mercoledì 23 gennaio 2008

Salvatore Cuffaro, dimettiti!



E' stata creata una petizione:

Alla Presidenza Regione Sicilia

Con questa petizione i siciliani dimostrano il proprio disappunto in relazione alle mancate dimissioni del Governatore della Sicilia Salvatore Cuffaro, in seguito alla recente condanna di primo grado. In uno stato democratico e legale, è inamissibile pensare che alla guida di un'intera regione ci sia qualcuno condannato a 5 anni di reclusione e per di più con l'inibizione dai pubblici uffici. Inoltre la situazione risulta essere ancor più grottesca in relazione alle motivazioni della condanna.

Spett.le Governatore i sottoscritti Le chiedono Gentilmente di presentare Le proprie dimissioni.

Datemi una mano anche voi a cacciare quest' uomo condannato a 5 anni dalla presidenza della mia regione. Grazie.

La petizione potete firmarla cliccando qua.

In alto potete vedere un video del mitico Marco Travaglio che parla di Mastella, Provenzano, Previti, Andreotti, Cuffaro ed in generale dei potenti che hanno problemi con la giustizia.

Aggiornamento 18.27: anche Beppe Grillo, oggi, ha parlato di Cuffaro.

P.S. Domani secondo voi il governo cade?

21 commenti:

Miky ha detto...

La lotta sarà al senato...

Comunque se cade o no, non vedo cosa cambi! se l'alternativa è Berlusconi o Veltroni con questa legge elettorale... io non so se andrò a votare :(
che tristezza

marcouk76 ha detto...

Boh secondo me i siciliani si meritano il governatore che hanno... Non e` una questione di razzismo, direi la stessa cosa se capitasse nella mia regione (Emilia Romagna), ma se fra Cuffaro e Rita Borsellino hanno scelto il primo, che se lo tengano. Mica li ha costretti nessuno ad eleggerlo.

brian ha detto...

ho firmato senza dubbio la petizione..è inammissibile una cosa del genere...

PS. Qui c'è una petizione contro l'utilizzo dell'usa e getta,dagli un'occhiata e magari linkala.
http://www.petitiononline.com/plastici/petition.html

Gianca ha detto...

fondamentalemnte quoto marcouk76

Kostia ha detto...

Ha ha ha!
Caro Alessio,
Te si messo pezo de mì!

Tien bota!

Artemisia ha detto...

Ho firmato. C'e' in giro un'altra petizione che chiede le dimissioni di Cuffaro ma e' promossa dai giovani di AN e francamente non vedo come possano chiedere le dimissioni di un governatore che hanno contribuito ad eleggere...

gianluca ha detto...

spero che cada... ne ho parlato sul blog! ciao

Alberto ha detto...

Ho firmato. Speriamo di arrivare a una bella cifra. Anche se per far dimettere Cuffaro ci vuol ben altro. Ciao.

disordinementale ha detto...

1) Secondo me cadrà
2) firmo la petizione
3) @marcouk76: non ne hanno colpa i siciliani, non sempre si ha quello che ci si merita. Soprattutto non è colpa loro se lo hanno votato (sbagliando)
4: @Brian: interessante, ho firmato. Occorrerebbe dargli più visibilità.

Nicola Andrucci ha detto...

Cuffaro condannato a 5 anni per favoreggiamento, si è detto soddisfatto. E cosa vuoi che sia un favoreggiamento? Non è stata riconosciuta l'aggravante di favoreggiamento a Cosa Nostra.
Le preghiere di Cuffaro non sono bastate, la condanna è arrivata, ma Cuffaro è felice, si sfrega le mani... Ecco, una cosa così può succedere solo in questa italia...
Cuffaro è stato interdetto dai pubblici uffici, ma resterà Presidente della Regione Siciliana. Un'altra cosa che può succedere solo in italia...
Cuffaro, condannato e felice, esce dal Tribunale quasi trionfante. In italia infatti, i precedenti penali fanno curriculum...

PARADOSSALE ha detto...

spero per voi che cada.
la petizione non credo avrà un grande effetto, comunque è una lodevole iniziativa.
il fatto che è stato eletto ben sapendo chi erà.
bisogna cambiare la mentalità della gente

brian ha detto...

