giovedì 24 luglio 2008

"Il Papa condanna la blogosfera"

IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG

Apprendo oggi da Punto Informatico una notizia che ha dell'incredibile, a quanto pare la Chiesa ha fatto delle pressioni alla polizia per far eliminare dalla blogosfera il famoso banner presente in tantissimi blog "Il Papa condanna questo blog" (in alto) che avevo messo anch' io in un mio vecchio post (ero il blog con più alta technorati autority ad averlo inserito).

Quel banner era sicuramente un modo ironico per far capire velocemente ai lettori del blog la propria posizione nei confronti della chiesa. La brillante iniziativa è stata creata da Il Burbero Scontroso il quale riporta nel suo blog la vicenda della censura: oggi mi ha chiamato una persona che si occupa della gestione dell'hosting su cui si trovava il banner, dicendomi che la polizia li aveva contattati, parlando di una denuncia, e che mi avevano bloccato lo spazio web, oscurando perciò il banner. Lì per lì sono rimasto basito, non sono riuscito a fare una serie di domande che mi si sono accavallate nella mente solo dopo, l'unica cosa di cui sono riuscito a discutere era che reato mi si contestava, dato che ci vuole del buono per cavare un insulto dal banner, figuriamoci un reato. Il tizio è stato comprensivo "eh, guardi, in effetti anche per me...".
Ciò che ora mi chiedo è: è la polizia che ha chiesto all'hosting di bloccarmi? Non mi pare probabile. Quello che mi pare più probabile è che la polizia li abbia contattati, avvisandoli del fatto che c'era una denuncia a carico di uno che usava quello spazio e, tra il vedere e il non vedere, abbiano deciso di bloccarmi per evitare di passare eventuali casini

Qui tutto il suo racconto della vicenda.
Qui gli ulteriori aggiornamenti e dettagli sull' accaduto.

Purtroppo la chiesa non sa ancora come funziona internet, togliere un banner in questo modo non può far altro che moltiplicarlo esponenzialmente nei blog e dare tantissima visibilità al censurato (vedi vicenda Piero Ricca vs Emilio Fede) quindi adesso dopo che questo banner è scomparso da circa un migliaio di blog non ci resta che rifarlo rivivere il più velocemente possibile quindi ho deciso di creare un nuovo banner che in sostanza afferma la stessa cosa del precedente ma non "inganna" più nessuno, il banner originale è stato rimosso è perché risultava diffamatorio che il Papa scomunichi siti che parlano di temi laici e atei....beh si non ho parole, in ogni caso con questo nuovo banner non ci saranno più problemi del genere, vedremo se avranno ancora qualcosa da ridire:

IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG



IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG



IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG


IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG



IL PAPA CONDANNA QUESTO BLOG


Dimostriamo che noi siamo più forti della Chiesa.

E adesso, che censurino pure me.

Viva Internet, viva la conoscenza, viva la libertà.

Post modificato ed aggiornato il 30 luglio 2008

138 commenti:

Snapshot83 ha detto...

ADERISCO!!!!

Enrico ha detto...

Bravo Alessio! La tua è una battaglia che merita di essere combattuta. Perchè bisogna eliminare dalla società la superficialità, l'ignoranza, i benpensanti (quelli che dicono agli altri ciò che devono fare e poi loro fanno il contrario), non il mezzo che le diffonde. Allo stesso modo, dovremmo allora chiudere le televisioni, perchè esiste “Buona Domenica”, le radio, perchè c’è lo “Zoo di 105”, la stampa, perchè c’è “Novella 2000”. Che la Chiesa si preoccupi di informarsi meglio, prima di condannare o meno i blog e che si adegui alla società moderna.

http://blogrioji.blogspot.com

Snapshot83 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrew ha detto...

Viva Internet! A tal proposito ti invito a leggere l'ultimo post sl nostro blog
www.diegogarciablog.blogspot.com

Che vergogna!

Ciao Alessio, buona giornata

Snapshot83 ha detto...

dovresti far eun banner piu piccolo, ho difficolta ad inserirlo

Juventino1989 ha detto...

ciao è molto carino il tuo blog... poi vedo ke segui travaglio quindi sei un grande!!!
sono di randazzo tu catanese vedo!

BRUTTA STR**ZA COMUNISTA MAFIOSA ha detto...

roba da non crederci!
è assurdo, tutto questo è assurdo! tutto ciò che sta accadendo, sembra davvero di essere tornati sotto dittatura (sembra?) e di non poter nemmeno più respirare come cavolo vogliamo noi!
il mondo va al contrario, l'Italia alla deriva...
e poi, dopo che ho letto 'sto delirio sul mio blog sono ancora più sconcertata...
ma MAI rassegnata!!

leggi e fatti due risate (amare)
http://gotadelluvia86.spaces.live.com/blog/cns!B922844B3DC71C63!4782.entry#comment

LaCapa ha detto...

"Dimostriamo che noi siamo più forti della Chiesa".

Dimostriamo, quindi, qualcosa che, purtroppo, non è ancora vera.

Sono solidale con la questione, ma temo che si debba fare ancora molta strada prima che la Chiesa riduca la sua area d'influeza.

Bahrabba ha detto...

che vergogna

Gianluca Pistore ha detto...

n 1 con Giovanni Paolo II anche gli anticlericali non avrebbero detto nulla. Sinceramente quel banner lo avevo visto in molti blog e non mi era mai piaciuto in quanto lo trovo vittimistico, dire che uno mi condanna perché io ho idee diverse dalle sue lo trovo ridicolo. sarebbe stato più correto dire QUESTO BLOG CONDANNA IL PAPA!
così sarebbe stato più efficace e corretto.

Alessio ha detto...

Si Gianluca sicuramente sarebbe stato più corretto farlo con la scritta questo blog condanna il Papa, adesso riferisco al creatore dell'iniziativa così magari il prossimo banner lo crea in quel modo :)

LaCapa ha detto...

Credo che sia inutile cambiare il messaggio scritto del banner: un compromesso superfluo. Anche perché, teoricamente, il Papa condanna veramente quel blog, così come condanna qualsiasi altro spazio in cui si faccia largo un pensiero agnostico, ateo, o laico che preveda l'accettazione di atti ritenuti anti-cattolici, come l'aborto, l'eutanasia, e l'omosessualità praticata [che brutta espressione].

Sarebbe invece errato affermare che il blog condanni il Papa, giacché io posso non essere d'accordo con quello che dice la religione cattolica, ma non per questo lancio un anatema contro di essa. Cosa che invece la Chiesa fa puntualmente con chi si oppone alla sua visione...

Alessio ha detto...

Si condivido anche il tuo punto di vista infatti lascio la possibilità di scegliere quale banner prelevare :)

Anonimo ha detto...

ciao io non ho mai capito perche' il vaticano (lo stato piu' piccolo ma nello stesso tempo il piu' ricco del mondo)dica a me di fare la carita' quando potrebbe "farsi fuori" meta'dei suoi tesori e contribuire a togliere dalla merda tutti quei popoli che muoiono di fame, sete e malattie in tutto il mondo
Forse questo non e' il vero interesse della chiesa?
Forse il suo interesse e' la possibilita' di continuare ad arricchirsi (come da sempre e storia insegna)e mantenere il potere

Greciudd ha detto...

Sei un grande io mi chiedevo che fine aveva fatto il mio Banner che non si visualizzava più.
Dopo questo ti metto nei link più importanti di questo sito.
Ripeto sei un grande ed abbiamo pure la stessa età.
http://lucaniaelettrica.blogspot.com/

Greciudd ha detto...

Senti tu che ne sei capace perchè non crei una versione in Inglese? Voglio vedere che succede.
Ti ho messo nei link.

Alexandro ha detto...

Ottima segnalazione Alessio. A dire la verità l'avevo già sentito ma sei stato un grande a recuperare i banner e a metterli nel tuo blog. Quello che è successo è incredibile quanto assurdo. Mi stupisce che la chiesa si preoccupi di simili inezie. Se si preoccupano della crisi del cristianesimo bè ... la fede non è in crisi sicuramente per un piccolo stupidissimo banner ... chissà di chi è la colpa ? (domanda retorica)
Ciao grandissimo

Alexandro

La BOTTEGA di LUIGI BACCO ha detto...

Se dobbiamo avere i blog per leggere queste notizie, forse ha ragione il Papa: è ora di chiudere! Con tutto quello che c'è da fare nel mondo, è una grande tristezza e amarezza leggere di simili prese di posizione.

Vincenzo Basso ha detto...

Sono d'accordissimo Alessio, boicottiamo il prete comunista vestito di bianco.

http://vincenzobasso.blogspot.com

Alessandra ha detto...

prete comunista??? (O_O)

Alessandro ha detto...

Complimenti per il Blog e per questo banner!

Per chi volesse approfondire le merdate che fa la chiesa (sottolineo la "c" minuscola), suggerisco la lettura di 2 libri di Ferrucio Pinotti:
- POTERI FORTI
- OPUS DEI SEGRETA

nel primo descriv molto bene gli investimenti del cardinal Marcinkus nelle società panamensi ecc... uno schifo!

Gianca ha detto...

coerente, alle chiese hanno dato sempre fastidio le persone che pensano con la testa propria, tipica caratteristica dei blogger

marcouk76 ha detto...

Ho rispolverato e reinserito la tua versione corretta e riveduta del banner nel mio blog. Grazie.

Alessio-lisicere ha detto...

Grande alessio anche io oggi ne ho parlato della vicenda sul mio blog ma non avevo visto che avevi rifatto il banner... lo vado subito a rimettere anche se secondo me dovevi fare in modo che linkasse la pagina di burbero scontroso e non questa... In ogni caso è un'iniziativa utile, per cui aderisco subito!

(A)

Alessio ha detto...

Ciao Alessio, se preferisci puoi anche cambiare il link a cui porta il banner :)

Alessio ha detto...

Però in quelle pagine non ci sta un nuovo codice da inserire nei blog per diffondere il banner

mayo ha detto...

mha'!!! e io che ho' sempre pensato che la chiesa perdonasse a tutti?.....a quali? il problema e' che forse la religione perde colpi insomma il monopolio!!! prima si nasceva con gli occhi chiusi e si era ignoranti e analfabeti ma adesso i neonati iannu un paru ducchi sbarricati!!! ca vidunu fina na musca vulari a un chilometru!!! e non inboccano piu' a certi discorsi mitologici e ai lavaggi di cervello!!! invece di cercare a fare denuncie per i banner farebbero meglio di svuotare le casse forti del vaticano che stanno per esplodere a forza di metterci miliardi dentro!!! queste ricchezze dovrebbero utilizzarle per i piu' poveri e quelli che muoiono di fame e di malattia atru ca banner!!! ;-) Mayo http://shaka.myblog.it

Blogger ha detto...

Per fortuna ho un blog nuovo e nessuno si accorge di me, ahahah.
Ho un banner con la Regina Elisabetta e il Papa con un cappello fucsia con scritto MONARCHiE e qualche cosa d'altro, tipo una dove Hitler dà del liberticida alla Chiesa e all'Italia perchè contro il suicidio ( di cui lui fu grande testimonial).
Vabbè, non ho parole.
La Chiesa è influente ragazzi.
Ma almeno internet...pure qui?
Alessio sei tutti noi e poi se si accusa il papa di qualcosa io ti appoggio, a priori, come lui fa con gli omosessuali, le donne, i liberali...!
Senza ragione, così, per puro piacere.
Dario.
ITALY ITALIA - ITALIANO ITALIAN
http://italyanditalians.blogspot.com/

Daniele ha detto...

Tutto il macello che succede in Itailia e voi -tu- te la prendi col Papa? E poi spiega: perchè il banner è caricato su imageshak mentre nel codice da scaricare è inserito pure il link al tuo blog? Forse forse sfrutti l'ingenuità di alcuni blogger per aumentare popolarità?

A te non frega niente delle cose che scrivi e degli argomenti che proponi (fregasse davvero non sprecheresti i tuoi polpastrelli per sto banner .. capirai) - a te interessano solo tre cose: pagerank, technorati rank e autorithy.

Alessio ha detto...

E per farci cosa? Non ho le pubblicità sul blog e donazioni non ne arrivano.

Petrelli(Giornalino Online) ha detto...

E' triste vedere come il vecchio Giovanni paolo II osannava internet,mentre questa caricatura di prete si ostina e denigrarlo.
“Non abbiate paura delle nuove tecnologie! Esse sono tra le cose meravigliose che Dio ci ha messo a disposizione per scoprire, usare, far conoscere la verità”.
Ahahah non dimentichiamo l'accanimento nei confronti del libro Harry Potter denominato strumento del male.Non c'è limite al ridicolo...Chissà quale sarà prossima battaglia sociale?

mayo ha detto...

forse il papa ha' paura il vaticano la chiesa prima di cercare di pulire a casa d'altri farebbero meglio di pulire davanti casa loro?il papa forse ha' paura che il suo impero crolli come un castello di sabbia disintregrato da una grossa bufera?....si ha' paura d'internet dove l'informazione mette solo pochi secondi per fare il giro della terra?....si ha' paura delle verita'? le verita' come quelle dei preti pedofili? o magari le verita' delle collaborazioni con i fascisti e i nazisti?.... ne citero' uno solo ma c'e' ne sarebbero migliaglia in verita'!!!Joseph Mengele
Medico nazista appassionato di "esperimenti"
su cavie umane, compresi i bambini
Sfuggito alla giustizia grazie ad un passaporto del vaticano
che gli ha consentito di fuggire in sudamerica
Fu il dottor-morte, l’angelo nero di Auschwitz, la "primula rossa" del nazional-socialismo, colui che sterminò migliaia di ebrei, utilizzandoli come cavie umane, in esperimenti indicibili, volti a ricercare il gene per la creazione di una pura e sacra razza ariana.

Nato a Gunzburg, il 16 marzo 1911, figlio di una facoltosa famiglia di imprenditori tedeschi, si iscrisse alla facoltà di medicina, conseguendo la laurea nel 1935, con una tesi, di cui fu relatore il professor Mollison, convinto sostenitore della disparità delle razze, che gli procurò un posto da ricercatore presso l’università di Francoforte, ove Mengele fece l’incontro fatale con il professor Ottmar von Verschuer, genetista del reich e teorico della manipolazione genetica, convinto che la chiave per la creazione di una pura razza ariana, fosse da ricercare nel sistema biologico dei gemelli.

