martedì 30 ottobre 2007

Beijing Bicycle. Olimpiadi e biciclette a Pechino



Su YouTube ho scoperto l'esistenza di un film completamente basato sulle biciclette prodotto in Cina, si chiama Beijing Bicycle, li si sono resi conto che l'inquinamento sta uccidendo il paese e stanno giustamente facendo molto per convincere le persone ad inquinare poco e muoversi in bici. In alto potete vedere il trailer con alcuni spezzoni del film (lingua originale, sottotitoli in inglese).

Pensate che molti atleti sono preoccupati di andare in Cina per le Olimpiadi del 2008 perchè stare a Pechino potrebbe compromettere le proprie prestazioni proprio per via del consistente inquinamento che investe la città.
Ecco una galleria di foto sulla nube di smog che avvolge ogni tanto la capitale.

Sfortunatamente qui per via di film (quanti inseguimenti nei film sono in bici e quanti in auto?...), della televisione (pubblicità soprattutto) e di tanti altri fattori la bicicletta spesso è vista da chi non la usa come un qualcosa da "sfigati", quindi molti non la usano per una questione d'immagine non perchè non la vogliono usare a priori...questa cosa è veramente triste, anche perchè poi in città lo sfigato è l'automobilista che spesso rimane incolonnato nel traffico fermo.
Spero tanto che si faccia qualcosa per invertire questa brutta tendenza...in Cina adesso che l'inquinamento è alle stelle finalmente ci stanno provando. Sfortunatamente l'uomo ha il difetto di prendere provvedimenti solo quando la situazione è altamente rischiosa, pensa poco al futuro ed è poco saggio.

Io nel mio piccolo, per quanto riguarda la mobilità sostenibile, sto facendo il possibile ad esempio con la Critical Mass, sollecitazioni al Ministro dell'ambiente per ridurre il costo dei biglietti per le bici (che mi ha risposto), l'iniziativa usa la bici per un mondo migliore ed altro ma naturalmente è solo una goccia nell'oceano, se le altre persone non si muovono, il mio contributo non sarà sicuramente sufficiente a cambiare la dannosa moda dell' auto.

IO USO LA BICIBLOG CICLABILEIO AMO LA BICI

Ringrazio tutti coloro che hanno aderito all'iniziativa o che lo faranno in futuro. Fortunatamente essa sta procedendo molto bene con più di un' adesione al giorno.

Vi lascio con un bel video della Ciemmona 2007.

13 commenti:

gianluca ha detto...

dovremmo cercare di utilizzare tutti la bici, ma in una città come Pechino, farsi un giro in bici è come mettere un braccio in bocca ad un coccodrillo; è inquinatissima, con tantissime macchine, si rischia un cancro ai polmoni per ogni pedalata, e si rischia di essere ficcati sotto da qualche macchina. ciao
gianluca (http://gianluca-revolution.blogspot.com)

Francesco - ChaZ ha detto...

...di un film completamente basatoprodotto in Cina, si chiama Beijing Bicycle, li si sono resi conto che l'inquinamento sta uccidendo il paese e stanno giustamente facendo molto per convincere le persone ad inquinare poco e muoversi in bici.

Che mi ricordi, fino a pochissimi anni fa tutti in Cina si muovevano in bici (era un luogo comune il cinese sulle due ruote). E' solo negli ultimi anni che l'industrializzazione massiccia ha portato a un vertiginoso aumento del numero di veicoli.

Sfortunatamente qui per via di film (quanti inseguimenti nei film sono in bici e quanti in auto?...), della televisione (pubblicità soprattutto) e di tanti altri fattori la bicicletta spesso è vista da chi non la usa come un qualcosa da "sfigati", quindi molti non la usano per una questione d'immagine non perchè non la vogliono usare a priori

E vabbè, una volta si inseguivano pure a cavallo... :P

E' vero che c'è la tradizione italiana dei motori, la cultura dell'auto rombante, della velocità, e che il 70% della pubblicità è di automobili. Ma questo è così perchè è imposto dalle case costruttrici e dai petrolieri. Se non vengono proproste alternative o non gli viene dato spazio non cambierà mai nulla. Per esempio perchè non ci sono auto completamente elettriche per strada?

