sabato 15 marzo 2008

Presentazione lista Per il Bene Comune



L'altro ieri è stata presentata la lista civica nazionale PER IL BENE COMUNE.

Qui trovate la conferenza stampa con tutti i dettagli.

Ne consiglio assolutamente l'ascolto.

Sono sempre più convinto che questo sia il vero voto utile per queste elezioni nazionali.

Alla parola:

Monia Benini
presidente della lista civica Per un Bene Comune

Stefano Montanari
candidato Premier della lista civica Per un Bene Comune

Fernando Rossi
capolista al Senato della lista civica Per un Bene Comune

Blog della lista civica
Meeetup

Questa è la verà novità di queste elezioni politiche, votare i soliti vecchi che hanno devastato l'Italia per me sarebbe solo un errore.

Cambiamento deve essere la parola d'ordine per non continuare a scavare più in basso.

Aggiornamento 21.05: Qui il piccolo spazio che la Rai per il momento ha dovuto dare a Stefano Montanari per la regola della Par Condicio:

23 commenti:

Anonimo ha detto...

possibile che non abbiate ancora capito chi si nasconde dietro al balletto della politica?

le banche comandano il mondo e i politici sono i loro camerieri.

E' tutta una finta per distrarci dalla vera manovra.

tommi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tommi ha detto...

ma come fai a pensare che il VOTO UTILE sia ad una lista che non riuscirà nemmeno a fare il suo ingresso in Parlamento? piuttosto che scegliere il meno peggio preferite realmente che al governo torni IL PEGGIORE? A che PRO?
io non riesco a capire le intenzioni di quelli di sinistra delusi che piuttosto che votare veltroni, votano partiti sconosciuti o non votano decretando la definitiva vittoria della destra (neo-fascista, perchè, senza troppa retorica, è di questo che si tratta: Ciarrapico, Mussolini, Borghezio, Calderoli, Bossi, Fiore).
Volete veramente far vincere questi personaggi piuttosto che scegliere il tanto criticato e (anche giustamente) snobbato PD? Il voto a una lista ideologicamente affine ci garantirà altri 5 anni di regime mediatico.
A voi la scelta.
tommi - www.bloginternazionale.com

Anonimo ha detto...

Credo che ancora una volta saremo costretti a turarci il naso mentre votiamo, sapendo che stiamo facendo una cosa inutile, finta che autorizzerà ancora una volta il potere organizzato a fare di noi ciò che vorrà.

Purtroppo, caro amico, siamo ancora troppo pochi a renderci conto di ciò che accade intorno a noi, e vi saranno ancora troppe persone che voteranno i soliti simboli, oppure quelli nuovi, che mettono molte facce nuove, all'unico scopo di farci credere che qualcosa sta cambiando.

Non sta cambiando proprio un bel niente, e non vogliono assolutamente che nulla cambi, e nulla cambierà.

L'unica cosa che vedremo cambiare sarà la faccia di quello di turno, che si prenderà la colpa, stavolta la conta gli è andata male, e gli toccherà fingere di far qualcosa, mentre gli altri potranno rilassarsi.

Chissà dove metteranno Prodi a fare dei danni?

Fuori dalla politica e non essendo più così visibile combinerà dei danni indescrivibili, tutto di nascosto, ma anche gli altri non sono da meno, altrimenti se fossero di quelli che fanno qualcosa di serio lì non ci sarebbero.

Mah per chi voterò ?

Non lo so di certo, e sarò costretto a portare con me una monetina.

Ciao e grazie dello spazio e del tuo lavoro in questo blog, dove si può parlare di argomenti come la democrazia, che ormai sembrano fuori moda.

Anonimo ha detto...

devo dire che sei un grande, alle tre di notte ancora qui a lavorare, grazie, voto per te :)

U z m o

Alessio ha detto...

Guarda Tommi io vedo Veltroni praticamente come Berlusconi, non penso cambi molto tra loro due, i programmi sono simili, Veltroni ha tra le sue file gente come Ricardo Levi (candidato al Senato) che voleva imbavagliare la rete o Veronesi che è controllato dalle Lobby della morte in grado di dire che le emissioni nocive degli inceneritori sono ZERO.
Se saliva la destra due anni fa sarebbe stato un bel problema ma forse non avremmo avuto leggi come l'indulto (Castelli alla giustizia non l'avrebbe mai approvato) mentre il governo di centro sinistra è stato la prima cosa che ha fatto con tutte le vere priorità che ci stavano e tutti quei punti nel programma. La sinistra arcobaleno non la voto perchè Bertinotti mi fa cadere le braccia, e l'UDC perchè non sono cattolico ne carcerato ne un amico di Cuffaro...
Tra gli altri partiti mi sento rappresentato molto bene nella lista civica del dottor Montanari e quindi voterò quella, non fatevi condizionare dalla logica del meno peggio, votate solo chi vi rappresenta!

Anonimo ha detto...