Arruolatosi nelle SS, ed autorizzato alle nozze con Irene Schoenbein, allo scoppio della guerra Mengele fu inviato all’ufficio di Poznan per la razza e gli insediamenti umani fino al 1942, quando venne assegnato al corpo sanitario della divisione Waffen SS Wiking, stanziata sul fronte russo; poco più tardi venne ferito, rimpatriato a Berlino e decorato al valore con la croce di ferro di prima classe; ritornato nella capitale, si ricongiunse con il professor Verschuer, divenuto, nel frattempo, direttore del dipartimento di antropologia e genetica del prestigioso "Kaiser Wilhelm Institut"; i due proseguirono i loro studi sulla teoria dei gemelli, rendendosi ben presto conto che la guerra stava offrendo la possibilità di sfruttare direttamente, per le loro ricerche, cavie umane, attingendo alle decine di migliaia di ebrei, deportati nei campi di concentramento.

Il 30 maggio 1943 fu il giorno della svolta: Josef Mengele venne inviato in Polonia, presso il campo di sterminio destinato a diventare l’emblema dell’olocausto, Auschwitz, ove sarebbe, tristemente, divenuto noto come "l’angelo sterminatore", in quanto non solo si occupò delle selezioni dei nuovi arrivati, con assoluto potere di vita o di morte, ma, in via principale, si dedicò alla continuazione dei suoi studi, facendo ricorso allo sterminato serbatoio umano a sua disposizione.

Nel suo laboratorio, presso il blocco numero 10 del campo, si lasciò andare ad esperimenti indicibili, agghiaccianti, aventi ad oggetto, soprattutto, le coppie di gemelli rastrellate nel campo: operazioni senza anestesia, mutilazioni, iniezioni di virus come la lebbra o il tifo. Mengele praticò trasfusioni incrociate tra gemelli, tentò di creare in laboratorio dei fratelli siamesi, cucendoli insieme, iniettò liquido nei loro occhi al fine di mutarne il colore, procedette a castrazioni, sterilizzazioni, congelamenti ed ad altri orrori indicibili.

Il suo laboratorio era un raccapricciante coacervo di ossa feti, organi sottovuoto, cervelli, tutto materiale che veniva inviato a Berlino, al maestro professor Verschuer.

Con l’avvicinarsi della sconfitta l’angelo nero pianificò, meticolosamente, la sua fuga, che lo condusse in Sudamerica, sotto falso nome ("Gregor Helmut") GRAZIE AL PASSAPORTO GENTILMENTE FORNITO DAL VATICANO.

Nonostante la spietata caccia mossagli dal servizio segreto israeliano, riuscì a farla franca e ad evitare la resa dei conti per i suoi spaventosi crimini.

Nessuno è tuttora a conoscenza del vero destino di Mengele; si dice che sia morto il 24 gennaio 1979, per annegamento, a Bertioga, in Brasile, ma in realtà, quelle che sono state le vicende dell’angelo sterminatore di Auschwitz, rimarranno, per sempre, avvolte nel mistero. Ci sono altre informazioni che il vaticano vorrebbe evitare come la famosissima banda della magliana la sepoltura nella chiesa di Sant'Apollinare per i meriti di De Pedis, che si era distinto come benefattore dei poveri! Come sempre il Vaticano usa due pesi e due misure per elargire il perdono e la salvezza eterna!.Fra poco canonizzano anche i delinquenti? nella storia del vaticano ci sono molti punti interrogativi non so' se non hanno a vedere anche con la tragica scomparsa d'ALDO MORO? comunque invece di cercare di denunciare Alessio e i banner! farebbero molto meglio di occuparsi di casa loro?....l'ultima cosa e poi chiudo anche perche' il discorso sarebbe inesauribile con tutto quello che c'e' veramente da dire!!!se mi ricordo bene idolatrare e' un peccato?....ora spiegatemi perche' nelle chiese ci sono statue e figure che istigano all'idolatria??? ;-) mayo http://shaka.myblog.it

Anna ha detto...

Avevo notato l'assenza dei due banner che da tempo trovavano spazio nel mio blog, e la cosa mi inquietava non poco. Scopro oggi la motivazione ed anche il tuo nuovo banner che trovo geniale. Lo aggiungo subito.
Grazie!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ciao,avevo sul mio blog il papabanner e trovo ridicola e ignobile di una società civile questa censura.
Ho scoperto adesso il tuo banner che se non ti dispiace aggiungero subito al mio blog,se vuoi visitalo www.dominiolaico.blogspot.com,e casomai non condividessi i toni(che spesso sono molto accesi) lascia un commento che lo tolgo subito.
Anticlericale89

Anonimo ha detto...

SAPETE PERCHE MI TROVO QUI TRA VOI? PERCHE MI FA PIACERE CONOSCERE LE IDEE DEGLI ALTRI, SAPERE COME LA PENSANO E POTERMI CONFRONTARE... SONO SACERDOTE CATTOLICO. MI DISPIACE SOLO CHE TROPPO SPESSO DALLE RIGHE DI TANTI AMICI SI LEGGE UNA DISCUTIBILE ANTIPATIA VERSO CHE NON LA PENSA COME LORO E VORREBBERO RIVOLUZIONARE TUTTE LE IDEOOGIE CHE OGGI FORMANO QUESTA SOCIETA... ANCHE QUELLA DELLA CHIESA - AMMESSO CHE FOSSE UNA IDEOLOGIA LA FEDE ED IL VANGELO!- MA PER FARE COSA? SOSTITUIRSI? E POI NON CI SAREBBE DA LOTTARE CONTRO CHI PRENDEREBBE IL POSTO DELLO SCONFITTO? VOI, AMICI, DAVVERO ACCETTERESTE UNA VITA FATTA DI ETERNA LOTTA TRA OPPOSTI? IO SAREI PIU CONTENTO SE SI CERCASSE DI COMPRENDERE GLI ALTRI PER CIO CHE DICONO E CIO CHE FANNO. IN TUTTI C'E ALMENO UN PO DI BENE ED UN PO DI VERITA ... PERCHE AFFILARE SEMPRE I COLTELLI ED ESSERE PRONTI A SCANNARSI? QUESTA TERRA E BELLA SOLO SE DIALOGA E CI SI AMA. LA CHIESA HA SBAGLIATO? CONTINUA A SBAGLIARE? MA GLI IDEALI DELLA VITA, QUELLI VERI, DICO, CHI LI HA DIFESI FINO AD OGGI? E DAVVERO TUTTO SBAGLIATO QUELLO CHE LA CHIESA CI PROPONE A CREDERE? CERTO, ANCHE IL PAPA, COME UOMO, PUO SBAGLIARE, MA LE VERITA CHE SONO A FONDAMENTO DELLA NOSTRA ESISTENZA E CHE - PER CHI CREDE - HANNO ORIGINE IN DIO, ANCHE QUELLE SONO SBAGLIATE? E PER CHI NON CREDE: ALMENO LA FILANTROPIA DOVREBBE INSEGNARE IL DIALOGO NEL RISPETTO DELL'ALTRO CHE NON PENSA COME ME ... AVRA PUR I SUOI MOTIVI- GLI DEVO RISPETTO. QUALCUNO DEGLI AMICI POTREBBE OSSERVARE: PERCHE LA CHIESA INTERVIENE PER CONDANNARE ... MI SEMBRA CHE LA CHIESA CONDANNA CIO CHE RITIENE NON CONFORME AL PENSIERO DI DIO, MA NON MI RISULTA CHE (OGGI) CONDANNI CHI COMMETTE IL MALE. ANCHE GESU, PER CHI NE HA SENTITO PARLARE, CONDANNAVA IL PECCATO, MAI IL PECCATORE... A CHI PECCAVA DICEVA: " VA E NON PECCARE PIU... ) A VOI, AMICI, RISULTA? CON SIMPATIA. DON MIMMO.

Manuel T ha detto...

Don Mimmo... E scrivi minuscolo, perbacco!

LaCapa ha detto...

Don Mimmo, quello che Lei dice sicuramente non è del tutto sbagliato.
Faccio una premessa: sono atea, anzi, agnostica se Lei preferisce.

Non ho nulla contro la Chiesa quando fonda delle Missioni in Africa per aiutare i bambini poveri e malati, quando apre le porte degli oratori ai ragazzi che altrimenti starebbero per strada, quando regala un pasto caldo e un posto dove dormire ai senza tetto, quando dona conforto ad anziani rimasti senza nessun familiare, quando predica l'amore e la pace, quando è in favore di una vita povera destinata all'aiuto degli altri. Non ho nulla contro le piccole diocesi che, giorno dopo giorno, affrontano le realtà malfamate delle strade periferiche con orgoglio e coraggio.
Non credo in Dio, ma credo nell'umanità delle persone, e il nome nel quale tale umanità è esercitata non m'interessa.

Sono assolutamente anticlericale, invece, quando la Chiesa pretende d'intromettersi nella vita politica di un Paese laico per sua stessa definizione, quando le ingerenze del Vaticano condizionano l'esistenza di milioni di persone. Il Papa è una guida spirituale, giusto? E' contrario all'aborto? E' contrario al divorzio? E' contrario alle pratiche omosessuali? E' contrario all'eutanasia? Perfetto. Spieghi ai cattolici le ragioni per le quali rifiuta tutto quello che ho elencato e chieda loro di non comportarsi in una maniera che vada contro dogmi fissati migliaia di anni fa e mai cambiati. Ma lì il suo ruolo deve finire. Atei, agnostici, laici, che compongono buona parte della popolazione, devono avere la possibilità di scegliere della propria vita in virtù di personali idee, senza in questo essere ostacolati da pensieri che non condividono.

Cristo diceva: "va e non peccare più"; ma diceva anche: "chi è senza peccato scagli la prima pietra".
A me sembra che la Chiesa abbia scagliato la prima, la seconda e la terza pietra, e che stia continuando a scagliarne altre, pur non avendo considerato i peccati che le pendono sul capo.
L'estrema ricchezza dello Stato Vaticano è quello più evidente? I precetti del Vangelo non parlano di umiltà?
A me non sembra che nei paramenti papali e cardinalizi ci sia qualcosa di umile...

Anche io amo moltissimo sentire le opinioni altrui, anzi, La invito a passare sul mio blog e leggere i resoconti delle mie ore di religione qui, qui e qui, per fare qualche esempio.
Il discorso delle opinioni, però, a mio parere è univoco: noi stiamo ad ascoltare quelle della Chiesa ma la Chiesa non ascolta le nostre, e censura un banner che, troppo facilmente, sta girando sul web.

alfa ha detto...

raga sono 2000 anni che il vangelo di Gesu e con noi,la chiesa la usato come meglio credeva,ma mano che gli anni passavano lo correggevano.
Io o una mia visione sia sulla chiesa sia sul vangelo,la chiesa doveva essere il percussore della libertà di ogni uomo l'amore di DIO non ha nessun fermo credo che la chiesa non sa neanche cosa sia amore,per l'oro due uomini non possono amarsi,e che dire dei peccati che molti confessano hai preti credono forse che Dio no sa il peccati degli uomini,per me la confessione sia solo un metodo perversione per chi gli ascolta,che dire della vera fede che la chiesa deve trasmettere,se la chiesa oggi la più ricca del mondo e continua ad accumulare ricchezze,la mia visione di chiesa ho casa di DIO e semplice non avere ricchezze per il suo mantenimento bastano solo il necessario,cardinali vescovi ecc si dovevano mantenere con le varie offerte e il di più andava ha i poveri,il vangelo questo non lo prevede anzi poveri erano gli apostoli il msg di Gesu era aiutare il più deboli, oggi non credo che sia cosi anzi forse non lo è mai stato,ma di una cosa sono sicuro la chiesa anzi tutte le varie religioni un giorno verranno spazzate via chi sa forse stiamo vicini.
x te Alessio continua sempre nella ricerca della verità è mantieniti sempre lucido nel ricercare la verità,non farti mai distrarre da nessuno nel corso della tua vita ha volte avrai dubbi e li che devi chiedere a te stesso
e a nessun altro

Anna ha detto...

Grazie Alessio della tua gentilezza nell'avermi segnalato il banner delle dimensioni giuste per il mio blog.
Ho provveduto a sostituirlo.

Don Mimmo,
cosa aggiungere a quanto detto da chi mi ha preceduto?
Semplicemente che io, pur essendo agnostica, ho una mia morale, che è quella comunista, che collima molto con quanto Cristo uomo ha predicato sulla terra. Con la differenza che io, al contrario del Vaticano, non lancio anatemi e non indico agli altri cosa fare della loro vita, seguendo i miei punti di vista. E non chiedo soldi allo stato, da spendere a mia discrezione.
Credo che se il papa si sforzasse, come lei indica nelle sue parole, di comprendere tutti gli altri questo banner non troverebbe posto nei nostri blog. Il peccato è un concetto molto relativo, infatti ciò che per lei lo è, per me od altri potrebbe non esserlo.Io non mi arrogo il diritto di dirle cosa fare e come comportarsi e, tantomeno, quello di determinare le scelte di un Paese fondato sul laicità. Il legame fra Stato e chiesa è fortissimo: è un cane che si morde la coda, dipendendo strettamente l'uno dall'altro. L'uno per i voti dei cattolici, l'altro per il danaro che copioso lo Stato elargisce a favore del Vaticano.E' un continuo ricatto, l'uno verso l'altro.Rivendico il mio diritto ad essere laica.
Con simpatia. Anna

Anonimo ha detto...