..in Cina adesso che l'inquinamento è alle stelle finalmente ci stanno provando.

Hai una visione un po' incantata della realtà a volte. Se per "ci stiano provando" intendi un film che hai citato, sbagli strada.
In Cina la coscienza ambientale non esiste. Hu Jintao fa belle parolone, ma nessuno ha l'interesse a rispettare l'ambiente in pieno progresso (10% di tasso di crescita annua, Italia cresce neanche 1% o poco più).
Questo per il semplice motivo che loro in meno di dieci anni stanno passando da un'era preindustriale a ll'epoca moderna.

...il mio contributo non sarà sicuramente sufficiente a cambiare la dannosa moda dell' auto....

Però non demonizzerei così tutti quelli che usano la macchina. Per molti, credo per la grande maggioranza è prima di tutto una necessità. Per andare a lavorare, portare i figli di qua e di là, fare la spesa eccetera.
Per esempio io non riuscirei ad arrivare alla ditta dove sono in stage adesso, che è a 36 km da casa mia. Ma fino che non ci sono alternative valide e alla portata delle persone il modello imperante rimarrà sempre quello.

E' vero anche che l'Italia è un paese con conformazione geografica complessa e l'urbanistica delle città risale a diversi secoli fa, quando non si pensava alle piste ciclabili. E' difficile oggi avere città a misura d'uomo dove anche le bici o chi va a piedi possano andare in giro tranquille. Qualcuna ce n'è per fortuna, in emilia romagna per esempio.

Sarettadd ha detto...

so che non centra nulla ma gurdali perchè sono fierissima http://www.youtube.com/watch?v=fEDBPXDD_Eg

Alessio ha detto...

Già visto, ho pronto un post al riguardo eheh

Andrew ha detto...

Usiamo la bici!

Andrew ha detto...

http://diegogarciablog.blogspot.com

Lloyd ha detto...

ciao alessio!! ti stimo per il tuo essere VERAMENTE ecologista e attento al rispetto della natura e della nostra terra...
Guarda il mio blog, mi ha mandato una mail una mia amica mostrandomi un filmato in cui animali venivano trucidati e scuoiati vivi per ottenere pellicce!! Ho postato il filmato nel mio blog.. sicuramente anche tu sarai contro questa vergogna.. è veramente incredibile quello che riesce a fare l'uomo..

davideb ha detto...

alessio parla delle scie chimiche!

http://crystalstreet.wordpress.com/2007/10/30/petizione-chimica/

è importante!


ciao....davideb

Alessio ha detto...

davideb ho parlato molte volte delle scie chimiche sul blog, basta utilizzare la barra di ricerca in alto e scrivere scie chimiche

100 MILIONI DI TONNELLATE ha detto...

Perchè non ti rivolgi a Polizia e Carabinieri?

Ho già sporto centinaia di denunce, ma purtroppo la polizia è al servizio dei nemici dell'umanità, non al servizio dei cittadini e tantomeno al mio. Sono dei fantocci di merda.

Ti mostro l'ennesima denuncia fatta oggi pubblicando questa mail spedita a Polizia e Carabinieri pochi minuti fa

----- Original Message -----
From: Domenico Schietti
To: carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
Sent: Wednesday, October 31, 2007 6:50 PM
Subject: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI

Carissimi, per l'ennesima volta in tanti anni vi comunico che ricevo almeno cento minacce di morte al giorno per avere inventato un metodo per produrre 5000 litri di acqua potabile al giorno gratis. (0,002 € al litro).

Non posso frequentare da anni i miei amici, devo vivere in semiclandestinità, mi hanno usurpato decine di mie idee vendendo centinaia di milioni di prodotti derivati dalle mie idee.

Il mondo è dominato da alcune gang che fanno il bello e il cattivo tempo su scala globale.

Vi ricordo che ormai da anni ho confutato la legge di Boyle - Mariotte dimostrando che tutto quello che viene insegnato nelle scuole è falso e quindi che la setta degli ingegneri scientisti manipola la verità per ottenere decine di miliardi di euro di finanziamenti pubblici.