@ disordinementale:
si, è interessante. Ki l'ha fatta non se ne sta interessando proprio.
Per me invece è una cosa molto buona e da promuovere. E' la seconda volta che la propongo ad Alessio ma ancora non mi risponde.
L'ho proposta anche a Grillo ma ancora nessuna risposta...
Spero possa portare a qualcosa..

LaCapa ha detto...

Ovviamente ho firmato.
Il Governo spero che non cada, non tanto perchè sono contenta del suo operato [chi può esserlo?], quanto perchè penso che sia sempre meglio il male minore, quando c'è un'alternativa a dir poco distruttiva. E sappiamo tutti che, se si andasse al voto, il nostro nuovo presidente del Consiglio sarebbe lo psiconano, alias Silviuccio Berlusconi.
Sinceramente, farei volentieri a meno di lui.
Comunque, se si tornasse alle urne, io voterei.
Ah, in riferimento al commento di Marcouk76: no, non ci meritiamo quello che abbiamo. Probabilmente ci meritiamo di peggio. E, considerando che quello che abbiamo è Cuffaro, immagina l'alta opinione che ho dei miei conterranei.

Anonimo ha detto...

io, personalmente, non vedo nessuno a parte cuffaro a governare la regione siciliana.
a meno che non si parli di Musumeci.

della borsellino.. non voglio esprimere giudizi e pregiudizi!

Anonimo ha detto...

Scusa se sono noioso ma devo ripetermi.

Alessio, scappa finché sei in tempo.

Nicola Andrucci ha detto...

sentito come Casini ha difeso l'amichetto Cuffaro l'altra sera a Ballarò?!?

Anonimo ha detto...

Posso firmare anche io che non sono siciliana ma veneta? per solidarietà..arianna

Alessio ha detto...

Mi sa di no anche se è un peccato

Anonimo ha detto...

No, non cade, mancano ancora 277 gg alla pensione. Vedi final countdown b.grillo

Blo ha detto...

Purtroppo Cuffaro è il presidente che rappresenta al meglio la Sicilia e i siciliani (per lo meno, una robusta maggioranza).

Quindi godiamocelo!

Anonimo ha detto...

Contratto con gli italiani



Tra Silvio Berlusconi,
nato a Milano il 29 settembre 1936, leader di Forza Italia e della Casa delle Libertà, che agisce in pieno accordo con tutti gli alleati della coalizione,

e i cittadini italiani
si conviene e si stipula quanto segue.



Silvio Berlusconi, nel caso di una vittoria elettorale della Casa delle Libertà, si impegna, in qualità di Presidente del Consiglio, a realizzare nei cinque anni di governo i seguenti obiettivi:

1. Abbattimento della pressione fiscale
· con l'esenzione totale dei redditi fino a 22 milioni di lire annui;
· con la riduzione al 23 per cento dell'aliquota per i redditi fino a 200 milioni
· con la riduzione al 33 per cento dell'aliquota per i redditi sopre i 200 milioni
· con l'abolizione della tassa di successione e della tassa sulle donazioni.

2. Attuazione del "Piano per la difesa dei cittadini e la prevenzione dei crimini" che prevede tra l'altro l'introduzione dell'istituto del "poliziotto o carabiniere o vigile di quartiere" nelle città, con il risultato di una forte riduzione del numero di reati rispetto agli attuali 3 milioni.

3. Innalzamento delle pensioni minime ad almeno 1 milione di lire al mese.

4. Dimezzamento dell'attuale tasso di disoccupazione con la creazione di almeno 1 milione e mezzo di nuovi posti di lavoro.

5. Apertura dei cantieri per almeno il 40 per cento degli investimenti previsti dal "Piano decennale per le Grandi Opere" considerate di emergenza e comprendente strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, reti idriche e opere idro-geologiche per la difesa dalle alluvioni.

Nel caso in cui al termine dei cinque anni di governo almeno 4 su 5 di questi traguardi non fossero raggiunti, Silvio Berlusconi si impegna formalmente a non ripresentare la propria candidatura alle successive elezioni politiche.







Il contratto sarà reso valido e operativo il 13 maggio 2001 con il voto degli elettori italiani.

Il Blog è senza pubblicità.
Se hai il piacere di offrirmi qualcosa, puoi fare una piccola donazione. Grazie.