Carissimi amici, sono Don Mimmo di poco fa. Grazie per aver letto quanto ho scritto e di averlo commentato... sono davvero contento. Vorrei solo far notare, con umiltà e senza presunzione alcuna,a quanti si dicono agnostici o ai non credenti che è bene porsi in stato di "ricerca" di quell'Essere Supremo che ha creto ogni cosa con Sapienza. Senza mancare di rispetto a nessuno mi rifiuto di pensare che tutto sia dovuto al "Caso" (e, forse anche il "caso" potrebbe cambiare nome e chiamarsi convenzionalmente "dio"). Per quanto riguarda la fede, rispetto chi dice di non credere e lo rispetto per diversi motivi: 1. la Fede è DONO che Dio Padre dona a tutti i Suoi Figli, indistintamente; c'è chi lo accetta come dono e che lo rifiuta...
2. Temo di parlare agli altri di Fede perchè dovrei VIVERE la mia fede più che parlare di essa...attraverso le OPERE farei conoscere la mia fede, ma mi accorgo di essere fragile.
3. Noi Sacerdoti della Chiesa Cattolica abbiamo come punto di riferimento del nostro operare Gesù nella Sua completezza di Uomo - Dio e quindi: perfetto. Lo sappiamo noi e lo sanno tutti... per questo ci vorrebbero perfetti. Amici, siamo uomini con tante defficoltà. Aiutateci con la vostra presenza, con la vostra disponibilità, e perchè no?, con il vostro affetto ad essere più coerenti alla nostra vocazione. Chi non crede resti laico ma non consenta che si istauri mai un clima di RIVOLUZIONE tra le generazioni... è l'EVOLUZIONE e la SAGGEZZA nel giudizio che porta la novità della vita. Lasciamo che la Chiesa, e non perchè sono prete, assolva con dignità al Suo compito di proporre una vita morale che promuova la dignità dell'uomo. Non sempre ciò che piacerebbe che fosse coincide con la verità del Vangelo. Servirebbe più a qualcosa una Chiesa che perdesse il mordente della ricerca della "VERITA'? Non sarebbe come il sale che perde il sapore? con che cosa lo si potrebbe rendere salato? La Chiesa ha fatto tanti errori ma non ha mai negato la Parola di Dio. Gli errori sono fatti perchè siamo uomini che possono sbagliare, ma pensare che la Chiesa , fin dal Suo nascere non abbia fatto tanto bene, mi sembra essere davvero riduttivi e poco accorti alla storia. E, se mi si consente, vorrei suggerire a quanti sono veramente alla ricerca del VERO e non accecati da ideologie vane e peregrine, di non portare sempre in modo poco opportuno il problema dei soldi della Chiesa e delle ricchezze che possiede... è vero, si potrebbe vivere personalmente anche più poveri... io stesso ho il computer... ma se non lo avessi avuto in rispetto di una povertà ... avrei mai potuto conoscere gli amici che ho conosciuto e ... darvi fastidio? A mio avviso, per tanti giovani, o non più tali il problema non sta nella poca testimonianza del Clero che non vivrebbe povero, ma sta nella scarsa partecipazione alle attività di Volontariato. Molti pensano solo al denaro come molla per elevarsi nella Società. Anche quello ci vuole, ma che non diventi unico interesse. Curiamo il corpo ma non dimentichiamo l'anima. Un Abbraccio.

Rizar ha detto...

Ciao, sono il Burbero. Vorrei chiederti per favore, almeno per quanto riguarda i banner fatti da me, di farli puntare al MIO blog, non al tuo (se no, di toglierli prorpio). Per una questione di riconoscimento all'autore. Fammelo sapere con un commento sul mio blog appena hai fatto, grazie.
Ad ogni modo, fra qualche giorno rimetterò su i banner in un nuovo spazio e farò un contest per nuovi Papabanner, se vuoi potrai partecipare con i tuoi, mi farebbe piacere.
Grazie.

Rizar

virginia ha detto...

Caro don Mimmo, vorrei rispondere ad alcune delle tue considerazioni, premettendo comunque una cosa: io credo in Dio, pur non essendo una cattolica praticante. Detto questo, a me sembra che tu sia assolutamente in buona fede, mi sembri davvero "un buono", uno di quei parroci che davvero fanno tanto bene e sono brave persone che con questi argomenti non c'entrano nulla. Mi sembra anche, però, che tu nei tuoi interventi svicoli un pò dalla sostanza del problema e rispondi per frasi fatte e per dogmi a delle obiezioni che, credimi, sono assolutamente fondate. Mi spiego meglio. Tu giustamente dici che la Chiesa nei millenni ha fatto tanto bene. E questo sarà anche vero. Dici che ognuno di noi ha avuto il dono della fede e dovrebbe impegnarsi a cercare dentro di sè la presenza di Dio, e anche questo va bene, benissimo. Parli di solidarietà, di fratellanza e di amore; perfetto. Probabilmente, anzi SICURAMENTE, parte della Chiesa è come dici tu, e nel passato, nel presente e nel futuro ci sono e ci saranno esponenti dela chiesa cattolica dal comportaento irreprensibile. Ma queste tue affermazioni non danno alcuna risposta alle magagne, enormi a dirla tutta, che la Chiesa si porta dietro e che TUTTORA continuano ad esistere, non pongono fine all'intolleranza (nei confronti dei gay, delle persone che si amano senza essere sposate, dei divorziati...); non cancellano le persecuzioni perpetrate dalla Chiesa, DA SEMPRE, contro chi ha un pensiero diverso; non mettono in secondo piano la ricchezza VERGOGNOSA che si contrappone a tutta la povertà sconcertante che c'è nel mondo (e, credimi, don mimmo, nessuno si riferisce al tuo PC o alla tua connessione internet...); non giustificano la chiusura mentale, l'oscurantismo e il bigottismo, nè la censura o le intromissioni del Vaticano nella vita e nelle scelte di uno Stato laico. Non pensi che le tue risposte si arrampichino un pò sugli specchi? Come risponde la Chiesa a queste cose? Semplice. NON RISPONDE, perchè non ha niente da dire, solo torto marcio (e in tutta onestà IO credo che Gesù Cristo non avrebbe approvato!).
Ciao

LaCapa ha detto...

Caro Don Mimmo,
mi spiace ma nelle sue parole non trovo una risposta al mio e agli altrui commenti.

Lei parla di tante cose che nessuno avrebbe mai il coraggio di negare: la Chiesa ha fatto del bene e continua a farlo.

Quello che io, però, rimprovero alla Chiesa stessa sono le ingerenze nella vita politica del Paese, è l'oscurantismo antiscientista di cui si fa portavoce, è l'arretratezza di un pensiero che non riesce ad adeguarsi all'evoluzione degli usi e costumi della società.

Piazza San Pietro sarà pur piena quando il Papa recita l'Angelus, ma sono altrettanto pieni numerosi altri spazi in cui si sfila per il gay pride, per il diritto all'aborto, per la spinosa questione dell'eutanasia.

Questa enorme mole di gente che non si riconosce più nell'istituzione rappresentata dal Papa dovrebbe far riflettere il clero, non crede?

Io, Virginia, Anna ed Alfa dei commenti di prima, siamo soltanto quattro ragazzi che Le espongono il proprio pensiero tra queste pagine. Ma ad essere d'accordo con noi sono in moltissimi, Le assicuro.

Qualche problema di fondo deve esserci, o no?

Un saluto.

marcouk76 ha detto...

Alessio, sono l'ultimo dei perbenisti credimi e -come anche tu hai sempre dimostrato- non credo assolutamente nella censura, pero` potresti eliminare i 3 comenti qui sopra che non hanno niente a che vedere con il dibattito?

Anonimo ha detto...

"Il Papa, Gesù e Mosè sono nudi"

Piergiorgio Odifreddi, "Perchè non possiamo essere cristiani...."
Come uomo di scienza, egli considera l'affermazione che quello della Bibbia è l'unico vero Dio una "bestemmia" nei confronti di colui che gli uomini di buona fede, da Pitagora e Platone a Spinoza e Einstein, hanno da sempre identificato con l'intelligenza dell'universo e l'armonia del mondo.

Albert Einstein
Credere in Dio è una "superstizione infantile", la Bibbia è "una collezione di leggende" e quello ebraico "non è il popolo eletto". Così scriveva Albert Einstein in una lettera in risposta al filosofo Eric Gutkind
La scienza senza la religione è zoppa e la religione senza la scienza è cieca", scrisse Einstein. Ma non volle mai farsi arruolare tra gli atei, i monoteisti o i panteisti, spiegando di credere nel "Dio di Spinoza che rivela se stesso nell'armonia di tutto l'essere".

Anonimo ha detto...

"Il Papa, Gesù e Mosè [url=http://it.wikipedia.org/wiki/I_vestiti_nuovi_dell'imperatore]sono nudi[/url]"

Piergiorgio Odifreddi, "[url=http://www.vialattea.net/odifreddi/nonpossumus.php]Perchè non possiamo essere cristiani[/url]...."
Come uomo di scienza, egli considera l'affermazione che quello della Bibbia è l'unico vero Dio una "bestemmia" nei confronti di colui che gli uomini di buona fede, da Pitagora e Platone a [url=http://quotidiana.splinder.com/tag/einstein]Spinoza e Einstein[/url], hanno da sempre identificato con l'intelligenza dell'universo e l'armonia del mondo.

Albert Einstein
Credere in Dio è una "superstizione infantile", la Bibbia è "una collezione di leggende" e quello ebraico "non è il popolo eletto". Così scriveva Albert Einstein in una lettera in risposta al filosofo Eric Gutkind
La scienza senza la religione è zoppa e la religione senza la scienza è cieca", scrisse Einstein. Ma non volle mai farsi arruolare tra gli atei, i monoteisti o i panteisti, spiegando di credere nel "Dio di Spinoza che rivela se stesso nell'armonia di tutto l'essere".

Anonimo ha detto...

Diceva Albert Einstein a proposito:"Io credo nel Dio di Spinoza che rivela la sua esistenza nell'armonia ordinata dell'esistente, non nel Dio che si preoccupa per il destino e per le azioni degli esseri umani.

mapasi ha detto...

Il Papa, Gesu, e Mosè sono nudi

mapasi ha detto...

Spinoza rifiuta l'autorità divina della Bibbia e la possibilità dei miracoli, poiché la prima è solo uno strumento per ottenere l'obbedienza a determinate leggi morali da parte di coloro che sono incapaci di seguire la ragione, mentre i miracoli violerebbero le leggi immutabili di Dio stesso.

mapasi ha detto...

"In principio Dio creò il cielo e la terra": parte proprio dall'inizio Piergiorgio Odifreddi in questo suo viaggio dentro le Scritture e lungo i due millenni di storia della Chiesa. Come cittadino e uomo di scienza egli dichiara che il Cristianesimo ha costituito non la molla del pensiero democratico e scientifico europeo, bensì il freno che ne ha gravemente soffocato lo sviluppo. Il Cristianesimo in generale, e il Cattolicesimo in particolare, non sono (soltanto) fenomeni spirituali, ma interferiscono pesantemente nella vita civile di intere nazioni. L'anticlericalismo, oggi, è più una difesa della laicità dello Stato che un attacco alla religione della Chiesa. Odifreddi guida i lettori alla scoperta dei miti e delle superstizioni per dare alla Ragione ciò che è della Ragione. In fondo, e anche per principio, l'ateismo non è una fede.

mapasi ha detto...

Odifreddi ospite di Corrado Augias a Le storie

Gianluca Pistore ha detto...

anche io chiedo di far eliminare quelle tre offese a Terzi come Marco, lo chiede un cristiano, un ateo, danno fastidio e fanno calare bruscamente il livello del dibattito. grazie

Gianluca Pistore ha detto...

P.S. complimenti a Marco, il suo gesto lo apprezzo tantissimo!

Michele ha detto...

Alessio, anche io mi aggiungo a Marcouk nel chiedere l'eliminazione dei 3 post...

Per il resto, mi piacerebbe sentire da Don Mimmo un commento a questo video:

http://it.youtube.com/watch?v=PP3TtG1f6k0

Non è che me la prendo con lui per la ricchezza del vaticano,ci mancherebbe :) ma anche lui forse ne beneficia.

Gesù disse:
"Quando vi mettete in viaggio non prendete nulla: né bastone, né borsa, né pane, né denaro e non portate un vestito di ricambio."

Eppure il vaticano paga i sacerdoti...dov'è finita la fede di cui parlava tanto Gesù, quello stesso Gesù che disse che il Padre Eterno avrebbe provveduto a farci avere da mangiare (ti prego non mi dire che il mangiare ve lo fà avere tramite le offerte che i fedeli donano alla chiesa cattolica, perché questi vengono decisamente ingannati anche con pubblicità commerciali sull'8 per mille, altra cosa ridicola e vergognosa su come è stata fatta e su come funziona. Che poi abbiamo visto nel video che fine fanno i soldi donati alla chiesa. Voglio pensare che non siano questi i mezzi di Dio, a me sembrano decisamente dei mezzi umani e per giunta anche subdoli, né più né meno di quelli dei politici che cercano di mantenere la loro casta e il loro potere).

Perché i cattolici non vanno in giro a predicare e a diffondere la parola di Dio ma restano comodi nelle loro chiese e chi vuole và, chi non vuole non và. Non mi sembra che questo sia stato il messaggio di Gesù.

Perché i bambini di famiglie cattoliche vengono battezzati sin dalla nascita e non per scelta in età adulta come accadeva ai tempi di Gesù e Gesù stesso è stato battezzato solo quando era trentenne.
Occorreva poi inventarsi il limbo per poi farlo di nuovo scomparire nel nulla?

E che mi dici del dogma dell'infallibilità del papa (pena la scomunica)?

Perché il papa che ha il potere di decidere delle ricchezze della chiesa le gestisce così male e non dà a noi l'esempio donando tutto ai poveri? Ha forse paura che poi Dio non sia in grado di provvedere al sostentamento degli uomini della chiesa cattolica O cos'altro?

So che le mie domande sono un po' critiche e non troppo cortesi, non ce l'ho con te caro don Mimmo, quelle domande sono le stesse che mi sono fatto io e le risposte che mi sono dato mi hanno decisamente e definitivamente allontanato dalla chiesa cattolica, pur restando un ferreo credente in Dio e in Gesù.

Ci sarebbero molte altre domande da fare ma per ora sono già abbastanza :)

Un saluto

Anonimo ha detto...