Nel solo settore energetico il CERN e l'ENEA, ricevono decine di miliardi di euro per scoprire fonti alternative di energia, quando con il Motore di Schietti si può produrre energia gratis ovunque sfruttando la forza di gravità

Inoltre con la legna ecologica sarebbe possibile sopperire al bisogno di materie prime e invece vengono importate navi di legname tropicale distruggendo le foreste, mentre migliaia di boscaioli italiani vivono in povertà non riuscendo a vendere un pezzo di legno.

Vi prego di intervenire, di iniziare le perquisizioni nelle università e di diffondere la notizia che non esiste nessun problema energetico

Domenico Schietti

Francesco - ChaZ ha detto...

Schietti, mi spieghi com'è che nei tuoi (numerosi) blog ti commenti da solo?

Occhio che sono abbastanza illuminista e aperto alle nuove scoperte.

Ma spulciando qua e là, le domande sorgono spontanee. Esempio, dici:

1) Che differenza c'è tra la Serpentina e un normale deumidificatore?

I normali deumidificatori sono rumorosi, funzionano col Gas refrigerante R134 A e servono solo a ventilare aria fresca o tiepida; mentre la Serpentina è silenziosa, funziona con le celle di Peltier..


Che non è proprio vero, perchè quello che ho in camera mi succhia in poche ore diversi litri d'acqua dall'aria.

2)Mi spieghi bene il funzionamento delle Celle di Peltier?

Le Celle di Peltier dividono in due la carica elettrica, da una parte generano caldo e dall’altra freddo. Si possono ottenere da una parte temperature di decine di gradi sotto lo zero e dall'altra di decine di gradi sopra lo zero.

Non emettono gas serra o che bucano l’ozono. Il bilancio di emissione caldo-freddo è uguale.


Scusa, ma...l'energia elettrica (non poca) alle celle di peltier chi gliela da?
E l'energia elettrica, qui in italia, oggi come oggi se non è rinnovabile pura o atomica deriva indirettamente dal idrocarburi, quindi da effetto serra.

E sono solo due.

Permettimi il legittimo sospetto, per lo meno. Può darsi che magari non è per un complotto cosmico contro Schietti, quanto perchè lo Schietti è così approssimativo e fumoso (e scusami, ma i disegni in paint sono un po' buffi) da non esser preso in considerazione.

Sospetto che girando per la rete, mi sembra diffuso.

BIKECITY ha detto...

NATURALMENTE IO ADERISCO ALL'INIZIATIVA
DI EFFETTO IL FILMATO CYCLE HERO ...."FORSE TROPPO" PER MANDARLO IN ONDA QUI ITALIA..
COMUNQUE L'HO INSERITO ANCHE NEL MIO BLOG..
A RISENTIRCI

Bikecity

Anonimo ha detto...

ciao, mi sono per caso imbattuta nel tuo blog ... studio cinese, sono stata a pechino E CI TORNERò a settembre, ho visto molte volte il film che hai citato. sono vetariana, ho la patente ma uso 99,9% delle volte la bici per spostarmi.
il film nn è un film ecologista...ma è cmq molto bello, si trova anche in italiano col titolo "biciclette di pechino". e cmq pechino e i cinesi sono da sempre famosi per LE LORO BICICLETTE: la bicicletta è fonamentale per un cinese che si rispetti , e non si è per niente sfigati ad averla, anzi....ancora oggi molti sulle strade di pechino si spostano in bici, anche trainando carretti E QUANT'ALTRO. pechino è la capitale della cina ma ancora molte persone non hanno abbastanza beneficiato ella crescita del 10% annuo del pil e quindi.-....EVVIVA LA BICI. FIGURATEVI se è così a pechino... gli 800 milioni di contadini delle campagne e gli altri ceti NON ESATTAMENTE RICCHI delle zone urbane..... è vero che le auto si stanno diffondendo ma credo che l'inquinamento in cina sia dovuto a ben altro. x es. non esiste una normativa come da noi sugli impianti, d'altronde sono fuori da kyoto. la popolazione è numerossisima. l'industrializzazione è sfrenata e senza limiti.
le biciclette c sn ma nn sn viste cm un mezzo ECOLOGICO, loro vanno inbici X CULTURA, ma la coscienza ecologista è ancora lontana........

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.