lunedì 6 luglio 2009

Gran fondo delle dolomiti e rispetto dell' ambiente


Ieri si è conclusa la Maratona dles Dolomites, una gara ciclistica tra le più importanti in Europa al quale hanno partecipato 8500 atleti. La nota principale dell'evento è stata la squalifica di Alfonso Falzarano per aver gettato una bustina di un integratore a terra mentre era al comando, infatti nel regolamento della maratona è prevista l'espulsione dalla corsa per chiunque getti a terra qualsiasi genere di rifiuto, una norma a mio parere giustissima.

Riagganciandomi a quest'episodio vi informo che
recentemente il governo sta approvando un disegno di legge che impone una multa da 500 a mille euro per chi getta rifiuti dal finestrino dell’ auto.

Tra le altre norme ambientaliste in via di approvazione abbiamo il carcere da 3 mesi a un anno e multe da mille a tremila euro per i writers che danneggiano il patrimonio storico-artistico e l’illecito amministrativo per la vendita di bombolette spray con vernici non biodegradabili ai minori (sanzione fino a mille euro).

3 commenti:

Danx ha detto...

Bene...ma come fanno a beccare chi getta bustine varie dal finestrino?
Quello dietro può prendere il numero di targa e denunciare quasi come fosse un rondista?

CoCoSAuRo ha detto...

Non esiste già la multa per chi butta le cartacce a terra?

Omar ha detto...

Il problema dell'Italia è che spesso le leggi ci sono ma non servono a nulla se nessuno le fa rispettare.
Prendi quella su chi guida ubriaco. Potrebbero metterlo anche a zero il limite tollerato. Tanto i controlli sono rarissimi. Spesso vado in autostrada e in tanti anni non ho mai trovato pattuglie di controllo ne in autostrada ne negli autogrill, dove al massimo trovi poliziotti che bevono il caffe'. Il problema non è la legge, ma la sua applicazione e la certezza della pena. Utopia in italia.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.