Sono Don Mimmo.
Per noi di fede Cristiana, appare chiara la Parola di Dio sulla Fine dei Tempi, quando tutto si riporterà davanti a Dio per il Giudizio finale. Ma fino a quel tempo il mondo vive sotto la sferza del maligno che digrigna i denti ogni volta che si parla di Dio e che si cerca in buona fede la Verità. A quanti dovessero pensare che il Demonio sia una favola per spaventare gli sprovveduti invito a ripercorrere qualche intervento precedente a questo mio. Per me non c'è nulla di nuovo, nè mi spaventa perchè ho già avuto modo di conoscere persone indemoniate, che hanno votato la loro vita al demonio e ne sono state possedute... le ho viste digrignare i denti ed urlare bestemmie! Amici, non intendo farvi da maestro perchè nè lo sono nè lo penso... ma vorrei invitare tutti quegli amici che si sentissero "dall'altra parte della sponda della fede" a ricercare la verità non solo accogliendo pensieri o libri di autori di tendenza, ma a confrontare la verità e... farsi giudici imparziali per diventare possessori di una sintesi. Lo so che tanti filosofi e studiosi si sono dichiarati contro la Bibbia, contro Dio, contro la Chiesa, contro l'autorità in genere e del Papa in particolare... ma nella storia dell'uomo ci sono solo i loro pensieri ed i loro studi? Una parolina sulla Infallibilità del Papa: il Papa non è infallibile... la Chiesa ritiene che sia "infallibile" solo se parla " EX CATTEDRA", cioè per l'autorità conferitagli dalla successione apostolica ed in materia di fede. Tutti gli altri interventi sono di orientamento per i cristiani che si professano tali e che accettano di seguire Gesù. Difatti non tutti cristani sono Cattolici e dei Cattolici non tutti sono assidui e tra quelli che sono assidui non tutti hanno raggiunto la Santità, ma quelli che hanno raggiunto la Santità rappresentano in modo inequivocabile che esiste il Bene, si trasforma in Carità verso Dio e verso i fratelli e, quindi si traduce in Amore: DIO E' AMORE.
Mi piacerebbe riportare un brano di Carlo Carretto tratto da “Ho cercato e ho trovato”, edizioni Cittadella Assisi/Queriniana Brescia. Pag 181 e seg.)

Quanto mi sei contestabile, Chiesa, eppure quanto ti amo!
Quanto mi hai fatto soffrire, eppure quanto ti devo!
Vorrei vederti distrutta, eppure ho bisogno della tua presenza.
Mi hai dato tanti scandali, eppure mi hai fatto capire la santità.
Nulla ho visto al mondo di più oscurantista, più compromesso, più falso e nulla ho toccato di più puro, di più generoso, di più bello. Quante volte ho avuto la voglia di sbatterti in faccia la porta della mia anima, e quante volte ho pregato di poter morire tra le tue braccia sicure!
No, non posso liberarmi di te, perché sono te, pur non essendo completamente te!
E poi, dove andrei? A costruirne un’altra?
Ma non potrò costruirla se non con gli stessi difetti, perché sono i miei che porto dentro.
E se la costruirò sarà la mia chiesa, non più quella di Cristo. Sono abbastanza vecchio per capire che non sono migliore degli altri.
L’altro ieri un amico ha scritto una lettera ad un giornale:” Lascio la Chiesa perché, con la sua compromissione con i ricchi, non è credibile”.
Mi fa pena!
O è un sentimentale che non ha esperienza , e lo scuso; o è un orgoglioso che crede di essere migliore degli altri, più credibile degli altri. San Francesco urlava: “Tu mi credi santo, e non sai che posso ancora avere dei figli con una prostituta, se Cristo non mi sostiene”.
La credibilità non è degli uomini, è solo di Dio e di Cristo.
Degli uomini è la debolezza e semmai la buona volontà di fare qualcosa di buono con l’aiuto della grazia che sgorga dalle vene invisibili della Chiesa visibile.
Forse che la Chiesa di ieri era migliore di quella di oggi? Forse che la Chiesa di Gerusalemme era più credibile di quella di Roma?
Quando Paolo arrivò a Gerusalemme portando nel cuore la sua sete di universalità sul vento del suo potente afflato carismatico, forse che i discorsi di Giacomo sul prepuzio da tagliare o la debolezza di Pietro che si attardava con i ricchi di allora (i figli di Abramo) e che dava lo scandalo di pranzare solo con i puri, poterono dargli dei dubbi sulla veracità della Chiesa, che Cristo aveva fondato fresca fresca , e fargli venire voglia di andare a fondarne un’altra ad Antiochia o a Tarso?
Forse che a Santa Caterina da Siena, vedendo il Papa che faceva –e come lo faceva!- una sporca politica contro la sua città, la città del suo cuore, poteva saltare in testa l’idea di andare sulle colline senesi, trasparenti come il cielo, e fare un’altra Chiesa, più trasparente di quella di Roma così spessa, così piena di peccati e così politicante?
No, non credo, perché sia Paolo che Caterina sapevano distinguere, tra le persone che compongono la Chiesa –”il personale della Chiesa”, direbbe Maritain- e questa società umana chiamata Chiesa che, a differenza di tutte le altre collettività umane, “ha ricevuto da Dio una personalità soprannaturale, santa, immacolata, pura, indefettibile, infallibile, amata come sposa da Cristo e degna di essere amata da me come madre dolcissima”.
Qui sta il mistero della Chiesa di Cristo, vero, impenetrabile mistero.
Ha il potere di darmi la santità ed è fatta tutta quanta, dal primo all’ultimo, di soli peccatori, e che peccatori!
Ha la fede onnipotente e invincibile di rinnovare il mistero eucaristico, ed è composta di uomini deboli che brancolano nel buio e che si battono ogni giorno contro la tentazione di perdere la fede.
porta un messaggio di pura trasparenza ed è incarnata in una pasta sporca, come sporco è il mondo.
Parla della dolcezza del Maestro, della sua non-violenza, e nella storia ha mandato eserciti a sbudellare infedeli e torturare eresiarchi.
Trasmette un messaggio di evangelica povertà, e non fa che cercare danaro e alleanze con i potenti.
Basta leggere il processo fatto all’Inquisizione a santa Giovanna d’Arco, per convincerci che Stalin non fu il primo a falsificare le carte e prostituire i giudici.
Basta pensare a ciò che fu fatto firmare all’innocente Galileo, sotto minaccia, per convincerci che ,pur essendo Chiesa, il personale della Chiesa sono cattivi uomini e personale quanto mai scadente, capace di realizzare errori grandi come la traiettoria percorsa dalla Terra attorno al Sole.
E’ inutile voler cercare altro dalla Chiesa se non questo mistero di infallibilità e di fallibilità, di santità e peccato, di debolezza e coraggio, di credibilità e non credibilità.
Coloro che sognano cose diverse da questa realtà non fanno che perdere tempo e ricominciare sempre da capo. E in più dimostrano di non aver capito l’uomo.
Perché quello è l’uomo, proprio come lo rende visibile la Chiesa, nella sua cattiveria e nello stesso tempo nel suo coraggio invincibile che la fede in Cristo gli ha dato e la carità del Cristo gli fa vivere.
Quando ero giovane non capivo perché Gesù, nonostante il rinnegamento di Pietro, lo volle capo, suo successore, primo papa. Ora non mi stupisco più e comprendo sempre meglio che avere fondato la Chiesa sulla tomba di un traditore, di un uomo che si spaventa per le chiacchiere di una serva, era come un avvertimento continuo per mantenere ognuno di noi nell’umiltà e nella coscienza della propria fragilità.
No, non vado fuori di questa Chiesa fondata su una pietra così debole, perché ne fonderei un’altra su una pietra ancora più debole, che sono io.
E poi cosa contano le pietre? Ciò che conta è la promessa di Cristo, ciò che conta è il cemento che unisce le pietre, che è lo Spirito Santo. Solo lo Spirito Santo è capace di fare la Chiesa con delle pietre mal tagliate quali siamo noi!
Solo lo Spirito Santo può tenerci uniti nonostante noi, nonostante la forza centrifuga che ci è data dal nostro orgoglio senza limiti.
Io, quando sento la contestazione contro la Chiesa, ci prendo gusto e la sento come una meditazione profonda, seria, scaturita da una sete di bene e da una visione chiara e libera delle cose.
“Dobbiamo essere poveri…evangelici…non dobbiamo credere all’alleanza con i potenti, ecc ecc”
Però alla fine sento che questa contestazione, come riguarda il mio parroco, riguarda pure me come persona, e mi sento nella stessa barca, nella stessa famiglia, consanguineo di peccatori immatricolati e peccatore io stesso.
E’ allora che cerco di contestare me stesso e mi accorgo come sia difficile la conversione.
Perché potrebbe darsi, e capita, che mentre sto in sala –dopo un lauto pranzo a discutere sui brucianti problemi del colonialismo- io dimentichi in cucina mia moglie o mia madre tutta sola a lavare i piatti usati nel festino con amici sociologi raffinati. Lo spirito del colonialismo non è forse nel nodo dei nostri cuori?
Perché può darsi, e capita, che nello stesso istante in cui io mi scaglio con furore contro i peccati commessi dall’orgoglio razziale dei bianchi sui neri, io scopra di essere il tipo che ha sempre ragione, che dice a suo padre di non capire niente perché è un povero contadino, e brucia ogni giorno un po’ di incenso davanti a questo idolo che ha avuto la fortuna di essere un “direttore”, un “capo”, un “impiegato”, un “maestro”, e se è donna, “un bel corpo”.
E’ allora che mi viene in mente la parola di Gesù:
“Non giudicate, affinchè non siate giudicati,; poiché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi” (Mt 7,1-2).
No, non è male contestare la Chiesa quando la si ama; è male contestarla sentendosi al di fuori come dei puri.
No, non è male contestare il peccato e le cose brutte che vediamo; è male addossarle agli altri e credersi innocenti, poveri, mansueti.
Questo è male.
Amici, la via da percorrere è lunga, ma se ci diamo una mano e ci facciamo compagnia sicuramente avremo meno paura delle incertezze della vita. un abbraccio a tutti. (eccetto all'indemoniato! con tutti vorrei andare a braccetto, anche con chi si professa ateo, ma col diavolo non andrei mai!)

Gianluca Pistore ha detto...

ne approfitto del fatto meraviglioso che un prete straordinario come Don Mimmo vada a commentare un blog (e con certi commenti non si infervori) per chiedergli di mettersi in contatto con me, Don Mimmo, cortesemente potrebbe mandarmi una mail a gianluca@gianlucapistore.com ? le voglio parlare di religione e di ambiente. Sono cattolico come lei, ma non prete! a presto

KaNzA ha detto...

eccome se aderisco, io addirittura ho appreso la notizia della censura 5 minuti fa. non è giusto e viola i nostri sacrosanti diritti di fancazzisti che vogliono il sito scomunicato!!!! vaffanculo papa di merda, quello che marcirà all'inferno sei tu e non io!

Michele ha detto...

Don Mimmo, anche a me farebbe piacere fare un po' di chiacchere con lei riguardanti la religione e la Verità.

Mi contatti se le fà piacere anche a lei e ha un po' di tempo, grazie. (mick_79@hotmail.it)

Michele ha detto...

Don Mimmo, anche a me farebbe piacere fare un po' di chiacchere con lei riguardanti la religione e la Verità.

Mi contatti se le fà piacere anche a lei e ha un po' di tempo, grazie. (mick_79@hotmail.it)

mapasi ha detto...

"E’ inutile voler cercare altro dalla Chiesa se non questo mistero di infallibilità e di fallibilità, di santità e peccato, di debolezza e coraggio, di credibilità e non credibilità.
Coloro che sognano cose diverse da questa realtà non fanno che perdere tempo e ricominciare sempre da capo. E in più dimostrano di non aver capito l’uomo."

Che bell'alibi che si è costruito Dom Mimmo, per avere la vita facile, e non lottare. Siccome il marcio che c'è nella chiesa esiste anche all'interno dell'uomo allora va tutto bene. Ma voi del clero volete rappresentare il meglio della società o il peggio? se volete rappresentare la parte migliore dell'uomo allora credo che ci sia molto da lavorare.

Anonimo ha detto...

Sono Don Mimmo. Buona Domenica a tutti. Ai Cari amici che vorrebbero intrattenere rapporti epistolari con me ed hanno inviato la loro E - Mail esprimo la mia simpatia e la mia spirituale vicinanza ma... i miei interventi in questa pagina sono ricavati come intervallo tra confessioni,Guida spirituale, Messe e visite agli ammalati ed agli anziani. Molte persone mi cercano non perchè sono "bravo" ma solo perchè sono disponibile per ascoltarle, ma davvero altro tempo non ho. Voglio pensare che anche nelle vostra città ci sia ancora un sacerdote che voglia ascoltare i vostri cuori non per dare soluzioni artefatte e precostituite ma per mettersi accanto a voi alla ricerca dela Verità, quella che vi farà liberi.Il mio indirizzo di posta elettronica comunque è: lordidoco@Tiscali.it non assicuro risposte.al gentile MAPASI vorrei dire di non indurirsi in giudizi affrettati perche essi non sono portatori di verità. Si può rimanere abbagliati e non avere più la facoltà di giudizio , facoltà che si può esercitare solo se si è imparziali e dal cuore libero da particolari affetti e sensazioni. Che io poi abbia scelto la vita facile e che non comporta lotta , sarebbe tutto da dimostrare... Penso che di me non conosci neppure il colore dei capelli... come puoi esprimerti così? (non ti suoni come rimprovero, naturalmente, non è il mio desiderio. Eri e sei sempre libero di credere ciò che vuoi!) Che nella Chiesa ci sia del marcio è probabile se la Chiesa stessa dice di sè di essere Santa e peccatrice: Santa perchè fondata da Gesù, vero Dio e peccatrice perchè retta da uomini, peccatori come tutti. Per quanto riguarda, poi il desiderio di rappresentare la parte migliore dell'uomo... questo si, lo accetto, se inteso come tensione verso la realizzazione del bene in lotta contro il male, cercare di opporre alla decadenza dei valori l'alternativa del bene. Il tutto realizzato nella testimonianza della vita. Questo non è facile. Siamo immersi anche noi nel fango tutti giorni ma ci salva la speranza che domani SARO' diverso e più capace di incarnare il Vangelo. Per fare questo non basta la mia volontà o il mio desiderio... mi devi aiutare tu, tu, e tu... Non sono un sognatore,ma se tutti ci dessimo una mano almeno per non lottare tra noi e combatterci in nome di presunte perfezioni terrene, forse il mondo sarebbe più bello e sarebbe capace di offrire risposte anche a chi più non ne ha ed è crollato dall'alto delle sue certezze al dubbio alla disperazione.
A qualche altro amico che pone come suo modello di vita le elucubrazioni mentali di alcuni pensatori e gente di alta cultura scientifica vorrei dire: liberi di potervi aderire ma altri cervelloni al pari dei primi non concordano... però alla pari dico: trovate nella storia un uomo che sia morto per amare e salvare i propri nemici e per insegnare con la vita e non con le parole quale significato dare al termine "AMORE". Vuoi tentare di capire meglio l'accezione di questo termine? Prova a lavare i piedi a qualcuno... comincia da quelli dei tuoi genitori e poi senza guardare il volto della persona che ti sta di fronte per non essere, in qualche modo guggestionato dalle apparenze, lavali a tutti... allora anche tu comprenderai l'"AMORE".
Agli amici che insistono scandalizzati a parlare delle ricchezze male amministrate dalla Chiesa vorrei ricordare che anche Giuda faceva parte della stretta cerchia dei Discepoli eppure tradi per soli trenta denari... ma è vero anche che gli altri dispepoli vendevano quanto avevano per darlo ai poveri... oggi quanti si fermano a considerare solo Giuda non mi sembrano onesti... si mettano in contatto con i Missionari consacrati o laici e si accorgeranno di quanto bene si fa anche con i soldi dei fedeli. Amici non lasciatevi ingabbiare da false ideologie spesso politicizzate e disumanizzanti... Voi siete la vita di un futuro che deve essere radioso e chiaro, senza ipocrisie e faziosità. Un abbraccio.

mapasi ha detto...

