lunedì 24 dicembre 2007

Incentivi rottamazione 2008. Eco-incentivi...o disincentivi?


Anche quest'anno, fino all' ultimo, non si riuscirà a capire cosa intendono fare con gli incentivi per la rottamazione delle auto, inizialmente avevano detto che ci sarebbero stati, poi hanno detto di no, adesso siamo in una situazione di "forse".

E' evidente che questi incentivi non servono all'ambiente ma più che altro ad arricchire le case automobilistiche in quanto fanno in modo che chi aveva una vecchia auto sia invogliato a comprarne una nuova (pure scontata!) e non magari semplicemente a rottamarla.

Se veramente vogliono eliminare le vecchie auto e fare qualcosa per l'ambiente io raddoppierei il bollo alle euro 1 benzina/1,2,3 diesel, e lo triplicherei alle euro 0 (che inquinano tantissimo), ma al tempo stesso:

1) lo dimezzerei per le auto con impianto GPL, metano o ibride
2) lo eliminerei per i possessori di auto ad idrogeno ed elettriche
entrambi i casi solo per vetture entro i 3,5 metri di lunghezza

In questo modo si aumenterebbe di molto la sicurezza nelle città (meno auto grosse e pesanti), si ridurrebbe il traffico per le dimensioni delle autovetture ridotte, più parcheggi a disposizione e di conseguenza anche inquinamento in meno, inoltre le case costruttrici sarebbero invogliate a costruire dei mezzi poco inquinanti non più quelle schifezze a benzina e gasolio!

Con tutti i soldi incassati dallo stato si potrebbe fornire un buono di 250 euro per chi rottama le auto che hanno il bollo triplicato e 150 per quelle con bollo raddoppiato.
Se rimane qualcosa usare questi fondi per la costruzione di piste ciclabili.

E voi invece cosa fareste? Ovviamente fate solo proposte che possono essere accettate dalla collettività e fattibili.

P.S. In alto potete vedermi con una delle mie bici in mano (la stessa finita anche su ecoblog) durante una sosta alla scorsa Critical Mass piovosa (come potete intuire dal mio abbigliamento).
Nel foglietto attaccato al sellino stava stampata quest' immagine che ho creato in occasione del blocco degli autotrasportatori:

32 commenti:

Anonimo ha detto...

sei anche molto ma molto carino oltre al resto...!

gianluca ha detto...

ciao, mi sembra che le piste ciclabili siano interamente incentivate dall'unione europea... nel mio comune sulla pista ciclabile c'è amianto!
comunque l'altra volta ti volevo come direttore del tg, ora non so se darti il ministero dei trasporti, quello dell'ambiente o quello dell'economia... scegli tu :)))

roberto miele ha detto...

hai prorpio ragione...bici 4ever io ci vado anche in inverno. è il mio mezzo preferito.il mio paese è pieno di persone che vanno con la bicicletta anche se non sono presenti piste ciclabili.cmq mi fa piacere sapere che c'è qualcuno che la pensa come me. contattatemi su romiele@hotmail.it

Artemisia ha detto...

Alessio for president!
Passa delle buone feste, carissimo.
Anche pedalando se vuoi...
Un caro saluto,
Artemisia

Harlock ha detto...

Conosco un vecchietto che abita in collina, ha un audi 80 del 92 la usa solo una volta a settimana per andare a fare la spesa.
Lui dice sempre che sarà la sua ultima macchina, non mi sembra giusto triplicargli il bollo visto che fa dieci km la settimana.
Comprare una macchina nuova sarebbe molto meno ecologico.
Chi possiede ancora un euro 0 è molto spesso nella situazione di questa persona, mentre chi cambia la macchina frequentemente, di solito percorre molti km in più del necessario.
Per me dovrebbero eliminare la tassa di possesso e aumentare i carburanti inquinanti.

Alessio ha detto...

Però potrebbe farsi un po di soldini rottamandola.
Poi se proprio gli serve l'auto ne compra una usata benzina euro 2 a 500 euro ed ha risolto il problema spendendo poco.

Alessio ha detto...

Mhh mi è venuta un idea, si potrebbe pagare di più la benzina a seconda di quanto inquina direttamente al benzinaio. Insomma se hai una euro 0 paghi 20 centesimi in più al litro, se hai una euro 1 benzina o 1/2/3 diesel 10 centesimi in più al litro ed aumentare ulteriormente i soldi per la rottamazione di queste vetture.

AlexilGrande ha detto...

Alessio secondo me oltre a tutte queste CONDIVISIBILI misure bisognerebbe sempre parlare dell'utilizzo eccessivo che fanno le persone comuni delle automobili. Io non ho la patente ma anche se l'avessi sono sicuro che andrei tutto l'anno in giro in bici proprio come faccio adesso! Io vivo a Ravenna (una cittadina di 650 km quadrati) e ti giuro che c'è gente che per fare 1,5 km gira in macchina!

