martedì 4 marzo 2008

Primarie USA: Barack Obama VS i Clinton, atto finale, forse...



Eccoci al grande giorno, oggi negli Stati Uniti voteranno 4 stati due dei quali molto importanti, il Texas e l'Ohio.
Se Barack Obama dovesse vincere anche questa volta la Clinton potrebbe ritirarsi e spalancare le porte ad Obama nel cammino verso la casa bianca.
Seguirò molto attentamente le primarie questa notte; magari farò anche una diretta sul blog (stile repubblica.it) anche se probabilmente non mi seguirà nessuno :D

In alto potete vedere una bellissima canzone (a mio parere) su Obama uscita qualche giorno fa creata da persone famose che lo supportano.

15 commenti:

gabriele ha detto...

ciao, premettendo che se fossi in americano presumo che voterei obama, secondo mesi sta creando un mito ecccessivo intorno alla sua figura.In fondo anche lui usa i normali mezzi di comunicazione e persuasione di tutti i politici. canzoni a effetto, sponsorizzazioni eccellenti, frasi importanti. ad es in questo video usa tanti spanish per cercare di colpire quella parte di votanti ora saldamente in mano alla clinton...oppure dice noi possiamo cambiare il mondo. altra frase detta da ogni sorta di politoco. e poi che vuol dire..cambiare il mondo come? ad esempio anche nel rispetto degli animali o no , delle salute o no( andra contro multinazionali tipo mc donald che macellano in condizione atroci i loro animali e danneggiano la salute umana, ma che danno tanti posti di lavoro alle fasce più deboli e giovani di americani e afroamericani che probabilmente voteranno obama?)..ciao

brian ha detto...

gabriele le tue considerazioni sono molto valide, ma credo che il popolo americano voglia un cambiamento radicale. Anche il fatto che è un candidato nero, già questo gioca a suo vantaggio...
quando la gente è disperata, si aggrappa a qualsiasi cosa pur di avere la speranza di un cambiamento in meglio...
e noi italiani ne dovremmo sapere qualcosa....

PS. questa canzone mi piance :)

PPS: Alessio perche non sei mai connesso a msn?
HAi anche un contatto skype?
PErche non rispondi alle mail,suppongo siano tante, ma ti avevo proprosto di vagliare una petizione tempo fa...
risp per favore...

Tu6Currau ha detto...

Ciao Alessio, volevo solo sapere se hai ricevuto la mia mail ieri sera. Il tuo indirizzo l'ho preso dal blog. Ciao.

Gaetano ha detto...

Spero che vinca Obama.
Come per l'Italia, sono stanco di vedere al potere sempre le stesse facce e gli stessi nomi (e cognomi).

Da com'è messa, Barak ha molte probabilità di farcela.

Gianluca Pistore ha detto...

vai BARACK!!!! we can!!!!!! we must!!!!!!

BIKECITY ha detto...

obama, obama, certo che se riesce a far sognare ali americani come noi europei, non puo' che vincere...non so perche' ma qualche volta mi viene in mente l'uccisione di Kennedy.. speriamo siano solo pensieri.........

Anonimo ha detto...

Ciao Alessio, intanto mi scuso per il commento che non ha alcuna attinenza al post, ma vorrei chiederti un parere in merito ad un'altra questione: Cosa ne pensi del blog Geekissimo e delle sue furbate? (contest, widget di criteo,sms "gratis", promessa di scambio di link...)
Credo che il suo sia un comportamento molto scorretto. Vabbè che lui col blog ci campa (a quanto dice), ma questo non lo giustifica ad agire in tal modo. Il suo sito è abbastanza interessante, tuttavia l'eccessiva pubblicità rende la fruizione dei post disagevole, inoltre se uno è interessato ad un articolo deve cliccare su "continua a leggere" per poi trovare 2-3 righe al massimo. Un altro grave difetto è la censura a dir poco mussoliniana che lo staff applica ai commenti critici o "scomodi".
Girovagando per i blog è possibile rilevare un coro unanime di proteste provenienti da persone esacerbate dalla sua mancanza di eticità. Da quello che ho constatato, il tuo blog è uno dei più letti d'Italia, ma tu a differenza del sito sopra citato, non hai mai fatto ricorso a subdoli stratagemmi per accaparrarti più lettori.
Mi scuso per la lunghezza del commento e mi complimento per la tua elevata capacità di giudizio, che si riconosce dalla profondità di alcune tue riflessioni e/o scelte di vita.