Chiedo scusa se ho osato criticare/giudicare i messaggi di Don Mimmo, ma da quello che ha scritto mi è sembrato un tantino "oscurantista", perchè invece di ammettere gli sbagli all'interno della Chiesa/Gerarchia/clero è stato molto sulla difensiva, invece di dirci in che modo li sta combattendo.
Per darvi un idea di prete oscurantista e prete illuminato leggete questequi interviste fatte a Don Gallo Don Barbero e Don Benzi.

Gianluca Pistore ha detto...

per Don Mimmo,
capisco che lei abbia trovato molte persone che cercano chi le ascolti, ma secondo lei sono tutti così? io non ho bisogno di confessarmi con lei, le volevo fare proposte concrete in campo ecclesiastico, ma lei finchè non mi contatterà non potrà capire di cosa parlo. da un ministro (in latino servo) di Dio mi sarei aspettato molta più apertura e disponibilità. Cordialmente, Gianluca, un 15enne che avrebbe voluto proporle una cosa.

Salvo ha detto...

"Dimostriamo di essere più forti della chiesa" mi sembra una bella frase ad effetto ma anche un attimo esagerata!
La chiesa vive da qualche migliaio di anni e finora niente e nessuno è riuscito a sbarazzarsene (sopravvive pure a se stessa).
Credo che ogni iniziativa debba essere liberamente portata avanti purchè nel rispetto dell'altro. Pur avendo qualche motivo per non condividere l'operato della chiesa credo che la tua iniziativa mi sembra poco rispettosa non tanto nei confronti del papa quanto nei confronti dei cattolici (e sono qualche milione) e in generale di tutti quelli che vedono nel Papa non il "capo" della chiesa ma una rispettabilissima guida spirituale.

Complimenti per il blog.

Anonimo ha detto...

Per Don Mimmo,
La chiesa non può nascondersi come sempre dietro alla solita scusa che nessuno è perfetto e dunque che tutti possono sbagliare (preti e papa compresi), è troppo semplice!!
Durante i secoli la chiesa non ha sbagliato per caso perchè debole, fragile o non so che altro ancora, ma lo ha fatto DELIBERATAMENTE, SCEGLIENDO di sbagliare (basta leggere i post qui sopra su pedofili, collaborazioni con fascisti e nazisti, richezze del vaticano ecc...) Ma mancano anche altri fatti (santa inquisizione e streghe, crociate..., fino a quelli odierni come "l'ingerenza" continua nei fatti politici (e non) italiani ecc...
Comunque, tirando le somme: sbagliare perchè imperfetti è una cosa, ma sbagliare con VOLONTà è tutt'altra cosa!!! Di questo la chiesa deve rispondere e preoccuparsi.
Ainsi soit-il.

Per Alessio,
bravo, continua così. Fa piacere sapere che ci sono ragazzi che pensano con la loro testa e che non credono ciecamente a certi dogmi.

Anonimo ha detto...

Sono don Mimmo. Sono spiacente perchè ritrovo il commento di Salvo ed a seguire quello dell'Anonimo ma non trovo il mio. Avevo cercato di rispondere a Gianluca ed a Mapasi.
Comunque agli amici che dialogano vorrei dire che se si continua a ripetere le stesse cose che altri hanno già detto il dialogo non va avanti... allora che senso ha trovarsi insieme (anche se solo virtualmente) se non si procede nella ricerca del vero ma si torna acora alle accuse? E se si riconosce la verità di un'accusa e si chiede scusa che senso ha inveire ancora? Si dice che "acqua che passa non macina più..." voi che siete giovani e vi preparate a guidare questo mondo fatto di tante persone di idee e di fede diverse come lo organizzereste? Provate a pensarci per un momento. Nell avostra organizzazione ci sarebbe posto ancora per tutti?

Anonimo ha detto...

Don Mimmo dice:
"Comunque agli amici che dialogano vorrei dire che se si continua a ripetere le stesse cose che altri hanno già detto il dialogo non va avanti... allora che senso ha trovarsi insieme (anche se solo virtualmente) se non si procede nella ricerca del vero ma si torna acora alle accuse? E se si riconosce la verità di un'accusa e si chiede scusa che senso ha inveire ancora? Si dice che "acqua che passa non macina più..."

Rispondo a questo dicendo che è troppo facile chiedere scusa e continuare a fare i propri comodi. Qui non si parla solo delle cose successe in passato, ma anche di quelle che continuano IN QUESTO MOMENTO. Non volevo arrivare a dire questa banale frase (e siceramente me ne scuso) ma ora non posso proprio farne a meno :
"sbagliare è umano ma PERSEVERARE è DIABOLICO !!
Ch.

Gianluca Pistore ha detto...

non mi sembra di aver ricevuto risposte! buona giornata, e si ricordi che tutti, in quanto figli di Dio vanno ascoltati!

Anonimo ha detto...

Sono don Mimmo. Gianluca, ho già detto che avevo tentato di darti una risposta ma che purtroppo , per motivi tecnici credo, non è stata registrata. Me ne dispiace. Tuttavia il mio indirizzo di posta elettronica l'ho dato. Se vuoi scrivermi non te lo vieta nessuno. Ti pare?
All'Anonimo invece dico che non era mia intenzione impedirgli di continuare a puntare il dito contro ... Un antico adagio indiano recitava più o meno così: "Non puntare il dito accusatore contro nessuno perchè se lo facessi ne avresti tre contro di te!" Caro amico Anonimo, cosa proponi di nuovo per costruire qualcosa dopo aver demolito il passato? Non basta condannare! E' fin troppo facile accorgersi degli errori altrui, difficile è riconoscere i propri... tu ritieni davvero di essere senza errore?
Tengo a precisare, comunque che le mie parole non intendono polemizzare. Comunque sono contento se, qualora avessi fatto un errore, non lo avessi più ripetuto. Un abbraccio.

mapasi ha detto...

Don Mimmo ha scritto:
Anonimo, cosa proponi di nuovo per costruire qualcosa dopo aver demolito il passato? Non basta condannare! E' fin troppo facile accorgersi degli errori altrui, difficile è riconoscere i propri... tu ritieni davvero di essere senza errore?
Tengo a precisare, comunque che le mie parole non intendono polemizzare. Comunque sono contento se, qualora avessi fatto un errore, non lo avessi più ripetuto.

rispondo:
Esatto la differenza sta proprio qui, come dice anonimo un errore si puo anche perdonare a condizione pero che questo errore non venga perseverato. E poi, denunciare un errore non significa demolire, ma, salvare. Demolisce se mai,chi sa, e non denuncia per quieto vivere.
Don Mimmo cosa ne pensa di questo:
1) IOR -renderlo trasparente ed etico
1b) Eliminare le dipendenze dirette dal Vaticano delle isole Kaiman (noto paradiso fiscale)
2) 8x1000 -eliminare il silenzio assenso in favore della chiesa cattolica, ed aprirlo anche a favore di associazioni onlus
3) Le tasse pagate per il concordato solo per i credenti
4)Patriarcato -sacerdozio anche per le donne
5) celibato -I preti possono sceglire se sposarsi o no
6) Arrivare ad una spiritualità adulta, come quella che proponeva Spinoza e che condivideva anche Albert Einstein
7) basta con gli insegnati di religione pagati dallo stato e scelti dal vescovo.
8) Basta con la persecuzione verso gay e lesbiche che non si pentono e fanno voto di astinenza.
Lo vede Don Mimmo quanto lavoro c'è da fare? e non mi risponda chi è senza peccato scagli la prima pietra!

Anonimo ha detto...

Sono Don Mimmo. Gentilissimo Mapasi, ti soddisfa il sapere cosa ne penso circa gli argomenti elencati? Potrei anche risponderi argomento per argomento, ma è una soddisfazione che che non risolve nulla perchè se il mio modo di vedere non coincide con il tuo... mi vedrai ancora come uno che sta "dall'altra parte" e quindi da sconfiggere ideologicamente. Per esempio: al n° otto parli di "persecuzione" nei confronti di gay e lesbiche ... Mi hai praticamente detto che se pensassi un qualcosa di diverso da come la pensi tu... serei per te un "persecutore"! Mi dispiace. ma non è su questo terreno che mi piace il confronto. Amo la collaborazione e la ricerca del vero. E sono intimamente contento quando mi posso arricchire di una verità che un altro mi fa scoprire... Che poi debba sentirmi adulto spiritualmente solo se accetto le proposte di Spinoza e di Einstein è fuor di dubbio che io preferisca una spiritualità fondata sulla Parola di chi è maestro scomodo anche di Spinoza o di altri pensatori. Di contro però affermo che se la tua sete di eterno si sazia con la teoria di Einstein io non ti condanno... potrei solo dirti: io ho trovato qualcosa che vale di più. Vieni e vedi, se vuoi! Un abbraccio.

mapasi ha detto...

Purtroppo non si tratta di opinioni ma di fatti. Cmq capisco che lei non voglia parlarne, perchè la verità oltre a rendere liberi, fa anche male, va presa a piccole dosi, il risveglio potrebbe essere troppo brusco e doloroso, insopportabile per la psiche. Meglio continuare a tenere la testa sotto la sabbia.
La teoria di Eenstein non centra niente con quella di Spinoza a cui facevo riferimento. Questo dimostra che lei non la conosce, almeno se la legga prima di giudicare. Capisco che Spinoza è stato scomunicato, ma visto che anche lei ha ammesso la non infallibilità della chiesa, faccia uno sforzo.

mapasi ha detto...

dimenticavo
9) basta con la demonizzazione del preservativo specialmente nei paesi sottosviluppati
10) basta con l'esenzione dell'ICI alle attività commerciali della Chiesa.

Anonimo ha detto...

Sono don Mimmo. Gent. interlocutore Mapasi, mi accorgo che per lei avere ragione è tutto, quindi non posso che farle il piacere di assecondare questo suo desiderio ... ha ragione su tutto, continui a vivere felice.

mapasi ha detto...

Gent. interlocutore Don Mimmo, mi accorgo che per lei rimuovere la realtà è tutto, quindi non posso che farle il piacere di assecondare questo suo desiderio ...ignori tutto, continui a vivere felice.

mapasi ha detto...

11) basta con l'oscurantismo (vedi evoluzione)

mapasi ha detto...

E si ricordi Don che quel ragazzo a cui lei a dato dell'indemoniato, anche lui forse contribuisce con le sue tasse a pagarle lo Stipendio, Lei non vuole avere a che fare col demonio ma il suo denaro lo accetta pero.

Giovanni Affinita ha detto...

la maggior parte dei puti elencati da mapasi sono punti di decisione dello stato italiano nn della Chiesa. Gli punti invece sono "problemi" di ideali e valori insiti nel vangelo: dare appoggio a quei punti sarebbe come rinnegare quello che si rappresenta.

Michele ha detto...

Io mi domando, visto che il signor Don Mimmo sembra riconoscere ed essere consapevole di molti errori della chiesa (almeno credo), perché questi errori non vengono "combattuti" o comunque affrontati con fermezza e presa di posizione dall'interno?

Eppure sono convinto che essi non siano visibili solo dall'esterno.

Il ragionamento che tutti siamo esseri umani e possiamo sbagliare mi sta bene, ma solo in parte, lo sbaglio una volta scoperto e riconosciuto va eliminato o almeno bisogna "lottare" per eliminarlo.

Gesù disse "siate perfetti come è perfetto il Padre vostro che è nei cieli", quindi credo che è anche nostro dovere trovare gli sbagli e correggerli (i propri innanzitutto).

Ora se come giustamente dice Don Mimmo è sbagliato per noi "esterni" puntare il dito, e ognuno dovrebbe guardare ai propri errori e non a quelli degli altri (anche se credo che guardare quelli degli altri aiuti a scoprire i propri), chi è all'interno dovrebbe guardare ai propri errori, solo poi potrebbe "guidare" gli altri.

Ma finché siamo nella stessa barca (entrambi pecchiamo), siamo entrambi ciechi, e mi pare che Gesù disse che se un cieco guida un altro cieco, essi cadranno entrambi nel fosso.

Per me la chiesa cattolica ha una cecità confrontabile con quella di molti esseri umani, non vedo in base a cosa abbia questa presunzione di guidare le anime verso la salvezza.

