lunedì 28 luglio 2008

Il caro petrolio negli Stati Uniti e l'inquinamento cinese


L' aumento del prezzo del petrolio in questi ultimi mesi ha avuto molti effetti. Negli Stati Uniti dove la benzina è poco tassata (quindi il suo prezzo dipende tantissimo dalla materia prima) il suo prezzo è raddoppiato in un anno, di conseguenza l'uso dell' automobile è diminuito e di conseguenza anche i morti ed i feriti da incidenti automobilistici. Come riporta il blog petrolio in questo post in alcuni stati gli incidenti mortali sono diminuiti addirittura del 20%. Negli USA la principale causa di morte dai 3 ai 33 anni sono proprio le automobili...beh io l'ho sempre detto che sono i nostri predatori naturali, se non ci sarà più "cibo" per loro, noi sicuramente vivremo più serenamente, probabilmente quasi tutti coloro che leggeranno questo post avranno almeno un partente che ha avuto un incidente automobilistico con conseguenze più o meno gravi. Voi ne avete mai avuto uno? Io no fortunatamente forse anche perchè quando giro in bici sono molto attento ed abbastanza prudente.

Restando in tema in questi giorni Pechino è nuovamente ricoperta da una cappa di Smog ed il governo per evitare una brutta figura in occasione delle olimpiadi sta pensando a delle misure drastiche...si ipotizza un blocco quasi totale delle automobili, cosa che dovrebbe avvenire in tutti i centri urbani a mio parere, l' auto non è fatta per girare in città, troppo grande, inquinante e pericolosa, un giorno l' umanità se ne renderà conto.

Cliccando nell'immagine in alto potete vedere ulteriori immagini della cappa d' inquinamento che avvolge Pechino in questi giorni.

Qui potete vedere un interessante video sul traffico cinese filmato da due turisti italiani:



Veramente incredibile per noi italiani guardare della gente in bicicletta fa addirittura i traslochi portando con se diversi mobili. Un ottima risposta a chi pensa che in bici non si possano fare cose del genere.

Post simili: Beijing Bicycle. Olimpiadi e biciclette a Pechino

12 commenti:

Andrew ha detto...

il petrolio ha avuto ripercussioni su tutto

Ciao Alessio

tommi ha detto...

Il video è alquanto angosciante. Ogni cultura ha il suo traffico. Per quanto riguarda il petrolio, niente da dire...
Ti invito a farmi visita, il mio ultimo post riguarda la possibilità di diventare vegetariani per combattere il surriscaldamento globale.
tommi

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Scusami ma dissento. I problemi dell'inquinamento sono ben altri

In primis le industrie (ed in Cina molte sono altamente inquinanti) e gli scarichi delle stesse ( o forse tutta la schifezza messa nei fiumi e nel mare è colpa dell'automobile?) poi anche TIR e Bus (pochi da me vanno ad elettricità)

Inoltre pensiamo agli effetti di "grandi opere" che hanno un gravissimo impatto ambientale.

Poi possiamo, per la loro parte, incolpare le auto ma

1) se non abiti in pianura e non sei uno scalatore (in termini ciclistici) difficilmente usi la bicicletta

2) Le moto inquinano cmq moltissimo

3)I mezzi pubblici: se non sei a Milano (e purtroppo io vivo a Genova) e non hai la metro ( la nostra è ridicola.... addirittura in un tratto abbiamo un binario solo per i due convogli che quindi si alternano a passare....) e ti vedi anche tagliare corse e linee di bus in superficie. muoversi in città è ardua.

Credo che forse sarebbe il caso di iniziare a guardare più in alto, a mio avviso, tenendo conto di quanto inquina per es un inceneritore o l'ILVA di Taranto.

Ma forse pedonalizzando tutta Taranto e lasciandovi l'ILVA sicuramente i tumori scompariranno.

Scusa, Alessio, ma in questo caso il lanciare il motto "Bicicletta santa subito" lol mi sembra un po' troppo.

Potremmo allora dire che tornare ai cavalli ed alle candele sarebbe il massimo..... rinunceresti all' acqua calda al mattino?

Credo che si debba in ogni settore sempre e cmq puntare nella ricerca verso fonti di energia rinnovabili e motori non inquinanti.

Credo che sia questa la strada e non inaugurare trionfanti una nuova centrale a carbone....

Ciao Alessio
Daniele il Rockpoeta

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Aggiungo solo che sono il primo a sostenere l'alto tasso di inquinamento del Petrolio ed a sostenere che si deve andare oltre anche perchè oramai i giacimenti mondiali sono in fase di esaurimento.

Dico solo che il petrolio non fa andare soltanto le automobili.... E che non sono solo queste ultime la causa di tutto.

Salvatore Mancini ha detto...

ciao,ti segnalo la partenza di un concorso grafico nel mio blog, passa se ti va, ciao!

Adriano Smaldone ha detto...

ciao sono adriano è la prima volta ke vedo il tuo blog è fatto bene ti lasci un kommento cosi ti posso dare il link anke del mio blog ke è htt:\\adriano.myblog.it ok dallo anke ai tuoi amici intanto mi sono preso il tuo contatto msn

Enrico ha detto...

I problemi che riguardano l'inquinamento sono tanti, ed io mi pongo soltanto due domande...
Perchè non mettono sul mercato (ovviamente a prezzi più bassi) delle auto a due posti? La maggior parte delle auto viaggiano con una sola persona a bordo: mettendo una Smart, che so a 3000-400 euro, credo che la comprerebbero in molti (e il clima ne risentirebbe positivamente). Ma andrebbe contro gli interessi delle grandi compagnie di petrolio (vedi Moratti, Garrone e altri...), coloro che decidono sul serio il nostro futuro solo dopo i loro guadagni.
Perchè non impongono (tramite salatissime multe) ai proprietari delle grosse industrie di tenersi al passo con le più attuali normative antinquinamento (filtri, stoccaggio ecc...)? La risposta è semplice: perchè evadono e perchè a nessuno di loro interessa veramente preservare il futuro della Terra, ma soltanto guadagnare sempre più per tenere alto il loro tenore di vita (tanto quando tutto il sistema collasserà, noi non ci saremo più).
Le misure per preservare veramente la Terra si adotteranno troppo tardi, quando tutte le risorse saranno completamente esaurite. Ma a quel punto ci saranno già pronti i diversi eredi "Moratti e Garrone" con i loro avanzatissimi pannelli solari (o chissà cos'altro...). Per guadagnare sempre di più, perchè è questa la vera natura degli uomini d'affari.

http://blogrioji.blogspot.com/

Enrico ha detto...

In aggiunta al commento precedente... sapete come vengono alimentate le centrali elettriche italiane? Oltre al carbone, bruciando il preziosissimo "oro nero", il petrolio. Oltre all'immane e visibile spreco di questa risorsa, secondo voi lo Stato da chi la compra?

Michele Lan ha detto...

Saranno le prime olimpiadi dove gli atleti gareggieranno con le maschere antigas..

Non ha caso in tutta la cina ci sono se non sbaglio 700000 morti per inquinamento l'hanno....

Alessio in Asia ha detto...

Ho scritto un post sullo stesso argomento:
il titolo e' IL CIELO SOPRA PECHINO
il link:
http://ale1980italy.wordpress.com/2008/07/29/il-cielo-sopra-pechino/

[Alessio in Asia]

marcouk76 ha detto...

Bello il filmato... ma tutte le macchine in Cina sono o verdi o bianche?!?

Killo ha detto...

A me non sembra che ci sia tanto traffico...mi sa che il traffico non hai ben presente cosa sia...

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.