto...

Ciao Alessio,veramente interessanti questi filmati. Oggi mi sono visto i primi cinque, domani mi butto sugli altri quattro. Ora però mi è venuto un dubbio che propongo a te ed a tutti i tuoi lettori: siamo proprio sicuri che l'auto elettrica risolverebbe "il problema"? Mi spiego meglio: ogni anno la domanda di elettricità cresce in tutto il mondo in media del 3% e purtroppo gran parte dell'energia elettrica prodotta nel mondo la si ottiene tramite centrali che vanno a petrolio o carbone, strutture che inquinano di brutto. Perciò se per miracolo da domattina avessimo solo auto elettriche, anche la relativa domanda di elettricità per rifornirle crescerebbe a dismisura con altrettanto relativo inevitabile aumento di inquinamento. Insomma, mi sembra che si sposterebbero solo l vettori di inquinamento azzerandone uno per moltiplicare però a dismisura un altro. E quindi, mi chiedo io, non ci ritroveremo comunque al punto di partenza?

Grazie e scusami se mi sono dilungato.

MagicLakeComo ha detto...

gli illuminati hanno fatto lo stesso con Eolo, la macchina ad aria compressa.. ora vediamo come andrà con la Tesla Car..

Alessio ha detto...

Le auto grandi ed ingombranti come sono concepite oggi sono sicuramente un errore. Però avere auto elettriche invece che auto a benzina sarebbe una buona cosa per la nostra salute, io odio respirare aria puzzolente e cancerogena. In ogni caso l'abbinata vincente è: bici per i brevi tratti, treno o nave per quelli lunghi

tommi ha detto...

completamente d'accordo con te alessio! nel frattempo accontentiamoci di quelle ibride...

Andrea ha detto...

Francesco e Zara ha (oppure hanno XD) detto una cosa giusta. Evidenti interessi economici a parte, se l'auto elettrica non decolla è anche e soprattutto perché non conviene.

Bisogna pensare su larga scala. Ed è evidente che, allo stato attuale della tecnologia, la commercializzazione su larga scala di auto elettriche è un suicidio economico ed energetico. Purtroppo.

Anonimo ha detto...

l'auto elettrica avrebbe senso se l'elettricità si producesse con l'energie alternative, sole, acqua, vento!...che, purtroppo presto scarseggeranno!..Tra un pò tutti a cavallo!...
Non faranno mai in modo di produrre un qualcosa di economico e non inquinante, sarebbe controproducente per l'"ELITE"!

Andrea ha detto...

C'è solo un problema, Anonimo. L'energia solare costa. E neanche poco.

Anonimo ha detto...

Ciao Alessio ^__^ hai proprio un bellissimo blog; complimenti passa a trovarmi su youtube!

http://it.youtube.com/user/MetalDeath88

pubblica anche il film su Nikola Tesla!!!!!
lo trovi sul mio canale come quello sulla scomparsa dell'auto eletricca!!!
Un grandissimo saluto ciao!!!!

Anonimo ha detto...

facendo riferimento ai messaggi di andrea e di Francesco e Zara, vorrei proporvi alcuni spunti di riflessione:

ovviamente come dice/dicono Francesco e Zara se si continuasse a produrre elettricità con petrolio o carbone, le cose non cambierebbero di molto...tutto stà nel modo di produrre energia...
i pannelli fotovoltaici, del resto sono costosi come dice andrea, ma sono in fase di progetto pannelli che dovrebbero costare un decimo di quelli attuali (quindi 0,5 euro per watt circa, un impianto "standard" che produce 3 kw costerebbe circa 1500 euro, direi poco, considerando che tale somma si ammortizzerebbe in un anno/due). Inoltre deve cambiare la progettazione delle auto:
1.auto più leggere (tra l'altro non è vero che le auto più pesanti sono più sicure, in quanto hanno più inerzia a parità di velocità, quindi più energia da "smaltire" in un impatto... è chi se la becca quell'energia? chi è coinvolto nell'incidente!)
2.auto con coefficiente aerodinamico molto basso

cito da autoblog.it

"Loremo AG si è posta un obiettivo davvero impegnativo, costruendo una vettura dal peso di soli 450 kg, con Cx di 0,22 e con motorizzazione diesel bicilindrica da 20Cv, capace di accelerare da 0 a 100km/h in 9 secondi, toccare i 160 km/h e consumare soltanto 1,5 l/100km."

si parla della loremo l1... niente male, eh? questa è la tipologia di automobili efficienti che dovrebbe essere d'esempio a tutti...poi, se è elettrica...

giuseppe

Anonimo ha detto...

il miglior sito sulle auto elettriche e ibride
www.hybridcars.com

Anonimo ha detto...

provate questo link :
http://www.ecarsnow.it/
riciclare costa meno che buttare

golf cart ha detto...

Questa notizia è davvero molto intetressante. Grazie per aver condiviso.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.