Se si parla da uomo a uomo, da ricercatore della verità a ricercatore della verità (indipendentemente dal fatto che uno sia un sacerdote o meno) mi sta bene e mi piace molto, ma non mi piace quel parlare che "viene dall'alto" di cui si arrogano molti uomini di chiesa.

Un saluto
Michele

stillmad ha detto...

ciao alessio!aderisco;) ho preso il banner anche se me ne era già stato tolto uno meno esplicito e più ironico con scritto " il papa condanna il blog."...pensa il contrario!!!!!speriamo
grazie
cla

Anonimo ha detto...

salve. vorrei rispondere a tutti i giordani bruni di questo blog, circa la motivazione del reato imputabile al banner "il papa condanna questo blog"... beh la questione è semplice, si tratta di diffamazione. la diffamazione è il reato che consiste nell'affermare dati, notizie ecc. false, allo scopo di danneggiare (anche solo moralmente) qualcuno. detto questo, affermando "il papa condanna questo blog", non si esprime un'opinione, ma si afferma un dato assolutamente falso. a voi eminenze il diritto di ribattere, criticarmi, insultarmi, ecc. saluti da Giambo

mapasi ha detto...

Il 17 febbraio 1600, Giordano Bruno moriva bruciato vivo sul patibolo dell’inquisizione romana.
Bravo Giambo!! La Chiesa fa progressi dopo 488 ha ragione su un Banner.

Anonimo ha detto...

Sono don Mimmo.All'amico Michele. Hai inteso bene! Riconosco che la Santa Chiesa, di cui sono Ministro e che sento come mia Madre nello Spirito, ha fatto degli errori nella storia, ma non sono io a giudicare ... è la stessa Chiesa, nei suoi massimi rappresentanti che lo ha riconosciuto ed ha anche chiesto perdono agli uomini sia che vivano in Essa e sia che vivano fuori di Essa, anzi ha chiesto perdono anche a chi vive contro di Essa! Chiedere perdono non è dell'inetto, ma del coraggioso capace di rialzarsi e continuare il cammino su una strada diversa. Che gli errori fatti nel passat non siano combattutti all'ineterno della Chiesa stessa sarebbe tutto da dimostrare. I viaggi apostolici del Papa, i discorsi ai massimi rappresentanti delle Nazioni Unite (a cominciare da Paolo VI°), il Vaticano II° e tutta la letteratura dei documenti emanati... offrono molta materia di riflessione a tutti.
Concordo sulla necessità di eliminare il male riconosciuto come tale per non cadere nello stesso errore, infatti la Chiesa si è lasciata alle spalle gli errori e si protende in avanti.
In quanto, poi al puntare il dito, certo non giova a nessuno diventare giudice. Gesù dice di essere misericordiosi e non giudici: "donna, nessuno ti ha condannata? Nessuno, Signore. Neppure io ti condanno, va e non peccare più."
In quanto alla cecità credo che abbia citato bene la Parola di Gesù, però sei in errore quando da "compagno cieco" accusi la Chiesa di essere la sola cieca in questa barca che solca le onde della vita dell'umanità.
Se poi ti poni la domanda per sapere da dove prende la presunzione della guida ... è presto detto: sai che a fondare la Chiesa è stato Gesù, Figlio di Dio fatto uomo, il quale non è strettamente legato , come noi al tempo ed alle mode di pensiero. Egli ha proposto una via da seguire con delle norme che si riferiscono a tutti gli uomini di tutti i temmpi.La Chiesa ha origine nel tempo, vive del presente, ma è protesa verso il futuro che si traduce in eternità.
In quanto ai sacerdoti che parlano dall'alto... non mi ritrovo. Il Sacerdote è, come il profeta, chiamato a parlare di cose che spesso lo sovrastano. di cose che vorrebbe vivere in pienezza, ma l'umanità debilità la tensione verso lo spirito. Vorrei che i Sacerdoti parlassero non dall'"alto" ma di chi è in "alto". un abbraccio

mapasi ha detto...

Il 17 febbraio 1600, Giordano Bruno moriva bruciato vivo sul patibolo dell’inquisizione romana.
Bravo Giambo!! La Chiesa fa progressi dopo 488 anni ha ragione su un Banner

mapasi ha detto...

Vecchio, stantio, banale, illogico, ottuso, coi paraocchi, dogmatico.....

Michele ha detto...

Ciao Don Mimmo, tu parli di Gesù che ha fondato la chiesa cattolica...su questo non so...penso che si potrebbe dire molto, fatto stà che certe "direttive" (consentimi il termine) molto semplici e banali e a cui c'è poco spazio a interpretazioni non vengono adottate dalla chiesa cattolica.

Allora io mi domando, siamo sicuri che Gesù se oggi potesse parlare al mondo direbbe che la chiesa cattolica l'ha fondata lui e non la voglia di potere e grandezza dell'uomo?

Ricordo che Gesù mandò all'aria un mercatino in un tempio eppure in moltissime chiese oggi vediamo oggettistica o giornali in vendita.
Addirittura in alcune chiese si specula sull'energia elettrica (cosa a mio avviso decisamente ridicola).

Gesù "non aveva dove posare il capo" e questo era il suo esempio, eppure oggi si predica solo nelle chiese (mentre ad esempio i testimoni di Geova vanno nelle case).

Ai tempi di Gesù (e Gesù stesso) ci si battezzava per scelta e da adulti, eppure oggi "si marchiano" subito le anime (e sappiamo tutti quali e quanti interessi ci sono dietro a questo "piccolo" gesto).

Gesù rimetteva i peccati facendo miracoli mentre i sacerdoti rimettono i peccati ascoltando le confessioni altrui (è un po' diverso...).

Potrei continuare, ma quello che voglio dire con tutto questo, è: ricerchiamo la Verità su tutti i fronti perché essa è ovunque e non fossilizziamoci ad accettare come oro colato la limitante ed erronea verità (da cui conseguono le erronee azioni) presente all'interno della sola chiesa cattolica ("dai loro frutti li riconoscerete").

Un abbraccio

mapasi ha detto...

Michele ha scritto:
Ricordo che Gesù mandò all'aria un mercatino in un tempio eppure in moltissime chiese oggi vediamo oggettistica o giornali in vendita.

risposta:
Scusa ma l'hai visto questo video o no!!
http://it.youtube.com/watch?v=PP3TtG1f6k0

La Chiesa in Italia ha un giro d'affari di 10 miliardi di Euro, senza contare gli incassi non trasparenti e quindi poco etici della Banca Vaticana (IOR) e tu ti preoccupi delle riviste in Chiesa?!

mapasi ha detto...

Michele ha scritto:
Ricordo che Gesù mandò all'aria un mercatino in un tempio eppure in moltissime chiese oggi vediamo oggettistica o giornali in vendita.

risposta:
Scusa ma l'hai visto questo video o no!!
http://it.youtube.com/watch?v=PP3TtG1f6k0

La Chiesa in Italia ha un giro d'affari di 10 miliardi di Euro di tasse pagate da noi, senza contare gli incassi non trasparenti e quindi poco etici della Banca Vaticana (IOR) e in più possiede il 20% del patrimonio immobiliare Italiano.
E tu ti preoccupi delle riviste in Chiesa?!

mapasi ha detto...

BENI IMMOBILI
All'incirca il 20-22% del patrimonio immobiliare italiano fa capo alla Chiesa. Un quarto di Roma è intestato a diocesi, congregazioni religiose, enti e società del Vaticano. Solo le proprietà che fanno capo a Propaganda Fide (il «ministero degli Esteri» del Vaticano che coordina l'attività delle missioni nel mondo) ammontano a 8-9 miliardi.
Negli ultimi due anni il Vaticano ha cominciato a fare trading immobiliare, vendendo beni per quasi 50 milioni. Nel 2006 a Roma si sono registrate più di 8 mila donazioni di beni immobiliari, in provincia sono state 3.200. Il doppio rispetto a una città come Milano. Il più grande intermediario immobiliare che lavora con la Chiesa, il gruppo Re spa, realizza da questa attività circa 30 milioni di fatturato.

PATRIMONI
Il patrimonio gestito dallo Ior, la banca del Vaticano, e l'Apsa, sfiora i 6 miliardi.

TURISMO
In tutta Italia si contano 200 mila posti letto gestiti da religiosi, con 3.300 indirizzi, tra case per ferie, hotel, centri di accoglienza per pellegrini. il giro d'affari è stimato in 4,5 miliardi.
In tutto il paese si contano più di 2 mila monasteri e abbazie. A Roma sono 5 mila i posti letto ufficialmente disponibili in ex conventi e collegi religiosi. Il giro d'affari del turismo religioso nella Capitale è stimato intorno ai 150 milioni di euro.

Michele ha detto...

X mapasi...se permetti quel video l'avevo postato io :) quindi ovviamente l'ho visto.

Poi mi preoccupo di tutto, perché oltre ai giri di potere e di affari della chiesa (istituzione), come se non bastasse tocca vedere anche i mercatini o le speculazioni perfino all'interno delle chiese (edifici fisici). Quando si dice "la faccia come il...".

"E' più facile che un cammello passi dalla cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei Cieli"...credo che se fosse vero (e credo che sia vero), nessun papa sia mai entrato nel regno dei cieli.

gabriele ha detto...

Dio è la più grande invenzione dell'uomo.

mapasi ha detto...

Le implicazioni teologiche del pensiero di Giordano Bruno
Durante tutto il processo intentatogli, Bruno si definisce sempre come un filosofo e non come teologo. Rifiutava l’accusa di eresiarca: infatti non predicava, ma diceva di ricercare la verità sul principio primo dell’Universo. Se l’Universo non è più chiuso e finito, prodotto totalmente distinto e distante dalla Divinità, ma infinito e senza confini, esso ha troppi attributi della Divinità medesima: un terribile concorrente di Dio. L’infinità dell’Universo comporta che il motore di esso non è estrinseco all’Universo (la teoria del “motore immobile” aristotelico-tomistica riceve così un duro colpo) ma intrinseco ad esso medesimo, non fuori, ma dentro l’Universo medesimo. L’Infinito secondo Bruno poneva d’altra parte un altro problema, altrettanto acuto. Essendo l’universo un’emanazione di Dio, esso è di conseguenza l’unico mediatore tra l’uomo e la divinità. Per Bruno, la vera eucaristia è la comunione con la Divinità attraverso la contemplazione dell’Universo. Se in ogni molecola di natura si trova un riflesso dell’anima di Dio, il passo successivo è pensare che il Cristo non serva più a nulla, che non sia più necessaria la Redenzione...

Anonimo ha detto...

Salve a tutti ragazzi, non ho visto tutto il sito, quindi non so se di questo che sto per dire ne avete già parlato.... 21/12/2012.
Se sapere quello si mormora in giro riguardo a questa data sono convinto che se vi guardate intorno vi potete accorgere che siamo più propenzi alla distruzione. Secondo il calendario maya avverrà l'ultimo ciclo della terra, ogni ciclo passato è stato pronunciato da un'evento disastroso (atlantide per es.) l'ultimo non spiega bene cosa può accadere ma molti anzi tutti dicono la fine di tutto. ORA IO VI DICO, GUARDATEVI INTORNO, GUARDATE LA GENTE CHE CI COMANDA, GUARDATE LE REGOLE CHE SIAMO OBBLIGATI A RISPETTARE, GUARDATE ANCHE COSA C'è RIMASTO DA FARE..... POTETE BENISSIMO ACCORGERVI CHE DI QUESTO PASSO MOLTO PRESTO SUCCEDERà QUALCOSA. Non voglio sopaventare nessuno ma così è prsticamente impossibile pensare di continuare a vivere. La chiesa è la prima a giudicare tutto e tutti ma di sicuro (se qualcuno lassù c'è davvero) sarà la prima a essere giudicata. Io sono cattolicissimo, credo in Dio ma non credo ai "preti", Gesù per predicare e diffondere la parola di Dio, andava in giro scalzo, predicava in un qualsiasi posto in qualsiasi momento e non aveva distinzione tra gli altri. Ora datevi un'occhiata intorno.....Vi prego di scusare questo mio intervento, molta era la voglia di dire la mia e molta era la voglia di tirare fuori uno sfogo che ormai va avanti da anni. Grazie a tutti ragazzi di essere in questo sito, grazie Alessio.

Gianluca Pistore ha detto...

ciao Anonimo, la teoria del 2012 ho cercato di approfondirla, se anche tu lo hai fatto, sai bene che l'inversione delle polarità terrestri è una cosa normale che avviene ogni tot tempo. Ti sei mai chiesto come mai i poli geografici non corrispondono a quelli magnetici? (per chi non lo sapesse il sud è a nord e il nord a sud). Forse già si sono invertiti un po' di volte eppure siamo qui su un blog. Il problema potrebbe essere il collasso delle telecomunicazioni, di internet e dei computer. Ci sono dei signori che dicono di venire dal futuro, dal 2015 che dicono che i computer non funzionano più. Però parlano della 3^ guerra mondiale (molto più probabile). Il problema vero è che con l'inquinamento (che potremmo evitare) ci stiamo riducendo alla morte. Non fare allarmismo, fai informazione, il 2012 ce lo prenderemo come verrà; intanto vediamo di vivere bene fino ad allora. Altrimenti siamo finiti nel 2008. Poi il problema (presunto) del 2012 non ci deve impedire di ribellarci ai potenti, agli impostori. Dobbiamo dare un senso alla nostra vita. Gesù non è vissuto 90 anni, ma è morto giovane, eppure ha dato senso alla sua vita sconfiggendo la morte. Dobbiamo lottare, se moriremo nel 2012 almeno avremo dato senso alla nostra vita. Pensiamo ad arrivare al 2009 senza tumori, in salute e economicamente solidi. é difficile, ma dobbiamo tenere duro e LOTTARE, LOTTARE, LOTTARE.
ciao!

Anonimo ha detto...

"Non abbiate paura!
Aprite le porte a Cristo.
Convertitevi e credete al vangelo."

natale ha detto...

