martedì 29 gennaio 2008

Il gradimento delle coalizioni e Catania in ginocchio


Guardate il grafico sopra, durante il precedente governo Berlusconi il gradimento del suo operato era assolutamente identico a quello avuto dal governo Prodi, praticamente è una dimostrazione che in Italia i nostri politici sono degli incapaci, e pensare che attualmente la maggior parte degli italiani o quasi affermano che Berlusconi è il meno peggio e che risolleverà l'Italia da questo baratro...mi sa che esse hanno proprio la memoria corta.

Ci vuole qualcosa di nuovo, di questo passo si continuerà a scavare sempre più in basso.

Il mio comune di residenza, è amministrato da Forza Italia, il sindaco è Umberto Scapagnini medico personale di Berlusconi, grazie ad un' amministrazione scandalosa, Catania, adesso è piena di debiti, pensate che interi quartieri da oltre tre mesi sono senza illuminazione perchè il comune non paga l'Enel, a Catania attualmente ci sono tantissimi lavoro in corso, in quasi tutte le piazze stanno costruendo parcheggi per lucrare sulle automobili ed incentivarne l'uso privando i cittadini di salute e bellissimi spazi verdi. La famosa Villa Bellini centro verde e vitale della città è chiusa per lavori da quest' estate, la fine di essi sono previsti per il 15 ottobre 2008 ma dato che non rispettano mai i tempi e chissà quando la riavremo!
Per non parlare delle fontane, quelle nella centralissima piazza Stesicoro dove andavo puntualmente a bere sono state fatte fuori (una l'hanno proprio tolta mentre dall'altra attualmente non esce più acqua!), assieme alla fontana presente fuori la stazione e tante altre.

Insomma mi ritrovo in una città veramente devastata, con le strade piene di buche (qui ne trovate oltre 100), senza illuminazione di notte (anche la piazza dove si raduna la critical mass non è illuminata quindi dobbiamo portarci le torce ai raduni!), con molte belle piazze distrutte per far spazio a parcheggi che aumenteranno il numero di auto presenti in città, senza la Villa Bellini, con meno fontane, piena di cantieri, d'immondizia (raccolta differenziata praticamente inesistente), con il punteruolo rosso che purtroppo sta uccidendo le migliaia di palme presenti in città e con una criminalità in aumento esponenziale (ricordo che è passato quasi un anno dalla morte di Raciti...), un vero schifo!!!

Qui sotto potete vedere uno screeshoot di una zona centrale di Catania, è veramente impressionante la superficie occupata dalle automobili:


Ah si dimenticavo, dopo le numerose pressioni dei cittadini, l'amministrazione aveva promesso che alla fine del 2007 Catania avrebbe avuto la sua PRIMA pista ciclabile (ad aprile ero andato all'inaugurazione dei lavori), bene, pochi giorni fa, visto che siamo nel 2008 che ho scattato alcune foto per mostrarvela:

Bella eh? Più o meno questa foto rispecchia la condizione dell'intera città.

Forse l'assiduo commentatore del mio blog che dice sempre "Alessio scappa finché sei in tempo" ha proprio ragione...

P.S. Non so ancora chi voterò alle prossime elezioni (qui si vota anche per la regione e per la provincia), ma di certo mai un partito o una coalizione dove il leader o candidato premier è Berlusconi.

18 commenti:

Alessio ha detto...

Grazie marcouk76

Gaetano ha detto...

Ottimo post, uno simile l'ho pubblicato ieri sul mio blog

Pensieri, parole, opere e DIMISSIONI

e uno più datato, ma sulle disastrose condizioni di Catania:

Catania del 2007

Andrew ha detto...

Ciao Alessio, ti faccio i complimenti per questo post molto interessante

www.diegogarciablog.blogspot.com

Artemisia ha detto...

Alessio, tieni duro. Tu e i siciliani come te avete tutta la nostra solidarieta'. Non rassegnatevi!
Intanto hai fatto bene a mostrare la realta' della tua citta' con questo post.
Bravo!

gianluca ha detto...

pensavo fosse più bella la tua città!

Anto e Umbe ha detto...

catania è bella....ha un gran potenziale.
peccato che anni di questa interminabile amministrazione berlusconi\scapagnini l'hanno resa la Città italiana meno vivibile 2006...
si spendono soldi che non ci sono, e poi ci troviamo senza luce per le strade...strade per modo di dire! ogni giorno cè da fare lo slalom tra le buche...o meglio, lo slalom si fa per rimanere su quei pochi centimetri di asfalto integro...è un vero schifo....e io amo catania eh!

Andrew ha detto...

Catania è una bella città invece, purtroppo come ogni città ci sono problemi

www.diegogarciablog.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Arrivo da te grazie ad "ARTEMISIA",che mi ha segnalato il tuo blog.Vedo che sei un ragazzo impegnato,che ha a cuore la propria città.Conosco poco Catania,ma quel poco che ho visto mi ha conquistata,mentre ho visitato bene le coste e le bellissime città del sud-ovest.E' tanta l'amarezza di sapere la Sicilia così ferita.
Artemisia ha ragione,solo i giovani
del tuo stampo possono cambiare il futuro,quindi:resistere resistere resistere.

Cristiana

http://dicolamia.typepad.com

bahrabba ha detto...

A titolo informativo... considerando i pro e i contro... sei fiero di essere catanese?

bahrabba.wordpress.com

simone ha detto...