Buon Natale e quando vuoi intervenire sui post del mio blog sei il benvenuto!

Fabio ha detto...

non so se hai mai visto questa immagine, molto esplicativa secondo me...

giz ha detto...

La soluzione è incominciare a togliere le auto dalle strade. Non mi stancherò mai di ripetere che i carburanti alternativi al petrolio sono solo un modo per prorogare uno stile di vita al di sopra delle capacità di assorbimento terrestri (quindi criminale), continuare a respirare polveri sottili - per la maggior parte prodotte dal rotolamento dei pneumatici e dai freni -, e continuare a dover cementificare e asfaltare, in atto di prostrazione al dio automobile.

Chiaramente non si eliminano automobili costruendo strade, megaopere, parcheggi o gallerie (chi semina strade raccoglie traffico), e nemmeno incentivando la rottamazione, gpl, metano, idrogeno, carburante-magico, perché così si invoglia la gente a indebitarsi e, poi, a sfruttare al massimo l'automezzo ("ce l'ho e l'ho pagato anche caro, quindi lo uso fino al limite"). L'incantesimo va spezzato, basta con le scuse, l'industria automobilistica va riconvertita ad altri mercati, la società rivoluzionata, l'immaginario decolonizzato.

Localismo, sobrietà, riconversione ecologica.

gianluca ha detto...

ciao Alessio, ti volevo segnalare che sul mio blog c'è una cosa che ti riguarda, giusto un pochino :-) perdici un secondo ...

Anonimo ha detto...

Perchè esistono le auto ad idrogeno?
E.

gianluca ha detto...

dalla foto sembri di altezza 1,80 o forse un po' di più, poi di ossatura grande, hai una struttura corporea ben piazzata, ma non con massa grassa, credo che sei bello grosso insomma, ma fai solo ciclismo?
P.S. se sbaglio corregimi.. ciao

Alessio ha detto...

Non pratico sport, sono alto 1.75 per 70kg di peso, quell'impermeabile ingrassa di molto :)

ettore ha detto...

ciao alessio volevo augurarti buone feste

silvio ha detto...

Auguroni di Buon Natale! Ed auguroni anche per le tue battaglie, vai avanti...

Diario di lele ha detto...

Ciao Alessio.....dalle proposte che fai,devo ammettere che mi piacerebbe averti almeno come sindaco.....!

Juliet ha detto...

so che non c'entra..ma buone feste!!!!

Gaetano ha detto...

AUGURI ma sembri di 180 kili nella foto LOL

Andrea ha detto...

Comincio a stupirmi. Su questo blog ho sempre letto post contro le ingiustizie, soprattutto verso le persone povere e adesso leggo un post controcorrente.

Le soluzioni da te proposte sono, consentimi di dirlo, assurde. Dubito fortemente che chi possiede un'automobile Euro 0 possa permettersi altro e la bicicletta, nonostante la sua nobiltà d'utilizzo (e più volte ho sottolineato quanto la apprezzo) serve veramente a poco in certe condizioni di percorrenza, clima, urbanistica, carico.

Proponi di tassare senza una base logica chi proprio non può pagare.
Rottamare l'auto? Credi davvero che qualcuno paghi per farti rottamare un'auto? I concessionari quasi mai danno gli incentivi decantati nelle pubblicità, che sono erogati soltanto a particolari condizioni che variano di volta in volta.
Ma rottamare un'auto non è un guadagno, al massimo un risparmio se e quando si tramuta in un incentivo per acquistare un'altra vettura.

Con te sono d'accordo su molte cose, dal ridurre l'uso delle auto al ricercare soluzioni sempre meno inquinanti, ma ora si sta un po' esagerando.

Ad ogni modo, auguri di buon Natale

Cris ha detto...

ciao alessio ottimo post.ho parlato anchio nel mio blog di una chicca tecnologica non inquinante.sei in gamba.ti auguro un natale sereno.

Big S ha detto...

Ciao,
ti ho linkato tra i preferiti del mio blog

http://giovaneopinionista.blogspot.com/

spero farai lo stesso, e spero oltretutto farai qualche salto, anche per scambiarci spunti e riflessioni!

Big S

adam brown ha detto...

hello, i emailed you but got an error. anyway here's the reg cleaner i uses, this shit is good, don't stay without protection!

gabriele ha detto...

Premmetto che io ho un'auto a gpl e potenzierei a dismisura la metroe il trasporto pubblico ( sono stato a londra e lì la tubu fà paura). Non mi sembra una trovata geniale aumentare il bollo alle auto più vecchie..chi ha un auto di vecchia generazione evidentemente non ha i soldi per potersene permettere una nuova. e in un periodo di forte recessione e di aumento del costo della vita enorme, bhè tripicare il bollo a questa povera gente mi sembra un pò una cattiveria. ciao ps bici for evere però non puo mica fare tutto con la bici...lunghi viaggi,trasporto di materiali pesanti o ingombranti,etc..

gizm0 ha detto...