Aderisco anch'io che non avevo il banner precedente...

antonioxp ha detto...

gesù non è mai esistito ,è una figura inventata ,nessun storico degno di questo nome a lui contemporaneo ne parla(uno che cammina sulle acque,resuscita i morti,lui stesso resuscita e chi più ne ha più ne metta,come minimo un trafiletto l'avrebbe meritato)gli stessi vangeli sono scritti da persone a gesù non contemporanee, ma vissute molti anni dopo la sua presunta nascità.vangeli che in realtà ne erano almeno una sessantina ,definiti apocrifi poichè non graditi dalla chiesa o comunque non conformi alla religione che si stava creando a tavolino in quel tempo.II°-III° secolo .

dario trivelli ha detto...

http://guardalamiamerda.blogspot.com/2006/03/feci-ai-tropici.html

http://www.edilizia.com/Sicilia/Professionisti/Rappresentanti/Catania/Vincenzo_Scalone

Anonimo ha detto...

maspasi,
solidarietà da parte di uno scomunicato
Don Mimmo basta giri di parole, siete solo chiacchere e tonaca, tante belle elucubrazioni ma a conti fatti vivete nella menzogna di una parola inventata di sana pianta 2000 anni fa, e su quella ci hanno mangiato e hanno commesso e commetteranno le più grosse malefatte della storia.

Anonimo ha detto...

io mi chiamo carmen è dico che se il papa ci condanna noi lo condanniamo perche fa spendere soldi allo stato si intrommette nel far sposare i gay almeno non vuole che si sposano in chiesa bene ma non si intrometta nel MATRIMONIO CIVILE e andato a dire agli AFRICANI di non abbortire e sappiamo le condizioni dell Africa e la sofferenza di quei bimbi dice di non usare il preservativo ma il papa sa cos è l AIDS se fosse per lui ne saremmo tutti affetti non si è opposto per non resumare Padre Pio quindi NON PORTA rispetto nemmeno per i morti e poi si è intascato tutti i soldi dei milioni di fedeli partiti li invece del biglietto doveva essere gratis vedere un santo e andarci con il cuore poi dice che scomunica A ME NON M INTERESSA SE MI SComunica SCOMUNICA IL PAPA NON è DIO SOLO DIO MI PUO SCOMUNICARE
ACCUSO IL PAPA PERCHE è LUI CHE HA FATTO ALLONTANARE I FEDELI DELLA CHIESA

Anonimo ha detto...

http://www.tuttotrading.it/granditemi/vaticano/061108papadacalendario.php
gUARDATE QUI QUANTI DI VOI CREDONO CHE ABBIA FATTO L ELEMOSINA ECCO QUESTO è STATO UJN ALTRO MODO PER INTASCARSI SOLDI E METTERSI IN MOSTRA FEDELI SVAGLIAMOCIIIIIIIIII MARTIN LUTERO AVEVA GIA CONDANNATO LA CHIESA UNA VOLTA è ORA CHE NOI SEGUIAMO IL SUO ESEMPIO ANCHE SE SIAMO UN PO IN RITARDO

anticlericale ha detto...

papa di merda!!

Anonimo ha detto...

Sei una merda tu e tutti i tuoi amici antichiesa di questo cesso di blog

Raffaele ha detto...

Solo le verità renderanno l’uomo veramente libero.

Non Vi parlo in tono religioso o di teologia, ma con quell’analisi interiore che abbraccia tante cose, che ci permette di percepire tanti altri scenari, tanti altri aspetti, tante altre prospettive tante altre angolazioni e visioni. In una sintesi, in un quadro d’insiemi, dove ogni tassello, ogni variabile, ogni pur minimo particolare acquista un suo significato ma soprattutto, il suo vero significato in questo nostro vivere la vita.

Vi chiedo cortesemente solo per un momento, d’essere imparziali e impersonali a certe congetture o a quello che il Vostro animo non accetta come tale. Sì può sempre facilmente bruciare, strappare, buttare, cestinare o non considerare questo mio dire. E' solo un pensiero, una visione diversa che non vuole imporre niente (non è questo il fine) o destare turbare nessun animo fraterno. In verità, fraterna è la realtà che ci accomuna tutti nei piani superiori, da riscoprire e applicare in questo piano del confronto.

Vi riporto solo alcune scritture, citate nei testi sacri, che per essere interamente contemplate, in ogni parola, in ogni significato, non basterebbe un libro per spiegarle. E’ solo per darvi un’idea di quando male è stato fatto di chi doveva trasmettere e mettere in atto il vero messaggio del Cristo.

(Matteo 22:37-40)

Un giorno un dotto fariseo per mettere alla prova, chiese a Gesù «Rabbi, qual è il più grande comandamento della legge dei profeti?».

Amerai il Signore Dio Tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il Prossimo Tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge dei Profeti.


Rabbi, Amerai, il Tuo Dio, Mente, Simile, Prossimo ecc. dovrebbe far riflettere come tantissime altre parole presenti nei vangeli e in tutte le scritture sacre.

Riporto una piccola traccia:

Amerai. Come potrebbe un bimbo, un giovane o un essere a cui la vita ha negato tante cose, la vista, l’udito, la possibilità di pensiero, la possibilità d’esprimersi, la possibilità di movimento, la libertà, la sazietà, la crescita, la maturità, l’affetto, l’amore, il calore di una famiglia o la vita stessa, per capire che con il tempo, nel suo mancato futuro cammino, avrebbe consapevolmente riscoperto e amato quel Dio dei nostri padri, quel Dio universale?

Prossimo. In Arcadico antico = il vicino di casa?. Chi è questo sconosciuto vicino con cui spesso litighiamo o non capiamo? Qualcuno molto attento dice e canta gli altri siamo noi? Quale grandiosa verità è celata in questa sola parola derivata dal Greco antico?

Rabbi. Nella società giudaica/ebraica = maestro = conoscitore della legge dottore della legge, ma per essere tale oltre a possedere la conoscenza una condizione primaria e necessaria presso la società prettamente patriarcale è ed era, che si fosse un padre, un capofamiglia e legato in matrimonio secondo il rito previsto dalla legge dei padri? Perché era permesso in questa società patriarcale, di ripudiare la moglie che non poteva avere figli? come anche era usanza che i Rabbi si sposassero prima del loro 33 anno? per quale motivo? Pensateci, pensateci bene.

Oh meravigliosa MARIA MADDALENA come ti hanno ingiustamente e volutamente calpestata, maltrattata, sputtanata, degradata. Tu principessa etiopica, iniziata ai grandi misteri, la cui saggezza e conoscenza è ed era molto più grandiosa di quella degli stessi apostoli, molti di cui ti erano cognati. Tu gloriosa sposa e madre di due figli celesti. Tu che nella fuga del viaggio hai lasciato tante tracce d’immenso amore. Tu che sei stata anche la Madonna Nera in tanti luoghi benedetti dal tuo passaggio insieme alle due Marie. Tu che molte volte sei ritornata, con tanto amore e saggezza camminando insieme con chi ti ha sempre perseguitata ed oltraggiata. Tu un grandioso essere celeste, che per l’immenso amore sei discesa dai mondi superiori e spirituali nei mondi inferiore per questa nostra umanità. Tu la Dea Diana, la Dea Sofia, L’ISIDE svelata, sei l’immenso amore eterno. Mi fermo qui non vado oltre, su certe cose. Ci sarebbe tanto da dire ma, vi lascio al vostro giusto dubbio, al vostro giusto giudizio discriminante e alla vostra giusta meditata personale riflessione.

Credetemi, tutto è relativo e molto è dovuto alla nostra incomprensione, ai nostri sensi alla nostra visione e innate limitazioni. Vorrei aggiungere qualcosa che forse meglio ci farà capire chi sono gli altri, che spesso non accogliamo o non accettiamo per tanti aspetti, morali, comportamentali, di sesso, di razza, di colore d’ideali, di religione o per stupide invidie e gelosie. Scusatemi se voglio rimarcare questo principio, perché mi rendo conto che a tanti non è chiaro. Immaginate che siamo tutti terminali sensoriali di quella unità centrale, di quella Matrix che chiamiamo Dio. Immaginate che fra le sue braccia, nel suo regno di luce, tutti siamo amorevoli scherzosi e gioiosi fratelli. Immaginate che per crescere questi figli, affrontano molte prove, in un piano del confronto, su uno sperduto universo su uno sperduto sistema, su uno degli infiniti mondi che da qui chiamiamo terra. Immaginate che qualcuno da questo piano ricordi anche molto vagamente, anche con poca frammentata memoria, di venire da dove la consapevolezza è 9999999999999999999999999999999999999999 mentre da qui siamo appena limitati ai nostri soli 5 sensi. Non pensate che non ci può essere assolutezza di giudizio o di totale percezione, almeno da questo punto di vista su questo piano? Scusatemi se il tono sembra polemico e quasi provocante ma, a volte nel confronto è necessario chiarire e non riserbare niente dentro, perché nel tempo potrebbe marcire.

Come si può giudicare basandosi solo su semplicistiche affermazioni, dettati dai condizionamenti da quella sola mente speculatrice priva di sentimenti che parla solo in superficie, legata al dogma e alle già superate tradizioni, con quella stessa apparente, materialistica ed egoistica visione di chi si nasconde dietro una cieca fede, che per lo stesso motivo di 2000 anni fa ha messo e rimesso e mette tante volte sulla croce quel DIO dei nostri padri? Forse si è dimenticato anche che nel 1400 la terra doveva essere e rimanere piatta per lo stesso motivo di chi si arroccava dietro quell’apparente Cristianità che dal vero CRISTO si era e si è allontanata di molto? Ci si è scordati, rileggendo la storia di questa nostra Cristianità assai materialistica ed egoistica che con tutti gli errori/orrori, con tutte le stupide / ingiuste / insensate e assurde fratricide eresie che a frenato l’ascesa di questa nostra umanità verso quei principi di fratellanza, d’amore e di libertà? Ci si è scordati del grande scisma della chiesa che ha generato il Protestantesimo a causa della vendita delle indulgenze? Si è ben guardata questa nostra Cristianità che con i suoi concili ha cancellato lo spirito dai suoi vangeli per allontanare e sviare dalla mente quel principio universale che ci lega alla divinità. Forse era giustificato nel tempo passato motivato dall’ignoranza, ma di sicuro oggi la consapevolezza di massa ben lontana dai tempi passati, si proietta verso la nuova consapevolezza della sua vera natura dell’essere.


Non dico altro, ma nel mio cuore vorrei che tanti riscoprissero la vera Cristianità nel proprio cuore come suggerito da un grande del secolo appena passato che ci tramanda attraverso lo studio di quella Antroposofia che vede l’uomo alla ricerca di se stesso per proiettarsi verso quella realtà soprasensibile che a tutti ci è comune. La filosofia della libertà di Rudolf Steiner.

Cordialmente
Raffaele

Anonimo ha detto...

Caro Alessio, ho letto altre cose nel tuo blog, veramente condivisibili. Questa per me non lo è. Sono contro la censura tanto quanto contro il falsare i messaggi. Sono entrata perchè incuriosita dal sapere perchè il Papa condanna il blog e vengo a scoprire che in realtà è un'informazione falsa in quanto sono stati volutamente invertiti il soggetto e il complemento oggetto della frase e ciò ne stravolge totalmente il messaggio!!! Non credo affatto sia corretto. Giustissimo cambiare il banner con la frase opposta. Anche se trovo una contraddizione in termini da parte di chi è contrario alle "condanne" del Papa e della Chiesa, utilizzare la parola "condanna"... Capisco che è d'effetto, messo lì per provocare, ma proprio per eliminare dal vocabolario simili termini, avrei messo "dissente". Comunque, naturalmente si può dissentire da ciò dico, è solo un'opinione! Ciao!

Anonimo ha detto...

che il papa pensi alla vita eterna che a quella effimera ognun ci pensa da se....male non fare paura non avere

Giovanni ha detto...

Personalmente,credo siano tutte critiche inutili e poco costruttive.
Il papa,magari,avrà sbagliato a proibire determinate cose,perché ciò che più è importante è proprio la libertà di parola,di pensiero.
La libertà,ecco.
Certo,creare banner appositi è tanto puerile quanto stupido.
Anziché prendersela con la Chiesa,perché non pensare maggiormente ai problemi più seri della nostra società?
Il clero vieta un banner ed accade il finimondo; Berlusconi vuole intromettersi su internet,ma se non lo dice Grillo,nessuno ne parla.
Troppo opportunismo. Giovedì 30 in piazza a protestare ;)

P.s= a proposito della protesta,a che ora è?

Grazie,
Giovanni

David ha detto...

Cosa ti ha fatto la chiesa? cosa ti ha fatto il papa?
E' facile prendere per il culo chi te lo lascia fare.. prova a scanzonare maometto con i tuoi inutili blog e poi facci sapere come ti va...
Vai in chiesa ed affronta un sacerdote sul tema ella chiesa invece di scrivere sul tuo blog, nascondendoti dietro la tastiera.. codardo del web.

Anonimo ha detto...

quoto assolutamente l'ultimo post...io vedo che ne hai abbastanza di libertà se puoi scrivere certe cose e creare certi banner...l'unica cosa che non capisco è il perchè tutti sono contro QUESTO Papa...ma pensate davvero che quello defunto sia la santità fatta persona? Lui ingerenza non ne hai mai fatto (vedi indulto, quando ha messo piedi nel PARLAMENTO)? Solo perchè sembrava un nonnetto (insomma, aveva una faccia da schiaffi!)?Dai, non siete credibili...se condannate Ratzinger dovette condannare anche Wojtyla...informati, leggi cosa ha fatto e detto, poi confrontiamoci...ciao ciao! Mattia :-)

Anonimo ha detto...

Sei proprio un coglione.occupati di cose più serie!

Anonimo ha detto...

A te invece non ti condanna nessuno.. se lo hanno fatto a te sarà perchè offendi? Non sei innocente, perciò che razza di battaglia sarebbe? Quella di don Chisciotte?Scriviamo, Alessio merita di morire e facciamolo globalmente che tutti quelli che ti incontrino ti sputino in faccia... ma non ci arrivi proprio nè tu ne tutte le oche del tuo cortile.questo succede quando ci si crede al di sopra di tutti tanto dirai che me ne frega e invece ti incazzi se qualcuno nella vita ti calpesta e tu cosa fai di diverso contribuisci ad aumentare la cacca che prima o poi ti sommergerà!

Anonimo ha detto...

