venerdì 18 gennaio 2008

Interim di Prodi: Mastella deve tornare. MA ANCHE NO!



"La scelta di caricarmi personalmente e in una prospettiva limitata nel tempo di questa responsabilita' è e vuole dichiaratamente essere il segnale di un' attesa. L'attesa che dalla magistratura possa, nei tempi più rapidi possibili, giungere un chiarimento forte che consenta al senatore Mastella di riprendere con ritrovata e piena autorita' il suo posto di ministro della Giustizia".

Romano Prodi nel suo intervento di ieri alla Camera

IO LO VOGLIO IN GALERA MASTELLA ALTRO CHE CHIARIMENTO E NUOVAMENTE MINISTRO DELLA GIUSTIZIA!

Vi lascio con l'unico piccolo barlume di speranza del nostro parlamento in tema di Giustizia:

20 commenti:

Sara ha detto...

Io penso che Mastella ha fatto bene a dimettersi, visto che non c'era ministro della giustizia peggiore di lui... E Prodi sarebbe ora che cominciasse a comportarsi da vero capo del governo, piuttosto che dire cose che lo allontanano sempre di più dai consensi dei suoi elettori.
Mettere Mastella alla giustizia è stato un enorme errore, l'ho pensato sin dall'inizio, soprattutto perché il governo aveva un ministro perfetto per quel ruolo: Di Pietro!

Alessandro ha detto...

E' inutile, siamo alle solite.
Uno pseudo ministro, da 30 anni in Parlamento, che ha firmato una legge vergogna come l'indulto, mettendo in pericolo la vita di migliaia o milioni di persone in tutta Italia, che riceve applausi da tutto il Parlamento (di condannati) quando attacca la magistratura (tranne pochissimi), e che quindi non si vergogna di quello che ha fatto.
E questo personaggio dovrebbe tornare a fare il Ministro??? Ma finiamola!!!

Alessio, sono assolutamente d'accordo con te... Mastella deve andare in galera, altro che Ministro!!! E ora che finalmente ce ne siamo liberati, lasciamolo pure a farsi stringere le mani a Ceppaloni!
Senza parlare poi, di ciò che avrebbe fatto la moglie, altro membro della casta...

Alla giustizia mettiamoci Di Pietro, lui si che saprebbe fare il suo lavoro...

SolarTime - Il Blog di Alessandro

Lloyd ha detto...

completamente d'accordo con te alessio!!

Andrew ha detto...

Tra ladri ci si intende...
Mastella non deve ritornare

www.diegogarciablog.blogspot.com

Ciao Alessio

davideb ha detto...

Ciao alessio,
ti ho linkato nel mio ultimo articolo, visto che l'ho fatto un po simile al tuo...

http://www.crystalstreet.altervista.org/files/0959dfe36b79119603131eb6b64c0327-37.html

Comunque dietro c'è tutto un progettino nwo...

Anonimo ha detto...

E intanto sono state archiviate le accuse penali contro il blog mastellatiodio.
Mi sa che l'oroscopo di Mastella quest'anno non è tanto buono. hi hi hihihi

dario -admin- ha detto...

di pietro è l'unico onesto la in mezzo, il suo dovrebbe essere il primo partito in italia

Anonimo ha detto...

mi raccomando... alle prossime votazioni, votate il centrosinistra..
ed ecco i risultati!

il nominato all'elimiazione della prossima settimana è.....Pecoranio Scanio!!!

Nicola Andrucci ha detto...

mi auguro vivamente che Mastella non torni, ma temo che lo rivedremo presto, molto presto... troppo presto!

Manu ha detto...

neanche Mussolini si "addossò" il ministero della giustizia!
Prodi credo di fare in tosto ma non lo sa che ormai il Paese non aspetta altro che cada!
Siamo veramente allo sbando ragazzi.

Aladar ha detto...

Dove sono tutti quei paladini della giustizia che facevano prendere aria alla bocca sbraitando contro Berlusoni?
Dormono? O fanno FINTA DI NIENTE?
Due anni di centrosinistra e abbiamo avuto indulto, incidenti sul lavoro, crescita dei prezzi, 3ministri direttamente provenienti dal Bilderberg (piu' Draghi e Veltroni), cosa aggiungere?
Che schifo, che vergogna. Ragazzi, smettiamola di ragionare con le categorie mentali destra/sinistra, buono/cattivo, e cominciamo noi a cambiare le cose, prima nel nostro piccolo, poi man mano sempre piu' in grande.

nuovamusica ha detto...

Ha fatto bene Mastella a dimettersi, almeno lui ha avuto il coraggio di farlo a differenza di altri. Tu dici: lo voglio in galera. Beh, per me una persona è colpevole dopo una sentenza. E non a priori. Mastella non mi è mai andato giù, ma aspetto a colpevolizzarlo. Saranno i giudici a stabilirlo.

manfredi salemme ha detto...

scusa se non vado sull'argomento, ma ho una urgenza... sai dirmi se esiste un programma affidabile per poter permettere ai visitatori di un blog di poter leggere il contenuto nella loro lingua? Praticamente un traduttore simultaneo, con le bandierine delle nazioni?

Grazie

gianluca ha detto...

ciao, bel post, è incredibile... un ministro indagato, anche se non ha fatto nulla si deve dimmete e poi dimostrare la sua innocenza (come fece Di Pietro) e la moglie di Mastella che non si è dimessa?...
cmq, ti volevo dire che se ti può interessare ho pubblicato un post di mio padre su tangentopoli avvenuta e quella che forse avverrà! ciao

Anonimo ha detto...

Alessio, scappa finché sei in tempo

copia_e_incolla ha detto...

