lunedì 2 ottobre 2006

Super Bollo per i SUV...ma non per tutti


Il superbollo per i Suv di cui si è tanto parlato sarà una sovrattassa di 2 euro per Kw per tutte le vetture e i veicoli ad uso promiscuo con peso complessivo superiore a 2.600 kg e con un numero di posti inferiore a sette. Non scatterà la sovrattassa per i pulmini utilizzati per il trasporto di persone, ad esempio studenti o handicappati, o per il pulmini che trasportano più di 7 persone.
Per controllare il peso del proprio veicolo basta guardare il punto 2 sulla carta di circolazione, in sostanza quello riferito al peso con conducente e pieno, circa 100 kg in più di quello riportato su tutte le schede tecniche.
Per le auto, il valore fissato a 2,58 euro/kw da un decreto interministeriale del 1997 resta immutato solo per le auto che rispondono ai requisiti antinquinamento Euro 4.
In pratica più le auto inquinano più aumenta il bollo: sale a 2,7 euro/kw per le Euro 3, a 2,8 euro/kw per le Euro 2, a 2,9 euro/kw per le Euro 1, a 3 euro/kw per le Euro 0.
Per le auto con particolari caratteristiche di peso, quindi di dimensioni, è previsto un importo aggiuntivo di 2 euro/kw.
Per l'acquisto di vetture nuove con alimentazione del motore anche a gas metano omologata dal costruttore (per esempio le bifuel) vi sarà un contributo di 1.500 euro che diventeranno 2.000 se la vettura ha emissione di Co2 inferiori a 120 grammi per chilometro.

La prima cosa che mi è venuta in mente dopo aver letto questi dettagli è stata: ma non è che adesso andranno di moda i SUV tipo quello riportato nell'immagine in alto (beh quello è proprio un caso estremo) a più di 6 posti per evitare la sovrattassa e ci sarà solo un peggioramento delle cose? Mah...io spererò sempre che la gente preferisca comprare una bicicletta rispetto a quei mostri, costosi, inquinanti e ingombranti.

Fonte Repubblica.it

5 commenti:

guerrilla radio ha detto...

Bravo, Bravissimo!!! Bis!!!
Onore alla finanziaria 2007,
era ora che qualcuno pensasse di penalizzare quei maniaci di quei mostri a 4 ore,
Speriamo che provvedino presto via via i sindaci come quello di Firenze a proibirne la circolazione nelle noste città!

giustizia è fatta!!!

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

http://guerrillaradio.iobloggo.com/



--------------------------------------------------------------------------------


rimarcando la giustificata demonizzazione dei mostruosi SUV:



Bisonti in spazi ristretti
In più, e questo è l'aspetto più problematico nelle aree urbane, i Suv sono come bisonti che si fanno largo in spazi sempre più ristretti: la lunghezza media sta tra i 4,80 e i 5 metri, la larghezza attorno a 2 metri. La stazza è un problema per gli altri automobilisti - per non parlare di pedoni e ciclisti - ma anche per gli stessi guidatori, che continuano a millantare uno strafottente senso di sicurezza ai danni dei più piccoli, sicurezza che viene regolarmente smentita da numerosi studi condotti negli Usa, e in tutte le prove su strada.
La National Highway Traffic Safety Administration ha bocciato il 30% dei modelli testati nel 2002. Alle stesse conclusioni è arrivata anche la rivista Quattroruote: «In certe manovre di emergenza le fuoristrada risultano più impacciate, meno agili e disinvolte e quindi per costituzione più inclini all'incidente».


Effetto collaterale
La scarsa tenuta di strada durante la cosiddetta «prova dell'alce» (scartare un ostacolo improvviso) è allarmante sul bagnato. Scrive il collaudatore: «Quando piove sembra di essere in barca, e allora ci tocca remare, con lo sterzo naturalmente». L'instabilità, dovuta al baricentro alto e ai pneumatici, si traduce in un'alta probabilità di ribaltamento. Negli Usa muoiono per ribaltamento 10-12 conducenti di Suv su 100.000 all'anno; i ribaltamenti causano il 53% delle morti da incidenti stradali per i Suv, e il 19% per le auto normali. Sul rischio ribaltamento esiste un sito internet (suvrollovernews.com/index.html) che offre consulenze legali per portare in tribunale i costruttori. Il discorso sicurezza non cambia anche per quanto riguarda gli spazi di frenata, che in media sono più lunghi per il peso eccessivo (con punte fino a 10 metri di differenza sul bagnato). La pericolosità per gli altri è un effetto collaterale che non dovrebbe lasciare indifferenti quelli che «io compro quello che mi pare». Sempre secondo il mensile Quattroruote, che non nutre simpatie per le auto scassate dei no global (c'è chi crede che la campagna anti-Suv sia la solita battaglia pauperista della sinistra stracciona...), per un automobilista investito lateralmente da un Suv il rischio di morte è 30 volte superiore. Secondo l'Insurance Institute for Highway Safety (Usa), in caso di scontri laterali tra una fuoristrada e un'auto la possibilità di avere un morto è 5,6 volte superiore che negli scontri tra auto normali. Negli scontri frontali è anche peggio a causa dei paraurti sporgenti e rafforzati: nel 2001 una direttiva del Consiglio europeo ha proposto di vietare questi paraurti, solo la Danimarca l'ha recepita. Ma il problema maggiore, nel traffico, è la scarsa visibilità, dall'alto dell'abitacolo, di pedoni e soprattutto ciclisti, costretti a viaggiare tenendo la destra. A Milano, la città più pericolosa per le bici, con ben 30.000 passaggi registrati quotidianamente solo nel centro storico, nel quadriennio 1999-2002 sono stati uccisi 20 ciclisti, mentre i feriti sono stati 3.151 (100 i morti in tutta la provincia) - dati tratti dal volume di Lorenzo Giorgio In bicicletta nelle aree urbane (Clup Editore).
continua on:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1140&keyw=suv

RiGiTaN's ha detto...

piu che altro se è come dici tu è qualcosa di vergognoso. tassare di piu chi ha un auto vecchia senza guardare al perchè queste persone tengonoa ncora una euro 3 o inferiori è scandaloso. io ho un euro 2 se non mi sbaglio e non posso comprarmi un auto nuova. dal tuo post leggo che gli incentivi a metano consistono per l'acquisto delle auto nuove,e non per la conversione delle esistenti. io alla conversione a metano con gli incentivi un pensierino ce lo farei, comprare un auto nuova no! non ho proprio la disponibilità economica. e come me tanta altra gente. quindi spero tanto che te e repubblica vi sbagliate su queste cose perchè se è così e viene confermato, penso che i verdi possano anche iniziare a dimenticarsi il mio voto per le prossime elezioni(le europee). alla faccia dell'ambiente...

Anonimo ha detto...

che schifo di governo e che schifo di finanziaria..
Il ceto medio sarà svantaggiato...
a 'sto punto spero che ritorni il cavaliere... il meno peggio

guerrilla radio ha detto...

In virtù di alcune comunanze di sentire, non ultima la repulsione per i mostruosi Suv,
avec plaisir ti ho linkato fra in cima ai Blog Friends,
ora in homepage.

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1405

vik alias guerrilla radio


salutations

Anonimo ha detto...

Chi è il ceto medio?

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.