Alessio non togliere il banner, mai.. fregatene dei malpensanti e di quanti, appartenenti a sette pseudo clericali, farfugliano esortando che tu, io e molti altri ci pentiamo per qualcosa di cui non dobbiamo avere paura.. I veri codardi sono loro, che sperano e pensano di tenere in pugno l'unica Verità.. Beh, vergognatevi, a voi superbi la menzogna e il male che volete gettare, tornerà indietro...

Anonimo ha detto...

ragazzi BASTA...io vado in chiesa e sono un Xstiano convinto...ma sento parlare del papa più di quanto ne sento in chiesa...siete più voi che date importanza che noi! "gli Atei sono noiosi...parlano sempre di Dio"...e meno male che nn esiste! (scd voi) vabbè un saluto. Giovanni

specialfabius@yahoo.it ha detto...

Ehy, amico, hai letto il libro "la via, il viaggio e le lacrime perse"?
No?
Dovresti leggerlo: con una armonia e una pace incredibile, riesce in poche righe metaforiche a dare una forte mazzata a tutti i fondamentalismi reliosi del mondo. Prima tra tutte le madri del demoniaco fondamentalismo: LA CHIESA CATTOLICA... una, santa, cattolica e apostolica... totò riina in paradiso, perchè cattolico, e Ghandi all'inferno!
Povero mondo!!!

donnigio ha detto...

E' bene prendere una posizione!! Ed è quello che farò anch'io, iniziando col mettere questo banner sul mio blog!!!

manfredone ha detto...

Specialfabiuc@ecc io ho letto quel libro, mi ha fatto impazzire; grazie del consiglio!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Volevo ringraziare tutte le persone che hanno scritto su questo blog perchè non ho mai letto tante cazzate tutte insieme...RITARDATI MENTALI!!!

Anonimo ha detto...

HAI RAGIONE,CELEBROLESI..............................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

Xenia ha detto...

marzo 2009), citato come un articolo con il titolo stravolgente “Cognitive and neural foundations of religious belief”, cioè “Le basi cognitive e neurali della fede religiosa”.
Pubblicata sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze 'PNAS', la ricerca suggerisce che componenti specifiche della fede religiosa sono mediate da reti neurali utilizzate normalmente per altre funzioni. I neuroscienziati hanno esaminato alcuni principi cardine della fede come la percezione della presenza di Dio e del suo coinvolgimento con l'umanita' e la dottrina religiosa. Hanno proposto a un gruppo di volontari alcune affermazioni riguardanti la fede e studiato la reazione del loro cervello con la risonanza magnetica funzionale. Ed è emerso che in risposta a quelle dichiarazioni nel cervello di tutti i volontari si attivano aree neurali dislocate nel lobo temporale e coinvolte con pensiero, linguaggio, immaginazione. "Questo studio - si legge su PNAS - definisce una cornice psicologica e neuroanatomica della fede. Entro questa cornice la fede utilizza reti neurali normalmente usate per l'elaborazione di concetti semantici astratti, per l'immaginazione e per l'emotività". Inoltre l'elaborazione di concetti riguardanti la fede dipende dall'interazione cognitivo-emotiva all'interno del centro delle emozioni, l'insula. La percezione religiosa si è probabilmente evoluta dalla combinazione di questi importanti processi cognitivi. Indipendentemente dall'esistenza di Dio, il credo religioso di fatto esiste e può essere studiato sperimentalmente come in questo studio". L’articolo spiega le tecniche di neuroscienze cognitive, della psicologia cognitiva e le tecniche di neuroimaging (le immagini neurali), che mostrano un certo livello di credibilità. Secondo gli autori il lavoro evidenzierebbe il correlato neurale della “religiosità”, in parole semplici alcuni ricercatori hanno trovato nel cervello umano un’area di Dio. Dunque la religiosità sarebbe il risultato dell'evoluzione delle reti neurali in seguito alle normali esperienze cognitive degli esseri umani. Di conseguenza ciascun cervello umano (inteso come network di interconnessioni neurali) elabora a seconda delle proprie emozioni, esperienze vissute, educazione, linguaggio e peculiarità socio-culturali il proprio concetto di "Dio", ovvero qualcosa sacro, assoluto, irraggiungibile, onnipotente e così via. La chiesa si appropria di questo sentimento per far credere in dio come se fosse reale. Allora tutti coloro che ci vogliono far credere che esiste un Dio unico universale e valido per tutti, con tanto di certificato di approvazione da parte di una organizzazione gerarchica di potere, detta casta sacerdotale, e per di più che tale dio si è anche rivelato agli uomini tramite le "Sacre Scritture" o l’atro mezzo miracoloso, allora costoro sono assolutamente in malafede oppure dei meri opportunisti interessati (in cosa consiste il loro interesse è descritto nel mio libro Formula della vita).

Costanza ha detto...

A metà strada tra sufismo, favola e psicoanalisi, questo testo risulterà austero ai più nella sua filosofia di fondo. Con molta probabilità troppo "ateo" per i religiosi "tradizionali" e troppo religioso per i cultori dell'ateismo "new age" in voga ai giorni nostri, mi chiedo se riuscirà a ritagliarsi una nicchia di appassionati archeologi volti a scovare i principi teologici di base di questo giovane autore spuntato dal nulla. Senza badare troppo a rifinire con cura uno stile letterario comunque molto gradevole, e che non manca di parecchie finezze, e senza lasciarsi spaventare dalla prevedibile incapacità dei molti potenziali lettori a leggere con cura i simbolismi nascosti con maestria tra le righe del suo libro, l'autore serve su un piatto d'argento un triste ritratto dell'umanità, accompagnato da un contorno di felici idee e strane (in apparenza) teorie che lasciano aperta la possibilità di sperare in una umanità più umana e meno corrotta.
Un po' tra kubrick, Gibran e Tarantino, questo libro merita di sicuro l'attenzione del pubblico intellettuale ma anche di quello modaiolo.
Assolutamente da leggere.

Leggete anche le altre rece qua:
http://www.lulu.com/content/2398071

Raga, ha ragione Specialfabius, è un libro sconvolgente; attacca con intelligenza le ipocrisie e le politiche religiose e della chiesa in primis, ma lascia aperta la intelligente speranza in qualcuno o qualcosa più grande di noi.
Questo autore ha gettato le basi per una nuova filosofia, spero abbia tutto il successo che merita.

Anonimo ha detto...

papaccio bastardo

Marina ha detto...

Avevo già letto da tempo il libro la via, il viaggio e le lacrime perse, e mi dispiace vedere che c'è gente che ha interpretato parti di questo libro come atee o blasfeme. L'unica cosa che questo libro condanna eventualmente al cattolicesimo, o a alle religioni più in generale, è l'interpretazione idolatrica, bigotta e fondamentalistica delle stesse. A mio avviso, che sono una cattolica "con il cervello" e anche colta, questo libro è una perla di buon senso e buoni valori, saggezza straordinaria e amore universale, e non lo posterei in una pagina "atea a tutti i costi e per moda" e piena di rabbia, tra una bestemmia ed un'altra.
Io ho detto la mia, chi mi vuole criticare lo faccia pure... non mi tocca neanche.

Anonimo ha detto...

vaffanculo , va a lavorare alessio di merda!

Anonimo ha detto...

Se avere un papa Vi rende felici e sicuri,buon per Voi; domanda non provocatoria da zotico ignorante: " A cosa serve un papa? ".
Fio

Anonimo ha detto...

Il papa è il vicario del corpo mistico di Cristo in terra, cioè della Chiesa. Senza capo non si può...sappiamo tutti. Sarebbe meglio chiedere: cosa serve la Chiesa?

REPORTER ha detto...

La chiesa non è la casa di DIO.

Anonimo ha detto...

Risposta logica non priva di buon senso,se c'è una organizzazione serve un capo,quindi , essendo la chiesa una organizzazione, serve un papa; avevo posto male la domanda e mi han corretto in : "a cosa serve la chiesa?" . Provo a rispondere con logica : " A se stessa in modo autoreferenziale ".
Però,come in qualunque "cosa" di questo mondo,avrà pur lati positivi:
a)nodo aggregativo
b)riferimento spirituale
c)riferimento storico di popoli
Sorge spontanea almeno una domanda,tra le tante :
Bastan questi (ed altri) per farne un polo di potere politico ed economico o c'è anche una forma di paura astutamente instillata nei secoli?
Fio

Andrea ha detto...

Andrea vuole bene al Papa

http://www.andrea-vuole-bene-al-Papa.va

Non sto scherzando.

.

Riccardo Varrecchione ha detto...

Fatto!

Anonimo ha detto...

La Chiesa serve alla gente "con la lampadina perennemente accesa", la quale costituisce una grande parte del popolo italiano. Ma qualcosa sta cambiando...Dettagli si trovano nel libro Formula della malattia o Patogenesi (La Riflessione davide Zedda editore).

Anonimo ha detto...

Non vi illudete, il potere è un'ossessione di cui nessuno, neanche noi, può fare a meno. Comunque auguri a tutti.

Anonimo ha detto...

.
Cosa si penserebbe di quegli Ambientalisti che mettessero bombe in un cantiere (es. petrolifero o nucleare) facendo strage di operai, in nome delle popolazioni locali ?

Cosa si pensa di quei Comunisti che hanno aderito alla Lotta armata e in nome dell' uguaglianza di diritti e di opportunità hanno ucciso professori o politici ?

Cosa si pensa di quei Nazionalisti che degenerano nella Xenofobia e nell' omicidio sistematico (genocidio) ?

Cosa si pensa di quei terroristi che in nome della parola del profeta (pace, rispetto e tolleranza) e per reclamare un mondo più giusto attaccano sedi di potere ma uccidono anche migliaia di innocenti ?

Non si vede lo schema comune ?, gli uomini, con le loro fragili illusioni e la loro incapacità di distinguere il Bene dal Male ?

Le persone di potere sono le prime a farsi travolgere da questa sovrana ambiguità: perchè il Vaticano deve ostentare sfarzo quando predica povertà ?: perchè altrimenti non avrebbe ascolto nel mondo ricco a cui parla.

Parlare nel modo pressapochista della Chiesa e dei sistemi religiosi come fanno molti commenti in questo post è fare il tipico gravissimo errore di considerare malato tutto ciò che di buono è nell' evoluzione di quelle idee; e questo implica il fatto che non si conosce tutto ciò che di meraviglioso e pragmatico ha fatto e fa la chiesa cristiana, indipendentemente dalle questioni teologiche [come es. la lotta di potere di Pietro contro i figli di Gesù e contro Maria Maddalena].

.

Anonimo ha detto...

PREMETTO CHE NON HO LETTO TUTTI I COMMENTI PER CUI POTREI RIPETERE QUALCOSA GIA' DETTO, COMUNQUE VISTO CHE SONO SCANDALIZATO DAL COMPORTAMENTO DELA CHIESA PROPORREI (SE LA COSA SI PUO' FARE) DI ATTACCARE VICINO ALLE CHIESE DEI MANIFESTINI (A4) CON TUTTO QUELLO CHE DI NEGATIVO FA LA CHIESA, ES:IL COMPORTAMENTO DEL VATICANO NEI CONFRONTI DEI PRETI PEDOFILI, QUANTO SPENDONO VERAMENTE PER I BISOGNOSI, QUANTI CONTRIBUTI RICEVONO, (IN VARIE FORME), DALLO STATO ITALIANO E LE SUE ISTITUZIONI ECC.
ZIO ENZO

Anonimo ha detto...

Ma sto cazzo di libro la via, il viaggio e le lacrime perse ne parlate tutti ma in libreria non si trova!!!!
Lo voglio!!!!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti. Son capitato qui per caso, e ho letto volentieri diversi post. Lancio una riflessione che spero abbia seguito. L'attuale pontefice non brilla certo in diplomazia, e questo non credo sia un insulto, ma un puro dato di fatto. La questione però è se focalizzarsi sulle critiche sulla sua figura specifica, o sul sistema Chiesa nella sua complessità. Questo perchè, in base all'orientamento scelto, produce direttive di lotta e contestazione diverse, con relativi obbiettivi e linguaggi diversi. Personalmente penso che in questi tempi la chiesa stia recuperando potere, portando (e seguendo) una società verso un nuovo medioevo, seppur tecnologico. Dell'attuale papa in specifico... si commenta da solo.
Niran

Anonimo ha detto...

L'inferno è pieno di moralisti che condannano Dio!

Lorenzo ha detto...

Parto dal presupposto che la libera espressione è fondamentale. Sarei molto contento che lanciaste una crociata anche contro i mullah e gli ayatollah per vedere un pò le reazioni. Oppure lì ci sono solo buoni e belli? Nessun pedofilo? Li si può scrivere tutto su internet, liberamente? Stesso discorso per la Cina (ma non è più comunista....vero?)
Per il resto posso dire che il Vangelo è sicuramente il più bel libro mai scritto (e ne ho letti tanti, tra cui il Corano, test di filosofia, Marx compreso, nessuno però della collezione Harmony), con dei contenuti e dei significati che assumono livelli elevatissimi. Pensare che concetti simili (e se qualcuno non li condivide non sa cosa si perde) siano stati messi su pergamena da persone che erano ebrei ultra-ortodossi (Farisei come Paolo; vedere oggi l'apertura mentale degli ultra-ortodossi e come trattano le donne...peggio quasi dei Mussulmani) o pescatori, già questo mi fa pensare che una scintilla Divina (o Superiore) non possa non esserci stata. Sottolineo come molte persone condannino la Chiesa aprioristicamente; la Chiesa è fatta di uomini ed il male cerca di insinuarsi anche nella Chiesa. Purtoppo spesso vince, come sempre più accade nella nostra società; vivendo però la quotidianità trovo tantissimi esempi di amore puro, di fedeltà pastorale e di aderenza ai concetti ecumenici che mi fanno pensare che Dio c'è ed è nel corpo della Chiesa.
La mia "chiosa" finale è che pensare che Dio ci ama a priori, tutti, è la cosa più bella che ci possa essere. Per esempio chiarificatore leggere Genesi 18-26. Un cordiale saluto da Lorenzo di Pavia.

Twol ha detto...

Sono d'accordo... e ovviamente diffondo il verbo.... :)

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.