Il quadro politico italiano, malato da decenni ha raggiunto uno stadio metastatico disperato, è in agonia.
L'associazione a delinquere trasversale lo ha trasformato in un centro di affari ,corruzione, clientela, connivenze, lo ha disossato dal suo interno, con un cinico stillicidio , giorno dopo giorno, senza pietà.
Tutti hanno partecipato al banchetto , coprendo diligentemente, ogni aspetto della vita sociale ed ogni lembo del nostro povero paese.
Noi, con la nostra scarsa cultura, con il nostro scarso senso civico, con la nostra pigrizia, con la nostra partigianeria, con il nostro egoismo, con il nostro senso di ballatoio abbiamo avallato.

nuovamusica ha detto...

Perfettamente d'accordo con copia_e_incolla.

Nicola Andrucci ha detto...

Sandra Mastella, moglie del Guardasigilli, è stata arrestata per tentata concussione, Mastella (Clemente) indagato pure lui per concorso in concussione assieme al consuocero Camileri, ai danni di Bassolino (un altro di quelli buoni...); assieme a loro altri politici.
Una parola sola si sarebbe dovuta levare dalla politica italiana: VERGOGNA!!!
Questa parola si è levata, ma nei confronti dei Giudici, sotto attacco del Parlamento a tempo di record, per questo provvedimento. La verità è che i nostri Parlamentari sanno che in tanti di loro potrebbero finire in galera allora, per prevenire, accusano e attaccano.
L'Associazione Nazionale Magistrati respinge la condanna del Parlamento. La condanna del Parlamento??? Chiamate l'ONU, poiché i nostri Parlamentari non conoscono la democrazia!!!
Franceschini, numero 2 del PD, quel partito che sta cercando di fondare un secondo polo di centrodestra, ha dichiarato: "Rispettiamo anche questa volta l'azione della magistratura la sua autonomia anche quando tempi e modi di alcune azioni fanno riflettere e mettono dubbi".
Toh, sono quasi le stesse dichiarazioni di Berlusconi. Allora perché votare PD quando si può votare l'originale? Fossi il Cavaliere chiederei i diritti a Franceschini.
Ognuno ha diritto a votare chi vuole e io non sono qui a dire cosa, chi e come; personalmente so per chi NON votare anche se, francamente, fatico a trovare per chi potrei votare (ma ciò non è importante né interessante ai fini di questo discorso).
Nel 2006 si chiese la discontinuità da una certa politica, ma ciò non è avvenuto. Sulla Giustizia siamo rimasti come eravamo prima, chi all'epoca contestava le leggi sulla Giustizia, alla ricerca di voti a questo punto lo possiamo dire, fingeva. Quella legislazione è rimasta tale e quale anzi, è peggiorata, grazie all'indulto.
I nostri Parlamentari, da destra a sinistra, continuano a volere godere di una immunità (non quella Parlamentare, ma quella ombra che aleggia su di loro da sempre) che gli permetta di fare ciò che vogliono senza essere giudicati. Sono cose che non succedono in nessun altro paese civile, sono fatti da regimi sudamericani, da centro-africa. Succede da noi e oramai non ce ne meravigliamo più.
Faccio un breve accenno, a me caro: a tutt'oggi, non c'è un solo politico uno in Italia, che sia in galera per mafia. La mafia è colpa solo degli italiani, i nostri politici non c'entrano, non sono mai stati collusi con la criminalità organizzata. Falcone, Borsellino, Caselli, con le loro indagini hanno dimostrato tutt'altro, ma i tempi in Italia forse, ancora non sono maturi.
Eh si, ci vorrebbe proprio una bella Rivoluzione Culturale, un cambiamento totale nella società italiana.

Nicola Andrucci ha detto...

Mastella ha appena comunicato di avere abbandonato il Centro Sinistra. Un'ottima notizia per l'Unione che è meglio non abbia al suo interno figuri come l'ex Ministro della Giustizia. Persa la poltrona ora Mastella fa il pippio e dice: "il pallone è il mio e io non gioco più".
Mastella è un po' il simbolo della Casta, di quella Casta politica che non accetta le inchieste, che vuole mantenere i suoi privilegi, il suo potere. Ho già scritto tanto su Mastella e credo che parlare di lui sia solo tempo perso. Non per la sua decisione di abbandonare il Centro Sinistra (scelta legittima), ma per tutto il male che ha fatto all'Italia, in primis con l'Indulto. Peccato che la moglie, se sarà condannata, non ne potrà usufruire.
Mastella dice che vuole le elezioni, e che elezioni siano, così finalmente potremo toglierlo definitivamente dal panorama politico italiano.
Un uccellino mi dice che Mastella si presenterà alle prossime elezioni con il Centro Destra. Staremo a vedere....

Ps. le dichiarazioni di Bagnasco contro l'Italia, sono arrivate proprio puntuali e in sintonia con le dimissioni di Mastella. Sarà stato un caso, o era tutto architettato, visto la presenza di Mastella domenica a San Pietro?

axel ha detto...

Quelli che ti sorpassano da destra e ridono strafottenti.Quelli che la politica è un mestiere.quelli del mercato per i profitti.quelli che un immigrato è sicuramnete un delinquente.Quelli che la mafia non esiste.Quelli che il mio campanile è più alto del tuo.quelli che tanto son tutti uguali.quelli che amano tanto la famigliada farsene ogni tanto una nuova.quelli col SUV per pèotare il bambino all'asilo.Quelli che devastano allegramente l'ambiente.quelli che sfasciano gli stadi sotto croci runiche.Quelli che...
sono troppi,qualcuno mera anche tra noi: impossibile farcela.

Comunque grazie, Romano.Hai fatto tutto il possibile!

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.