mercoledì 25 ottobre 2006

Riduciamo l'impronta! Pianeta a rischio


Come forse già saprete secondo il rapporto del WWF il pianeta rischia di collassare nel 2050 a causa del nostro eccessivo uso di risorse. Come avevo già scritto in questo post consumiamo le risorse più velocemente di quanto la Terra sia capace di rigenerarle e di quanto la Terra sia capace di 'metabolizzare' i nostri scarti quindi siamo avviati verso una strada senza sbocco. Se non iniziamo a cambiare i nostri stili di vita tra 40-45 anni non ci saranno più risorse disponibili per sostenere l'umanita. Molti penseranno...eh si 2050 chi se ne frega, ma ricordo che per molti giovani di oggi il 2050 sarà l'anno dove molti finiranno la propria carriera lavorativa (60-65 anni) quindi ritrovarsi a passare gli ultimi 10-30 anni della propria vita fatta di sacrifici in un mondo senza risorse (acqua compresa) e completamente inquinato sicuramente non è una cosa per niente piacevole.
Per poi non parlare del futuro che stiamo dando ai bambini che stanno nascendo adesso.
Iniziamo a produrre meno rifiuti e riciclarli, a comprare prodotti provenienti da luoghi vicini, a consumare meno acqua, ad usare poco i mezzi a motore, a risparmiare energia elettrica, a mangiare meno carne (si stima che nel 2050 almeno metà della popolazione italiana diventerà vegetariana).
Nella foto in alto è possibile visionare l'impatto ambientale che hanno i vari stati in base all'impronta ecologica dei loro abitanti. Come potete vedere l'Italia è ingrossata rispetto al normale mentre l'Africa è sottilissima. Interessante notare come la superficie degli Stati Uniti sia circa il doppio rispetto a quello dell'India nonostante abbia un numero di abitanti quasi 4 volte minore.

P.S. Nel post di ieri Beppe Grillo ha parlato di eliminare la pubblicità di auto dai media proprio come ho scritto sul mio post l' altro ieri, la coincidenza mi sembra parecchio sospetta, sono possibili due cose, o ha letto il mio articolo o abbiamo idee identiche!

2 commenti:

Kazuno ha detto...

Veramente esiste anche un'altra ipotesi, ovvero che entrambi abbiate preso ispirazione da una terza fonte per i vostri articoli. u_u

Alessio ha detto...

Beh la fonte è il rapporto di legambiente appena uscito che indicava che i grandi problemi sono lo smog e il traffico da qui la riflessione.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.