venerdì 27 luglio 2007

Il motore a scoppio diverrà illegale


A Taranto ieri è stata trovata morta una coppia di giovani a causa dei gas di scarico della propria automobile. Avevano parcheggiato il veicolo in un box per cercare un po di intimità con il motore acceso in modo da alimentare il condizionatore e non soffrire il caldo di questi giorni. Il box si è presto trasformato in una camera a gas ed i due sono morti asfissiati.

Questi sono solo due delle tante vittime che ogni anno il motore a scoppio produce. Io sono sicuro che un giorno diverrà illegale. Spero che questo arrivi il prima possibile.

Ricordo che io reputo l'automobile il nostro predatore naturale. Queste sono solo due delle milioni di vittime che ogni giorno vengono sterminate in tutto il mondo da questo tremendo "animale".

11 commenti:

Captain's Charisma ha detto...

Oddio, è un po' estrema come visione...la morte dei due ragazzi direi che è dettata più dalla loro imprudenza e ignoranza...quando toglieranno il motore a scoppio dalla circolazione sarò però molto più felice...

Alessio ha detto...

Ignoranza perchè in televisione ti martellano dalla mattina alla sera di pubblicità dove l'auto viene rappresentata come un oggetto splendido quasi in armonia con l'ambiente, stanno ben attenti a dire L'AUTO PRODUCE COMPOSTI ALTAMENTE INQUINANTI E PUO' UCCIDERE.

Nemo ha detto...

Non voglio infierire, voglio solo essere obiettivo.

Il ragazzo aveva 21 anni: a quell'età io già sapevo anche la reazione chimica che produce il monossido di carbonio, figurati se non arrivavo a capire che chiudermi in un box con l'auto accesa era la cosa meno saggia che potessi fare in tutta la mia vita.

Il ragazzo aveva la patente, quindi immagino sapesse anche che nelle gallerie, quando c'è traffico, c'è l'OBBLIGO di spegnere il motore. Chi sa perché, vero? Forse per lo stesso motivo per cui non avrebbe dovuto tenerlo accesso nel box?

Andiamo, dare sempre la colpa alle pubblicità, alle aziende, al sistema, al capitalismo, ai politici, allo stato, etc. non è intelligente. E te lo dice uno che col sistema ha un brutto rapporto da sempre.

Ma bisogna pur essere obiettivi, e ammettere che noi stessi siamo parte del sistema e che il sistema pecca, tra le moltitudini di motivi, anche per ignoranza diffusa, ignoranza di cui questo ragazzo è stato un ottimo esemplare.

Che le auto producono composti altamente inquinanti e nocivi è una cosa risaputa e strachiacchierata (libri, scuola, giornali, tv, web, etc.), visto che si parla di inquinamento da decenni e da decenni al centro delle cause dell'inquinamento ci sono sempre i veicoli a combustione di derivati del petrolio.

L'auto può uccidere? Sì, in tanti modi, tutti dipendenti però dall'azione dell'uomo, visto che l'auto non è una macchina senziente, da quello che mi risulta.

La verità è quei due ragazzi sono morti per la stupidità maggiormente di lui, ma un po' anche di lei, che di certo non era proprio una bambina.

Imperfezioni ha detto...

L'odio verso le automobili è stato più volte oggetto di questo blog, ma mi pare che qui la situazione sia leggermente diversa.

Pensa a tutte quelle persone che muoiono a causa del monossido di carbonio sprigionato dalle stufe difettose.

L'uso consapevole dell'automobile è un'altra materia: non puoi sentirti in colpa ogni volta che sali su un'auto. Magari puoi chiederti se puoi farne a meno in qualche frangente i più utilizzando mezzi alternativi a basso impatto ambientale.

Un'ultima considerazione: sulle pubblicità delle automobili dovrebbero comparire gli stessi messaggi che ci sono sui pacchetti di sigarette. Su questo ti do ragione.

Nemo ha detto...

Credete che i messaggi sui pacchetti di sigarette abbiano intimorito qualche fumatore?

A mio avviso, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Potremmo mettere anche un computerino che ricorda ogni volta che sali in auto le statistiche di incidenti e altre cose così, ma se "non vuoi sentire", non sentirai.

Tutti le domeniche siamo bombardati di notizie di giovani che son morti perché erano alla guida ubriachi, in eccesso di velocità, etc. Ma non mi pare che il trend cali. Stupidi loro che vogliono ammazzarsi. L'unico problema è che ammazzano anche chi sta per fatti suoi tranquillo a 40 all'ora.

BLOG NEWS ha detto...

Il motore a scoppio firà con il petrolio!
saoppiamo benissimo che le macchine inquinano, recentemente si è scoperto che le macchine euro 4 inquinano di più di quelle euro 3.

neon ha detto...

E' scientificamente dimostrabile che i messaggi che si leggono sulle autostrade con il numero di morti per incidenti fanno solo aumentare gli incidenti: la gente toglie le mani dal volante per toccarsi.

davideb ha detto...

Oltretutto c'e gente che la macchina la lava pure!!! INCREDIBILE!!!! l'acqua è il bene piu prezioso al mondo, senza quello non si puo vivere, e certa gente la usa per lavare la macchina....!!!!!!!

DAdingo ha detto...

Ora non mi sembra il caso di accanirsi in questo modo contro il motore a scoppio, per 2 ragazzi, fondamentalmente ignoranti...
Lo sanno tutti che con i gas di scarico dell'auto si può morire... Ma se per questo si può morire anche se si mettono le dita nella presa della corrente...
Io sono fermamente convinto che le auto inquinino parecchio, ma quando si affronta un problema cerco di essere il più possibile obbiettivo: delle auto e dell'autotrazione in generale con il mondo di oggi difficilmente se ne riesce a fare a meno, perchè serve per lavorare e per spostarsi in questo mondo sempre + globale... Non discuto sul fatto che se ne fa un uso eccessivo e spropositato, ma ricordo che i problemi di inquinamento non sono causati solo dalle auto, ma anche dalle industrie e dai riscaldamenti delle città!!!
Ora io cercherei il più possibile di trovare dei combustibili che producano meno inquinanti e degli altri modi per far muovere le auto, ma delle auto difficilmente se ne farà a meno...

Anonimo ha detto...

Non è colpa di nessuno se 2 ragazzi ignoranti hanno lasciato il motore acceso...
E comunque vorrei sapere te con che ci vai a giro, a lavoro e da altre parti!!!
Quando inventeranno un motore a combustione non inquinante, sicuro, con buone prestazioni e a costi modesti allora tutti cambieranno sistema...

Alessio ha detto...

Fino a 10km in bici posso coprirli benissimo ed in meno di mezz'ora.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.