Alessio concordo con te, e voterò unicamente chi mi rappresenta, il fatto è che non trovo nessuno che lo faccia sino in fondo, vi sono sempre strane connivenze, nella politica, e con questa legge elettorale, dopo le elezioni potranno rifare tutti gli inciuci che vogliono ancora una volta.

Purtroppo la loro agenda va avanti senza alcun disturbo dal basso, e riescono ancora a convincere le persone di poter cambiare qualcosa, così prendono tempo.

E' necessaria una grande azione dal basso per cambiare le cose, e un ricambio netto ai vertici del potere.

Queste persone che si arrogano il diritto di restare al loro posto mentre la gente non li vuole più rappresentano il marcio della società.

Come possiamo fidarci ancora di quelle strutture e di quelle facce ?

Sappiamo benissimo ciò che stanno facendo è inutile raccontarcela ancora, dobbiamo solo prendere le redini assumendoci personalmente le responsabilità di ciò che accade, e partecipando, senza farci abbindolare dal loro finto sistema che ci hanno costruito intorno.

La loro gabbia è armai visibile agli occhi di chi è disincantato.

Ciao grazie per il bel blog

tommi ha detto...

Considerare Veltroni e Berlusconi uguali è veramente assurdo. Non si tratta di criticarli per quel che rappresentano a livello di "casta", si tratta di decidere tra qualcuno che porta con sé un bagaglio pieno di incognite nella sua vita (mafia, fascismo, reati) e uno che invece, pur dovendosi rifare al liberalismo e al riformismo, cerca di far uscire l'italia da una situazione gravissima.
berlusconi e veltroni non sono uguali. c'è qualcuno fra i 2 che oggi non dovrebbe essere dove sta. vedrete quando ad aprile saremo costretti a fare post non più su energia, ambiente, e quant'altro ma regrediremo a dover cercare di proteggere la libertà di espressione, quando torneremo a vedere evasori, mafiosi e criminalità riprendere il sopravvento: farli ritornare nella normalità.
secondo voi è un caso che solo sotto il governo prodi la nostra polizia abbia arrestato provenzano, lo piccolo, i 90 boss mafiosi che facevano spola fra la sicilia e gli USA? è un caso che chi non rispettava le leggi (fiscali) in sti mesi abbia iniziato ad emettere scontrini?
non facciamo di tutta l'erba un fascio. potremmo pentircene quando il fascio diventerà la nostra erba.
tommi - www.bloginternazionale.com

pabi71 ha detto...

Ciao Alessio.
Questo di seguito è anche il motivo delle mie ultime poche visite.
Invio il seguente messaggio a tutti gli amici di link.

Ho realizzato un sito completamente in html,
riguarda unicamente la censura e il bavaglio messo all'informazione.
Una piccola presentazione nel mio blog

http://pabi71.blogspot.com/

altrimenti per saltarla,un piccolo video promo di 57 sec.

http://it.youtube.com/watch?v=HREMa6Hk_zE

in fine il sito

http://bavaglio.altervista.org/index.html

Spero in una tua visita e in una tua eventuale critica o approvazione.
Grazie e scusa,non vuole essere una pubblicità con fine a me stesso,ma vuole promuovere un'iniziativa.
Ti aspetto a presto.

Antonio Candeliere ha detto...

Concordo con te Alessio.

Matteo L. ha detto...

Due nuovi post vi aspettano nel mio blog. L'OPERAZIONE LIBERTA' grazie a loro ha una forza enorme. Vi aspetto numerosi per aderire al progetto!

crigip ha detto...

Ciao Alessio,
concordo pienamente con te. Anch'io voterò per questa lista perchè mi sembra l'unica che mi rappresenta. Ho solo paura che saremo in pochini e il nostro voto sarà buttato via. Mi domando come mai Beppe Grillo non sostenga nè pubblicizzi nel suo blog questa lista, te lo sei chiesto? Sarebbe un bel sostegno!

crigip ha detto...

Ciao Alessio,
concordo pienamente con te. Anch'io voterò per questa lista perchè mi sembra l'unica che mi rappresenta. Ho solo paura che saremo in pochini e il nostro voto sarà buttato via. Mi domando come mai Beppe Grillo non sostenda nè pubblicizzi nel suo blog questa lista, te lo sei chiesto? Sarebbe un bel sostegno!

Alessio ha detto...

Si me lo sono chiesto e sono arrivato alla conclusione che per ovvi motivi Beppe Non può appoggiare questa lista (appena creata) così all'improvviso...deluderebbe molti suoi sostenitori e anche i suoi "amici" vedi Di Pietro... non può schierarsi al momento è evidente.

tommi ha detto...

speravo in una tua opinione riguardo al mio commento sul cosiddetto male minore...
tommi

Alessio ha detto...