La microeconomia basata sul localismo non ha bisogno dell'automobile. L'automobile è stata inventata per allungare inutilmente le distanze. E per quanto riguarda i viaggi lunghi, se non sono per capriccio, devono rimanere lunghi.

Anonimo ha detto...

Produrre un'automobile, trasportarla e demolirla è inquinante. La tassa di possesso prescinde dall'utilizzo che si fa della vettura e quindi è iniqua e inquinante. Se io ho un'auto euro 0 con la quale faccio 100 km l'anno tu mi obbligheresti a cambiarla con un'auto nuova anche se inquino pochissimo. Se sono povero mi obbligheresti a non potermi permettere di l'uso dell'automobile perché sarei costretto a cambiarla ad ogni nuovo euro 8 o euro 9.
Condivido le preoccupazioni per l'ambiente ma penso che si deve tenere conto di tutte le conseguenze.
La scorsa estate in piena campagna a favore dell'economia di acqua ho sentito in tv dei deficienti teorizzare di lavarsi meno per risparmiare l'acqua, ovviamente delle conseguenze della diminuzione dell'igiene personale non si è preoccupato nessuno.
Concordo con chi propone un ripensamento complessivo dello stile di vita.

Anonimo ha detto...

piu che altro sembri un barbone...
poi ognuno con i suoi punti di vista..

Anonimo ha detto...

Ciao!beh, hai le idee alquanto confuse sull'inquinamento da autovetture, dovresti sapere che l'inquinamento fuori controllo è dovuto alle polveri, il famoso PM10 (PM05,PM01)!
il particolato (le polveri)sono emesse SOLO dai motori Diesel, Euro 1,2,3,4, tutti se senza filtro; il motore a benzina (anche euro Zero) NON EMETTE PARTICOLATO! assurdo triplicare i bolli, le vecchie Euro Zero sono possedute da anziani e persone che usano quotidianamente altri mezzi!
bisogna bloccare i Diesel (Auto, Furgoni, SUV)espostare le tasse sui carburanti in base alla cilindrata e grandezza, così chi più usa l'auto più paga!solo così si useranno i mezzi pubblici e la bici!
Assurdo vessare i cittadini iù poveri!
Saluti

ING Bianchi

Anonimo ha detto...

Ciao!
sono d'accordo con il precedente post...io uso la bici per andare alla stazione FS, il treno per andare a lavoro e l'auto rimane buona buona in garage...tutti i giorni lavorativi, ora dicono che inquino!Assurdo!
e quelli col SUV da 2 tonnellate 3000 cc Diesel liberi di scorrazzare!
lo lasciano acceso anche per andare al bar!
avete visto che fumate fanno in accelerazione????????????????
Vanno banditi dalle città!

Francesco

Anonimo ha detto...

te fai presto a di' si raddoppia
qua si triplica la'..
io che devo fare 10km al giorno
per andare in ufficio per giunta
in campagna dovrei pagare il doppio
di bollo o spendere 10.000 euro (stipendio ANNUALE)per comprarmi la macchina nuova??

pedala vai.. e' meglio..

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, sono d'accordo, io faccio 5 km al giorno per andare al lavoro, con una vespa euro 0 ci impiego 5 minuti, con l'auto euro 2 ci impiego 45 minuti...!!!!Il comune di Napoli mi ha detto che preferisce 45 minuti di auto +ttosto che 5 di vespa....Piste ciclabili??ma di dove sei?? Qui a Napoli non ne esistono, neanche 10 cm... La magior parte delle volte le strade sono distrutte e ti ricordo che esistono città che come Napoli sono fatte solo di salite e di diescese...neanche gli olimpionici si allenerebero a napoli, troppo smog ed immondizia.P.S. la bici te la rubano in max un mese.

Anonimo ha detto...

A mio parere una cosa utile sarebbe obbligare le case automobilistiche a
1- vendere auto ALMENO della generzione successiva a quella in vigore (ovvero almeno euro5 e per i diesel antiparticolato obbligatorio).

2- per QUALUNQUE modello presentare OBBLIGATORIAMENTE almeno una versione a bassissimo impatto ambietale, ovvero bastato su metano/gpl/eletricità, ad un prezzo in linea con gli altre verisoni.
(l'eventuale prezzo superiore viene spiattellato sulle altre versioni che sono più inquinanti)

Insomma la gente deve essere sensibilizzata, ma poi deve anche avere la possibilità di apllicarla.
La maggior parte delle persone "sensibili" che poi possono anche esserlo è perchè i problemi di soldi non ce li hanno (come hanno fatto notare nei post sopra).. quindi però facciamo loro il cayenne metano, magari lo comprano per fare i fighi.. la panda non la comprano di certo.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.