martedì 21 ottobre 2008

Bellezze in bicicletta 1951



Quanti di noi conoscono la canzone Bellezze in bicicletta? Sicuramente quasi tutti.
Quanti conoscono il film? Sicuramente meno.

Bellezze in bicicletta è un film del 1951, le due attrici protagoniste sono Silvana Pampanini e Delia Scala che nel film portano gli stessi nomi (Silvana e Delia).

Per chi non conoscesse il film ho pensato di riportare la trama, sotto il testo della canzone ed in alto la famosa scena dove viene cantata la canzone bellezze in bicicletta.

Trama:

Due ballerine, Silvana e Delia, partono in pullman per Milano, per raggiungere la compagnia di Totò. Ad un certo punto il pullman deve interrompere il viaggio a causa di un blocco stradale: un giovanotto, Giulio, invita le due ragazze a salire nella sua auto, diretta a Bologna. Le due accettano con riconoscenza, ma durante il viaggio, Giulio tenta di baciare Silvana. Questa si ribella e scende insieme all'amica. Ospitate in una casa di campagna, ne fuggono durante la notte, credendo a torto d'esser cadute nelle mani d'un feroce delinquente. La mattina seguente, arrivate in un paese, credono d'aver raggiunto la compagnia di Totò; ma non è il vero Totò, bensì un imitatore. La mistificazione provoca, la sera, uno scandalo e le ragazze sono costrette a fuggire con indosso soltanto i costumi succinti da ballerine. Con la complicità d'un ingenuo soldatino si introducono in una caserma e ne fuggono la mattina dopo. Mentre proseguono il loro viaggio su due biciclette prese a nolo, vengono raggiunte da Giulio, col quale fanno la pace. Dopo altre strane avventure, giungono sempre in bicicletta a Bologna. Qui partecipano ad una corsa pubblicitaria, che vincono, conquistando un vistoso premio ed il cuore dei rispettivi fidanzati.


Bellezze in Bicicletta
Musica e parole: Giovanni D'Anzi - Marcello Marchesi

Quando, a primavera, per le strade
passa il "Giro" gridan tutti ai corridor:
Dai, dai, dai, dai, dai, dai!
Dai, dai, dai, dai, dai, dai!
Ma se una maschietta in bicicletta
passerà vedrai che ognuno, là per là
la testa girerà e allegro canterà

Ma dove vai bellezza in bicicletta,
così di fretta pedalando con ardor?
Le gambe snelle tornite e belle
m'hanno già messo la passione dentro al cuor!

Ma dove vai con i capelli al vento
col cuor contento e col sorriso incantator?
Se tu lo vuoi o prima o poi
arriveremo sul traguardo dell'amor!

Se incontriamo una salita
io ti sospingerò
e stringendoti alla vita,
d'amor ti parlerò.

Ma dove vai bellezza in bicicletta,
non aver fretta resta un poco sul mio cuor
lascia la bici dammi i tuoi baci
è tanto bello far l'amor!

Post simili:
Totò al giro d'Italia

6 commenti:

Mimmo ha detto...

Ciao,e complimenti per il blog.

Andrew ha detto...

canzone ormai storica

giangi ha detto...

Complimenti per il tuo blog...perché non mi inserisci tra i tuoi amici e mi linki?? Te ne sarò grata
grazie!!!

ViolaVic ha detto...

Il film è bellissimo! non capita spesso di ricordare questi gioielli del passato, presi come siamo dalle scoperte tecnologiche che rendono il cinema spaventosamente reale. Queste pellicole, però, hanno la poesia del passato, l'ingenuità pura che abbiamo oggi irrimediabilmente perso. Grazie!
VV

Blogger ha detto...

Alessio noto, ho sempre visto in realtà, una certa mania per la bicicletta.
Ma fai anche competizioni o è solo un piacere?
Blogger

Alessio ha detto...

Solo un piacere

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.