Tommi mi sono già espresso nel post e continuo a ritenerli simili. In fondo Berlusconi di cose buone ne ha fatte al governo non è che sia stato tutto da buttare il suo operato, mi viene in mente ad esempio l'anticipazione dell'abolizione della leva militare obbligatoria (che mi ha pure evitato di farla) o la legge sul fumo nei locali pubblici, la sinistra invece non è riuscita a fare praticamente nulla in questi due anni ed ha sfornato cose come l'indulto e la legge levi Prodi (bavaglio verso la rete). Non cambia molto tra loro due lo ripeto non avranno mai il mio voto.

Alessio in Asia ha detto...

Caro Alessio, dici "votate solo per chi vi rappresentera'",ma la lista per il bene comune se prendera' lo 0,1 o l 1% non entrera' comunque in Parlamento, per cui non rappresentera nessuno, o sbaglio?

Alessio in Asia

Alessio ha detto...

Beh un po come dire inutile fare informazione, non inquinare ecc.ecc tanto da solo non fai niente... è un ragionamento sbagliatissimo.
Cmq il 50% dei rimborsi elettorali PER IL BENE COMUNE li darà per curare i malati e alla ricerca, solo questo basta per votarli.

Alex ha detto...

Caro Alessio, mi spiego meglio: non amo gli appelli all astensione - secondo me Grillo sbaglia - mentre rispetto chi esercita il diritto di voto.
I conti si faranno il giorno dopo le elezioni, e ognuno deve essere libero di assumersi le sue responsabilita'.
Ammetto che anch'io, anche a causa di questa legge elettorale di merda, questa volta non saprei mettere le mie due crocette con la sicurezza di 2 anni fa.
"Per fortuna" sono all'estero e non potro' tornare per votare.
Col mio blog e con i miei amici sto appoggiando la Sinistra Arcobaleno, ma sottolineo come ognuno dovrebbe informarsi anche sui sondaggi nazionali e della propria regione - per quel che valgono - e fare quattro conti matematici prima di andare alle urne e prendersi le sue responsabilita' (su questo punto Gennaro Carotenuto ha scritto degli articoli interessanti).

Infine, per avere il rimborso elettorale un partito deve ottenere l'1% (http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=29279378),
non credo che la lista che sostieni potra' ottenere questo risultato.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ascoltate Alessio...si inizia sempre dal poco per arrivare al tanto...se nn si inizia non si arriva da nessuna parte...
Qualcuno disse: NESSUNO FA UN ERRORE PIù GRANDE DI CHI NON FA NIENTE PER PAURA DI FARE POCO.
Tiziano.

simonetta ha detto...

alessio concordo con te.
la lista civica è appena nata ed è come un piccolo seme "buono" che va coltivato per poter , piano piano prendere il posto di tanta erba cattiva.
dare il proprio voto (prezioso) anche a chi non riuscirà ad avere grossi consensi vuole dire lasciare, comunque, un segno importante.

giuls ha detto...

chissà se Tommi torna a leggere..la mia è una risposta al suo commento....tu scegli, a quanto leggo, di votare chi "giustamente " critichi e snobbi...io voglio dare fiducia...altrimenti con l' elisir di lunga vita che hanno trovato chissà dove, quelli di adesso ce li ritroveremo sempre...se sarà impossibile stavolta..la prossima..con il sostegno crescente (da entrambe le parti) sarà un pizzico meno impossibile..pensa..per me questa è l'UNICA scelta!

TZL ha detto...

L'espressione "voto utile" non può essere utilizzata solo in relazione alla spendibilità del proprio voto per determinare direttamente la formazione di un governo.
Un dibattito politico dovrebbe essere fondato su proposte chiare, centrato sulla discussione dei problemi e delle sfide di maggior rilevanza. L'opposto di quanto è avvenuto in questa campagna-farsa, dove si è fatto di tutto perché la scelta dei cittadini fosse incanalata in sensi obbligati davvero poco alternativi tra loro: V o B. Davvero l'unico voto utile è quello dato ai due sconci gemellini?
Non lasciamoci infarcire la testa di sciocchezze.

Esiste la possibilità di utilizzare il proprio voto come investimento lungimirante, per far sì che venga introdotta in parlamento una forza portatrice di quelle idee che si vogliono sostenere. Ovvio che una decisione simile trova senso contestualizzata in date circostanze, e cioè io credo che in questo momento votare V o B destìni il Paese a una sorte non tanto diversa, e significa affidarsi a chi finora ha tradito in modo quasi sistematico la fiducia e le aspettative degli elettori.

Secondo questa prospettiva un voto utile può essere indirizzato verso la Lista "Per il bene comune": pur essendo S. Montanari un "troppo nuovo" della politica, il suo programma è semplice, chiaro e pragmatico. In esso non si trova distanza tra i princìpi ispiratori e i propositi di azione (trasparenti).

I dubbi restano, certo.

Sul blog di Beppe Grillo nel giorno 10 aprile è apparso un post intitolato proprio così, "Il meno peggio" (vedi qui), che pur colmo di slogan facili e semplicismi, contiene anche alcune solide "verità": a forza di andare avanti col "meno peggio" l'Italia affonda.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.