Berlusconi ha diviso in due
l' Italia.
C' é una parte del Paese che lo ama, un' altra che lo disprezza, ritenendolo la causa di tutti i mali.
I problemi della tua città sono simili a quelli vissuti da altri Comuni del Paese, in particolare del Sud.
Napoli é sommersa dai rifiuti, eppure é amministrata dalla sinistra.
Non può essere sempre una questione di Berlusconi e imputare tutte le colpe possibili a Forza Italia é una semplificazione che fa comodo ma impedisce di comprendere, per poi risolvere, la complessità dei problemi che affliggono il Paese.
E' una incapacità bipartisan quella che ha attanaglia il Paese, rendendolo ridicolo agli occhi del mondo.

simone
ilcomunicatore

Alessio ha detto...

Beh certo Simone hai ragione come ho detto all'inizio del post praticamente tutti i politici attuali sono un disastro, da destra a sinistra. Catania comunque sta per arrivare verso un baratro con tutti i debiti che sta accumulando (alcune voci dicono quasi un miliardo di euro!), alcuni dicono che Scapagnini si stia per dimettere per evitare che il comune fallisca quando lui è in carica ed al tempo stesso poter essere eletto parlamentare nazionale viste le imminenti elezioni. Staremo a vedere

simone ha detto...

Bene allora..tienici aggiornati!
Complimenti, bel blog.

Un saluto

Finazio ha detto...

E' quantomeno paradossale che una città bella come la tua si sia ulteriormente ammalata pur avendo un sindaco medico. E' nelle persone come te che Catania deve far affidamento per risollevarsi. In bocca al lupo.

Anonimo ha detto...

Caro Alessio,grazie per la pronta risposta.Sto cercando di fare ,con l'aiuto di un amico(io sono una frana,tecnologicamente parlando) un BLOGROLL,proprio come quello che hai tu. Appena lo realizzerò,sarò ben lieta di linkarti fra i miei "simili".
Cristiana


http://dicolamia.typepad.com

Bianco ha detto...

Beh...non mi hai certo fatto venire voglia di vedere Catania!
Il quadro è decisamente disastroso ma finchè in Italia saremo governati da politici corrotti e delinquenti e finchè i cittadini non avranno un reale potere decisionale non vedo grandi soluzioni.
Comunque fai un salto sul mio blog, c'è un articolo sulle ciclabili che può interessarti.
Andrea
www.biancomoja.spaces.live.com

Anonimo ha detto...

Sicuramente questa ammimistrazione comunale è devastante (ma non darei tante colpe al sindaco, ma piuttosto a chi comanda veramene sopra di lui, lombardo) però non ti credere che nelle altre città si stia tanto meglio. certo ci sono amministrazione buone, penso padova , torino, ma altre anche peggio di quelle di ct , tipo genova (ad es. passata di recente da metà a ultima in classifca quanto a sicurezza). e i problemi di raccolta differenziata, parcheggi etc.sono raramente affrontati(a differenza di quando si devono asseganre cariche in ospedali o altre amm. pubbliche)..in italia i problemi delle grandi città rimangono sempre li stessi, chi più chi meno. e catania rimane sempre bellisima

C_e_I ha detto...

Alessio, ha ragione.
Catania potrebbe essere una bellissima città. Attualmente è sicuramente la peggiore d'Italia e non solo, e questo è dovuto soprattutto al lassismo berlusconiano che ha imperato in questi anni e che ha portato al dissesto economico.
Il lungo mare di Catania per esempio è a mio avviso uno dei più belli del mondo, con la lava che incontrato il mare si è solidificata in mille forme e anfratti, se non fosse del tutto abbandonato, oltraggiato e per nulla volorizzato. Per adesso sono le onde di spazzatura a ricoprire gli scogli.

nuovamusica ha detto...

Io vivo a Catania. E' vero che ultimamente la situazione non è buona e che il Comune ha fatto diverse scelte sbagliate. Ma su certe cose non sono d'accordo con quello che scrivi nel post. Innanzitutto la raccolta differenziata. Non è affatto vero che questa sia praticamente inesistente. I cassonetti appositi ci sono; soprattutto carta e plastica ce ne sono moltissimi, quelli del vetro meno ma si trovano facilmente. Io faccio la raccolta differenziata abitualmente, a casa ho i vari sacchetti per i diversi rifiuti. Su questo fronte non posso affatto lamentarmi. Non dell'amministrazione almeno. Ma dei cittadini, che invece continuano a farne poca di raccolta differenziata.
Per la sporcizia in città il Comune ha le sue colpe, ma le colpe le hanno anche i catanesi che sporcano la città come se niente fosse, si lamentano sempre ma solo a parole. Se tutti cominciassero a chiamare il Comune ogni volta che la loro zona è sporca, e se si mettessero in testa di usare i cestini, la città cambierebbe davvero.
Veniamo alle auto. Tutti quei parcheggi non piacciono neanche a me. Ritengo che ci si possa tranquillamente muovere in città senza la macchina, io mi sposto sempre a piedi o con i mezzi pubblici (autobus e metropolitana). Certo gli autobus a volte ci mettono un'eternità, ma la colpa non è solo dell'AMT. Catania è piena di auto posteggiate ovunque (in divieto), corsie riservate regolarmente invase. In queste condizioni un autobus ci mette tantissimo a fare un giro completo del suo percorso. Inoltre i parcheggi scambiatori alle porte della città non vengono praticamente usati dai cittadini. I catanesi devono mettersi in testa che non ci si può riversare tutti dentro la città con l'auto e che quando la si usa si devono rispettare le regole.
Non si può dare la colpa per tutto alle amministrazioni, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e fare anche noi la nostra parte.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.