Ciao, Basta89
www.somethingrandom.splinder.com

P.S. Sul settimanale "Cronaca Vera" uscito oggi in edicoa si trova un articolo sull'ex assessore Silvana Grasso e le sue proteste!

angela ha detto...

Gaetano!...
cambierà la faccia ma ciò che è stato programmato resterà identico.
Obama non ha alcun potere di cambiare la politica estera di aggressione per esempio,nè di fermare la corsa all'attuazione del N W O !
è un burattino nuovo con nuovo look,ma sempre burattino è!
non t'illudere!
l'A I P A C ha scelto bene il suo merlo!per proseguire programma!
e gli americani,come del resto gli italiani,abboccano!
il popolo è ingenuo!
nulla è a caso!tutto è studiato a tavolino.
cordiali saluti
angela

fermoimmagine ha detto...

In un paese dove, per motivi storici, i partiti non sono particolarmente ideolocizzati e i programmi dei candidati dello stesso partito convergono su molti punti, trovo che sia molto interessante la figura di Barack Obama. E' vero, i discorsi sono studiati nel dettaglio e ha dei preparatissimi consulenti politici che hanno saputo usare in modo intelligente i mezzi di comunicazione, ma Obama è l'outsider di cui forse gli USA hanno bisogno. Rispecchia la sorpresa delle primarie d’oltreoceano, perché, oltre ad un carisma indiscutibile, usa spesso una parola nella sua campagna elettorale: change, termine che i politici, almeno dalle nostre parti, non usano spesso. Il programma elettorale, costruito sulla falsa riga di questa parola chiave, prevede ambiziosi progetti per gli Usa primi su tutti la riforma del sistema sanitario americano e il ritiro dall’Iraq… Coraggioso, forse troppo tanto che hanno minacciato di ucciderlo a Dallas come successe a J. F. Kennedy.

Oltre a questo video consiglio di vedere quello (che forse conoscerete già) di Yes we can e quello in spagnolo (che ha anche Hillary) per cercare di avvicinare il numeroso elettorato latinoamericano (se siete interessati li potete trovare anche nel caos del mio blog).

Gooogle ha detto...

Tutti i commenti, tranne quelli dell'anonimo cortese, sono pervasi da una demagogia faziosa e populista.

Anonimo ha detto...

quoto gooogle

Gianluca Pistore ha detto...

tutti i commenti, tranne quello di gooogle, sono intelligenti!

Melina2811 ha detto...

Ciao e buona serata da Maria

Alessio ha detto...

@anonimo: Si geekissimo è un sito completamente impostato pe fare soldi e mette in secondo piano il lettore che si trova a disagio in quel blog per le pubblicità invasive e tutto il resto. Io ho deciso di metterlo in blacklist su criteo autoroll in modo da non dirottare i miei lettori in quel blog ma anche perchè preferisco che nell'autoroll spuntino siti politici ed impegnati.

@Tu6Currau: mi ricordi di cosa parlava? me ne arrivano tante ultimamente :(

@Brian: ultimamente non sto inserendo più nessuno su msn o quasi perchè ho raggiunto un numero spropositato di contatti ed è diventata una cosa insostenibile e per questo motivo neanche mi connetto spesso come una volta. Skype non lo uso (se non in rarissime occasioni).

fermoimmagine ha detto...

@gooogle Permettimi di dissentire, non credo che sia demagogico nè populista quanto detto precedentemente. Partendo dal presupposto che in un commento ad un post certo non si possono fare grandi approfondimenti, probabilmente molti di noi hanno percepito la medesima ventata di novità che, in una superpotenza come gli USA, non è un fattore da sottovalutare. Detto questo ti dò ragione su una cosa: sono faziosa o di parte ma credo di poter esporre le mie opinioni. Il programma elettorale di Obama certamente non dà le risposte ai grandi argomenti che sarebbe bene che Washington decidesse di affrontare in altro modo (firma del Protocollo di Kyoto, ratifica del Trattato della CPI...) ma almeno propone alcune sfide importanti per il paese. Bisogna aggiungere che consulenti come David Axelrod, il capo della comunicazione della campagna di Obama, sono stati abilissimi nel trovare i temi su cui insistere maggiormente e usare i mezzi per farlo e che, inoltre, è altamente probabile che si sgonfi presto il "fenomeno Obama", ma credo che valga la pena che la nazione più potente al mondo scommetta su di lui.
notte e a domani per i risultati delle primarie in corso

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.