martedì 15 luglio 2008

Concorde e l'animale più vecchio del mondo



Nell' ormai lontano anno 2003 decollava l'ultimo Concorde, un aereo di linea che superava la velocità del suono (velocità di crociera di circa 2100 km/h), quindi supersonico.
Dopo la famosa tragedia del 25 luglio 2000, che causò oltre 100 vittime le compagnie che avevano a disposizione questi aerei ovvero British Airways e Air France subirono una crisi ed i voli vennero definitivamente sospesi nel 30 ottobre 2003.

Questi concorde volavano più per una questione di prestigio delle due compagnie che per un esigenza di mercato, con i prezzi che hanno oggi i carburanti questi aerei avrebbero avuto ancora più problemi a volare, simili velocità richiedevano sicuramente anche tantissimi consumi.

La vicenda dell' aereo concorde ci fa riflettere sui nostri limiti e su quanto sia sbagliato consumare eccessive quantità di energia e quindi anche inquinare in maniera proporzionale solo per arrivare un po prima a destinazione, tutto ciò che va troppo veloce tende a morire in fretta e così è stato per il concorde, a proposito di velocità, la tartaruga, l' animale lento per eccellenza è uno degli animali più longevi del pianeta può vivere per oltre 200 anni mentre addirittura alcuni molluschi bivalvi raggiungono i 400 anni, qui uno che si presume che sia vissuto ben 410 anni!

Chi va piano, va sano, inquina meno (o nulla) e va lontano.

Vi lascio con quest' articolo del corriere della sera risalente al 2003 scritto in occasione dell'ultimo volo del concorde.
Chissà se rivedremo mai aerei supersonici di linea...

Qui sotto uno degli ultimi voli del concorde visto da un passeggero.



Post simili:
La moto più veloce del mondo...ma anche la più pericolosa

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Artaut ha deciso di premiare il tuo sito con il Brillante Weblog.. Per i contenuti trattati e per la grafica . Congratulazioni... Troverai tutte le informazioni su www.artaut.splinder.com

Andrea ha detto...

Con la piccola differenza non trascurabile che una tartaruga difficilmente può avere un impegno di lavoro oltre manica al quale non può mancare o arrivare in ritardo. Per loro fortuna, si intende.

Antonio G. ha detto...

una candela che fa il doppio della luce, avrà per forza una vita dimezzata...blade runner docet!
eheheh
finchè continueremo ad aumentare l'entropia non avremo scampo!
god save us!

poetaminore ha detto...

E' evidente il nostro mondo non può certo andare lentamente. La velocità è imposta e deve essere rispettata..in alcuni casi va anche bene dai..

vieni a trovarmi ci facciamo quattro risate...con calma!

http://www.siamotuttimcgyver.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Scusa ma che c'entra la tartaruga che vive 200 anni con l'utilizzo di aereoplani da parte dell'uomo? I concorde sono pericolosi e consumano tanto: ci sto. Ma che c'entra il fatto che la tartaruga è longeva? Se è per questo un cavallo è molto più veloce di un uomo eppure campa di meno...che paragone del menga era quello??

Antonio G. ha detto...

sto anonimo qua sta sempre a dire fregnacce senza accendere mai il cervello...
eppure cè chi riesce ad essere veloce veloce a fare certe cose, e proprio non vuole morire!
10punti fedeltà sulla carta SMA a chi indovina!
hiihih

Rufus86 ha detto...

Hai ragione! Chi va piano va sano e va lontano! Anzi già che ci siamo restiamo tutti a casa! Ma si,vegetiamo nel nostro nucleo urbano tutta la vita! Avremo vita eterna!

alice ha detto...

Io invece trovo molto azzeccato il paragone con la tartaruga, anche se estremo ovviamente. Il senso è proprio quello di cercare di rallentare questa vita frenetica che ci viene più o meno imposta dalla società. Chissene frega di fare new-york londra in 3 ore se per questo devo consumare un quantitativo esagerato di energia che può essere invece impiegato molto meglio!!

Enrico ha detto...

Perchè l'uomo deve sempre dimostrare qualcosa a se stesso (o, il più delle volte, agli altri)? Il concorde è stato il classico esempio di un finto valore mostrato al mondo intero. Mostrava forza, velocità, ultra tecnologia, ma al servizio di chi? Non certamente di tutti ma di pochi eletti. E noi poveri sfigati, che non ci saremmo mai potuti salire (e non riusciremo più a salirci) a guardarlo e sognare...

Rufus86 ha detto...

Enrico scusa ma quale è il problema? Se non hai abbastanza soldi da permetterti un viaggio su un Concorde (come me e molti altri del resto) non ci viaggi. Punto. Pensi che molte famiglie che so,in Messico o in Cina possano permettersi un auto come quella che hai tu o che hanno i tuoi amici? No...allora che facciamo, sequestriamo le macchine a tutti quelli che possono permettersela? Sono d'accordo e lo ribadisco,con alessio nel dire che sia stato un totale flop ed un mezzo di trasporto quantomeno superficiale se non inutile..ma se non fosse per i vari "Concorde", "Boeing", "Treni a vapore" e quant'altro, non saremmo arrivati a quello a cui siamo arrivati ora nel nostro processo di evoluzione...non dimenticatelo mai.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.